.
Annunci online

 
Orpheus 
CHI HA IL CORAGGIO DI RIDERE E' PADRONE DEL MONDO
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Dallapartedeltorto
Alessandro/Orcinus
Miralanza-Roberto
Angelo D'Amore
Alman's page
Maralai
Press
Blog.it
300705
Il Berretto a sonagli
Il Fazioso Liberale
Fort
Gabbiano urlante
Invisigoth-Bounty Hunter
Mara Carfagna
A DESTRA-L'italia agli italiani
Luigi Turci
Il lupo di Gubbio
MILLEEUNA DONNA
Simpaticissima Clio-Endor
Caffé nero-Cap e Pike
Alef
L'angolo di Bolina-un punto di vista di sinistra
il blog di Barbara
Il cielo sopra Kabul
CONTROCORRENTE
Countrygirl
Cavmi-La grande forza delle idee
C'é Walter
Deborah Fait
Esperimento
Fanny
Germanynews
Il Giulivo
Hoka Hey
imitidicthulhu-satira intelligente
Italian blog4Darfour
Informazione corretta
L'importanza delle parole
Lisistrata
Liberali per Israele
Legno storto
Luca-Liberodipensare
Lontana
Max-Altrimenti
Magdi Allam Forum
Manu
Maedhros
Max-Altrimenti
PA
Pseudosauro
La pulce
Periclitor
PARBLEU! di Jeanne ed Emile de la Penne
Il Reazionario
Sauraplesio
Sarcastycon
Tocqueville
Una voce che urla nel deserto
Zanzara
  cerca

Orpheus

Promuovi anche tu la tua Pagina

 

 

Nardana Talachian  scrive:


“Aiutateci a rompere il silenzio.

Aiutateci a tenere vivo il verde.

Aiutateci a salvare quel poco che e' rimasto dell'Iran.

Aiutateci a credere che l'umanità' esiste ancora.

Non vi chiediamo molto: basta portate qualcosa di verde,

fosse anche una semplice foglia attaccata sulla camicia.”


Avviso

 

In questo blog i commenti ai post
non saranno immediatamente visibili
ma  verranno pubblicati

dopo la mia approvazione.

 

Sono stata costretta a ricorrere

a tale funzione a causa di continui
insulti e aggressioni verbali da
parte di utenti di sinistra, che mi
hanno PRIVATO della libertà di
lasciare i commenti liberi a tutti.
 
 

bimbi
                    SCUDI UMANI

Avviso:
Coloro che lasciano un commento
devono evitare le offese personali
gratuite alla sottoscritta o ad altri.
Tutti i commenti che non contengono
obiezioni di natura politica, ma
attacchi personali
VERRANNO CANCELLATI.
Capisco che per gli elettori di 
sinistra che non hanno altri 
argomenti sia più facile e
sbrigativo insultare, ma non é
obbligatorio leggermi e men che meno
lasciare un commento.
Chi lo fa ricordi che é in "casa
d'altri" e si comporti con rispetto.
Grazie

Salviamo Pegah





Un sito per i nostri piccoli amici
          che cercano casa
se ne accoglierete uno vi ripagherà
con fedeltà, compagnia e amore per
tutta la vita.








 

Il Giardino delle Esperidi
Un angolo incantato dove
 Orpheus, Nessie e Lontana
svestiranno l'armatura dei
blog politici, per indossare
gli impalpabili veli delle
Esperidi e parlare
di arte, musica e poesia.
Un “isola dei Beati”
immersa
Nella bellezza, nel lusso,
nella calma E nella voluttà
 

Leonora Carrigton
The Giantess - 1950



La pedofilia “al pari di qualunque
 orientamento e preferenza sessuale,
 non può essere considerata un reato

Daniele Capezzone (5/12/2000)
I pedofili di qualsiasi razza e religio-
ne
RINGRAZIANO
ma migliaia di bambine come
Madeleine Mc Cann ogni anno
spariscono vittime
dei pedofili.

Bambini Scomparsi - Troviamo i Bambini



Giorno del ricordo 2007







QUANTE SAMIA
DOBBIAMO ANCORA VEDERE?


