Blog: http://Orpheus.ilcannocchiale.it

La stampa politically Correct cambia musica sul "caso romeno"


Che cosa leggono le mie esterrefatte pupille?
Omicidi, violenze, furti: il “caso romeno”
Il rapporto: primi tra gli stranieri nei reati più gravi. Sono il 15% degli accusati di omicidio e il 37% di chi ruba.

E ancora: “l problema, però, assume un altro peso se si esamina la quota-parte di gravi reati per i quali sono chiamati in causa i romeni. Nell'arco di tre anni, infatti, dal 2004 e al 2006, i romeni sono risultati al primo posto tra gli stranieri per gli omicidi volontari, primi per le violenze sessuali, primi per i furti in abitazione, con strappo e con destrezza, primi tra gli estortori e nelle rapine in esercizi commerciali, come dimostrano le elaborazioni sui dati del ministero dell'Interno. E hanno così scalzato il triste primato degli albanesi”.

“Gli stessi dati dimostrano che, mentre servono gli immigrati di dieci diversi Paesi per arrivare al 50% degli stranieri presenti in Italia, bastano solo romeni, marocchini e albanesi per mettere insieme la metà dei denunciati stranieri per furti con destrezza e in abitazione (e un terzo del totale delle denunce, italiani inclusi”).

.Un altro aspetto segnalato da Pittau sono i costi finanziari dei reati commessi dagli stranieri in Italia. Cita una ricerca di Andrea De Nicola, docente di Criminologia all'Università di Trento, secondo cui le violenze sessuali commesse da stranierinelle quali tristemente primeggiano i romeni — sono il reato singolo che incide di più: si tratta di 2,7 miliardi di euro di spesa all'anno.

Ma guarda quello che Maroni e il cdx ripetono da mesi beccandosi dei razzisti e degli xenofobi, perché si “criminalizza” un’ etnia. Fin’ora era vietato dire che i romeni sono quelli che delinquono di più.
Va da sé che non bisogna fare di “tutta l’erba un fascio”, come afferma Dmitru Jlnca, 38 anni.
Ma il governo e il centro-destra non hanno MAI FATTO nessun “fascio”, eppure si sono beccati l’epiteto di razzisti, di fomentatori di xenofobia, di novelli nazisti, dai soliti SEPOLCRI IMBIANCATI, semplicemente perché hanno dichiarato che i romeni sono gli immigrati che delinquono di più. La verità, come si evince da questo articolo.
Evidentemente qualcuno in “paradiso” ha fatto sapere alle proprie veline, che continuare sulla politica dell’ immigrato "bravo, bello e buono" A PRESCINDERE, era un atteggiamento SUICIDA.
E oggi il Conserva ha tirato fuori il “caso romeno”.
Quando si dicono le coincidenze…
Orpheus
Update
 E' morta l'anziana donna 83enne, violentata da un romeno, adesso il colpevole dovrebbe beccarsi l'ergastolo.
Update 2
I dati parlano chiaro. E spaventano. In Italia si trovano attualmente circa 2.700 cittadini romeni che sono in carcere in attesa di giudizio o condannati in via definitiva. Non solo. Sul territorio italiano si trova oltre il 40 per cento dei romeni ricercati con mandato internazionale. A rendere pubblici i dati sulla criminalità romena è stato lo stesso ministro della Giustiza romeno Catalin Preodiu nel corso di una conferenza stampa a Bucarest.

Pubblicato il 23/2/2009 alle 12.10 nella rubrica EVIDENZA: emergenza stupri.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web