Blog: http://Orpheus.ilcannocchiale.it

23 giugno: la giornata dell'orgoglio pedofilo e della vergogna globale


Come ogni anno denuncio questa turpe celebrazione, che si svolge il 23 Giugno, e che è dedicata all'orgoglio pedofilo.

Sono dieci anni che si celebra la "Giornata dell'orgoglio pedofilo" che ha per simbolo delle candeline azzurre. Questa aberrazione che dovrebbe far gridare allo scandalo, quegli stessi media (che giustamente) mettono al rogo la Chiesa, cade invece nella più totale indifferenza, a parte poche voci isolate e inascoltate.
Condivido le parole della Santanchè: “È vero che è difficile contrastare il fenomeno perché è frammentario e trova modi sempre nuovi per esprimersi. Io però credo ci sia anche poca attenzione. Occorre invece indignarsi, impedire che si possa parlare addirittura di “orgoglio” pedofilo. La pedofilia è soltanto una vergogna”.
Che ci sia "poca attenzione" a riguardo è un eufemismo, la verità é che della pedofilia si parla solo, quando si tratta di preti pedofili. Il resto 99% dei pedofili viene IGNORATO. E' questo il cancro che impedisce una vera lotta all pedofilia.
Grazie alle denunce fatte contro i suddetti preti, la pedofilia nell'ambito ecclesiastico è perseguita e si tenta di sanare la situazione.
Ma nelle scuole? Nelle famiglie? Nei paesi dove i bambini vengono venduti come carne da macello?
I pedofili non si trovano solo nell'oratorio o in sagrestia, si trovano ovunque e sono tanto TRONFI e sicuri di passarla liscia, che si permettono anche una giornata per celebrare il loro "orgoglio".
"La politica da sola non può bastare: davanti alla pedofilia è l’intera società che deve ribellarsi”così dice la Santanchè che lamenta, anche la mancanza di iniziative e "l’indifferenza di tutti gli organismi internazionali nonostante i ripetuti appelli all’Onu".
E io lamento l'ipocrisia del mondo dell'informazione, che NON apre mai il vaso di Pandora della pedofilia, ma si limita a sfruttarla in versione anticlericale.
Chi tace e non s'indigna è colpevole quanto chi violenta un bambino di pochi anni.
Orpheus

Pubblicato il 25/6/2010 alle 18.32 nella rubrica Nessuno tocchi i bambini.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web