Blog: http://Orpheus.ilcannocchiale.it

L'assoluzione di Tartaglia é una disfatta per la sinistra


Premetto che se da un punto di vista giuridico, la sentenza di assoluzione di Tartaglia dall'aver provocato lesioni personali al Premier, è ineccepibile, da punto di vista socio-politico è una disfatta su tutti i fronti.
In primis lo è per la sinistra, che colpevole di demonizzare l'avversario politico, fino all'estreme conseguenze viste, trova sempre una sponda nei magistrati, che “giustificano” qualsiasi azione, anche la più violenta. Ergo Berlusconi, non dice frottole, e non è malato di vittimismo, quando fa certe sparate sulla magistratura. Un risultato politico decisamente penalizzante per la sinistra. E non certo glorificante per la già mal vista giustizia italiana.
Questo arriva alla "massa", non certo addentro, agli escamotage legali, che permettono queste “ingiustizie”, cioè ai colpevoli di farla totalmente franca, con la momentanea "incapacità d'intendere e di volere". Come se si potesse “momentaneamente” essere pazzi, ferire gravemente una persona e poi tornare tranquillamente alla normalità, metter su famiglia e frequentare il bar sotto casa, senza provocare un'istintiva diffidenza.
E così anche Tartaglia rimarrà bollato per tutta la vita, come persona, quanto meno gravemente instabile e pericolosa (avendo ferito Berlusconi, e non il vicino di casa). Ergo chi lo frequenterà avrà sempre il volto sanguinante del Premier davanti agli occhi e il fatto che Tartaglia era "fuori di testa", quando ha commesso il reato.
Infine, offrirà ai violenti della sinistra, che sono tanti e motivati da anni di feroci campagne d’odio, la certezza di farla franca, nel caso volessero passare dagli insulti alle vie di fatto,  quindi, Berlusconi, è ancor più in pericolo di prima. Non potrà scendere fra la sua gente, perchè parte dell’elettorato della sinistra, lo IMPEDISCE e chi, come me sta dalla parte opposta (ma anche gli indecisi e i moderati), vive e vivrà questa situazione come un ignobile sopruso, un attacco alla democrazia. Tutta acqua al mulino del PdL.
Orpheus

Pubblicato il 1/7/2010 alle 11.33 nella rubrica PDL.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web