Talebani in azione



" A volte arrivo a pensare che quello
che fecero durante gli anni di piombo
é asai meno devastante di quello che
stanno facendo oggi per occultare la
verità. E quello che fa ancora più
rabbia, é che lo fanno con gli strumenti
di quello stesso potere che ieri volevano
abbattere con le armi"
Giovanni Berardi, figlio di Rosario
ucciso dalle BR







Sono un mammifero come te
Sono intellingente
Sono simpatico
NON MANGIARMI...
Non comprare "musciame"
é fatto con la mia carne.
Firma la petizione per
protestare contro le mattanze
giapponesi




Questo blog commemora i 
nostri ragazzi caduti per la
Pace. Al contrario del governo 
Prodi che annulla le celebrazioni
per il 12 novembre e permette
che i
no global picchino il padre
di Matteo Vanzan per averlo
commemorato.
Onore ai caduti di Nassiriya
12 Novenbre  2003
12 Novembre 2006
       

Mi riservo con fermezza,
il diritto di contraddirmi.
Attenzione questo blog è di
centro-destra, chi cerca
"qualcosa di sinistra" é
pregato di rivolgersi a Nanni
Moretti ed eviti di scocciare la
sottoscritta. Inoltre verranno
cancelati  i commenti che hanno
come unica finalità insultare
l'interlocutore in modo gratuito
e provocatorio e nulla apportano
alla discussione in atto.
Grazie Mary

IPSE DIXIT
Non tutti quelli che votano
sinistra
sono coglioni,
ma tutti i coglioni votano  
sinistra
.

   Orgoglioni di essere di sinistra


sprechirossi.it

Armata Rossa

Anticomunismo: un dovere morale

100% Anti-communist
Pubblicità Progresso
Il comunismo é come
l'AIDS.
Se lo conosci
lo eviti.
(IM)MORALISTI










Sinistre pidocchierie e
coglionaggini
in rete
Un sito tutto da vedere
per farsi 4 risate...




Internet Para Farinas y Todos Los Cubanos

Starving for Freedom

Sergio D'Elia terrorista di Prima
Linea condannato a 25 anni
di carcere e PROMOSSO
da questo "governo" Segretario
di Presidenza alla Camera.
 

...CREPI PURE ABELE
Enrico Pedenovi-
consigliere comunale Msi
Alfredo Paolella-
docente antropologia criminale
Giuseppe Lo Russo-
agente di custodia
Emilio Alessandrini-
giudice
Emanuele Iurilli-
un passante
Carmine Civitate-
proprietraio di un bar
Guido Galli-
docente criminologia
Carlo Ghiglieno-
ingegnere
Paolo Paoletti-
responsabile produzione Icmesa
Fausto Dionisi-
agente di polizia
Antonio Chionna-
carabiniere
Ippolito Cortellessa-
carabiniere
Pietro Cuzzoli-
carabiniere
Filippo Giuseppe-
agente di polizia

VITTIME DI PRIMA LINEA
Ricordiamole NOI, visto che
questo governo le ha "uccise"
per la seconda volta.




Il maggiore MarK Bieger mentre 
culla Farah, una bimba irachena
colpita a morte dallo scoppio di 
un'autobomba, che coinvolse 
brutalmente un gruppo di bambini
mentre correvano incontro ai 
militari americani. 
Questa é la "Resistenza" irachena.

 
 ONORE E GRAZIE 
AI NOSTRI RAGAZZI



             Ilam Halimi 
Spero con tutta l'anima che 
i tuoi carnefici paghino un prezzo
altissimo per ciò che ti hanno fatto.
   
    


Se li abbandonate i bastardi
siete voi




La Bellezza non ha causa:
Esiste.
Inseguila e sparisce.
Non inseguirla e rimane.
Sai afferrare le crespe
del prato, quando il vento,
vi avvolge le sue dita?
Iddio provvederà
perché non ti riesca.



Un piccolo fiore
che il buon Dio ci ha donato
per spiegarci l'amore


"Non dormo più.
Ho soltanto incubi.
Vedo gente che viene verso
di me lanciando pietre.
Cerco di scappare ma
i sassi mi colpiscono
non ho vie di fuga."
Amina Lawal








GRAZIE ORIANA

Ho sempre amato la vita.
Chi ama la vita non riesce mai
ad adeguarsi, subire,
farsi comandare.
Chi ama la vita é sempre
con il fucile alla finestra
per difendere la vita...
Un essere umano 
che si adegua, che subisce,
che si fa comandare, non é
un essere umano.
Oriana Fallaci 1979

"Non tutti i musulmani
sono terroristi,
ma tutti i terroristi
sono musulmani."
Abdel Rahman al-Rashed.

Mohammed Cartoons
No Turchia in Europa

Stop Violence on Women! We're all Hina Saleem!


"L'Islam é una cultura e una
religione nemica delle donne"



"Non lasciateci soli,
concedeteci un Voltaire.
Lasciate che i Voltaire di oggi
possano adoperarsi per
l'illuminismo dell'Islam
in un ambiente sicuro"


Ayaan Hirsi Ali

Submission - The Movie

Italian Blogs for Darfur



Beslan 3 settembre 2004
156 bambini massacrati
NON DIMENTICHIAMO MAI


In memoria di Nadia Anjuman
morta a 25 anni perché amava la
poesia.
...Dopo questo purgatorio
che partorisce morte
se il mare si calma
se la nuvola svuota il cuore
dai rancori
se la figlia della luna
s'innamora
donerà sorrisi
se il cuore della montagna
s'intenerisce,
nascerà erba verde...


















