.
Annunci online

 
Orpheus 
CHI HA IL CORAGGIO DI RIDERE E' PADRONE DEL MONDO
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Dallapartedeltorto
Alessandro/Orcinus
Miralanza-Roberto
Angelo D'Amore
Alman's page
Maralai
Press
Blog.it
300705
Il Berretto a sonagli
Il Fazioso Liberale
Fort
Gabbiano urlante
Invisigoth-Bounty Hunter
Mara Carfagna
A DESTRA-L'italia agli italiani
Luigi Turci
Il lupo di Gubbio
MILLEEUNA DONNA
Simpaticissima Clio-Endor
Caffé nero-Cap e Pike
Alef
L'angolo di Bolina-un punto di vista di sinistra
il blog di Barbara
Il cielo sopra Kabul
CONTROCORRENTE
Countrygirl
Cavmi-La grande forza delle idee
C'é Walter
Deborah Fait
Esperimento
Fanny
Germanynews
Il Giulivo
Hoka Hey
imitidicthulhu-satira intelligente
Italian blog4Darfour
Informazione corretta
L'importanza delle parole
Lisistrata
Liberali per Israele
Legno storto
Luca-Liberodipensare
Lontana
Max-Altrimenti
Magdi Allam Forum
Manu
Maedhros
Max-Altrimenti
PA
Pseudosauro
La pulce
Periclitor
PARBLEU! di Jeanne ed Emile de la Penne
Il Reazionario
Sauraplesio
Sarcastycon
Tocqueville
Una voce che urla nel deserto
Zanzara
  cerca

Orpheus

Promuovi anche tu la tua Pagina

 

 

Nardana Talachian  scrive:


“Aiutateci a rompere il silenzio.

Aiutateci a tenere vivo il verde.

Aiutateci a salvare quel poco che e' rimasto dell'Iran.

Aiutateci a credere che l'umanità' esiste ancora.

Non vi chiediamo molto: basta portate qualcosa di verde,

fosse anche una semplice foglia attaccata sulla camicia.”


Avviso

 

In questo blog i commenti ai post
non saranno immediatamente visibili
ma  verranno pubblicati

dopo la mia approvazione.

 

Sono stata costretta a ricorrere

a tale funzione a causa di continui
insulti e aggressioni verbali da
parte di utenti di sinistra, che mi
hanno PRIVATO della libertà di
lasciare i commenti liberi a tutti.
 
 

bimbi
                    SCUDI UMANI

Avviso:
Coloro che lasciano un commento
devono evitare le offese personali
gratuite alla sottoscritta o ad altri.
Tutti i commenti che non contengono
obiezioni di natura politica, ma
attacchi personali
VERRANNO CANCELLATI.
Capisco che per gli elettori di 
sinistra che non hanno altri 
argomenti sia più facile e
sbrigativo insultare, ma non é
obbligatorio leggermi e men che meno
lasciare un commento.
Chi lo fa ricordi che é in "casa
d'altri" e si comporti con rispetto.
Grazie

Salviamo Pegah





Un sito per i nostri piccoli amici
          che cercano casa
se ne accoglierete uno vi ripagherà
con fedeltà, compagnia e amore per
tutta la vita.








 

Il Giardino delle Esperidi
Un angolo incantato dove
 Orpheus, Nessie e Lontana
svestiranno l'armatura dei
blog politici, per indossare
gli impalpabili veli delle
Esperidi e parlare
di arte, musica e poesia.
Un “isola dei Beati”
immersa
Nella bellezza, nel lusso,
nella calma E nella voluttà
 

Leonora Carrigton
The Giantess - 1950



La pedofilia “al pari di qualunque
 orientamento e preferenza sessuale,
 non può essere considerata un reato

Daniele Capezzone (5/12/2000)
I pedofili di qualsiasi razza e religio-
ne
RINGRAZIANO
ma migliaia di bambine come
Madeleine Mc Cann ogni anno
spariscono vittime
dei pedofili.

Bambini Scomparsi - Troviamo i Bambini



Giorno del ricordo 2007







QUANTE SAMIA
DOBBIAMO ANCORA VEDERE?


Talebani in azione



" A volte arrivo a pensare che quello
che fecero durante gli anni di piombo
é asai meno devastante di quello che
stanno facendo oggi per occultare la
verità. E quello che fa ancora più
rabbia, é che lo fanno con gli strumenti
di quello stesso potere che ieri volevano
abbattere con le armi"
Giovanni Berardi, figlio di Rosario
ucciso dalle BR







Sono un mammifero come te
Sono intellingente
Sono simpatico
NON MANGIARMI...
Non comprare "musciame"
é fatto con la mia carne.
Firma la petizione per
protestare contro le mattanze
giapponesi




Questo blog commemora i 
nostri ragazzi caduti per la
Pace. Al contrario del governo 
Prodi che annulla le celebrazioni
per il 12 novembre e permette
che i
no global picchino il padre
di Matteo Vanzan per averlo
commemorato.
Onore ai caduti di Nassiriya
12 Novenbre  2003
12 Novembre 2006
       

Mi riservo con fermezza,
il diritto di contraddirmi.
Attenzione questo blog è di
centro-destra, chi cerca
"qualcosa di sinistra" é
pregato di rivolgersi a Nanni
Moretti ed eviti di scocciare la
sottoscritta. Inoltre verranno
cancelati  i commenti che hanno
come unica finalità insultare
l'interlocutore in modo gratuito
e provocatorio e nulla apportano
alla discussione in atto.
Grazie Mary

IPSE DIXIT
Non tutti quelli che votano
sinistra
sono coglioni,
ma tutti i coglioni votano  
sinistra
.

   Orgoglioni di essere di sinistra


sprechirossi.it

Armata Rossa

Anticomunismo: un dovere morale

100% Anti-communist
Pubblicità Progresso
Il comunismo é come
l'AIDS.
Se lo conosci
lo eviti.
(IM)MORALISTI










Sinistre pidocchierie e
coglionaggini
in rete
Un sito tutto da vedere
per farsi 4 risate...




Internet Para Farinas y Todos Los Cubanos

Starving for Freedom

Sergio D'Elia terrorista di Prima
Linea condannato a 25 anni
di carcere e PROMOSSO
da questo "governo" Segretario
di Presidenza alla Camera.
 

