Blog: http://Orpheus.ilcannocchiale.it

"10, 100, 1000... Bitonci e Najib"

 Clicca per ingrandire

Il Nord lavoratore e produttore di ricchezza, si ribella ai ministri “italianofobi” e razzisti contro i loro stessi elettori e compatrioti e lo fa portando in piazza 100 sindaci, disposti a firmare la stessa ordinanza di Massimo Bitonci, e un marocchino,Najib Zakaria , 49 anni, residente da trent'anni a Cadoneghe.
Due storie. Due volti della stessa terra, il Veneto.
Bitonci è il sindaco leghista destinatario dell'avviso di garanzia per aver emesso un'ordinanza in materia di sicurezza, in base ad un decreto legislativo che riprende norme europee, con lo scopo di regolamentare la circolazione di immigrati senza controllo, né casa, né reddito minimo e quindi ad alto rischio di delinquenza.
Najib è invece l'immigrato che qui si è realizzato, che qui ha costruito una famiglia e che qui è stato eletto assessore, per la Lega, da quella stessa gente che troppi definiscono sbrigativamente xenofoba. Uno che ieri, dal palco, emozionato, ha letto una lettera aperta al presidente Napolitano per annunciargli l'intenzione di restituire uno dei suoi due passaporti: quello italiano, ha spiegato, “perché come tale sono discriminato e mi conviene tornare allo status di marocchino per godere ciò di cui godono i miei connazionali”.
Come italiano si sente discriminato ed è quello che proviamo tutti noi italiani, tutte le volte che i ministri “italianofobi” straparlano d’integrazione, ma che altro non è, che la svendita del nostro territorio a chicchessia, la resa incondizionata alle altre culture, ovviamente a discapito della nostra, il lassismo e il garantismo più becero nei confronti della delinquenza a carico degli immigrati, il degrado assoluto delle nostre città determinato da migliaia di persone che vivono al bordo della società, senza una casa e un lavoro onesto: spacciatori, prostitute, borseggiatori, mendicanti professionisti ecc.
Contro tutto questo i sindaci leghisti sono scesi in piazza, con le coccarde nere a lutto, appuntate polemicamente sulle fasce tricolori, e c’è sceso anche Najib Zaccaria, vero esempio d’integrazione, portata avanti con onestà e serietà, e che certo non si può accusare di xenofobia.
Sotto palco spiccava lo striscione. “10, 100, 1000... Bitonci” e Najib, aggiungo io, perché chiunque è un fratello se difende la nostra nazione.
Orpheus

Pubblicato il 26/11/2007 alle 12.24 nella rubrica PDL.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web