Questo BLOG non rappresenta

una testata giornalistica in quanto

viene aggiornato senza alcuna
periodicità.
Non può pertanto considerarsi
un prodotto ed
itoriale ai sensi della legge
n. 62
del 7.03.2001.Questo blog è un sito
no-profit.
Le mie fonti sono sempre indicate da un
link,
quando il materiale pubblicato non è
stato
creato da me, e non vi è alcuna
intenzione
di infrangere copyrights
esistenti.
Se il titolare di testi o immagini da me
postate
desiderasse la rimozione
del materiale
di sua proprietà,
basta contattarmi.

directory blog italia



Io sto con Benedetto XVI
non si bruciano Chiese e
uccidono innocenti in
nome di Dio.
Dio é amore e non ODIO





Tributo alle vittime dell'11 settembre 2001
Un tributo alle vittime
dell'11 settembre 2001


LA VERITA' E' UNA SOLA
          200 PAGINE DI
RICOSTRUZIONE STORICA







La guerra invisibile

E' ora che il mondo pianga
anche le vittime israeliane



Azzurri imitate il ghanese

Photo Sharing and Video Hosting at Photobucket
Lista degli attentati patiti dal popolo
israeliano


"La libertà, la giustizia e la de-
mocrazia, per ogni persona sono
sono vitali e necessari come il
respiro. 
Valiollah Feyz Mahdavi
Martire per la libertà, giustizia e 
democrazia del popolo iraniano.
Non ti dimenticherò mai.

                Spina Bifida: 
c'è chi vorrebbe abortirli e chi
   sopprimerli "dolcemente" 
     e dire che basterebbe:
                   CURARLI


           Il discorso di Berlusconi al Congresso degli Stati Uniti
           Non tutti sanno che...

"Non vedo proprio persecuzioni
 religiose in Cina".
"E' grottesco,
é ridicolodire che questo paese è
sottoposto ad una dittatura
marxista,se mai é vero il
contrario:c'è troppo poco dibattito
teorico sul marxismo".
Fausto Bertinotti



PACIFINTI IN AZIONE



Bisogna avere in se il caos
per partorire una stella che
danzi. F.Nietzsche


 

Diario | l'Asinistra | Diritti Umani | Islam | PDL | Vittime del terrorismo | Sprechi rossi e tasse | Etica e religione | EVIDENZA: immigrazione | cronaca | Nessuno tocchi i bambini | crimini e censura rossa | Amici a quattro zampe | Appelli e petizioni | Giustizia indecente | Sinistra indegna | Eurabia | Israele nel cuore | Elezioni | America | Satira | EVIDENZA: emergenza stupri | INFORMAZIONE SCORRETTA | Lotta alla mafia e all'evasione | PILLOLE di buon senso | Berlusconi persecuzioni sinistre | Zingaropoli |
 
Diario
1visite.

24 dicembre 2010

Auguri!!!!!!!


Cari amici auguro a  tutti voi Buon Natale...e, che sotto l'albero troviate ciò che il vostro cuore desidera.
Un abbraccio e un bacio a tutti...
BUON NATALE




permalink | inviato da Orpheus il 24/12/2010 alle 20:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (13) | Versione per la stampa

21 dicembre 2010

Finavil


Se qualcuno nutriva la flebile e larvata speranza che Gianfry, in un sussulto di dignità e amor patrio, mollasse la "cadrega", di terza carica dello Stato, si rassegni, in occasione dello scambio di auguri , ha "tranquillizzato tutti": Fino a quando dura la legislatura continueremo a vederci per gli auguri di Natale. Le istituzioni restano, gli uomini passano, sono tutti pro tempore".
Tutti tranne lui, il suo motto é: Resistere, resistere, resistere!!! La poltrona è mia e guai a chi me la tocca.
D'altronde come ha ben argomentato:"Sono stato eletto presidente e lo rimango fino all’ultimo giorno della legislatura, a meno che non mi si dimostri che sono venuto meno al dovere di rappresentare adeguatamente l’istituzione e guidarne in modo imparziale i lavori".
In effetti che addebiti gli si possono fare?
Aver, da presidente della camera, fondato un partito?