...CREPI PURE ABELE
Enrico Pedenovi-
consigliere comunale Msi
Alfredo Paolella-
docente antropologia criminale
Giuseppe Lo Russo-
agente di custodia
Emilio Alessandrini-
giudice
Emanuele Iurilli-
un passante
Carmine Civitate-
proprietraio di un bar
Guido Galli-
docente criminologia
Carlo Ghiglieno-
ingegnere
Paolo Paoletti-
responsabile produzione Icmesa
Fausto Dionisi-
agente di polizia
Antonio Chionna-
carabiniere
Ippolito Cortellessa-
carabiniere
Pietro Cuzzoli-
carabiniere
Filippo Giuseppe-
agente di polizia

VITTIME DI PRIMA LINEA
Ricordiamole NOI, visto che
questo governo le ha "uccise"
per la seconda volta.




Il maggiore MarK Bieger mentre 
culla Farah, una bimba irachena
colpita a morte dallo scoppio di 
un'autobomba, che coinvolse 
brutalmente un gruppo di bambini
mentre correvano incontro ai 
militari americani. 
Questa é la "Resistenza" irachena.

 
 ONORE E GRAZIE 
AI NOSTRI RAGAZZI



             Ilam Halimi 
Spero con tutta l'anima che 
i tuoi carnefici paghino un prezzo
altissimo per ciò che ti hanno fatto.
   
    


Se li abbandonate i bastardi
siete voi




La Bellezza non ha causa:
Esiste.
Inseguila e sparisce.
Non inseguirla e rimane.
Sai afferrare le crespe
del prato, quando il vento,
vi avvolge le sue dita?
Iddio provvederà
perché non ti riesca.



Un piccolo fiore
che il buon Dio ci ha donato
per spiegarci l'amore


"Non dormo più.
Ho soltanto incubi.
Vedo gente che viene verso
di me lanciando pietre.
Cerco di scappare ma
i sassi mi colpiscono
non ho vie di fuga."
Amina Lawal








GRAZIE ORIANA

Ho sempre amato la vita.
Chi ama la vita non riesce mai
ad adeguarsi, subire,
farsi comandare.
Chi ama la vita é sempre
con il fucile alla finestra
per difendere la vita...
Un essere umano 
che si adegua, che subisce,
che si fa comandare, non é
un essere umano.
Oriana Fallaci 1979

"Non tutti i musulmani
sono terroristi,
ma tutti i terroristi
sono musulmani."
Abdel Rahman al-Rashed.

Mohammed Cartoons
No Turchia in Europa

Stop Violence on Women! We're all Hina Saleem!


"L'Islam é una cultura e una
religione nemica delle donne"



"Non lasciateci soli,
concedeteci un Voltaire.
Lasciate che i Voltaire di oggi
possano adoperarsi per
l'illuminismo dell'Islam
in un ambiente sicuro"


Ayaan Hirsi Ali

Submission - The Movie

Italian Blogs for Darfur



Beslan 3 settembre 2004
156 bambini massacrati
NON DIMENTICHIAMO MAI


In memoria di Nadia Anjuman
morta a 25 anni perché amava la
poesia.
...Dopo questo purgatorio
che partorisce morte
se il mare si calma
se la nuvola svuota il cuore
dai rancori
se la figlia della luna
s'innamora
donerà sorrisi
se il cuore della montagna
s'intenerisce,
nascerà erba verde...


















Questo BLOG non rappresenta

una testata giornalistica in quanto

viene aggiornato senza alcuna
periodicità.
Non può pertanto considerarsi
un prodotto ed
itoriale ai sensi della legge
n. 62
del 7.03.2001.Questo blog è un sito
no-profit.
Le mie fonti sono sempre indicate da un
link,
quando il materiale pubblicato non è
stato
creato da me, e non vi è alcuna
intenzione
di infrangere copyrights
esistenti.
Se il titolare di testi o immagini da me
postate
desiderasse la rimozione
del materiale
di sua proprietà,
basta contattarmi.

directory blog italia



Io sto con Benedetto XVI
non si bruciano Chiese e
uccidono innocenti in
nome di Dio.
Dio é amore e non ODIO





Tributo alle vittime dell'11 settembre 2001
Un tributo alle vittime
dell'11 settembre 2001


LA VERITA' E' UNA SOLA
          200 PAGINE DI
RICOSTRUZIONE STORICA







La guerra invisibile

E' ora che il mondo pianga
anche le vittime israeliane



Azzurri imitate il ghanese

Photo Sharing and Video Hosting at Photobucket
Lista degli attentati patiti dal popolo
israeliano


"La libertà, la giustizia e la de-
mocrazia, per ogni persona sono
sono vitali e necessari come il
respiro. 
Valiollah Feyz Mahdavi
Martire per la libertà, giustizia e 
democrazia del popolo iraniano.
Non ti dimenticherò mai.

                Spina Bifida: 
c'è chi vorrebbe abortirli e chi
   sopprimerli "dolcemente" 
     e dire che basterebbe:
                   CURARLI


           Il discorso di Berlusconi al Congresso degli Stati Uniti
           Non tutti sanno che...

"Non vedo proprio persecuzioni
 religiose in Cina".
"E' grottesco,
é ridicolodire che questo paese è
sottoposto ad una dittatura
marxista,se mai é vero il
contrario:c'è troppo poco dibattito
teorico sul marxismo".
Fausto Bertinotti



PACIFINTI IN AZIONE



Bisogna avere in se il caos
per partorire una stella che
danzi. F.Nietzsche


 

Diario | l'Asinistra | Diritti Umani | Islam | PDL | Vittime del terrorismo | Sprechi rossi e tasse | Etica e religione | EVIDENZA: immigrazione | cronaca | Nessuno tocchi i bambini | crimini e censura rossa | Amici a quattro zampe | Appelli e petizioni | Giustizia indecente | Sinistra indegna | Eurabia | Israele nel cuore | Elezioni | America | Satira | EVIDENZA: emergenza stupri | INFORMAZIONE SCORRETTA | Lotta alla mafia e all'evasione | PILLOLE di buon senso | Berlusconi persecuzioni sinistre | Zingaropoli |
 
Diario
1visite.

