Blog: http://Orpheus.ilcannocchiale.it

Gheddafi dà una lezione allo psico-pagliaccio in cerca di visibilità


Immagine gentilmente fornita dal simpatico Berretto a Sonagli,  che per l'occasione ha ri trovato anche una gustosa fiaba di La Fontaine

Sarà anche un dittatore ma in questo specifico caso ha dato una lezione di CIVILTA’ allo psico-pagliaccio che ieri davanti alla Commissione affari costituzionali si è esibito nel suo solito show di becero populismo oltraggiando le Istituzioni, Presidente del Consiglio in primi, delegittimando il Parlamento e il Senato e insultando le donne parlamentari definendole “Zoccole”(che l’hanno querelato).
Ci scandalizzavano per Gheddafi al Senato? Ma dopo lo psico-pagliaccio ormai può ospitare chiunque, l’ha svilito, infamato e portato al suo livello di parolaio cialtrone e volgare.
Persino dal punto di vista del rispetto delle donne, ha dimostrato un triviale maschilismo, lasciato cadere nel vuoto, dalle solite finte femministe (del livello etico e intellettuale di Anna Paola Concia, deputata del Pd, e Donata Gottardi, parlamentare europea del Pd-Pse) che hanno denunciato Berlusconi per un gaffe inesistente, ma che in questo caso devono essere state afflitte da una momentanea sordità, come tutta la sinistra progressista e chic.
Di ben altro tenore le parole del dittatore libico nel corso dell’incontro con il ministro Carfagna: ''C'e' bisogno di una rivoluzione femminile mondiale costruita su una rivoluzione culturale''. ''Non dobbiamo sopraffare la donna, commettere ingiustizie contro di lei'', ha affermato il colonnello, aggiungendo che la donna ''deve avere gli stessi diritti dell'uomo''. ''Come ha detto il ministro Carfagna - ha aggiunto Gheddafi - senza la donna il mondo camminerebbe su una sola gamba, e invece deve camminare su due gambe per raggiungere i suoi obiettivi''. Il ministro infatti, ha sollecitato Gheddafi perchè si impegni a favore dei diritti delle donne in Africa.

Subito s’è scatenata la solita canea rossa chiedendo al Colonnello di cominciare dalla Libia e sarebbe anche giusto se non fosse che per tutte le altre teocrazie musulmane tace. E vergognosamente aggiungo.
Ma questo patto dà molto fastidio alla sinistra perchè impedisce l'approdo dei barconi, toglie alla sinistra l'arma del razzismo sui respingimenti e procura notevoli vantaggi economici all'Italia.
Orpheus 

Pubblicato il 12/6/2009 alle 18.25 nella rubrica l'Asinistra.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web