Blog: http://Orpheus.ilcannocchiale.it

A' ca nisciuno è fisso: basta chiacchiere sulla sentenza di Strasburgo


Dopo la sentenza della Corte di Strasburgo che impone all'Italia di togliere i crocifissi dalle aule scolastiche, abbiamo assistito ad una sollevazione generale d'indignazione dai toni infuocati da parte di politici del PdL con richieste di ricorso e annunci perentori sui "crocifissi che resteranno ugualmente al loro posto" in sfida alla Corte Europea.

E bravi i nostri politici sanno che tanta indignazione se la possono permettere, senza grosse conseguenze almeno per adesso.
La Corte dei diritti umani di Strasburgo é infatti un' istituzione del Consiglio europeo che non rappresenta i 27 stati membri dell'Unione, ma i 47 Stati che hanno aderito, dagli Urali all’Atlantico ivi inclusa la Turchia, l'Ucraina, la Georgia ecc..
NON essendo un’emanazione del parlamento europeo le sue sentenze possono essere ricusate o ignorate perchè non immediatamente vincolanti.
Ben altra musica sarà,  quando e se il caso approdasse alla Corte di Giustizia di Lussemburgo, diretta emanazione del Parlamento europeo, in tal caso non ci sarà trippa per i gatti e ribalta per gli show dei politici nostrani, perchè le sue sentenze sono esecutive immeditamente.
Questo perchè 23 dei 27 paesi che hanno ratificato il trattato di Lisbona hanno accettato che la carta dei diritti fondamentali e la giurisprudenza relativa prevalgano sulle proprie leggi.
Fra i 23 paesi é inclusa l'Italia, che ha ratificato il trattato di Lisbona per via parlamentare senza discussioni e riflessioni (e soprattutto senza informare l'opinione pubblica) accettando che la carta dei diritti fondamentali e la giurisprudenza relativa prevalessero sulle nostre leggi.
I quattro paesi che più avvedutamente hanno scelto di NON far prevalere la carta dei diritti fondamentali sulle loro leggi interne, sono: Repubblica Ceca, Polonia, Irlanda e Inghilterra.
Cosa che avremmo DOVUTO fare anche noi, vero Ministro La Russa e compagni che adesso vi stracciate le vesti di dosso???

La situazione é SERIA, almeno risparmiateci le sceneggiate napoletane e datevi da fare per ridare la sovranità nazionale al Parlamento votato dai cittadini italiani.
E' ben poco piacevole sapere che la nostra storia, la nostra cultura, le nostre tradizioni sono in mano ad una Corte europea succube della mentalità laicista, relativista e nichilista.
Orpheus
PS. Sulla sinistra c'è poco da dire, avendo già deciso da quel dì di svendere la nostra identità nazionale per il loro orticello politico.


Pubblicato il 5/11/2009 alle 22.13 nella rubrica Etica e religione.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web