Blog: http://Orpheus.ilcannocchiale.it

Porci senza ali domani in scena


Squillino le trombe e trombino le squillo! Domani grande spettacolo lor signori, della sinistra moralista ad un tanto al chilo, impegnata a scartamento ridotto, indignata a senso unico e manco alternato. Domani manifestazione per la "dignità" della donna minacciata dall'Impero Arcoriano della Lussuria a pagamento, contro il corruttore e unico  fruitore del sesso a pagamento d'Italia, nonchè dittatore, mafioso, evasore, nano, imbonitore, prestigiatore, venditore di tappeti e chi più ne ha più ne metta, Silvio Berlusconi, colui che è "colpevole" unicamente d'intralciare fin dal 1994 i sogni di potere della sinistra italiana.
La solita farsa ipocrita portata avanti da ex-sessantottini favorevoli al sesso libero, alle coppie aperte, ai transex, ai gay, all'amore di gruppo, alla droga a gogò, quelli che una volta si fregiavano del titolo di "progressisti" e che in questo caso vestono i panni dei puritani d'antan.
Indignati per "mignottopoli" loro che le mignotte vere e proprie le hanno portate in Parlamento, certo come "provocazione", ma loro "provocano" bene e razzolano male.
Fa venire la nausea questo rigurgito gigantesco del più fetido bigottismo, quello ipocrita di chi in gioventù ne ha fatte di tutti i colori e adesso sale sul pulpito a parlare di "dignità" della donna.
Esempi di morigeratezza e serietà che a 15 anni già calcavano il palcoscenico e riscaldavano il letto di chi le aveva "lanciate" o che sono andate avanti a "tette e culo" in bella mostra.
Le ambre, le isabelle e company, novelle e improvvisate castigatrici di costumi e di "scostumate" che a vederle parlare di dignità della donna, fa venire il latte alle ginocchia anche ad una giraffa.
E poi le intellettualoidi quelle che amano i peni circoncisi, e i "porci con le ali", quelle che mettono in copertina culi in minigonna, senza nemmeno la testa (tanto i lettori dell'Unità manco ce l'hanno), perchè in questo caso l'uso del culo di una donna é "pertinente". Chissà l'avesse fatto Il Giornale, cosa avrebbe detto "sconcita cocorita"!!!
Domani andrà in piazza chi la dignità della donna la usa come carta igienica, salvo quando la può impiegare come manganello contro Berlusconi. Perchè va anche aggiunto, che questi paladini della "dignità" sono anche quelli che scendono nei fiumi a favore del burqini, che definiscono il velo integrale un simbolo di cultura dell'islam, l'infibulazione accettabile basta che non sia "cruenta".
Ecco, credo proprio che questa gente abbia un'idea confusa, ma molto confusa sulla Dignità della Donna.
Personalmente la mia dignità non viene lesa, da quattro escort che si prostiuiscono per fare la bella vita, è il mestiere più antico del mondo, puttane e puttanieri, sono speculari e hanno la stessa moralità, ma mi sento profondamente offesa da chi strumentalizza questo tema delicato che include anche i maltrattamenti e le violazioni dei diritti basilari, che ledono realmente e gravemente la Dignità di noi Donne.
Orpheus


Pubblicato il 12/2/2011 alle 19.4 nella rubrica l'Asinistra.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web