Blog: http://Orpheus.ilcannocchiale.it

La spazzatura non nuoce alla salute, ma agli affari si

 
Ci sono tanti motivi per chiudere una pizzeria, ma a causa dei rifiuti e del fetore, é una di quelle  "stranezze" di cui gli italiani farebbero volentieri a meno.
 Accade a Melito, nel Napoletano, dove Luigi Caiazzo proprietario della pizzeria 'Il Pozzetto' ha deciso, con il riesplodere dell'emergenza, di porre termine all'attività di ristoratore avviata tredici anni, fa causa rifiuti. "E' troppa - spiega mentre munito di pala cerca di liberare la strada su cui si affaccia il suo locale da una marea di cumuli di immondizia dati alle fiamme che ostruiscono il passaggio ai clienti - per poter resistere".
Ma c'è un'altra stranezza ancor più grande ed é quella che il Ministro della salute Livia Turco, non "vede" nessuna emergenza sanitaria a Napoli e dintorni, infatti nella relazione esposta in Commissione "Igiene e sanità" del Senato, dichiara :"Al momento non ci sono problemi sanitari ricollegabili al perdurante accumulo di spazzattura nelle aree urbane, specie di Napoli. Non c'è alcuna evidenza di inquinamento delle falde acquifere, né altri problemi riconducibili all'incendio di cassonetti. E non sono stati notificati casi di malattie da ratti o insetti dovute ai depositi spontanei nelle vie". Situazione sotto crontrollo, dunque, non essendoci problematiche tali da compromettere la salute." Come no, anzi "l'aria di spazzatura" fa bene alla salute (anche se nuoce agli affari). Parola di Turco e Bassolino. E poi che sarà mai l'incremento dei casi di patologie oncologiche e malformazioni, tutte esagerazioni per gettare discredito sulle amministrazioni di sinistra.
Orpheus

Pubblicato il 17/6/2007 alle 22.29 nella rubrica l'Asinistra.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web