Blog: http://Orpheus.ilcannocchiale.it

La sinistra "au caviar" che ride sulla morte


Se questa vignetta fosse firmata Forattini e pubblicata dal Gionale invece che da Staino e dall'Unità, avremmo indignazione a fiumi e accuse di becero cinismo a gogò.
Ma si sa alla sinistra "au caviar" tutto é permesso, cinismo e insulti compresi,  ed anche ridere su una simile tragedia.
Lo squallido è che questa vignetta non fa nemmeno ridere.
Perchè nessuna persona con un po' di sensibilità e coscienza riuscirebbe a ridere sulla morte di 96 persone.
Ha detto bene Gasparri: "
La vignetta, se così si può definire, pubblicata a pagina tre dell' Unità di oggi rappresenta una vergognosa offesa alle vittime della tragedia aerea che ha decimato il vertice della Polonia. Pur di augurare la morte a Berlusconi e al governo italiano, il giornale della De Gregorio ha toccato punte di aberrazione indefinibili. Il cinismo e l'odio spinti alle estreme conseguenze, oltretutto a spese dei cittadini. L'Unità si vergogni per quanto pubblicato, soprattutto con la Polonia. Le tragedie vanno rispettate. Non usate per le campagne di odio condotte da gente priva ormai del lume della ragione. Pubblicare infamie simili è infatti segno di follia".

Non é segno di follia, ma di arroganza e cinismo. Sono convinti di essere al di sopra di tutti e di tutto, delle legge, del buon senso e anche dell'humana pietas che in questi casi é di rigore. Se fossi Staino diventerei rosso...ma di vergogna. E invece di chiedere scusa, replica con la solita arroganza. Loro non sbagliano mai.
Orpheus

Pubblicato il 11/4/2010 alle 19.28 nella rubrica INFORMAZIONE SCORRETTA.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web