Blog: http://Orpheus.ilcannocchiale.it

Sicurezza: il Pdl delude decadute ronde ed espulsioni

 
Io non me la prendo con l’opposizione, la loro logica del ‘tanto peggio, tanto meglio’ è risaputa da tempo, me la prendo con il Popolo della libertà, incapace, malgrado la larga maggioranza, a far passare le leggi da loro volute e scritte.
Quello che è successo oggi è vergognoso.
Grazie all’assoluta mancanza di responsabilità di un certo numero di nostri parlamentari, non è passata una norma essenziale per  garantire l’efficacia delle espulsioni (come fa notare il Capo della Polizia) e cioè l’articolo 5, che prevede la permanenza fino a 6 mesi per gli immigrati nei centri di identificazione ed espulsione. Si ritorna quindi a sessanta giorni, scaduti i quali, il clandestino sarà libero di andare in giro per l’Italia e se è il caso delinquere, ovviante con un bel foglio di via in tasca, che non vale nulla.
Maroni ci informa che entro metà maggio saranno liberati 1.360 clandestini, la maggior parte tunisini.
Esultano Soro del Pd e Casini dell’Udc, e scommetto, che se ci sarà un’impennata di crimini e stupri, gli stessi, indosseranno i panni della contrizione e parleranno di norme inefficaci del Governo. Sono nauseanti per come giocano con la vita delle persone. Dovrebbero stuprare le loro mogli e figlie, chissà allora se esulterebbero, davanti ad una simile bestialità, su un punto così delicato per la prevenzione dei crimini.

In Gran Bretagna i clandestini rinchiusi nei centri di permanenza temporanea rischiano di restarci per tutta la vita. Per la legge hanno commesso un reato, e la pena va dalla sanzione pecuniaria a 6 mesi di carcere. Di fatto, però, la pena può trasformarsi nel "carcere a vita" se le autorità, come spesso succede, non riescono a espellerli.
In Germania l'immigrazione illegale costituisce reato ed è punibile, oltre che con sanzioni pecuniarie, con la reclusione fino a 3 anni. I clandestini possono restare nei centri di accoglienza fino a un anno e mezzo.
In Francia il soggiorno illegale è reato ed è prevista, oltre alla sanzione amministrativa, la reclusione fino a un anno.
In Spagna nei quattro anni della prima legislatura Zapatero, i clandestini espulsi sono stati 370mila e la Francia ha espulso solo nel 2008 oltre 7mila cittadini romeni, per fare un paragone in Italia ne sono stati espulsi solo 40.
Mi domando quindi cos’ha da esultare l’opposizione, forse che avere le strade piene di spacciatori e ladri sia un merito, rispetto agli altri paesi europei, che invece li espellono?

E’ decaduta anche la norma sulle ronde considerata “inaccettabile” al pari del prolungamento a sei mesi nei Cie, dei clandestini. In effetti per chi spera nel caos avere dei cittadini che contribuiscono a tenere le strade pulite, é un demerito.
Niente ronde, quindi, meglio i delinquenti e clandestini a spasso dopo sei mesi, con questi ritocchi, l’opposizione, Pd in testa, felice e giuliva ha votato si.
Ma ripeto questa gente può solo sperare nel peggio per tornare al potere, infischiandosene della SICUREZZA della gente normale, quella che non ha auto blu e scorte, e del bene del Paese. Ma il PdL delude proprio, alle prossime elezioni voterò Lega é l’unica speranza che abbiamo per non essere svenduti come carne da macello.
Orpheus

Pubblicato il 8/4/2009 alle 18.22 nella rubrica PDL.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web