Blog: http://Orpheus.ilcannocchiale.it

NO-Global all'assalto dei martiri spagnoli

 
Si dicono pacifisti.
Ma conoscono solo l'odio. Non hanno nessun rispetto del dolore, della morte, delle vittime del terrorismo, degli eroi caduti in missione, dei martiri.
Sono imbelli, buoni a nulla altro che a farsi mantenere, okkupare case altrui e bruciarsi quei pochi neuroni che madre natura gli ha dato con droghe e spinelli.
Questa volta il fior fiore della nuova generazione politica di Fausto Bertinotti se l'è presa con  i 498 martiri spagnoli, caduti durante gli scontri della guerra civile tra il 1934 e il ’37, "rei" di essere stati beatificati.
Hanno aspettato all'uscita della parrocchia di Sant'Eugenio, i fedeli che avevano appena finito di assistere alla messa, per insultarli e insultare i 498 martiri spagnoli, esibendo striscioni, con le solite rime da terza elementare, se non fosse per la cattiveria che emanano e per l'odio che le contraddistinguono: "chi ha ucciso e torturato non può essere beato" e "Viva la Brigata Internacional".
Il solito triste spettacolo di ragazzetti
ignoranti e pieni di astio, indottrinati dalla propaganda, contro il mondo cattolico della sinistra radicale.
Orpheus

Pubblicato il 29/10/2007 alle 22.34 nella rubrica Sinistra indegna.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web