Blog: http://Orpheus.ilcannocchiale.it

Appello: Il Brasile ci deve dare Battisti

 

Ma prima la lettera immaginaria di Tommaso Buscetta a Carlà "la terminator"
Gentilissima signora Carla Bruni in Sarkozy. – Quassù, nello speciale orticello riservato a tutti i vecchi mafiosi più o meno pentiti come me, ha destato in questi giorni molta eccitazione la voce secondo la quale sarebbe stata lei, con le sue soavissime arti di provetta ammaliatrice, a indurre il suo illustre consorte a convincere il Brasile a non concedere all’Italia l’estradizione di quel terrorista pluriassassino che si fregia del bel nome di Cesare Battisti.

La voce ha commosso anche me. Tanto che ne ho chiesto conferma a tutti i vecchi amici relegati come me in questo ridente angoletto dell’Oltretomba. Uno di essi, il grande Tano Badalamenti, che mi ha raggiunto quassù da ormai quattro anni, mi ha detto di aver letto che questa diceria è stata smentita dall’Eliseo. Ma il simpatico Michele Greco, meglio conosciuto come “ u papa”, anch’egli assegnato a queste aiuole solo un anno fa, mi ha assicurato di aver appreso da fonte certa che l’avvocato Turon, il difensore di questo Battisti, ha confermato tutto. “È assolutamente vero – egli ha detto al quotidiano Folha de S. Paulo –: il presidente Sarkozy ha accettato di organizzare un incontro con il segretario nazionale della giustizia brasiliana, Romeu Tuma Jr, durante il quale Battisti ha ottenuto lo status di rifugiato politico”.
Lei comunque adesso si chiederà per quale oscura ragione un vecchio mafioso come me, passato a miglior vita da ormai circa nove anni, si sta interessando tanto a questo caso. Semplicissimo, madame: Tano, Michele e io abbiamo deciso di istituire a suo beneficio una norma giuridica analoga a quella riguardante i nostri amici: ovvero il reato di concorso esterno in associazione terroristica.
Da Il Velino

E dopo questa "chicca"  che mette il dito nella piaga di una sinistra intellettual- chic che si batte sempre per i criminali, per i violenti, per i prepotenti, per i carnefici fregandosene bellamente delle vittime, rilancio l'appello del quotidiano Tempo, nel quale si chiede l'estradizione dell'assassino terrorista Cesare Battisti.
Sommergiamo di mail il governo brasiliano, forse non ci daranno ugualmente Battisti, ma almeno sappiano che non tutti gli italiani sono come Carlà...
Orpheus

Pubblicato il 20/1/2009 alle 22.4 nella rubrica Appelli e petizioni.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web