Blog: http://Orpheus.ilcannocchiale.it

L’ideona di Franceschini: un 'altra tassa

                                        
Il leggenDario la notte veglia, per studiare la ‘boutade’ demagogica da rifilare il giorno dopo, sulle prime pagine dei quotidiani. Stanotte ha partorito l’una tantum da applicare ai redditi più alti per favorire le classi disagiate (Oddio più che partorirla l’ha copiata da Obama).
Di per sé, la proposta potrebbe, anche essere condivisibile se la pressione fiscale in Italia non fosse già al 42, 8% ( ma c’è chi indica il 50%), a fronte di uno spreco di denaro pubblico senza paragoni in altri paesi europei e forse nel mondo.
Sprechi che il buon Franceschini incoraggia in sede parlamentare, tanto paga pantalone, direbbe il compagno Bersani.  Con una mano prende dalle tasche dei ‘ricchi’per dare ai poveri, con l’altra prende dalle tasche di tutti, per dare ai colleghi politici. Incredibile la faccia tosta.
Ben vengano tutte le ‘una tantum’ del mondo ma DOPO e solo DOPO, che sono stati arginati gli immani sprechi, che deprimono le finanze di questo paese. Si cominci da:
-Tagli ai finanziamenti dei partiti, altro che riproporli per chi NON è nemmeno in Parlamento.
-Eliminare le regioni (per l’On. Bossi, che appoggia la proposta di Franceschin, ma non vuol sentire di abolire le regioni)
-Equiparare l’età pensionabile al RESTO DELL’EUROPA.
Solo quest’ultima voce incide nel bilancio dello stato con la cifra strabiliante di 10 miliardi di euro.
Tanto è costata la controriforma del Governo Prodi.

E vogliamo ricordare il buco nero di una giustizia da terzo mondo, che ogni anno ci vede sanzionati dalla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo, a causa dei processi lumaca? Sanzioni che paga il solito pantalone. Come, pagherà l’enorme debito di 400 milioni di euro, accumulatosi negli anni a causa dell’intercettazione ‘allegra’.
Nel 2007 si parla di oltre 124 mila intercettazioni, fra telefoniche e ambientali, costate un terzo dell’intero bilancio annuale per la giustizia.
Per fare un raffronto con la media di altre nazioni, basti citare la Francia 20.000, la Gran Bretagna 5.500 e gli Stati Uniti, che su una popolazione di 300 milioni di abitanti, ne conta appena 1.705.
Nonostante il record mondiale di intercettazioni, l’Italia è il paese nel quale nove crimini su dieci restano impuniti, malgrado la spesa ENORME. E quando il Governo ha annunciato di voler fare i GIUSTI tagli, la sinistra, come al solito, é insorta, per lesa intercettazione.

Franceschini e soci conoscono un solo modo per reperire fondi, infilare le mani nelle tasche degli italiani e tassare, tassare, tassare e solo tassare per mantenere privilegi, sperperi e prebende agli amichetti di parrocchia.
Ma che andassero a scopare il mare…
Orpheus

Pubblicato il 11/3/2009 alle 19.11 nella rubrica Sinistra indegna.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web