Blog: http://Orpheus.ilcannocchiale.it

Le stragi di Hamas e la taglia iraniana sulla testa di Mubarak


 
Sui TG non girano altro che immagini delle vittime dell'offensiva israeliana, ma su quelle dei terroristi di Hamas vige il silenzio assoluto.
E non sto parlando dei morti israeliani, ma di quelli palestinesi. Si, perchè usare i bambini come scudi umani, equivale a piantargli una pallottola in testa.
Basta
ascoltare le parole di questo leader di Hamas che esalta lo scudo umano di bambini, donne e anziani e urla da vero seguace di Hitler "che loro amano la morte, come noi la vita", per rendersi conto di quale abisso di disumanità e odio feroce anima questi terrotisti. Assassini a sangue freddo dei loro stessi figli...
Non solo, ma  sono decine i collaborazionisti veri o presunti
giustiziati, si stima fra i 40 e gli 80, eppure di questa strage a nessuno importa. Gli occhi e le maledizioni sono solo per Israele, che si difende da questa follia omicida.

In Iran intanto,  il regime iraniano ha organizzato una serie di manifestazioni di protesta di fronte alle varie rappresentanze diplomatiche straniere chiedendo il loro intervento a favore del popolo palestinese e dando fuoco addirittura a molti sedi diplomatiche tra cui l'ambasciata Giordana, i giardini dell'ambasciata britannica ecc..
Nei giorni scorsi addirittura, dirigenti di Teheran durante una manifestazione di protesta davanti all'ambasciata egiziana hanno addirittura chiesto l'eliminazione fisica di Mubarak offrendo anche una bella cifra per chi ucciderà il presidente. Il governo egiziano ha protestato duramente con Teheran sottolinenando la responsablità iraniana per qualsiasi atto terroristico contro Mubarak. Anche in questo caso la comunità internazionale ha fatto orecchie di mercante.
Tutto questo é vergognoso.
Orpheus

Pubblicato il 11/1/2009 alle 21.17 nella rubrica Israele nel cuore.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web