Blog: http://Orpheus.ilcannocchiale.it

E' ufficiale, Tartaglia a Silvio gli spaccò la faccia


E' ufficiale, l'attacco di Massimo Tartaglia a Silvio Berlusconi a colpi di statuetta è reale, c'è stato, non è stato simulato.  Sembra incredibile, ma la parte lesa ha dovuto sottoporsi a una perizia, della procura di Milano,  i periti sono due luminari milanesi indipendenti di Chirurgia Plastica e di Medicina legale, scelti e incaricati da un magistrato mastino come Spataro, mai tenero con il Centrodestra e con Berlusconi.

I due periti hanno sottoposto a visita medica accurata il premier e hanno certificato, con perizia giurata, che la sera del 13 dicembre scorso il premier  ha subito: "Un taglio al labbro di un centimetro e mezzo, la rottura di tre denti (uno per contraccolpo) e la frattura alla mascella della spina nasale anteriore". ??E ancora: "Una ipostesia (deficit di flessibilità) al nervo infraorbitario", quello che passa tra occhio e denti. Un colpo al viso micidiale insomma.

Il tutto cade a fagiolo per sbugiardare i soliti sciacalli dell’ IdV, che con tanto di video hanno  avanzato la teoria dell'attentato simulato.

Tutto questo mentre all’aggressore viene permesso di farla franca.

Ma i pagliacci sopra menzionati non sono stati gli unici a dare uno spettacolo pietoso in questa circostanza, anche il Pd gli è andato dietro, accusando la “vittima”  di aver “provocato” l’aggressore.

Quello che è successo a Berlusconi dopo l’aggressione è vergognoso, ma ancor più tragico e preoccupante è il “vuoto” d un’opposizione senza idee, programmi, unità di vedute e di intenti, che trova nella demonizzazione dell’avversario politico, la sola ragione d’esistere.

Da notare come i giornali abbiano sorvolato sulla notizia della perizia, mentre hanno dato fiato alle trombe sulle ipotesi di complotto dei soliti ciarlatani. Per la serie "l'informazione é in mano a Berlusconi"

Orpheus

Pubblicato il 9/2/2010 alle 23.24 nella rubrica Berlusconi persecuzioni sinistre.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web