Blog: http://Orpheus.ilcannocchiale.it

Rutelli condannato per le consulenze d'oro ma candidato lo stesso

 
Vecchi guai ma, sembra, ancora esistenti per il candidato alla carica di sindaco di Roma Francesco Rutelli.
Infatti, a seguito della condanna, confermata in Cassazione nel gennaio del 2006 con sentenza n. 1379, RiCiccio risulta condannato per aver utilizzato più di un miliardo delle vecchie lire per conferire incarichi a persone che non avevano i titoli richiesti. A nulla valgono tutti i proclami sulla non accettazione di candidati che abbiamo carichi pendenti, quando proprio il candidato sindaco rientra nella "lista dei cattivi". Sul banco degli imputati una serie di consulenze ed incarichi che Rutelli avrebbe dato senza tener conto delle effettive perizie delle persone chiamate a dare il loro contributo all'amministrazione della città. Nulla da fare, la Corte dei Conti e la Cassazione poi, hanno rispettivamente eccepito la mancanza dei requisiti e in un secondo tempo rigettato (la Cassazione) il ricorso presentato proprio da Rutelli. 
Da Controcorrente
Toh, gli onestini con il ditino sempre alzato, beccati con il medesimo ditino nel vasetto della marmellata.
Chissà che gran cassa se fosse successo a un Fini, chissà come avrebbe tuonato Di Pietruccio...
Orpheus


Pubblicato il 13/4/2008 alle 23.29 nella rubrica Elezioni.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web