Blog: http://Orpheus.ilcannocchiale.it

L'Appello di Di Pietro che farà ridere gli inglesi ma insulta il Governo e il Colle


Di Pietro ha fatto il suo compitino in un inglese poco meno che scolastico e vagamente "maccheronico", ma che riesce nel suo intento:  denigrare UN GOVERNO DEMOCRATICAMENTE ELETTO, con il rischio dittatura,  eventualità che già fa ridere gli italiani, figuriamoci gli stranieri che lo leggono in un SIMILE inglese!
Grazie Dottor Di Pietro ma non poteva almeno assumere un madrelingua per "sputtanare" il suo Paese?
Per lanciare questa panzana stratosferica s'è comprato una pagina sull'edizione europea del New York Times, dove campeggia una sua foto a tutta pagina e l'appello alla comunità internazionale che deve far pressione per "garantire che i principi democratici della libertà e dell'indipendenza sanciti dalla Carta Costituzionale vengano rispettati, in modo da evitare che la nostra democrazia in Italia sia trasformata de facto in una dittatura". A causare l'allarme per la democrazia, secondo Di Pietro, il varo del Lodo Alfano, la legge che concede l'immunità alle quattro più alte cariche dello Stato.
Poi ci domandiamo come mai all'estero ci considerano buffoni, rissosi, caciaroni, ignoranti e irrimediabilmente "kitsch"? Basta solo una cialtronata come questa per assicurarci anni di insulti.
Non solo, cosa ne ha fatto Di Pietro dell'invito di abbassare i toni del Presidente?
E Napolitano non ha proprio nulla da dire su un parlamentare che "sputtana" all'estero, ANCHE LUI, colpevole di NON aver OSTEGGIATO il Lodo Alfano e di NON GARANTIRE, quindi i principi della libertà e dell'indipendenza sanciti dalla nostra Costituzione di cui il Presidente della Repubblica é il GARANTE.
Perchè Napolitano é "complice" del Governo nel suo disegno di instaurare una dittatura, anche se Di Pietro NON lo dice a chiare lettere, al punto che lui Di Pietro  deve chiedere L'INTERVENTO DELLA COMUNITA' INTERNAZIONALE, scavalcando il Presidente Napolitano.
E l'opposizione che fa dorme? Lascia che Di Pietro INSULTI  l'Italia, il Governo e il Quirinale?
Tutti zitti, davanti a questo ex-PM che non conosce nemmeno l'ABC del rispetto istituzionale e della fedeltà al proprio PAESE, i cui interessi DEVONO VENIRE PRIMA, dei propri interessi di bottega.
Io trovo che ciò che ha fatto Di Pietro é gravissimo, spero di non essere la sola a pensarlo.
Orpheus


Pubblicato il 9/7/2009 alle 12.44 nella rubrica INFORMAZIONE SCORRETTA.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web