12 marzo 2010

Castelli....di cartaccia


Questo hanno il coraggio di chiamarlo giornalismo: le veline delle intercettazioni di una procura che "indaga" non si sa bene su cosa. Tanto paga pantalone gli stipenti a magistrati la cui unica missione è lo sputtanamento di Berlusconi.
E Di Pietro, ormai calato nei panni di una "tricoteuse" chiede la testa di Minzolini, con grande tatto "istuzionale"....da vero liberale e democratico, che si basa sulla solita fuffa, piena di "buchi" del Fatto.
Secondo il Fatto Quotidiano e la sua quotidiana razione di intercettazioni, Berlusconi, Minzolini e Innocenzi (Agcom) parlavano (male) tra di loro di AnnoZero e degli altri talk show.
Berlusconi più vedeva Santoro, più s'incazzava (almeno stando al racconto del Fatto), più s'incazzava, più telefonava a questo e a quello per fogarsi contro i "pollai" televisivi. Scopriamo così che B. (come lo chiama il Fatto) chiama Minzolini "direttorissimo", mentre maltratta Innocenzi e se la prende con Masi. Si parla di avvocati, diffide e ricorsi per fermare il dilagare di Santoro & company.
Il Fatto ci ricama sopra da par suo e ne trae la convinzione che le telefonate intercettate (per caso) configurino un complotto. I cospiratori intercettati tramano per chiudere Anno Zero e gli altri talk show. Controprova? Alla fine ci riescono, tant'è vero che Santoro e gli altri conduttori non vanno più in onda.
Il racconto del Fatto è vivido e dettagliato, manca però un particolare. La decisione di chiudere i talk show non proviene da B. o dal governo, ma dalla Commissione Parlamentare di Vigilanza su iniziativa del radicale Marco Beltrandi. Il regolamento sull'applicazione della par condicio durante la campagna elettorale per le regionali lo ha scritto lui di suo pugno, contro - sono parole sue - "l'abitrio assoluto di cui i conduttori hanno goduto sino ad oggi".
Allora delle due l'una: o anche Beltrandi faceva parte del complotto e allora era l'unico ad avere il telefonino criptato (chapeau!). Oppure, ancora una volta, mentre B. e gli altri perdono tempo al telefono e cincischiano di ricorsi e diffide, i radicali vanno dritti al risultato.
Adesso che il "tricoteur" molisano chieda teste a destra e manca, per un castello della solita cartaccia, non è solo ridicolo, ma pericoloso, di teste calde la sinistra abbonda  e il suo nuovo eroe, imbraccia fucili.

Le campagne d'odio generano VIOLENZA.
La sinistra con il "tricoteur" molisano in testa ha iniziato così, la sua campagna elettorale, in procura e nelle piazze schiumanti bile.
Che altro può fare?
Che altro potrebbe proporre?

Che leaders? Quella specie di chierichetto esangue e zitellesco?
Il mangiatore di tortellini, al guinzaglio di Di Pietro?
L'uomo "nuovo" che va bene per tutte le stagioni, ma anche...no
La Mortadella...che gli italiani aborrono?
Hanno solo le procure da mettere nel piatto...come ho già detto, questa è la loro democrazia.
 

Orpheus

11 marzo 2010

CSM=Contro Silvio Massicciamente


Ci dicono che bisogna rispettare la magistratura, che bisogna avere  fiducia nel sistema giudiziario, e blablabla....ma la giustizia italiana si piazza (WOW!!!!)
al 156° posto su 181 Paesi nel Mondo quanto a efficienza, addirittura viene dopo Angola, Gabon, Guinea, São Tome e prima di Gibuti, Liberia, Sri Lanka, Trinidad.
Tanto di cappello ai nostri magistrati, la cui boria è inversamente proporzionale alla qualità del loro operato.
C'è chi come il povero Pietrino Vanacore preferisce affogarsi, piuttosto che affrontare nuovamente il calvario giudiziario di un aula,  dopo 20 anni di accuse non provate. Forse, in Gabon od Angola, Vanacore non si sarebbe suicidato, perchè lì, i processi durano meno che in Italia.
Cionostante il csm é andato a spulciarsi tutte le dichiarazioni del Premier degli ultimi mesi per partorire il solito "topolino"  antiberlusconiano: Berlusconi mette a rischio la democrazia, delegittimando la magistratura.
Ah..Ah..Ah...questo si che è avere il senso del ridicolo! Peccato che gli italiani non ridono e soprattutto non basano la loro sfiducia abissale nella Giustizia, sulle parole del Premier, ma sulle responsabilità oggettive,  di una magistratura inetta e spesso incompetente, che costa tanto al cittadino e gli fornisce servizi minori che in Gabon.
 Purtroppo per il csm, la morte di Vanacore, é in primis la morte della giustizia italiana, ed è a ciò che gli italiani danno peso.

Fa anche specie, come il csm, non abbia espresso nessuna posizione per ciò che è successo a Milano, considerata la sua preoccupazione per la Democrazia.
Il magistrato addetto alla verifica delle liste ha usato due pesi e due misure. Ha bocciato alcune irregolarità nelle liste del Pdl e le stesse irregolarità le ha approvate per il Pd, ci sono le prove fotografiche.
COME MAI il csm, anziché indagare sul doppiopesismo applicato a Milano dai suoi magistrati (che mina la democrazia) si riunisce in pompa magna per emettere la solita condanna a carico di Berlusconi (uscendo, fra l'altro dal seminato)?
Anche a Roma il magistrato (che, guarda caso, ha un ritratto del Che in bella posta), per LEGGE avrebbe dovuto consentire l’ingresso, anche tardivo, ai rappresentanti del Pdl e registrare il loro ritardo. Ripeto per legge. Non lo ha fatto, semplicemente se n'è infischiato di ciò che PREVEDE LA LEGGE.
Perchè il csm non censura questa grave mancanza?
Perché tace su questi GRAVI attentati al voto e quindi alla democrazia?
Perchè invece di farsi prendere dalla fregola di condannare Berlusconi non assume, come sarebbe suo compito, provvedimenti disciplinari contro il magistrato inadempiente?
Belle domande perchè?
Perchè il gruppetto delle toghe anti-berlusconiane ha "santi in paradiso", ed è più folto di quanto la sinistra voglia far credere.
Berlusconi è oggetto di una vera e propria persecuzione giudiziaria :ci sono stati 103 procedimenti, 36 processi, 2.500 udienze e 129 magistrati che si sono interessati a lui.
Si farà processare, QUANDO la magistratura gli garantirà un processo EQUO ed IMPARZIALE, perchè di Piazzale Loreto, ne abbiamo già avuto uno, e penso possa bastare.
Orpheus




permalink | inviato da Orpheus il 11/3/2010 alle 17:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (21) | Versione per la stampa

10 marzo 2010

“Gendercide” Il genocidio silenzioso del sesso femminile


 
Decine di milioni di  bambine mancano all’appello nella popolazione mondiale, una guerra globale contro il genere femminile, un genocidio di genere, o come scrive l’Economist, un “gendercide”  con conseguenze devastanti, per l’umanità.

