Blog: http://Orpheus.ilcannocchiale.it

Israele nel cuore

 







Le immagini parlano più delle parole.
Perchè non esistono parole che possano spiegare quest'orrore, nè che lo possano condannare adeguatamente.
Il mondo deve molto al popolo ebraico, perchè ha chiuso gli occhi sull'Olocausto, permettendo che milioni di esseri umani fossero ridotti in cenere, dopo sofferenze inenarrabili.
Una catena di montaggio di morte, partita con prove di sterminio. Le prime vittime della ferocia nazista furono infatti i disabili: 80.000 malati di mente furono prelevati dagli istituti e giustiziati, 5.000 bambini portatori di handicap, furono strappati alle famiglie, per  sottoporli a delle "cure", furono torturati e uccisi.
Anche a centinaia di bambini ebrei toccò questa terribile sorte: strappati dalle braccia delle madri, usati come cavie per esperimenti da film horror, vivisezionati e infine inceneriti.
Tutto questo non va dimenticato.
Tutto questo avrebbe dovuto impedire altri spaventosi genocidi. Ma l'uomo non impara mai dai propri errrori, nemmeno quando questi costano milioni di vite umane.
Per questa ragione io sono e sarò sempre dalla parte degli ebrei, come ho già detto il mondo deve a loro molto.
Orpheus

Pubblicato il 27/1/2009 alle 21.26 nella rubrica Israele nel cuore.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web