Blog: http://Orpheus.ilcannocchiale.it

La sconfitta dei Pirla



Non so se quella di Berlusconi sarà una vittoria di Pirro, i fatti ce lo diranno, ma di sicuro oggi al Parlamento, è andata in scena la sconfitta dei Pirla, capitanati da un GianFuffa sull'orlo di una crisi di nervi.
Non gli resta che piangere "sul latte versato", e se GF avesse un briciolo di coscienza e onore si dimetterebbe e si ritirerebbe con la sua "signora" nell'attico di Montecarlo, "ospite" del cognatino.
Ma notoriamente dalle parti del FLI "coscienza e onore" latitano e quindi, GF ci ha già fatto sapere che quella di Berlusconi è stata una vittoria "numerica ma non politica", la sua è stata una "SCONFITTA NUMERICA E POLITICA".
D'altronde è risaputo, i traditori sono in vendita e chi più offre se li accaparra.
Forse non ha tenuto conto di questo, quando ha fondato il FLI con parlamentari eletti con i voti del centro-destra, per poi iniziare, la sua battaglia personale contro il Governo, tradendo le promesse elettorali, il programma e gli elettori.
Dimenticando che i "cambi di casacca" sono vecchia e abusata pratica della politica italiana in quanto i parlamentari non hanno vincolo di mandato.
Doppia figura di palta, quindi. Fallito anche come traditore e rimasto con il cerino in mano!
Adesso i fare futuristi stanno tutti a dire che un voto in più o in meno non cambia nulla. E invece questi tre voti in più, cambiano molto, hanno distrutto il loro bel programmino di un "governo tecnico, di responsabilità, di larghe intese", insomma, il ribaltone che avevano in mente per prendersi il potere, bypassando il voto elettorale (che li vedrebbe sconfitti).Ormai l'unica soluzione sono le urne, un Governo con dentro i finiani non può funzionare.
Orpheus

Pubblicato il 14/12/2010 alle 18.10 nella rubrica PDL.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web