E come membro di tal partito chiesto le dimissioni del Presidente del Consiglio?
Aver remato contro la maggioranza dal momento stesso in cui è stato nominato?
Aver tradito il mandato elettorale e il programma stipulato con i suoi elettori?
Aver macchinato e inciuciato per fare cadere  questo Governo, e sostituirlo byapassando le urne, con i Pappa e Ciccia, amici suoi?
Aver calcato le scene delle tribune politiche televisive più di Wanda Osiris in 50 anni di carriera?
L'averci inondato di dichiarazioni, commenti, precisazioni, puntualizzazioni, stigmatizzazioni, esecrazioni (queste ultime ogni qual volta Berlusconi sternutiva), al punto che ormai, era diventato un rumore di sottofondo, come il traffico nelle grandi città?
Quisquillie, pinzillacchere, che il Colle, evidentemente ritiene normali. Che cosa deve fare, ancor di più, per venire meno al suo dovere? Sarebbe interessante saperlo.
Persino i compagni  l'hanno mollato come un pesce che puzza, fallito il tentativo di far cadere il Governo, sull'Unità è comparso un articolo dal titolo: "Se Fini alla Camera è poco garante". Svolgimento: "Un partito di sinistra nobile e forte... avrebbe chiesto le dimissioni del presidente della Camera; perché era una scena che sfiorava i limiti della decenza della democrazia, quella di veder sfilare i dissidenti del partito di Fini con gli occhi bassi, perché se li alzavano lì, sopra di loro, non c’era chi li doveva proteggere, ma colui che avevano tradito".
E ancora: "La sinistra, se vuole essere garante dell’etica democratica
(questa è una barzelletta da guinness dei primati NdO), deve lottare per difenderla ogni volta, anche quando è meno conveniente. Poi tocca a Fini decidere cosa fare. Ma senza la nostra complicità". Già, ora che è andato in buca il ribaltone!
Intanto su Facebook impazza l'ultima gag su di lui, Finavil così tenacemente incollato alla poltrona da fare un baffo persino all'adesivo universale per eccellenza.
Ma destinato a sparire, finita questa legislatura.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Discorso natale camera Fini Unità

permalink | inviato da Orpheus il 21/12/2010 alle 17:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa

19 dicembre 2010

Se ordine e giustizia sono tacciati di "fascismo"... ben venga il fascismo!


Dopo le devastazioni di martedì scorso e la conseguente immediata scarcerazione dei teppisti coinvolti, unicamente interpretabile come un chiaro invito a reiterare violenze e reati, da coloro che dovrebbero applicare la legge e non "allearsi" con i delinquenti,  Maurizio Gasparri ha proposto una politica di prevenzione e repressiva.
Si può condividere o meno tale proposta, io sono convinta che serva ben poco inasprire le leggi, se poi ad applicarle è certa magistratura, indegna e partigiana. Sono convinta che il bubbone della giustizia italiana andrebbe asportato, senza ulteriori indugi, con una riforma che riconduca la magistratura a servire la Giustizia e non la causa di partito.
Detto questo va commentata la reazione isterica, risibile e deprecabile di una sinistra in cerca di consensi fra la feccia dei centri sociali, che non ha trovato di meglio che gridare "al fascismo".
Come da copione questi stessi pagliacci, che si stanno stracciando le vesti per il "pericolo fascista" incombente, se ne sono stati ben zitti, davanti all'incivile scarcerazione dei teppisti e al pericolo sociale che rappresentano con la loro violenza gratuita e i loro atti di vandalismo.
Inoltre se Gasparri proponendo una misura preventiva per impedire guerriglie urbane è un "pericoloso" fascista, che cos'è Franceschini che su Facebook incita alla guerra civile?
Si, il bacchettone baciapile, tutto casa, chiesa e sezione di partito se n'è uscito con una dichiarazione agghiacciante, che ovviamente è caduta nel vuoto
: "Siamo al livello massimo di emergenza democratica. Prendiamo un insegnamento dalla storia: i nostri padri, prima di fare le lotte partigiane, non si domandavano 'Sei per la monarchia o per la Repubblica?'. Prima liberarono il Paese e poi iniziarono il confronto politico. Dobbiamo ragionare allo stesso modo".
La gravità di questa dichiarazione è inaudita perchè va ad alimentare con benzina focolai di estremisti violenti che non chiedono di meglio che una LEGITTIMAZIONE e giustificazione della poltica.
Su una cosa ha ragione Franceschini, c'è un'emergenza democratica in Italia, che impedisce a questo Paese di essere pienamente democratico, che ha causato e continua a causare violenze e spargimenti di sangue innocente, ma va avanti da 60 anni, da quanto i "loro padri" liberarono (si fa per dire) il Paese dal Fascismo per instaurare, un regime comunista che ha radicato in tutti i settori dela società, dai media alla magistratura.
Orpheus

 



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. PdL Gasparri sinistra

permalink | inviato da Orpheus il 19/12/2010 alle 19:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (22) | Versione per la stampa

