Blog: http://Orpheus.ilcannocchiale.it

Hush...Hush...in Marocco si espellono cristiani ma nessuno dice nulla


Il Marocco non é il Pakistan e nemmeno l'Iran eppure nel mese di marzo 2010 sono stati
espulsi decine di cristiani.
Prima arrestati e poi espulsi
a causa della “lotta che le autorità marocchine mettono in atto contro i tentativi di diffusione del credo evangelico, destinato a scuotere la fede dei musulmani”, riferisce l'agenzia ufficiale Maghreb Arab Press.
E quali sarebbero questi "tentativi" di diffusione del credo evangelico? Semplicemente quello che i missionari fanno in tutti i paesi del mondo, dove c'è povertà: "
Qui lavoriamo con i poveri come cristiani; tutti ci identificano come cristiani, conoscono il nostro lavoro – ha dichiarato monsignor Agrelo – Credo che lo rispettino molto, e questo è il nostro modo di evangelizzare”.
“La nostra responsabilità è aiutare i nostri fratelli cristiani a incontrare i loro fratelli musulmani, imparando a conoscerli, rispettarli e amarli, senza alcun desiderio di proselitismo. Il nostro unico obiettivo è partecipare alla costruzione di un Marocco in cui i musulmani, gli ebrei e i cristiani siano felici di condividere la responsabilità di edificare un Paese in cui si possano vivere giustizia, pace e riconciliazione”. L'obiettivo dei musulmani invece, è non contaminare il proprio status di "unti di Allah" con gli infedeli. Lo dimostrano ovunque.
Detto questo
della libertà religiosa negata ai cristiani in Marocco (ma ovunque nel mondo islamico) non importa un fico secco a nessuno.
L'Europa si é messa il burqa e manco si sogna di protestare davanti ad una simile violazione dei diritti umani. Là nasci musulmano e tale devi restare, fino alla morte, i convertiti devono nascondersi e i credenti e rappresentati di altri religioni sono mal tollerati, quando non perseguitati.
Questo é l'islam, Bellezza e chiudere gli occhi davanti a questa realtà, trasformerà i nostri Paesi, in stati a maggioranza musulmana, con tutto quel che ne consegue, sui diritti VIOLATI e NEGATI di donne e omosessuali e gravi limitazioni alle libertà individuali, compresa quella di religione.
Orpheus

Pubblicato il 23/5/2010 alle 11.41 nella rubrica Islam.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web