Blog: http://Orpheus.ilcannocchiale.it

Questo é un triste giorno per la libertà di parola in rete...


....Ma, abbiamo dovuto mettere la salvaguardia del nostro staff sopra ogni cosa.
Così giustifica la direzione di Liveleak la rimozione di "Fitna" dai loro server.
Come dar loro torto, gli sono arrivate gravi minacce di morte, e non possono di certo rischiare la vita quando la comunità internazionale, dalla UE all'ONU, ha gridato allo scandalo per la diffusione di un corto metraggio di 15 minuti, in cui non si vedono altro che le gesta dei terroristi islamici e l'ideologia da cui traggono l'ispirazione.
Fatti INNEGABILMENTE VERI, che nessuno, ma proprio nessuno può confutare, né loro, nè i loro padroni della mezzaluna rossa.
Nulla di più, di quello che tutti coloro che s'interessano al problema, già conoscono, immagini viste e riviste, assemblate in 15 minuti che suonano come una campana a morto, sulla nostra civiltà.
Ma i dhimmi che infestano le nostre istituzioni fanno finta di non sentire quei rintocchi e si piegano alla prevaricazione violenta del fondamentalismo religioso. Vogliono cancellare le radici cristiane dall'Europa, per sostituirle con la protervia islamista.
Vigliacchi e traditori.
Iran e paesi musulmani vari hanno già lanciato anatemi e minacce. E i dhimmi, tutti in fila, se la stanno facendo sotto, chiedendo scusa e assicurando azioni legali contro Wilders.
Il quale é un "morto che cammina" e da oggi la sua vita sarà un inferno. E' già partito il tam-tam dei forum islamici vicini ad al Qaida: "L’olandese nemico di Allah ha fatto quanto aveva minacciato di fare e ha diffuso il suo film", si legge. Il messaggio è seguito da decine di post in cui si invitano i musulmani olandesi ad agire contro di lui. Il tutto corredato da una foto del deputato olandese, perchè così qualche bravo musulmano possa fare giustizia senza il pericolo di mancare il bersaglio.
Alla fine del filmato Wilders invita i musulmani moderati a stracciare le pagine del Corano dove campeggiano i versetti che incitano all'annientamento dei miscredenti e alla loro eliminazione fisica se non si sottomettono ad Allah, ma come possono farlo, se noi non difendiamo la loro e la nostra libertà?
Come possono rischiare la vita, se noi lasciamo che si condannino a morte i nostri conterranei che osano criticare l'Islam?
Orpheus
Aggiornamento per chi non lo avesse visto Fitna é ancora visibile QUI
(un grazie ad Elly per la dritta)


Pubblicato il 29/3/2008 alle 10.57 nella rubrica Islam.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web