Blog: http://Orpheus.ilcannocchiale.it

Il Fuksas furioso: insulti a Bertolaso e ceffoni ad signore con il figlio in braccio


La malattia della sinistra radical-chic é l'arroganza, ce l'ha nel Dna, si sente moralmente e intellettualmente superiore, ed  invece è volgare, violenta e indecente.  E' la sinistra dei Luttazzi, Santoro, Travaglio, Vauro, e Fuksas é il degno rappresentante di questa accozzaglia di "personaggi tristi" intrisi di un razzismo e di un odio verso gli altri, che fa accapponare la pelle.
Questo é quanto accaduto.
Fuksas si trovava in un noto ristorante romano, è entrato Guido Bertolaso, (e sta' caccola umana) ha inveito contro il capo della Protezione Civile,  ad alta voce e in modo volgare: "Dove deve sedere quel ladro, pezzo di m*****a".... a questo punto un cliente con il figlio in braccio,ha chiesto PER CORTESIA a Fuksas di moderare i temini in presenza di bambini. Da qui é partita la rissa, Fuksas, l'eccelso, ha dato un ceffone al signore di cui sopra ed ha tirato una formaggera, condendo il tutto con insulti anche ai camerieri. E' intervenuta la polizia, che ha messo tutto a verbale. Il locale si é svuotato.
Naturalmente l'eccelso si è guardato bene dallo scusarsi.
In tutto questo Bertolaso non solo non ha risposto agli insulti e le parolacce di Fuksas, ma si é scusato per quello che era successo. La differenza fra un cafone rifatto, nonchè pallone gonfiato e una persona intelligente, capace, educata e rispettosa di chi lavora, mi sembra evidente per chiunque.
Che devo dire se questa e la "mejo" italia, sono felice ed orgogliosa di appartenere all'Italia di Bertolaso e di Berlusconi.
Orpheus

Pubblicato il 30/3/2010 alle 18.20 nella rubrica Sinistra indegna.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web