Blog: http://Orpheus.ilcannocchiale.it

La sinistra predica bene "marrazzola" male


La vicenda Marrazzo, é esplicativa del modo becero di far politica della sinistra, che predica bene "marrazzola" male.

Ormai, come mostrano i verbali degli interrogatori delle "mele marce" e di Marrazzo non c'è più nessuno spazio per dichiarazione di bufale o proclami vittimistici.
Solo poche settimane fa il lapiDario Franceschini dichiarava, a proposito di Berlusconi: "Chi ha un ruolo pubblico deve trasmettere dei messaggi, ed in questo caso sono stati negativi" per Marrazzo invece é scoppiata la gara alla solidarietà. Un po' come nel caso Boffo. Loro sono sempre vittime, Berlusconi al contrario é sempre colpevole.
E "Repubica" nessuna domanda a Marrazzo?
Come può accadere, i paladini del privato-che-non può-essere-privato-se-riguarda-un-personaggio-pubblico, i caballeros del gossip pruriginoso e scatenato, che per mesi hanno mostrato immagini di feste di compleanno (ricamandoci su), bagni di palazzo di Grazioli, ospiti nudi accanto a piscine private, come mai tacciono? E si, che di carne al fuoco ce n'è molta, tanto da poter allestire un banchetto mediatico di grande interesse (a chi interessano queste cose, ergo i moralisti un tanto al chilo di sinistra, impegnati da mesi a dar del porco depravato al Presidente del Consiglio).

Chessò potrebbero chiedere al governatore del Lazio come mai ha detto di non aver pagato i quattro carabinieri arresati. Eppure, agli atti del fascicolo risulta che dalla matrice del blocchetto dell’esponente del Pd siano stati staccati tre assegni per un totale di 20.000 euro.
Oppure perchè non ha sporto denuncia nonostante fosse vittima di estorsione.
O ancora come mai la sua tessera stampa con su scritto Piero Marrazzo fosse accanto ad una dose di polvere bianca che c'é da scommetterci non fosse farina...
Di discrepanze su quanto Marrazzo ha dichiarato in tv e quanto emerge dai verbali, ce ne sono ancora...
Quindi fiato alle trombe delle "reprimende" morali, cari sinistri o altrimenti fate la figura dei soliti IPOCRITI. Mi aspetto che Franceschini ribadisca quanto detto per Berlusconi e anche Di Pietro, invece di esprimere solidarietà a Marrazzo per la "grave intimidazione subita" , dichiari che "
le vicende private di persone pubbliche e delle istituzioni hanno un impatto etico e morale sui cittadini".
Altrimenti sono solo quaqquaraqua che predicano bene marrazolano male!
Personalmente ritengo che al Governatore del Lazio bisognerebbe chiedere conto dei danni arrecati alla Sanità laziale e non della frequentazione di ...Natalie, sempre che la "farina" non fosse coca.
Orpheus


Pubblicato il 24/10/2009 alle 11.49 nella rubrica Sinistra indegna.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web