Blog: http://Orpheus.ilcannocchiale.it

Morto e sepolto il Pd rinasce la PEGGIOR SINISTRA d’Europa


Franceschini dice del Premier che è “un ominicchio, (meglio che essere  quaquaraqua come i leader di sinistra). E apro una parentesi, loro possono OFFENDERE LA QUARTA CARICA  DELLO STATO, tutti i giorni e a qualsiasi ora, hanno il diritto all’offesa conferitogli dalla loro “etica” stalinista, che malgrado le giravolte politiche, li guida come un faro nella notte, se qualcuno del centrodestra risponde a tono, si aprono le cataratte dell’indignazione a comando e a senso unico. Chiusa parentesi.
Il suo programma nel caso fosse rinominato segretario dei Partito Defunto, a parte le “fuffole”  sul Pd “che trasmette forza, che trasmette energia” dare addosso a Berlusconi, facendo a gara con “quell’alta espressione dello scibile umano" che va sotto il nome di Antonio Di Pietro.
Altro giro altro regalo, cosa propone il “ricco” piatto per la segreteria del PD, adesso?
Un vecchio comunista area PCI-Ds uomo ombra dell’altro comunista più letale d’Italia: Massimo D’Alema.
Programma di Bersani, TORNARE INDIETRO, (d'altronde quando mai i comunisti sono andati avanti?) ossia ricostituire il caravanserraglio Prodi che ha vinto per 24.000 voti (arrivati guarda caso dalla Campania di Bassolino, dopo un “provvidenziale” black out). Tutti a bordo rifondaroli, verdi, sinistre e libertà, Luxurie e Carusi,  Bonino e Binetti,  con UNICO PROGRAMMA  dar l’assalto alla diligenza, magari sempre con un aiutino “provvidenziale”. Questo è l’unico programma che hanno, prendersi il potere, sapendo che non potranno governare con un’alleanza che mette insieme cavoli e capre, diavolo e acquasanta, a pagare, come recentemente, sarà il Paese. Magari riusciranno a mettere a segno il colpaccio dei voti agli stranieri, perché non si sa mai, che la Campania, faccia il miracolo, di liberarsi di Bassolino.
Io sono basita e non capisco come si possa votare per questi due: date la segreteria a Ignazio Marino, a Debora Serracchiani, a Topo Giogio o a Qui, Quo, Qua (a ridatece Veltroni, piuttosto) ma non a questi due, che non hanno idee, non hanno proposte e non hanno programmi, rappresentanti dell'immobilismo assoluto, del vecchio che soffoca il nuovo, della politica dei "boiardi di stato",  di un passato che alla sinistra ha portato solo disgregazione e cali di consenso e al Paese, solo tasse, leggi inique e guai.
Orpheus

Pubblicato il 11/10/2009 alle 15.55 nella rubrica l'Asinistra.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web