Blog: http://Orpheus.ilcannocchiale.it

La beffa dei diritti umani all'Onu: priorità i respingimenti, indifferenza per le impiccagioni in Iran

 
In due giorni in Iran sono state impiccate sei persone fra cui due minorenni e una donna e LAPIDATO un adultero.
Nonostante la moratoria entrata in vigore nel 2002, Teheran prosegue la sua politica del terrore e della più CRIMINALE violazione dei diritti umani.
Facendosi beffe dell'Onu e delle sue moratorie: marameo Ban Ki-moon, attaccati al tram che i tribunali iraniani continuano allegramente ad attaccare gente alle forche, nel più fragoroso silenzio internazionale di chi dovrebbe occuparsi di diritti umani (290 esecuzioni in 5 mesi).
E perché non dovrebbe farlo? L’Onu tace e fa la voce grossa SOLO con l’Italia dalla quale pretende che riammetta i clandestini respinti.
Roba da non credere!
C'è da sperare solo che il Governo non si faccia INTIMIDIRE da tanto ipocrita zelo a senso unico.
Domani in tanto, si voterà alla Camera sulle tre questioni di fiducia poste dal governo sul ddl sicurezza.
Già le sirene del buonismo d'accatto esercitano l'ugola per gridare al Governo "razzista e fascista", le prime pagine dei giornali parleranno di "leggi razziali" e "campi di concentramento", le solite pallide entità sinistre si stracceranno le vesti fino alle mutande per tanta inumana crudeltà.
Gli italiani ancora volta ringrazieranno la loro previdenza alle ultime elezioni nell'aver messo la croce sul simbolo giusto. E le previsioni parlano di trionfi della Lega.
Orpheus
Un consiglio a Berlusconi per l'Onu, faccia come Bush boicotti  il Consiglio dei Diritti Umani dell'Onu, fra gli stati membri figurano paesi di "grande" rispetto dei diritti umani come Cina, Cuba, Pakistan e Arabia Saudita, vorrà mica sedersi accanto a chi pratica torture ed esecuzioni di massa?

Pubblicato il 12/5/2009 alle 19.3 nella rubrica PDL.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web