Blog: http://Orpheus.ilcannocchiale.it

Roghi veri di Cristiani e roghi annunciati di corani


Il mondo è sotto choc, l'indignazione gronda a fiumi e riempie paginate di giornali, l'empio Terry Jones, pastore misconosciuto e decisamente "furbetto", ha annunciato che brucerà una copia del corano, come protesta, per l'indecente intenzione di erigere una moschea (con il beneplacito di Barack El-Obamah) accanto al luogo dove tremila persone, sono state arse vive dal fanatismo islamista.
Una copia del corano, pagine e pagine delle regole dettate da Maometto, ma scherziamo!!!
Quale onta, quale sfregio insopportabile per l'umanità e per il "grande" popolo islamico, che ha già iniziato (come per le vignette danesi) i roghi in piazza delle bandiere Usa e forse a farsi saltare in aria in alberghi europei.
Nel punjab otto essere umani, fra cui UN BAMBINO DI SETTE anni sono stati bruciati VIVI (altri 20 sono stati feriti e 50 case si sono trasformate in cenere). La loro colpa? Essere CRISTIANI, mica si limitano a bruciare LIBRI da quelle parti, preferiscono i roghi di carne umana, per dimostrare il loro "dissenso" sulla presenza dei cristiani!
Almeno 3000 musulmani, dopo essere stati aizzati dalle autorità religiose del luogo, si sono diretti a Gojra e lì, hanno cominciato a sparare all’impazzata, dopo  hanno usato un particolare combustibile, difficile da spegnere e hanno dato il via ai "festeggiamenti" in onore di Allah.
 Secondo testimoni, lo stesso combustibile è stato usato nel villaggio di Shanti Nagar, bruciato nel febbraio 1997;  nella distruzione del villaggio di Sangla Hill (2005); nell’incendio delle 50 case dei cristiani e delle due chiese la sera del 30 luglio a Koriyan, vicino a Gojra.
Mai e sottolineo mai queste notizie hanno avuto il ben che minimo risalto, mai e sottolineo mai il rogo di esseri umani, ha SMOSSO le coscienze delle solite anime belle occidentali.
Ricordo io i nomi, di alcuni questi martiri dell'estremismo islamico e DEL SILENZIO  del mondo, compreso quello dei grassi e imbelli (nonchè imbecilli) prelati in Vaticano.
Hamed Masih, 50 anni; Asia Bibi, 20; Asifa Bibi, 19; Imamia Bibi, 22; Musa 7; Akhlas Masih, 40; Parveen, 50 anni.
La loro vita vale meno del presunto rogo di un libro. Così stiamo messi, e ha ragione Obama non siamo NOI, in guerra con l'islam, é il contrario. Quando ce ne accorgeremo sarà troppo tardi.
Orpheus




Pubblicato il 11/9/2010 alle 11.50 nella rubrica Islam.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web