Blog: http://Orpheus.ilcannocchiale.it

Iran: l'Italia non é più tanto un paese amico...

 
Meno di due anni fa, l'Iran considerava l'Italia un paese amico, Prodi s'incontrava con Ahmadinejad e stringeva la sua mano senza che nessun comunista arcobaleno, al governo avesse nulla da obiettare, anche se il  despota iraniano predica un altro Olocausto, in patria impicca i dissidenti a tre per volta, e ha imposto un regime teocratico sanguinario che si accanisce contro donne e gay.
Il cambio di Governo e la dichiarazione di Frattini  che
''tutta l'Europa, Italia compresa, dovrebbe essere unita sulla linea delle sanzioni all'Iran'', ha provocato, quindi aspre critiche da parte della diplomazia iraniana.
Secondo il portavoce del ministero degli Esteri di Teheran, Mohammad Ali Hosseini s
i tratta di ''reazioni negative e illogiche'' e l'Iran si aspetta ''reazioni logiche dai Paesi europei, e specialmente da Paesi amici come l'Italia''.
Evidentemente, grazie a Frattini l'Italia ha smesso di essere un paese amico, perchè chiunque tenti di bloccare i progetti nucleari dell'Iran, é "illogico" e "negativo", bisogna lasciare che il buon Ahmadinejad arrivi a cancellare dalle mappe Israele, allora si che si é "logici e positivi".
 C'é da sperare solo, che questa linea sia portata avanti e non si ceda ai ricatti più o meno velati.
Il regime di Ahmadinejad non é solo una tragedia per il popolo iraniano, ma quando arriverà ad avere armi nucleari, sarà un tremendo pericolo per il mondo intero e non solo per Israele.
Orpheus

Pubblicato il 26/5/2008 alle 15.8 nella rubrica Islam.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web