Blog: http://Orpheus.ilcannocchiale.it

Le emergenze dell'On Luxuria


Per un attimo l’Italia ha tremato, una notizia inquietante aleggiava all’Ansa e a TGcom, foriera di tremende sciagure e terribili conseguenze per la sorte degli italiani: il vescovo di Foggia aveva vietato a Wladimir Luxuria di fare il testimone di nozze della cugina. NO…NO…NO… che paese è mai questo che toglie ad un fragile transgender un simile diritto? Dove siamo finiti? Manco fossimo in Cina...
Subito Luxuria ferita ma indomita, ha lanciato la sua "fatwa": "Ancora una volta questa è la Chiesa del bussate e vi sarà chiuso, non disposta al dialogo, al confronto. Una Chiesa chiusa, sempre più integralista, sempre più medioevale, che nega ad una persona, solo in quanto transessuale, di poter fare qualcosa che tutti gli altri possono fare. Credo che ci siano dubbi sulla legittimità di questa decisione che penso non rispetti neppure il Concordato". E annunciato a breve una interrogazione parlamentare sulla questione.

E poi a sinistra dicono che il governo precedente si faceva gli affari propri. Questo porta in aula anche gli “scazzi” personali di ogni singolo parlamentare… Detto questo la crisi è rientrata, il vescovo di Foggia che ha sicuramente più cervello della signora Luxuria, ha tolto il suo veto, ed ella potrà fare la testimone di nozze. 
Già un’altra volta la sig.ra Luxuria aveva tenuto gli italiani con il fiato sospeso e l'Italia aveva dovuto affrontare un’altra preoccupante emergenza: quella del cesso.
Nonché l'arduo dilemma: il parlamento ha bisogno di un terzo bagno per il terzo sesso?
Stanotte il paese dormirà tranquillo. I rom, le tasse, il terrorismo islamico. Bazzecole!
Grazie Luxuria, se non ci fossi, bisognerebbe inventarti...
Orpheus
PS. Vi ricordate Prodi? Il paese ha bisogno di serietà...

Pubblicato il 7/11/2007 alle 21.35 nella rubrica cronaca.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web