Blog: http://Orpheus.ilcannocchiale.it

Una promessa al giorno toglie Berlusconi di torno (secondo Walter-ego)


Immagine scaturita da un'ora di duro lavoro, del geniale amico Berretto a sonagli 

L'ultima è ''aboliremo le liste d'attesa negli ospedali'', prima si è impegnato a aumentare le case popolari, dare 1000 euro al mese ai precari, abolire le tasse universitarie e via promettendo.
La campagna elettorale di Veltroni ormai è incomprensibile: ogni giorno una promessa letteralmente demagogica, tesa a dare un contentino alle mille ragioni di irritazione degli elettori. Una collanina di rosario di promesse dalle gambe corte che non eludono il punto: ma negli ultimi due anni, Veltroni, dove era?
Perché il suo partito che era al governo, e in cui candida l'80% dei ministri, non ha affrontato uno, uno solo dei temi che lui oggi solleva con tanta enfasi? Perché non ha fatto nulla per le case popolari, le liste d'attesa, ecc, ecc?
Una promessa al giorno non leva la sconfitta di torno, gli spin doctor che accompagnano il leader del Pd dovrebbero spiegarglielo. A meno che, questa strategia sia mirata solo a contenere la sconfitta, a raggranellare voti di quà e di là per non allontanarsi da quella soglia del 35 % che per lui sarebbe esiziale (come D'Alema malignamente ormai ogni giorno gli fa capire).
Veltroni dunque, non conduce affatto una campagna elettorale da aspirante premier, con un chiaro ''progetto paese'' in testa, fatta di politica fiscale -da diminuire, là dove Prodi l'ha isterizzata- liberalizzazioni, diminuzioni della spesa pubblica, contenimento delle pensioni, ma una catena di San Antonio di piccole cose, per accontentare più scontenti possibile.
Scene che non vorremmo mai vedere nei nostri stadi
Carlo Pannella-Legnostorto
Boh, a me ricorda il modo di fare politica di Uoltér, improntato sulle promesse facili, ma poco incline a sviscerare e risolvere i veri problemi.
Un po' come ha gestito Roma...fiere del cinema e degrado a gogò.
C'è da sperare che gli italiani non credano alle promesse da "piazzista" del buon Uoltèr, l'uomo dai mille volti.
Orpheus

Pubblicato il 1/4/2008 alle 22.18 nella rubrica Elezioni.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web