17 dicembre 2010

Il Terzo Po(l)lo


Ritorno al Passato, così si potrebbe etichettare la "nuova" avventura politica di Fini Casini e Rutelli, in alternativa anche "Francia o Spagna, l'importante è che si magna".
E questa sarebbe la nuova Destra? Che di Destra non ha proprio nulla?
Un traditore INVISO  a tutto il centro-destra, un boiardo di Stato ex democristiano e un cambia casacche, che ha fatto più cambi d'abito di una mannequin con 20 anni di carriera. Tre pseudo "generali" senza truppe,  con un "programma" imbastito della solita "aria fritta"  tanto cara alla sinistra (e infatti si vede che risultati ha ottenuto) e tenuto insieme dall'ormai abusato antiberlusconismo. Con un antagonista del calibro Di Pietro che dell'avversità a Berlusconi ha fatto la sua ragione di esistere e quella del suo partito.
Ma dove vogliono arrivare? Dove possono arrivare? Possono solo appensantire la scena politica italiana e nuocere al già malandato bipolarismo italiano.
Un ritorno al passato e finiranno per essere "spennati" dal solito Cav. andando ad ingrossare le fila dei "cespuglietti"...
Orpheus



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. terzo polo casini fini rutelli

permalink | inviato da Orpheus il 17/12/2010 alle 22:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (21) | Versione per la stampa

16 dicembre 2010

I "sedicenti" infiltrati, il Pd e le solite balle sinistre


Non c'è nulla da fare c'è qualcosa nel dna dei comunisti (perchè tali sono i politici di sinistra) che li rende ottusamente e pericolosamente ipocriti: è la capità di mentire, l'arte di distorcere i fatti, di strumentalizzare qualsiasi atto violento o tragedia a proprio uso e consumo; la capacità di NEGARE l'evidenza e di MISTIFICARE la realtà grazie alla "gioiosa" macchina da guerra dei media asserviti a tale parte politica. Che lo ricordo e lo sottolineo e ben lungi dall'essere dalla parte  degli operai e del popolo, che ha sempre usato come "carne da macello", in ogni epoca e in ogni parte del mondo.
Anche qui in Italia, nel nostro piccolo, è successo nel "dopo guerra" e negli  Anni di Piombo, dove le stragi rosse, per anni sono state negate e occultate dagli organi e le gazzette di partito (il 90% media) che parlavano di "sedicenti" BR (come ora parlano di infiltrati e Black bloc).
Mentre abbiamo a che fare con i teppisti violenti dei centri sociali, notoriamente legati alla sinistra, che ha dato loro lo status di nuova "generazione poltica" (Bertinotti dixit), intitolando addirittura una sala del Senato, ad un teppista e delinquente come Giuliani.
Davanti alla violenza di questa feccia, che fa indignare le gente onesta ecco spuntare, come pratoline a primavera, le solite mistificazioni e giustificazioni: infiltrati e black bloc, ma come spiega bene il Ministro Meloni: sono palle, bubbole, menzogne, leggende metropiltane!
Chi sono?
"Appartengono a una realtà che noi conosciamo bene e che ha vari nomi: No Tav, No G8, no a tutto quello che sappiamo. E sono sempre gli stessi, ovvero la rete dei centri sociali, Autonomia operaia eccetera. Sono loro che vanno in giro e che puntualmente pensano di dover organizzare una distruzione sistematica della città, di doversi scontrare con la polizia. Del resto quando uno va a manifestare con i caschi anche senza motorino, bardato per nascondere il volto...".
O come il "caro estinto" nonchè martire della sinistra, con passamontagna in pieno luglio e non dimentichiamo ARMATI di ogni possibile oggetto contundente.
Almeno fossero poveracci, manco questo, sono anche griffati!!!!

E gli infiltrati?

"Ma questa degli infiltrati è una balla vecchia, che va avanti con una certa scientificità almeno dal G8 e ogni volta si riaffaccia puntualmente. Dire che tra quelli che mettono a ferro e fuoco le città ci sarebbero poliziotti infiltrati equivale a dire che c’è la complicità se non la regìa del ministro dell’Interno, cioè del governo. E la cosa incredibile di questa tesi, sostenuta da giornali come Repubblica, è che viene energicamente smentita dai diretti interessati, cioè da quelli che hanno provocato gli incidenti alle manifestazioni, che protestano in rete: ma come, ci siamo presi le manganellate, ci hanno arrestato e ora il merito se lo prendono i poliziotti fascisti? Basta ascoltare le radio dei collettivi, o andare sul sito di Indymedia per capirlo".

