Blog: http://Orpheus.ilcannocchiale.it

E hanno il coraggio di chiamarli "studenti"





Vigliacchi, vigliacchi, vigliacchi.
Vandali, delinquenti, feccia che non ha diritto di vivere ed esistere in una società civile.
Li chiamano "studenti"nquesti teppisti violenti e indottrinati e se va bene "fatti" come pere cotte.
Quando MAI, una manifestazione del centro-destra si è tramutata in quest'orgia di violenza e vandalismo?
Questa è la "nuova generazione politica" tanto cara a Bertinotti, branchi di "bestie" il cui unico scopo nella vita è menare e devastare, in gruppo, con il viso coperto, in modo da non rischiare nulla. Vigliacchi, oltre che delinquenti.
Figli di papà che giocano a fare i "rivoluzionari"  e se la prendono, in branco, con un poveraccio che per poco più di mille euro al mese, deve affrontare questa feccia e proteggere le proprietà e l'integrità fisica dei cittadini onesti.
Questa marmaglia ha messo a ferro e fuoco il centro di Roma, aizzati da politici senza un briciolo di amor patrio e di coscienza.
Prese di mira e bruciate diverse auto parcheggiate, la centralissima via del Corso devastata, sassaiole contro le forze dell'ordine, tre blindati della GdF dati alle fiamme, 40 feriti.
Ed è iniziato il coro dell'indignazione a comando, ma poi, nulla sarà fatto, per impedire il ripetersi di questi vergognosi episodi d'intollerabile violenza.
Repulisti, rastrellamento e chiusura dei centri sociali senza se e senza ma, e il centro-destra deve darsi una mossa, perchè noi elettori siamo stanchi di "chiacchiere e distintivi".
Orpheus

Pubblicato il 14/12/2010 alle 17.43 nella rubrica cronaca.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web