Blog: http://Orpheus.ilcannocchiale.it

Prodi voleva censurare i numeri-choc sulle scarcerazioni

 
Due giorni fa Antonio Manganelli, capo della Polizia, si è scagliato contro i guasti dell'«indulto quotidiano». La prima a denunciare gli effetti disastrosi del provvedimento di clemenza, però, è stata Daniela Melchiorre. E il governo Prodi l'ha punita revocandogli le deleghe di sottosegretario alla Giustizia.
Nel novembre 2006 fu lei, ora deputato del Popolo della Libertà, a far recapitare in commissione Giustizia del Senato i primi dati sulle conseguenze del provvedimento di clemenza. Secondo i numeri forniti dal Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria, scrisse il sottosegretario, in oltre quattro mesi era uscito di galera il doppio dei detenuti previsti: più di 24mila a fronte dei 12mila ipotizzati dal governo. Figurarsi le reazioni dell'allora centrosinistra, in primis il premier Romano Prodi, che da Algeri non riuscì a trattenere la sua irritazione: «I detenuti che hanno beneficiato dell'indulto non sono il doppio delle stime iniziali». Parole alle quali il Dap fece seguire nuovi numeri in cui le scarcerazioni erano sì più del previsto, ma di poco: circa 17mila. Messa la toppa, scattò la ritorsione, con il ministro della Giustizia, Clemente Mastella, che firmò il decreto di revoca delle deleghe di Melchiorre. Salvo restituirgliele, ricorda lei, «dopo pochi giorni». Nel frattempo l'indulto, come certificato due giorni fa dal capo della Polizia, Antonio Manganelli, ha fatto definitivamente flop: emanato per diminuire il sovraffollamento dei penitenziari (i detenuti erano più di 60mila a fronte di una capienza massima di 43mila), non ha sortito gli effetti sperati, visto che ad aprile la popolazione carceraria si aggirava sulle 52mila unità.
Da Libero
E ancora la menano con l'insicurezza "percepita", non ci voleva un genio della lampada per prevedere che i delinquenti scarcerati, nella stragrande maggioranza, sarebbero tornati a delinquere.
L'indulto ha avuto un unico risultato, quello di aumentare l'insicurezza a causa dell'aumento dei crimini, che di "percepito" non ha proprio un bel nulla.
Per il resto le carceri sono di nuovo strapiene, ma scommetto che Berlusconi si guarderà bene da rifare una simile stupidaggine.
D'Altronde nel suo precedente governo, non ha fatto nessun indulto, é dovuto arrivare il circo barnum della sinistra, perchè all'improvviso il problema delle carceri piene diventasse di vitale importanza per il paese.
Orpheus

Pubblicato il 31/5/2008 alle 22.47 nella rubrica Sinistra indegna.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web