Blog: http://Orpheus.ilcannocchiale.it

Shirin Neshat: i leader occidentali aiutino il regista jafar Panahi









E' in Italia la coraggiosa artista iraniana Shirin Neshat, in esilio a New York da quando aveva 17 anni, vincitrice del Leone alla regia alla scorsa Mostra di Venezia per il film " Donne senza uomini".
Shirin, come altri artisti iraniani si batte contro il regime sanguinario di Ahmadinejad e denuncia la terribile situazione in Iran: "
La gente è terrorizzata per quello che sta accadendo e il peggio deve ancora venire. Per fortuna, moglie e figli di Jafar Panahi (il regista recentemente arrestato n.di r), con altre 14 persone che erano a cena con lui, sono state rilasciate. Ma il governo ha dato ancora un volta un suo messaggio chiaro agli artisti: non protestare e stare calmi".
Poco può fare il popolo iraniano contro la feroce repressione interna, per questo motivo la Neshat rivolge un appello "
ai leader dei Paesi occidentali, a Berlusconi, Sarkozy e Hillary Clinton che, con il loro potere diplomatico, potrebbero ottenere qualcosa per fare pressione sul governo iraniano e liberare il regista Panahi".
Mi unisco nel mio piccolo alla lotta per i diritti umani in Iran, dando voce a questa bella, brava e coraggiosa artista.
Orpheus


Pubblicato il 7/3/2010 alle 21.5 nella rubrica Diritti Umani.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web