Uccise, abortite o lasciate morire, sono almeno 100 milioni le bambine scomparse. In Cina e nell’India del nord, per ogni 120 maschi nascono 100 femmine. La media mondiale è di 103-106 maschi ogni 100 femmine. In molti stati, siamo a 130 maschi contro 100 femmine. Addirittura,  secondo i dati della Conferenza asiatica sui diritti riproduttivi, sono 163 milioni le bambine mancanti in Asia”. Uno sterminio di massa portato avanti grazie all’aborto selettivo e alle tecniche pre-natali, che  permettono fin dalla quinta settimana di stabilire il sesso del nascituro e abortirlo, se “sgradito”.

Cosa che succede anche in Occidente, infatti lo stesso squilibrio rilevabile in Cina si trova replicato, (in particolare per i terzogeniti,) nelle comunità cinesi in Italia. Ed è, a sua volta, molto simile a quello rilevato negli Stati Uniti nelle comunità cinese, coreana e indiana. Si tratta di uno squilibrio impossibile da spiegarsi in modo “naturale”. I ricercatori della Columbia citati all’inizio hanno scritto che i dati indicano come “nel segmento di popolazione considerato, le tecnologie vengono utilizzate per assicurarsi la nascita di maschi quando i parti precedenti hanno prodotto figlie femmine”.

Si è arrivati all’orrore, più grande, all’ aborto eugenetico di massa,  una violazione dei diritti umani senza pari e un’emergenza umanitaria, di proporzioni bibliche, trascurata e coperta da un silenzio omertoso. Guai a toccare l’aborto ai patrocinatori del più vigliacco gesto che l’essere umano abbia mai concepito nella sua lunga lista di orrori, l’assassinio del più indifeso, fra gli indifesi: Il feto.

Dicono che è un grumo che si può aspirare con la “pompa di una bicicletta”, bene quel “grumo”, potrebbe segnare la fine del genere umano, se non si porrà un rimedio a questo massacro silenzioso.

Anche chi, come me non reputa la vita umana sacra fin dal concepimento, dovrebbe riflettere sui danni che provoca questa pratica nefasta. Perché non sono i più poveri ed emarginati a scegliere di abortire,  ma come fa notare l’Economist “in Cina e in India le aree con le peggiori statistiche demografiche sono quelle più ricche e istruite”, ergo chi può permettersi ecografia, indagini pre-natali e aborto.

Si sta riscrivendo la storia dell’evoluzione, falcidiando a colpi di aborto una delle più fondamentali costanti biologiche della specie umana: la superiorità numerica, delle femmine sui maschi. Cosa produrrà tanta criminale insensatezza lo sapranno le future generazioni.

Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Aborto selettivo eugenetivo diritti umani

permalink | inviato da Orpheus il 10/3/2010 alle 19:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

10 marzo 2010

PIAZZA! PIAZZA! PIAZZA!


E' ora che Silvio Berlusconi tiri fuori gli attributi che ha.
E' ora che il centro-destra si faccia sentire, milioni di persone che prendano la parola e la Piazza, per il basilare diritto di VOTO, che la costituzione sancisce, ancor prima del rispetto delle regole, e in mancanza del quale, non c'è DEMOCRAZIA.
Il rispetto delle regole poi, deve essere da ambo le parti, e non preteso da una parte sola, grazie allo "strabismo" di una magistratura compiacente, che tiene ritratti del "Che" in ufficio, e in base a cavilli burocratici, sempre disattesi, in decenni di elezioni.

Berlusconi finalmente chiama la piazza e questo spaventa la sinistra, perchè la piazza da sempre é loro proprietà. Noi dobbiamo subire in silenzio altrimenti "radicalizziamo il confronto"
.
Noi!!! Dopo anni di insulti volgari e attacchi di un'aggressività verbale spaventosa, una campagna d'odio contro-personam, che ha portato persino all'aggressione FISICA del Premier.
Le parole di veltroni sono IGNOBILI, ad un punto tale, che commentarle è solo per minus habens, basta solo la trita e ritrita affermazione "E' tutta colpa del Cavaliere Nero"...l'orco...il bau-bau...che da 15 anni tiene in scacco questa sinistra pavida, imbrogliona, litigiosa, priva di idee e di uomini, IRRESPONSABILE E ARRAFFONA. Che non riesce ad arrivare al potere senza trame occulte e tentativi maldestri di svuotare quel poco di democrazia, che ancora  ci rimane, vista la situazione indecente della magistratura e vergognosa dell'informazione.
 
E' tutta colpa di Berlusconi che "
tiene da dieci anni l'Italia immersa nel caos", no dico,  i due anni di Caravanserraglio Prodi...passati in cavalleria...sfumati..per Topo G(r)igio Veltroni. Massì compagni andate avanti così proponendo come unico bersaglio e vostro solo collante, Silvio Berlusconi, forse vincerete questa "battaglia" nel Lazio. Ma la Guerra la vinceremo noi.  Quindi scendiamo in piazza a milioni, come durante il Caravanserraglio Prodi, facciamo sentire la nostra voce, perchè è giunto il momento che il "partito dell'amore" la smetta di porgere l'altra guancia e assesti qualche bel calcione a chi "gioca sporco" e fa anche l'integerrimo onestino!
Altrimenti non saremo il Partito dell'amore...ma dei beccaccioni.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. berlusconi veltroni piazza

permalink | inviato da Orpheus il 10/3/2010 alle 11:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (22) | Versione per la stampa

9 marzo 2010

Quelli che la democrazia non si può esportare...


Ossia quelli che riempivano le piazze con le bandiere arcobaleno e bruciavano bandiere USA, contro la SPORCA guerra in Iraq....essì proprio quelli, che con una faccia di bronzo paragonabile solo alla loro ipocrisia, adesso esultano al grido "In Iraq ha vinto la Democrazia", che di sicuro non é caduta dal cielo, ma é stata portata dagli americani, con il contributo del precedente Governo Berlusconi, grazie alla "sporca guerra" degli imperialisti americani del Governo Bush (perchè adesso sono un popolo colombe, grazie ad Obama".
Scrive Fausto Carioti:
"Con quale faccia Repubblica ieri esultava in prima pagina perché "In Iraq la democrazia ha vinto"?
Quanto sprezzo del ridicolo ci vuole, a largo Fochetti, per mettere in prima pagina le foto delle dita delle donne irachene sporche di inchiostro viola, simbolo del voto appena effettuato?
Fosse stato per il quotidiano di Ezio Mauro, e per quei pacifisti che Repubblica incitava e difendeva, in Iraq non ci sarebbe stato alcun polpastrello viola, non si sarebbe insediata alcuna democrazia.
L’Iraq sarebbe ancora il giardino di casa Hussein, in cui il dittatore fa quello che vuole, e cioè cose ben più gravi del negare il diritto al voto, dal momento che includono gli omicidi di stato e le stragi di massa.
E questo vale per Repubblica, ma anche per tutta quella sinistra italiana..."