E i Black bloc?
"Altra leggenda metropolitana. Ne parliamo come se fossero una squadra specializzata che esce fuor dal nulla, si infiltra nelle manifestazioni e distrugge le città. Ma in Italia non c’è nulla di simile, è uno strumento inventato a uso e consumo di chi vuole nascondere i veri responsabili degli incidenti perfino contro la volontà di questi ultimi".
La Finocchiaro chiede anche: chi paga questi distruttori?
"A questa domanda è facile rispondere: questi signori sono finanziati da tutte quelle amministrazioni che per decenni hanno permesso che occupassero stabili abusivi facendo poi sanatorie, fornendo loro luce e utenze, patrocinando o sponsorizzando le loro iniziative. E la Finocchiaro questo dovrebbe saperlo piuttosto bene come dovrebbe saperlo bene tutta Italia".
Non solo sono sovvenzionati e protetti dalla sinistra e dalla magistratura ad essa collegata, ma fatto ben più GRAVE anche legittimati, perchè politici senza coscienza, invece di condannare "senza se e senza ma" intorbidano le acque, mistificano, mentono sapendo di mentire, come fecero negli Anni di Piombo.
 Il risultato? Si spera non sia un replay di quegli anni, che hanno visto trucidati come animali tanti poveri tutori dell'ordine, che il moncler non se lo possono PERMETTERE.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. centri sociali roma pd

permalink | inviato da Orpheus il 16/12/2010 alle 10:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (26) | Versione per la stampa

14 dicembre 2010

La sconfitta dei Pirla



Non so se quella di Berlusconi sarà una vittoria di Pirro, i fatti ce lo diranno, ma di sicuro oggi al Parlamento, è andata in scena la sconfitta dei Pirla, capitanati da un GianFuffa sull'orlo di una crisi di nervi.
Non gli resta che piangere "sul latte versato", e se GF avesse un briciolo di coscienza e onore si dimetterebbe e si ritirerebbe con la sua "signora" nell'attico di Montecarlo, "ospite" del cognatino.
Ma notoriamente dalle parti del FLI "coscienza e onore" latitano e quindi, GF ci ha già fatto sapere che quella di Berlusconi è stata una vittoria "numerica ma non politica", la sua è stata una "SCONFITTA NUMERICA E POLITICA".
D'altronde è risaputo, i traditori sono in vendita e chi più offre se li accaparra.
Forse non ha tenuto conto di questo, quando ha fondato il FLI con parlamentari eletti con i voti del centro-destra, per poi iniziare, la sua battaglia personale contro il Governo, tradendo le promesse elettorali, il programma e gli elettori.
Dimenticando che i "cambi di casacca" sono vecchia e abusata pratica della politica italiana in quanto i parlamentari non hanno vincolo di mandato.
Doppia figura di palta, quindi. Fallito anche come traditore e rimasto con il cerino in mano!
Adesso i fare futuristi stanno tutti a dire che un voto in più o in meno non cambia nulla. E invece questi tre voti in più, cambiano molto, hanno distrutto il loro bel programmino di un "governo tecnico, di responsabilità, di larghe intese", insomma, il ribaltone che avevano in mente per prendersi il potere, bypassando il voto elettorale (che li vedrebbe sconfitti).Ormai l'unica soluzione sono le urne, un Governo con dentro i finiani non può funzionare.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. governo votazione fiducia

permalink | inviato da Orpheus il 14/12/2010 alle 18:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (19) | Versione per la stampa

14 dicembre 2010

E hanno il coraggio di chiamarli "studenti"





Vigliacchi, vigliacchi, vigliacchi.
Vandali, delinquenti, feccia che non ha diritto di vivere ed esistere in una società civile.
Li chiamano "studenti"nquesti teppisti violenti e indottrinati e se va bene "fatti" come pere cotte.
Quando MAI, una manifestazione del centro-destra si è tramutata in quest'orgia di violenza e vandalismo?
Questa è la "nuova generazione politica" tanto cara a Bertinotti, branchi di "bestie" il cui unico scopo nella vita è menare e devastare, in gruppo, con il viso coperto, in modo da non rischiare nulla. Vigliacchi, oltre che delinquenti.
Figli di papà che giocano a fare i "rivoluzionari"  e se la prendono, in branco, con un poveraccio che per poco più di mille euro al mese, deve affrontare questa feccia e proteggere le proprietà e l'integrità fisica dei cittadini onesti.
Questa marmaglia ha messo a ferro e fuoco il centro di Roma, aizzati da politici senza un briciolo di amor patrio e di coscienza.
Prese di mira e bruciate diverse auto parcheggiate, la centralissima via del Corso devastata, sassaiole contro le forze dell'ordine, tre blindati della GdF dati alle fiamme, 40 feriti.
Ed è iniziato il coro dell'indignazione a comando, ma poi, nulla sarà fatto, per impedire il ripetersi di questi vergognosi episodi d'intollerabile violenza.
Repulisti, rastrellamento e chiusura dei centri sociali senza se e senza ma, e il centro-destra deve darsi una mossa, perchè noi elettori siamo stanchi di "chiacchiere e distintivi".
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. tafferugli Roma centri sociali

permalink | inviato da Orpheus il 14/12/2010 alle 17:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

3 dicembre 2010

Ipse Dixit: “Terrorizzare è dovere religioso, assassinare è tradizione": ecco il candidato sindaco del partito islamico milanese


Si chiama Abdel Hamid Shaari, 63 anni, tra i fondatori dell’Istituto Islamico di Viale Jenner, centro di preghiera tra i più discussi e con più inquisiti per terrorismo al suo interno.

