Blog: http://Orpheus.ilcannocchiale.it

Veltroni vede la pagliuzza negli occhi del Premier e non la trave in quella della magistratura

 
Il garrulo Uoltèr si è detto sdegnato dalla battuta di Berlusconi. Subito a ruota c’è stata la solita alzata di scudi dei soliti ipocriti in servizio permanente attivo, che non sapendo MAI cosa dire, aspettano una battuta del premier per dar fiato alle trombe ed ai tromboni.
Tanto sdegno si è però PROSCIUGATO come un fiume in secca, davanti all’indecenza dello stupratore messo ai domiciliari.
Si sa una battuta offende le donne, liberare uno stupratore, invece è un atto di grande rispetto.
E’ forse per questo che i "pallonari" dei diritti delle donne, si sono improvvisamente defilati e le garrule vocine gli si sono strozzate in gola. Niente più “blablabla”…
Forse per Veltroni e allegra brigata le donne sono più a rischio per le battute del Premier che non per gli stupratori messi in libertà dai loro amichetti togati.
E’ colpa, infatti delle battute di Berlusconi infatti se abbiamo le strade piene di criminali con licenza di stupro, rapina e omicidio, perché intanto nessuno finisce mai in galera e se finisce ci sta ben poco.
Nessun biasimo per il magistrato che ha compiuto l’ennesima prodezza e per una magistratura che ormai ha ridotto il cittadino a desiderare di far giustizia da se e le strade ad un Farwest.
Uolteruccio come un cane di Pavlov si risveglia dal letargo in cui è sprofondato, solo quando Berlusconi fa battute. Lui più che essere a capo del governo-ombra è l’ombra di quello che dovrebbe essere un leader politico a capo di un partito come il PD.  Se pensa di vincere le prossime elezioni con tutte "ste’ fregnacce"...beh il centro-destra può dormire sonni tranquilli per il prossimo ventennio.
Orpheus

Pubblicato il 25/1/2009 alle 21.57 nella rubrica l'Asinistra.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web