Blog: http://Orpheus.ilcannocchiale.it

Fassino farebbe meglio a spiegare invece che protestare

 
Un paese molto strano il nostro.
Un politico della sinistra va in televisione e  sollecita la sua parte a tenersi pronta perchè "prevede" una caduta del Governo, e nessuno in casa Pd si scandalizza.
Nè si chiede dove il compagno abbia reperito l'informazione.
Non era nemmeno reduce da una seduta spiritica, dove ectoplasmi compiancenti danno sempre "dritte" interessanti ai politici di sinistra.
Va beh, che trattasi di D'Alema e non é troppo salutare fargli saltare la mosca al naso: vecchia scuola comunista non mente mai.
In compenso Piero Fassino trova inaccettabili le parole di Maroni, che si é preoccupato per la velata minaccia, contenuta nelle parole di D'Alema.
Maroni ha detto"È preoccupante il fatto che Massimo D’Alema parli di scosse dopo l’arresto di persone che volevano ricostruire le Brigate Rosse".
E a spiegato: "è uno che dice una cosa non perché gli passa per la testa in quel momento, ma perché di solito ha fondamento". Se si collegano dunque i termini usati dall’ex premier (scossa) e la ripresa dei fenomeni eversivi, il quadro che ne deriva non è tranquillizzante.
Anche perchè é in atto la ripresa di una attività eversiva vera e propria e sono appena stati arrestati cinque brigatisti che stavano per ricostruire la colonna romana delle Br .
E cosa sarebbe inaccettabile?
L'accostare le Br alla sinistra?
O la ripresa di questo fenomeno eversivo, di cui NON ho udito nessun commento di condanna provenire né da Fassino, né da altri del Pd.
E perchè mai inaccettabile, visto che sono state una realtà e lo sono tutt'ora legata a questa parte politica e che ogni giorno, compresi sabato e domenica, l'opposizione accomuna il centro-destra alla dittatura fascista, prospettando pericoli inimmaginabili per la democrazia e per la libertà,  quando gli unici e veri pericoli provengono dall' attitudine storicamente accertata della sinistra di prendersi il potere scavalcano il risultato elettorale.
Al di là delle polemiche rimane il fatto che le parole di D'Alema sono di una gravità assoluta in un paese che si proclama democratico e che le preoccupazioni di Maroni sono più che giustificate.
Orpheus

Pubblicato il 16/6/2009 alle 21.41 nella rubrica Sinistra indegna.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web