Una parte politica che, ormai definire patetica è farle un complimento. Cambia opinione, più velocemente della classica "banderuola" : il giorno prima "compagni via dalla sporca guerra"...il giorno dopo " Viva la democrazia...esportata con la sporca guerra del giorno prima". Ridicoli.
Ma d'altronde la linea l'aveva già tracciata il compagno D'Alema con la "difesa avanzata" , che gli ha permesso di scaricare bombe in testa ai cittadini di Belgrado.

Non é da meno il "santino" Obama:
Lui che nel 2007, da semplice senatore dell’Illinois, aveva votato contro la legge sul rifinanziamento della missione in Iraq, dicendo "sono orgoglioso di essermi opposto a questa guerra fin dall’inizio",...l’altro giorno, quando si è capito che sarebbe stato un successo, ha definito il voto iracheno "una pietra miliare" per la storia del Paese.
Si fossero comportati tutti come lui, i senatori americani, quella pietra non sarebbe mai stata posata.
E di sicuro Obama avrebbe fatto una figura migliore se avesse speso mezza parola per il suo predecessore, e per quei pazzi dei neocon repubblicani che avevano creduto alla possibilità di trasformare l’Iraq in una democrazia. I fatti dicono che avevano ragione loro.
Bush è stato un grande Presidente e la Storia (con la S maiuscola) gliene darà atto.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. sinistra voto Iraq

permalink | inviato da Orpheus il 9/3/2010 alle 21:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

9 marzo 2010

E adesso si vergogni la sinistra cialtrona e ladra


Eccola la prova di come in Lombardia grazie alla magistratura compiancente si è tentato un vero e proprio "golpe" regionale, a quanto pare
STUDIATO A TAVOLINO.
Carta canta, e in questo caso "canta" la vergogna di una sinistra politica cialtrona, litigiosa e disonesta, nonchè GOLPISTA, visto che vuole prendere il potere scavalcando le urne,  e cosa ancor più grave, impegnata, non a produrre una linea politica accettabile dall'elettorato, ma sistemi per defraudare, milioni di italiani del proprio diritto di voto. Questa é la loro campagna elettorale? Chapeau!!!
Scendono in piazza ben sapendo che il decreto legge, è l'unico mezzo per arginare lo strapotere e la strainvadenza di certe toghe in campo politico.
A parte inverse, nessuno del centro-destra si sarebbe sognato di fare altrettanto, ma  loro sono arroganti e in malafede.
Per di più hanno coltivato un elettorato (non tutto), che è lo specchio fedele, della loro parte politica: cialtrone, arrogante, prepotente, illiberale e anti-democratico, che in questi giorni, non ha fatto altro che insultarci, perchè volevamo solo, quello che la costituzione (con cui si riempiono la bocca, ma ci si puliscono le chiappe) garantisce a TUTTI: IL DIRITTO DI VOTO.
VERGOGNATEVI!!!
Orpheus




permalink | inviato da Orpheus il 9/3/2010 alle 9:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (30) | Versione per la stampa

8 marzo 2010

Ricordiamoci di loro, noi che siamo fortunate



Donne sfigurate


Donne linciate nelle piazze 



Donne sfregiate


Donne "acidificate"


Donne sepolte vive per "onore"


Donne tumulate in una prigione nera


Donne bruciate vive perchè non abbastanza...sottomesse


Donne lapidate perchè sospettate di amare un ragazzo


Bambine mutilate o "tagliate" (come dicono loro) per appagare
l'ego di uomini senza anima, virilità e onore


Bambine vendute come animali, a vecchi che le "sposano" ...
violentate e maltrattate
Sono 60 milioni in tutto il mondo




E infine Samia la bambina di sette anni, per la quale ho iniziato la mia lotta per i diritti delle donne islamiche.
 
I suoi occhi...dovrebbero far vergognare l'umanità.

Se l'uomo avesse una coscienza.

Orpheus





permalink | inviato da Orpheus il 8/3/2010 alle 9:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa

7 marzo 2010

Shirin Neshat: i leader occidentali aiutino il regista jafar Panahi









E' in Italia la coraggiosa artista iraniana Shirin Neshat, in esilio a New York da quando aveva 17 anni, vincitrice del Leone alla regia alla scorsa Mostra di Venezia per il film " Donne senza uomini".
Shirin, come altri artisti iraniani si batte contro il regime sanguinario di Ahmadinejad e denuncia la terribile situazione in Iran: "
La gente è terrorizzata per quello che sta accadendo e il peggio deve ancora venire. Per fortuna, moglie e figli di Jafar Panahi (il regista recentemente arrestato n.di r), con altre 14 persone che erano a cena con lui, sono state rilasciate. Ma il governo ha dato ancora un volta un suo messaggio chiaro agli artisti: non protestare e stare calmi".
Poco può fare il popolo iraniano contro la feroce repressione interna, per questo motivo la Neshat rivolge un appello "
ai leader dei Paesi occidentali, a Berlusconi, Sarkozy e Hillary Clinton che, con il loro potere diplomatico, potrebbero ottenere qualcosa per fare pressione sul governo iraniano e liberare il regista Panahi".
Mi unisco nel mio piccolo alla lotta per i diritti umani in Iran, dando voce a questa bella, brava e coraggiosa artista.
Orpheus


