Blog: http://Orpheus.ilcannocchiale.it

E’ iniziato il declino del centro-destra: parola di Franceschini


Archiviata la batosta di due settimane fa, di cui faccio un breve sunto: di cinquanta province, la sinistra ne aveva mantenute solo quattordici; il centrodestra è salito da 9 a quota 26 (alle quali vanno aggiunte quelle del ballottaggio). In Abruzzo, Campania e Lombardia la maggior parte dei ribaltoni sono stati a favore dei partiti del centrodestra. Il centrosinistra ha retto abbastanza bene nelle roccheforti di Emilia e Toscana. A Napoli una è stata una sconfitta largamente annunciata”.  A  questi dati bisogna aggiungere 9 capoluoghi di Comune contro 5 rimasti al centrosinistra.  
Franceschini si dice felice d’aver “tenuto” in due regioni su 20 e che per il centro-destra è iniziato il declino (avercene di questi declini), lo dice con l’aria di uno a cui hanno appena schiacciato i gioielli di famiglia fra due mattoni.
Ma è felice ugualmente,  in un paese di ciechi anche un orbo è un re.
Provincia Belluno passato dal Pd al Pdl con Gian Paolo Bottacin 51,10
Provincia di Milano Guido Podestà 2788 / 2905 sezioni scrutinate
Provincia di Venezia Francesca Zaccariotto  52,12  730/862 sezioni scrutinate
Provincia Ascoli Piceno Piero Celani  192/216 sezioni scrutinate
Provincia di Savona  Angelo Vaccarezza 52,12
Provincia di Frosinone 51,66  367/496 sezioni scrutinate
Provincia di Crotone Stanislao Francesco Zurlo 52,62 171/206 sezioni scrutinate
Per i comuni gli spogli sono ancora un po’ indietro ma è avanti il cdx a Cremona,  Prato, Ascoli Piceno, Brindisi
C’è solo da aggiungere che questi dati devono essere valutati ricordando che rispetto al primo turno c’è stato  quasi ovunque un calo del 20/30% di affluenza alle urne e che Franceschini racconta sempre frottole al suo elettorato, anche se smentite da puri, semplici inequivocabili numeri, reperibili ovunque, anche sulla Repubblica delle Banane.
Orpheus

Pubblicato il 22/6/2009 alle 22.7 nella rubrica Elezioni.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web