Sarà lui il candidato sindaco della lista islamica “Milano Nuova” alle comunali 2011, con il beneplacito e il plauso del candidato della sinistra, Giuliano Pisapia:"La lista è utile alla costruzione di una Milano più accogliente e più democratica, sicuramente meno discriminatoria. Proporre una lista interetnica significa voler partecipare attivamente alla vita cittadina senza discriminazioni, ma creando invece più coesione sociale e politica".
Vediamo come questo signore può rendere più "accogliente e democratica" la città di Milano. Ecco un breve sunto del suo "curriculum":
Pur non essendo stato mai indagato, Shaari è stato spesso lambito da episodi poco limpidi. Di origine libica giunge in Italia nel '67, quando si iscrive al Politecnico di Milano, poi si laurea in ingegneria. Risale agli anni dell'università anche la riscoperta dell'Islam.
Nel '89 insieme a Ahmed Nassreddin e Sa'ad Abu Zeid fonda l'ormai celebre Istituto culturale islamico di viale Jenner. Celebre in senso negativo, ovviamente, visto le indagini per terrorismo che lo hanno interessato.
Un imam di tale istituto, solo pochi anni dopo, viene ucciso in uno scontro a fuoco al confine della Bosnia, secondo Digos e Nocs  alcuni membri dell'istituto di viale Jenner collaborano con la resistenza arabo-bosniaca, e anzi l'istituto è una delle più importanti basi di Gama' a al-Islamiyya, un gruppo politico con tendenze terroristiche: e il 26 giugno '95 scatta per questo l'Operazione Sfinge, con 72 indagati (dopo cinque anni tutti assolti).
 Nel 2005, dopo le dichiarazioni di un “pentito” della rete di Al Qaeda, i carabinieri arrestano 12 persone: la moschea è di nuovo indicata come la base del gruppo, che pianificava attentati contro questura, comando dei carabinieri, aeroporto di Linate e ambasciata tunisina. Ispiratore (con un vero e proprio “lavaggio di cervello” sui fedeli) e coordinatore del gruppo è l'imam della moschea, Abu Imad. Ad aprile 2010, Imad viene condannato a 3 anni e 8 mesi per associazione a delinquere aggravata dalla finalità di terrorismo in cassazione, ma viene allontanato dalla moschea, di cui è guida spirituale, solo lo scorso febbraio. Ed è, ancora, un fedelissimo del centro di viale Jenner Mohammed Game, il kamikaze libico che si fece esplodere davanti la caserma Santa Barbara nel 2009.
 Un “infiltrato” nel centro islamico racconta che "già nel 2001, a ridosso dell'11 settembre, nel centro islamico venivano vendute videocassette dal contenuto “forte”. C'era un'intervista a Bin Laden di Al Jazeera, così come libri; c'erano le registrazioni di esecuzioni operate dai terroristi ceceni.
C'era anche la registrazione, soprattutto, di un incontro tenuto nello stesso centro. Il titolo era “Terrorizzare è dovere religioso, assassinare è tradizione". Il contenuto di quest'ultimo video è inequivocabile: "Si parlava di Islam come religione della forza, del dovere del musulmano di essere terrorista, dei “nostri ignoranti imam, non appena si sentono accusare che l'Islam si era diffuso con la spada, si affrettano a negarlo per affermare che la nostra è una religione di pace”.
E questo è quanto, aggiungo un'intervista molto illuminante
rilasciata da un rappresentante della comunità musulmana di Roubaix (Francia) Mohamed Salaui, al giornalista franco-algerino Philippe Aziz che l'ha inserita nel suo recente libro "Le Paradoxe de Roubaix". Roubaix è una citta per oltre il 60% mussulmana.
Questo é il futuro che stiamo costruendo per i nostri figli?
Orpheus



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Elezioni Milano Sindaco Partito islamico

permalink | inviato da Orpheus il 3/12/2010 alle 18:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa

3 dicembre 2010

In barca con il boss? Non era Briatore, ma il figlio di Ciampi

 
Il Fatto quotidiano diretto da Antonio Padellaro ha pubblicato l’anticipazione di un libro-intervista alla prima moglie di Flavio Briatore titolando “Quando Mr. Billionaire frequentava i mafiosi” e si è beccato una querela dal diretto interessato.
Il Fatto si scandalizzava per la presunta frequentazione da parte di Briatore alla fine degli anni Ottanta di due personaggi: Gaetano Corallo, il re del casinò delle Antille e Rosario Spadaro, re degli hotel delle Antille. Erano loro i mafiosi individuati dal Fatto, e Briatore ha querelato perché sostiene di non averli mai frequentati.
In effetti i due personaggi frequentavano all’epoca il bel mondo. Non la famiglia Briatore, però. Si trattava della famiglia Ciampi. E in particolare del rampollo di Carlo Azeglio, Claudio, che all’epoca era dirigente dell’ufficio di New York della Bnl, in mezzo a mille polemiche per non avere controllato la filiale di Atlanta ed evitato lo scandalo internazionale dei fondi all’Iraq.
Ciampi jr aveva rapporti strettissimi con Spadaro, tanto da essere stato intercettato dall’Alto commissario antimafia, Domenico Sica (le carte sono ancora in archivio) numerose volte al telefono con lui e nell’estate del 1989 addirittura mentre erano insieme in barca. Un missino dell’epoca, il barone Tommaso Staiti di Cuddia, presentò una interrogazione parlamentare che fece molto rumore, ipotizzando che nelle Antille con Spadaro fosse finito anche il governatore della Banca di Italia, Carlo Azeglio Ciampi. In effetti nelle telefonate con Ciampi jr c’erano numerosi riferimenti di Spadaro a un imminente incontro con “il Governatore”. Interrogati poi i due sostennero che il riferimento era al Governatore della isola di Sant Marteen. Ciampi jr per diradare le ombre che si addensavano sul padre ammise la frequentazione con Spadaro, prima sostenendo “non ho letto da nessuna parte che Spadaro sia stato giudicato colpevole di qualche reato”, poi aggiungendo: “Rosario è cliente della Bnl da molti anni, più di dieci. Siccome io mi occupo dell’area commerciale, mi sembra naturale che io abbia contatti con lui. Credo non sia reato e tantomeno peccato andare in barca con qualcuno..”. Spadaro è stato arrestato due volte. Nel 1993 dalla polizia olandese nelle Antille per un’inchiesta sulle tangenti. Nello stesso anno è stato indagato dalla procura di Messina per traffico internazionale di armi. Nel 2005 Spadaro è stato arrestato una seconda volta per ordine della procura antimafia di Reggio Calabria nell’ambito dell’inchiesta “Gioco d’azzardo”. Reati che non hanno portato al momento a condanne in via definitiva. Resta il fatto che Spadaro in barca andava con il figlio di Ciampi e non con Briatore. Banale particolare che però insieme a quelli ben più seri e sostanziosi che emergono fra i segreti dell’attività del governo Ciampi nei confronti della mafia, racconta una storia assai diversa dalla favola ufficiale narrata. da Bechis

Due considerazioni la prima è che i legami oscuri fra quel governo e la criminalità organizzata sono sempre più evidenti.
Gli scheletri di certi personaggi NON si tirano fuori dagli armadi, come (il "tonno" ) Dottor Palamara ha appena ribadito  in relazione alle dichiarazioni di Conso:"Non parliamo più di cose di 17 anni fa su cui il giudizio spetta alla storia. Serve invece una politica attenta alle questioni attuali".
A parte che ripulire la classe politica da eventuali infiltrazioni mafiose, è SEMPRE ATTUALE, la posizione del Dottor Palamara è leggermente contraddittoria, considerato che le Procure di mezza Italia "si affannano a riscrivere la storia dei primi anni '90 nel tentativo di dipingere l'attuale maggioranza come il frutto di un romanzo criminale e i magistrati titolari di tali inchieste scrivono libri, appaiono in tv e rilasciano interviste".
Aggiungo che Mangano l'eroe number one dei professionisti dell'Antimafia a parole, è stato stalliere ad Arcore dal 1973 al 1975, quini 35 anni fa! Eppure è la punta di diamante dei suddetti signori.
"Evidentemente per Mr Palamara "quando c'è la possibilità di accusare Berlusconi e il suo partito, magari grazie a qualche pentito a orologeria, ritiene legittima ogni attività e ogni approfondimento. Quando invece dichiarazioni di autorevoli esponenti istituzionali dell'epoca sembrano condurre in tutt'altra direzione bisogna far calare il silenzio e lasciare tutto agli storici del futuro".
Viene da pensare che chi si comporta così, come minimo,  si rende complice (in)volontario della mafia, n'drangheta e Camorra.
E a buon intenditor poche parole.
Orpheus
 




Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Governo Ciampi 41 bis mafia Claudio Ciampi

permalink | inviato da Orpheus il 3/12/2010 alle 17:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
sfoglia
novembre        gennaio