7 marzo 2010

Brava Stefania Craxi: fuori gli affossatori dal PdL


Bando ad ipocrisie e ciance, il PdL ha un problema serio, di cui Stefania Craxi con l'onestà e l'intelligenza che la contraddistinguono, ha fatto il punto.
E' un "cancro" che lo sta trasformando in una brutta copia del Pd, Berlusconi, e solo lui lo può fare, deve affrontarlo. Altrimenti non ci saranno quelle riforme, per le quali il centrodestra deve, e sottolineo deve, impegnarsi. Siamo un paese che viaggia in diligenza, quando gli altri vanno già in treno. E la bagarre delle liste l'ha ampiamente dimostrato, a causa di una magistratura impazzita e di una burocrazia elefantiaca, abbiamo rischiato di seppellire la democrazia e i diritti costituzionali dei cittadini.
Dice Stefania:
"Non c'è candidato alle regionali che risponda al cliché indicato dal presidente Berlusconi. La società civile è assente. L'esclusione della lista a Roma è la ciliegina finale. Polverini è brava, ma se il suo entourage è quello che s'è visto, c'è da farsi il segno della croce. La situazione così non regge. Il Pdl sembra un marchio in franchising dove si entra e si esce senza chieder permesso, con la ovvia conseguenza che il partito sta morendo.
Per non parlare della tenuta parlamentare: può una maggioranza di più di 60 voti farsi battere un giorno sì e l'altro pure?
Cosa ci sta a fare il capogruppo?
A Berlusconi lancio una proposta: quella di nominare un suo vice alla presidenza del partito, gli dia autorità e potere e le manovre spariranno.
Altrimenti il presidente si rilegga il 'Che fare?' dove Lenin propone di espellere i menscevichi dal partito e allearsi con loro.
Se uno dei leader dice che il Pdl non gli piace, è come dire non andate a votarlo. Quanto può resistere la barca del Pdl con i buchi che Fini fa quotidianamente ?
Dice di essere il cofondatore, ma è il vero affossatore.
Fini si riprenda i suoi Bocchino e Granata, così potrà gareggiare con Casini per fare il governo con Bersani e Di Pietro. Forza Italia sarà libera".

Aggiungo che Berlusconi si é già liberato di un "maneggione" sleale, che aspetta a farlo anche con quest'altro?
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. fini stefania craxi pdl

permalink | inviato da Orpheus il 7/3/2010 alle 19:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

6 marzo 2010

VERGOGNOSA SINISTRA …semplicemente VERGOGNOSA


Sarebbe piaciuto al caravanserraglio di sinistra vincere facile, eccome!

Anche calpestando il diritto di voto di milioni d’Italiani. Una vera pacchia, correre in due regioni completamente soli, senza una lista avversaria,  grazie alla decisione opaca di magistrati compiacenti, a cui i soliti radicali,  inutili, ipocriti e dannosi per la società civile,  hanno fornito l’arma per portare a termine quello che sarebbe stato un vero “golpe” regionale. E Berlusconi come sempre gli ha rotto le uova nel paniere, con un decreto che ha ricomposto un grave vulnus democratico.

Così, adesso la sinistra isterica e imbrogliona e l’ignorante  dei (dis) valori, gridano al golpe,  ma evidentemente, non sanno cosa sia un golpe, come fa notare Cicchitto “Fino a prova contraria, i golpe e i colpi di mano sono fatti per annullare le elezioni o per falsarle. In questo caso - aggiunge - prova a falsarle chi, con forzature e cavilli, sta cercando di evitare che, in due regioni assai importanti, le liste del maggior partito non vengano presentate. Davvero una bella democrazia quella della Bonino-Pannella, di Di Pietro e dello stesso Bersani, che non riesce a svolgere un ruolo autonomo".

Minacciano di scendere in piazza per protestare contro il diritto di voto mio e di altri milioni di italiani come me, dimostrando la loro innata vocazione liberticida e totalitaristica.  Vogliono il potere ad ogni costo, anche sputando sulla democrazia e su metà del Popolo sovrano.

Peccato che tanto fervore giacobino non lo mettano mai in pratica con i loro “imbrogli” e le  "leggine ad personam", che per ben due volte hanno permesso ai radicali di far prorogare i termini di presentazione delle firme. Nel 1994 con Carlo Azeglio Ciampi e nel 1995, con Lamberto Dini.

Anche recentemente " nostra signora dalla faccia di tolla" ha chiesto una legge ad partitum ( il suo naturalmente), in questo caso della "legge perentoria" non gliene po' fregà de meno...e manco gli frega di essere annoverata  "fra i potenti e prepotenti" che cercano di aggirare le regole. Non voterei questa  sinistra sciattona ipocrita, nemmeno con una pistola alla tempia.

Meno male che qualche mente lucida c'è anche a sinistra: Pansa, in primis:"mi auguro che la questione venga risolta nell’unico modo suggerito dal buon senso: rimettere in corsa le liste bocciate. Mi fa tremare l’ipotesi che nelle due prime regioni italiane, Lombardia e Lazio, si tengano elezioni falsate da assenze tanto pesanti. Anche il Partito Democratico dovrebbe augurarselo. Quando sento Pierluigi Bersani dire: «Il Predellino alla prima curva è uscito di strada, adesso se la vedano loro», mi tappo le orecchie per non ascoltare simili bestialità.

E Massimo Cacciari: "Non ci vogliono grandi analisi politiche per capire che se viene a mancare la competizione tra l’area intorno al Pd e quella intorno al Pdl, il risultato sarebbe falsato. Credo che anche le persone ragionevoli del Pdl direbbero lo stesso se fosse stata tolta al Pd la possibilità di partecipare".

e Adinolfi: Dite quello che vi pare, ma a me dei giudici che impediscono a Roberto Formigoni di candidarsi in Lombardia e al Pdl di candidarsi a Roma, fanno venire in mente un golpe. Fosse successo ai nostri, staremmo già tutti in piazza. Voglio che il centrosinistra vinca le elezioni, senza scorciatoie e soprattutto senza appoggiarsi alla magistratura“.

Qui e qui due esempi come la faccenda delle firme sia strumentalizzata dalla sinistra, a proprio uso e consumo, ma come dice lo stesso Adinolfi, il doppiopesismo è diseducativo e alla fine non paga. Sulle liste truffa e sulle liste pastrocchiate a loro vantaggio, non fanno una piega!

Le persone ragionevoli e in buona fede, che hanno a cuore la Democrazia, parlano così, i guitti che campano solo sul sensazionalismo a discapito della serietà delle cause, i disonesti e i cialtroni in malafede, che hanno intravisto la possibilità di rubare, due regioni, invece di guadagnarsele alle urne, minacciano sfracelli.

Orpheus

Un illustre precedente segnalatomi da Nessie, riguarda Obama: "Barack parla di onore e democrazia, ma che onore c'è nel sbarazzarti di tutti gli altri candidati per potere gareggiare da solo? Perché non lasciar decidere alla gente?"

Domanda pleonastica... perchè così PERDONO.

