Blog: http://Orpheus.ilcannocchiale.it

"Terrorista é lo Stato"...no, ma li protegge

 
No, lo stato non é terrorista, ma questo governo é amico dei terroristi di qualsiasi fatta.
Lo
"show" andato in onda ieri a Padova é indegno di un paese civile che si ritiene democratico.
Non solo l'apologia di terrorismo dovrebbe essere reato e quindi VIETATA, ma la violenza e l'arroganza di questi 'teppiterroristi' dovrebbe essere arginata o finiremo per essere ostaggi nelle loro mani.
Non capisco come un ministro dell'interno serio permetta questo scempio della democrazia, della giustizia e del buon senso.
Questi ragazzi sono 'bombe ad orologeria' pronti ad esplodere per ogni inezia, se Amato crede, permettendogli TUTTO, di tenerseli buoni, non ha capito la gravità del problema.
Da una piazza così aggressiva e senza alcun timore, può nascere un nuovo nucleo di terrorismo rosso, e riportarci ai "bei tempi" in cui poliziotti, giornalisti, magistrati, sindacalisti e chiunque fornisse un "motivo" veniva falciato con una sventagliata di proiettili.
Negli anni '70 sono state sacrificate centinaia di vite umane nella guerra del proletariato armato, possibile che i nostri politici NON abbiano imparato NULLA?
L'impunità e 5 anni passati a fomentare l'odio nei movimenti e a coccolarseli,  hanno preparato il terreno ad una nuova stagione rossa in tutti i sensi, che non si può fronteggiare facendo finta di nulla e con la frase dilibertiana "So' ragazzi..." saranno anche ragazzi ma sono anche fanatici e pieni d'odio, convinti di essere in debito con questa società 'ria e ingiusta', e fautori del TUTTO e SUBITO. Non conoscono DOVERI ma solo DIRITTI, che intendono far valere con la violenza.
Ignorare tutto questo é suicida.
Quello che più mi fa rabbia e che NON saranno i politici a pagare con la vita i propri sbagli, ma i principali obiettivi saranno i poliziotti, per 1200 euro al mese.
Orpheus

Pubblicato il 24/6/2007 alle 11.41 nella rubrica Vittime del terrorismo.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web