Blog: http://Orpheus.ilcannocchiale.it

Presi con le mani nel vasetto della marmellata!


Oggi il
Giornale ha pubblicato la mailing list dei magi­strati, cioè il sistema di posta elettronica dove le toghe si scambiano pareri e concorda­no iniziative al riparo da orec­chie indiscrete. Quello che viene portato alla luce è sconcertante. Dal­lo scambio di email emerge non soltanto un clima d’odio con­tro la maggioran­za politica, il Parla­mento, le toghe più moderate. Ci sono infatti le pro­ve che alcuni ma­­gistrati hanno nel mirino Silvio Ber­l­usconi come per­sona, a prescindere da ipotesi di reato. Questi signori fanno politica, vogliono interferire sul potere legislativo, e per di più in orario di ufficio, come si evince dalle stampate dei mes­saggi che si scambiano.
Aggiungo che è un comportamento da golpisti che non sanno nemmeno dove stà di casa la Democrazia.
E che fa l'Anm non s'indigna e indaga su questi magistrati che disonorano l'intera categoria e mettono a rischio la stabilità del Paese, no, se la prende con il Giornale.
Definendo le notizie riportate dal Giornale una
"gravissima violazione della legge sulla riservatezza delle comunicazioni che si iscrive in una campagna di aggressione e di delegittimazione della magistratura da tempo avviata da quel quotidiano".
Sbaglio o il Dottor Palamara non si è mai scagliato con tale veemenza contro le intercettazioni publicate a man bassa e uscite "miracolosamente" dalla Procure, così come atti istruttori che dovrebbero essere SEGRETATI.
Al punto che gli avvisi di garanzia li danno i giornali ancor prima delle autorità, preposte a ciò.
Questa è la giustizia italiana! E non si capisce che cosa stiamo aspettando per fare una riforma seria, che riconduca alle loro mansioni e al loro posto i magistrati.
Orpheus

Pubblicato il 9/3/2011 alle 18.47 nella rubrica Giustizia indecente.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web