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. sinistra stracciona

permalink | inviato da Orpheus il 6/3/2010 alle 11:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (25) | Versione per la stampa

5 marzo 2010

Orlando Zapata vittima del feroce regime castrista


Reina Luisa Tamayo , madre di Orlando Zapata Tamayo, interviene alla RADIO per smentire le menzogne del governo tirannico dell'Avana, costruite intorno alla morte di suo figlio.
Orlando, dice la madre é stato lasciato morire sul pavimento della prigione di "Kilo 8" a Camaguey l’hanno buttato sul pavimento per un mese intero; 18 giorni senza bere un goccio d’acqua. Questo ha danneggiato i reni” ...solo all'ultimo momneto, quando ormai non c'era più nulla da fare, gli sono state prestate cure mediche.
“Se vogliono delle prove i periti internazionali possono disseppellire il corpo di mio figlio e vedere i colpi che ha sulla schiena, l’hanno massacrato"- riferisce la madre- che conserva ancora la maglietta macchiata di Orlando Zapata; piena di sangue dopo le percosse del 26.
“Mio figlio é stato assassinato per il colpi e le torture di questo governo, solo perchè era un difensore pacifico dei diritti umani a Cuba, non voleva niente per lui.”
Aggiunge la madre indignata che chiude il suo discorso, dicendo sfacciati, bugiardi e altri aggettivi a Fidel e Raúl Castro. Ha lanciato una sfida a chi difende le bugie dei fratelli Castro: “potete fare entrare i periti internazionali”.
Accetterà la sfida Castro? No perché è un codardo e un bugiardo senza scrupoli.
Mi hanno fatto pressione per seppellire subito mio figlio, e non hanno permesso agli altri miei figli diassistere alla sepoltura di Orlando:una vergogna e un crimine. Mai visto.
Inoltre la blogger Yoani Sanchez è stata arrestata e maltrattata nelle ore in cui avrebbe voluto presenziare al funerale di Zapata assieme ad altre 125 persone, vittime dell’ondata di repressione messa in atto dalle autorità.

Cuba, dopo la rivoluzione castrista (che fa spremere lacrimucce nostalgiche ai nostri sinistri),   è diventata un "carcere" a cielo aperto, dalle 11 prigioni sotto la "dittatura" Batista, é passata alle oltre 300 del "felice"  regime di Fidel.
 Come dichiara Amnesty persino nove prigionieri sono tenuti in celle
di punizione per periodi di due-quattro mesi, molto anguste (due metri per uno), prive di suppellettili e luce naturale.
I prigionieri non ricevono cure mediche o acqua potabile ed e' vietato
loro uscire dalle celle, ricevere visite o fare esercizio fisico; talvolta
non possono lavare i vestiti o avere lenzuola pulite.

Ci vuole veramente una faccia di titanio...a incolpare gli Usa!
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. vittime cuba regime castrista orlando zapata

permalink | inviato da Orpheus il 5/3/2010 alle 18:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

4 marzo 2010

Giustizia rossa la trionferà...evviva il comunismo che uccide la libertà


Che la giustizia nel nostro paese sia morta e putrefatta, è diventato evidente anche ai "ciechi".

Sentenze creative, toghe di  magistratura democratica che violentano il diritto per portare avanti processi prescritti, PM che imbastiscono inchieste farraginose, basate sul nulla, che si concludono sempre col nulla di fatto, tranne che per lo sputtanamento mediatico, dovuto quasi sempre alla "fuga" di intercettazioni. Una situazione che farebbe inorridire chiunque abbia a cuore la legalità, che al contrario é tutta manna per la sinistra, che ci sguazza, come un maiale nel trogolo.
Ma quello che stà succedendo in questi giorno è troppo, perfino dal "marciume" a cui siamo abituati.
Leggo due notizie che mi fanno rabbrividire:
la prima, se risulterà fondata, é un "golpe" regionale, non ci sono altri termini per definire quello che Formigoni ha denunciato:  "Una manovra ordita da più soggetti per impedire dolosamente la presentazione delle nostre liste"." 
A quanto pare le liste del PdL sono state lasciate alla mercè dei Radicali per 10 ore, che hanno potuto MANIPOLARLE a loro piacere.
Formigoni ha denunciato le irregolarità gravi compiute dall’ufficio centrale della Corte d’Appello di Milano che ha accettato il ricorso dei Radicali e ha compiuto atti che non erano in suo potere, dando accesso al Partito radicale alle liste del Pdl, "lasciando nelle loro mani più di dieci ore senza avvisarci". I Radicali, secondo Formigoni, avrebbero potuto compiere qualunque attività manipolatoria compresa la sottrazione di documenti. Formigoni ha anche annunciato che verrà rappresentata denuncia alla Procura della Repubblica di quanto accertato dai delegati del Pdl durante il controllo effettuato oggi in tribunale.

In seconda battuta la lista Penati, ad un ulteriore controllo ha evidenziato che le firme a sostegno della stessa non sono sufficienti. Formigoni ha spiegato che da un controllo fatto questa mattina presso il tribunale di Milano sulle altre liste ammesse alle elezioni, "448 firme non sono valide, portando il numero delle firme a meno delle 3.500 necessarie". Eppure "chissà come mai" tali irregolarità quegli "sbadatoni" della corte d'appello di Milano, non le hanno rilevate.
Insomma, c'è qualcuno che vuole RUBARE l'elezioni. Glielo permettiamo? O é ora di scendere in piazza e farci sentire.

Seconda notizia, altrettanto INCREDIBILE per come sono stati calpestati i principi elementari del Diritto, stuprati per piegare la sentenza a proprio uso e consumo.
In due parole, la corte di cassazione ha negato la piena assoluzione a Marcello Dell'Utri
perchè manca "la prova dell'evidenza dell'innocenza", in quanto "non è affatto evidente che le appropriazioni rientrassero secondo la tesi difensiva in elargizioni rientranti nell'ambito dei rapporti amicali intercorrenti tra i vari protagonisti della vicenda processuale". Capito bene? Dev'essere evidente l'innocenza per assolvere, non basta che non sia evidente la colpevolezza.
Non avendo prove per condannare Dell'Utri, lui deve fornire le "prove" della sua innocenza. Non c'è più, in questo caso la presunzione d'innocenza, ma quella di colpevolezza, roba da dittatura sud-americana.
Ed è in questo che si sta trasformando in nostro Paese, ci vogliono rubare  democrazia e libertà, perchè solo così il comunismo sale al potere. E il Pd, malgrado tutte le sue subdole trasformazione é un partito di comunisti.
Orpheus

3 marzo 2010

La settimana razzista contro Israele: l'Italia ha il primato in Europa


Fra i tanti tristi primati abbiamo anche quello dell’antisemitismo militante. E' scioccante leggere che ci sarà una “Settimana contro l’Apartheid d’Israele”. Ovvero una settimana in cui centinaia di “coglioncelli” di sinistra che non fanno una piega contro il  regime castrista (recentemente ha fatto l’ennesima vittima), contro la dittatura cinese e i suoi genocidi, scenderanno nelle piazze, urlando e inveendo contro Israele. Uno Stato che ogni santo giorno, deve difendersi da orde d’integralisti, che lo vogliono cancellare dalle cartine geografiche.

