Blog: http://Orpheus.ilcannocchiale.it

Il Grillantonio: attenti a questi due

 

Grillo lancia la sfida, Tonino raccoglie il guanto, un sodalizio scritto nelle ‘liste’, si potrebbe dire.
Poteva essere diversamente? Due populisti dal passato controverso, che hanno deciso di cavalcare l’Onda dell’antiberlusconismo, rimasta orfana della sinistra radicale. Quel pezzetto di paese, che pur di coltivare il proprio odio e disprezzo, si fa menare per il naso dai due in questione e critica ogni provvedimento anche quelli a favore, delle classi disagiate.

.Un 'gancio' formidabile, non al PdL, ma al Pd di Franceschini, il quale ha sacrificato sull’altare della demonizzazione di Berlusconi, l’elettorato più serio e moderato, per fare il controcanto sgraziato a Di Pietro.
E questa super-alleanza lo lascia, come si suol dire, in “brache di tela”, ergo ha perso dei voti, ma non ne recupererà nemmeno uno dal fronte, degli scalmanati di sinistra.
Di Pietro, quindi assesta l’ennesimo siluro nella barca alla deriva del Pd e con Grillo nel centro-sinistra avremo un’opposizione fatta di guitti, buffoni, scriteriati e avidi al punto tale, da giocare un gioco pericoloso per il paese, quello del “tanto peggio, tanto meglio”. Altro che ‘nani e ballerine’!

Intanto il 'documento programmatico' del comico che si crede uno statista, é allucinogeno, nel senso che solo dopo una potente sniffata, lo si é potuto concepire: "ripubblicizzazione dell'acqua, espansione del verde urbano, contrasto all'edilizia speculativa, connettività ad internet gratuita per tutti, sviluppo delle fonti rinnovabili, politica di rifiuti zero e trasporti non inquinanti". No Cementificazione, No incentivi auto.
Tutti temi di importanza vitale, in questo preciso momento dell'economia mondiale, in cui le banche falliscono, le aziende chiudono e si prospettano milioni di disoccupati.
Ma Grillo é fatto così: "Dobbiamo preparaci ad una miseria a cui non siamo assolutamente abituati, ma che ci farà molto bene perché toglierà di mezzo tutti i bisogni inutili. E' una grande opportunità".
E mentre noi dormiamo sotto i ponti e imbracciano una bicicletta scassata, lui con i suoi 4 milioni di euro l'anno, di miseria ne vedrà ben poca.
Come sempre, più sono a sinistra, più offrono brioches quando manca il pane.
Orpheus

Pubblicato il 9/3/2009 alle 19.19 nella rubrica l'Asinistra.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web