Blog: http://Orpheus.ilcannocchiale.it

I furbetti dell'elezioni: Assessore di Vendola assegna borse di studio e chiede il voto


Non so cosa altro tireranno fuori per vincere queste elezioni...forse i carrarmati. Sono così "democratici" e "onesti".

“Gentile amica, gentile amico, ho il piacere di comunicarti che la tua domanda di accesso ai finanziamenti regionali per il dottorato di ricerca è stata accolta”.
Comincia così la lettera che l’assessore regionale pugliese al Lavoro, Michele Losappio, ha inviato agli “assegnatari di borse di studio” della Regione e di cui il Velino è venuto in possesso.
“L’Assessorato alla formazione professionale e chi lo dirige – prosegue la nota di Losappio – mantiene così il suo impegno verso i dottori di ricerca della Puglia e le loro famiglie” di “farsi carico del costo del dottorato nelle modalità indicate dal bando e portando a compimento una scelta, voluta dal presidente Vendola e dal sottoscritto, che vuole dedicare attenzione e investimenti finanziari verso le nuove generazioni e la loro qualificazione professionale post laurea”. Una “attenzione” che – annuncia l’assessore, candidato al consiglio regionale nella lista Sinistra ecologia e libertà – sarà estesa “anche ai dottorati del XXV ciclo”.
La nota, inviata dall’indirizzo “segreteria.lavoro@regione.puglia.it”, si conclude così: “Spero che l’apprezzerai insieme alla nostra determinazione a portarla a termine e che ci consentirai di continuare in questa azione dandoci fiducia e consenso nell’ormai prossimo appuntamento di fine marzo che chiama tutti i pugliesi alle proprie responsabilità”.
Un chiaro appello al voto, insomma. È per questo che i parlamentari pugliesi del Popolo della libertà, Francesco Amoruso, Luigi d’Ambrosio Lettieri, Antonio Distaso, Simeone di Cagno Abbrescia, Salvatore Mazzaracchio, Francesco Paolo Sisto, si recheranno domani negli uffici della Procura di Bari per depositare “una denuncia in cui si ipotizzano i reati di peculato, abuso d’ufficio e voto di scambio nei confronti dei firmatari” della lettera. “Vista la gravità dell’episodio – dicono – chiederemo al procuratore della Repubblica interventi urgenti tesi al ripristino della legalità nella campagna elettorale”.

Una nota personale su Vendola agli inizi della sua "gloriosa" carriera in una discussa intervista rilasciata a Repubblica, nel 1985,  l'allora 26enne neoeletto membro della Federazione giovanile comunista (Fgci) propugnò "il diritto dei bambini ad avere una loro sessualità, ad avere rapporti tra loro e con gli adulti".  I rapporti sessuali di bambini con adulti, a casa mia si chiamano IMMONDI atti pedofili.
Secondo l'assioma che vede Berlusconi mafioso per quello che ha detto di Mangano, Vendola che cos'é, per aver propugnato il sesso fra bambini e adulti?
Orpheus
PS E l'inchiesta che ha azzerato la sua giunta? Come poteva lui NON sapere....ah, già solo Berlusconi "non può non sapere"...

Pubblicato il 17/3/2010 alle 18.47 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web