Fa specie che in Occidente gli integralisti islamici (quelli che impiccano gay e lapidano adultere, tanto per ricordare) abbiano una sponda nelle istituzioni europee, nella sinistra moderata, nei media ad essa collegata, e negli aneuronici "coglioncelli" di sinistra, che in nome di un personalissimo concetto di "democrazia" e rispetto dei diritti umani, gridano slogan, che non stonerebbero nella bocca del boia iraniano, Ahmadinejad: “Israele non ha diritto di esistere”, “il popolo ebraico non esiste: è un’invenzione dell’occidente”, e “le vostre cose andatevele a fare in sinagoga”. 

Purtroppo a questa follia antisemita e razzista prendono parte anche  i soloni dell’Unione Europea,  che con una sentenza dell’omonima Corte, hanno decretato che “gli insediamenti ebraici nei Territori contesi dal 1967 non potranno essere etichettati come “israeliani”.

Chapeau, a quando la prossima sentenza che  istituirà i forni crematori per risolvere il “problema ebraico”? In fondo è già successo. E la storia di milioni di ebrei sterminati e ridotti in cenere, non ha insegnato nulla.

Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. razzismo antisemita

permalink | inviato da Orpheus il 3/3/2010 alle 14:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (14) | Versione per la stampa

2 marzo 2010

Gli stragisti Fioravanti e Mambro nel comitato elettorale di Emma Bonino


Si può dire al peggio non c’è mai fine? Si, se si tratta dei Radicali.

Non contenti di aver candidato un "regista" che da sempre fa strame della dignità femminile,  (e, che chi si reputa, non dico femminista, ma dalla parte della donna, ambisce solo a sputazzare in faccia), i radicali hanno imbarcato, anche gli esecutori della strage di Bologna: Francesca Mambro e Valerio Fioravanti, rei confessi dell’assassinio a sangue freddo di decine di persone e condannati, complessivamente, a diciassette ergastoli.

“È indecente che pluriomicidi, condannati con sentenza passata in giudicato, collaborino, seppure in terza fila, alla campagna elettorale del candidato del centrosinistra nel Lazio Emma Bonino”. Chi è parlare così? Bondi, Gasparri? Macchè è quel “moderato” di Oliviero Diliberto.

 Ai Radicali manca giusto d’imbarcare Provenzano, o il figlio di Totò Riina. E poi hanno fatto incetta delle peggior canaglie nazionali. Non si disperino, considerati i voti che portano i mafiosi, ci sono buone possibilità anche per loro.

Orpheus

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Regionali Bonino

permalink | inviato da Orpheus il 2/3/2010 alle 20:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

1 marzo 2010

Dilettanti allo sbaraglio



Questa vicenda ha dell'incredibile!
Non ci sono parole, presentarsi a portare le liste mezz'ora prima della chiusura e uscire nuovamente, non si sa per quale motivo.
Un dilettante sicuramente,ma  dall'intervista sembra un "fattone". Completamente ebete o inebetito.
Di sicuro, un errore del genere dovrebbe essere causa di un immediato allontanamento.
Canta vittoria la Bonino, alla quale del diritto al voto di migliaia di laziali, importa un fico secco, l'importante é vincere facile. Ma non si smentisce mai.

Poi dicono che Berlusconi é un accentratore: per forza se ci sono certi incapaci. Ma la Polverini, su una procedura così importante, non poteva vigilare meglio?
Tanto per dirne una?
E anche questa di Formigoni, speriamo si risolva, perchè sembra proprio che il PdL si sia mezzo di "buzzo buono" per far vincere il PD.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Regionali caos liste

permalink | inviato da Orpheus il 1/3/2010 alle 19:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (18) | Versione per la stampa

1 marzo 2010

Bertolaso? Le intercettazioni che non "interessano" perchè sono a suo favore


In Italia anche le intercettazioni viaggiano su binari differenti; se buttano fango sul centro-destra sono strombazzate ovunque, con ricami, illazioni, rielaborazioni fantasiose di mozziconi di frasi incomprensibili, ricostruzioni fantasmagoriche e quant'altro, quando al contrario scagionano i suddetti la stampa si fa muta.
Non poteva non accadere con Guido Bertolaso, punta di diamante di questo Governo (anche se lui si ritiene, giustamente al servizio delle istituzioni) attaccato in maniera indegna e fatto oggetto di congetture meschine e volgari e, che a quanto sembra, non solo NON faceva parte della cricca degli appalti, ma addirittura era temutissimo dagli stessi appartenenti.
Questa telefonata è del 4 settembre 2008, al telefono ci sono Fabio De Santis, numero due di Angelo Balducci e un ingegnere, Susanna Gara, dipendente del Ministero delle Infrastrutture. Oggetto del colloquio proprio il lievitare dei costi G8 e il timore per la reazione di Bertolaso. Qui
 C'è anche sempre al link sopra, una girandola di telefonate fra Balducci, Anemone, e Piscicelli, che organizzano per Carlo Malinconico, segretario generale di Palazzo Chigi durante il governo Prodi, ponti, week end e vacanze estive in un lussuosissimo albergo all'Argentario (da 20-25 mila euro).
Questo é quanto.
Tutti si sono buttati con la bava alla bocca su Bertolaso (in primis il "laido manettaro") chiedendone le dimissioni. Non gli é sembrato vero di poter infangare un galantuomo come lui, ma soprattutto la sinistra ha tentato con questa manovra e le tristi proteste di pochi aquilani, strumentalizzati per l'occorrrenza, di oscurare il grande lavoro e successo, fatto in Abruzzo. Sono meschini, intrallazzoni e bugiardi come sempre.
Orpheus

sfoglia
febbraio   <<  1 | 2  >>   aprile