.
Annunci online

 
Orpheus 
CHI HA IL CORAGGIO DI RIDERE E' PADRONE DEL MONDO
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Dallapartedeltorto
Alessandro/Orcinus
Miralanza-Roberto
Angelo D'Amore
Alman's page
Maralai
Press
Blog.it
300705
Il Berretto a sonagli
Il Fazioso Liberale
Fort
Gabbiano urlante
Invisigoth-Bounty Hunter
Mara Carfagna
A DESTRA-L'italia agli italiani
Luigi Turci
Il lupo di Gubbio
MILLEEUNA DONNA
Simpaticissima Clio-Endor
Caffé nero-Cap e Pike
Alef
L'angolo di Bolina-un punto di vista di sinistra
il blog di Barbara
Il cielo sopra Kabul
CONTROCORRENTE
Countrygirl
Cavmi-La grande forza delle idee
C'é Walter
Deborah Fait
Esperimento
Fanny
Germanynews
Il Giulivo
Hoka Hey
imitidicthulhu-satira intelligente
Italian blog4Darfour
Informazione corretta
L'importanza delle parole
Lisistrata
Liberali per Israele
Legno storto
Luca-Liberodipensare
Lontana
Max-Altrimenti
Magdi Allam Forum
Manu
Maedhros
Max-Altrimenti
PA
Pseudosauro
La pulce
Periclitor
PARBLEU! di Jeanne ed Emile de la Penne
Il Reazionario
Sauraplesio
Sarcastycon
Tocqueville
Una voce che urla nel deserto
Zanzara
  cerca

Orpheus

Promuovi anche tu la tua Pagina

 

 

Nardana Talachian  scrive:


“Aiutateci a rompere il silenzio.

Aiutateci a tenere vivo il verde.

Aiutateci a salvare quel poco che e' rimasto dell'Iran.

Aiutateci a credere che l'umanità' esiste ancora.

Non vi chiediamo molto: basta portate qualcosa di verde,

fosse anche una semplice foglia attaccata sulla camicia.”


Avviso

 

In questo blog i commenti ai post
non saranno immediatamente visibili
ma  verranno pubblicati

dopo la mia approvazione.

 

Sono stata costretta a ricorrere

a tale funzione a causa di continui
insulti e aggressioni verbali da
parte di utenti di sinistra, che mi
hanno PRIVATO della libertà di
lasciare i commenti liberi a tutti.
 
 

bimbi
                    SCUDI UMANI

Avviso:
Coloro che lasciano un commento
devono evitare le offese personali
gratuite alla sottoscritta o ad altri.
Tutti i commenti che non contengono
obiezioni di natura politica, ma
attacchi personali
VERRANNO CANCELLATI.
Capisco che per gli elettori di 
sinistra che non hanno altri 
argomenti sia più facile e
sbrigativo insultare, ma non é
obbligatorio leggermi e men che meno
lasciare un commento.
Chi lo fa ricordi che é in "casa
d'altri" e si comporti con rispetto.
Grazie

Salviamo Pegah





Un sito per i nostri piccoli amici
          che cercano casa
se ne accoglierete uno vi ripagherà
con fedeltà, compagnia e amore per
tutta la vita.








 

Il Giardino delle Esperidi
Un angolo incantato dove
 Orpheus, Nessie e Lontana
svestiranno l'armatura dei
blog politici, per indossare
gli impalpabili veli delle
Esperidi e parlare
di arte, musica e poesia.
Un “isola dei Beati”
immersa
Nella bellezza, nel lusso,
nella calma E nella voluttà
 

Leonora Carrigton
The Giantess - 1950



La pedofilia “al pari di qualunque
 orientamento e preferenza sessuale,
 non può essere considerata un reato

Daniele Capezzone (5/12/2000)
I pedofili di qualsiasi razza e religio-
ne
RINGRAZIANO
ma migliaia di bambine come
Madeleine Mc Cann ogni anno
spariscono vittime
dei pedofili.

Bambini Scomparsi - Troviamo i Bambini



Giorno del ricordo 2007







QUANTE SAMIA
DOBBIAMO ANCORA VEDERE?


Talebani in azione



" A volte arrivo a pensare che quello
che fecero durante gli anni di piombo
é asai meno devastante di quello che
stanno facendo oggi per occultare la
verità. E quello che fa ancora più
rabbia, é che lo fanno con gli strumenti
di quello stesso potere che ieri volevano
abbattere con le armi"
Giovanni Berardi, figlio di Rosario
ucciso dalle BR







Sono un mammifero come te
Sono intellingente
Sono simpatico
NON MANGIARMI...
Non comprare "musciame"
é fatto con la mia carne.
Firma la petizione per
protestare contro le mattanze
giapponesi




Questo blog commemora i 
nostri ragazzi caduti per la
Pace. Al contrario del governo 
Prodi che annulla le celebrazioni
per il 12 novembre e permette
che i
no global picchino il padre
di Matteo Vanzan per averlo
commemorato.
Onore ai caduti di Nassiriya
12 Novenbre  2003
12 Novembre 2006
       

Mi riservo con fermezza,
il diritto di contraddirmi.
Attenzione questo blog è di
centro-destra, chi cerca
"qualcosa di sinistra" é
pregato di rivolgersi a Nanni
Moretti ed eviti di scocciare la
sottoscritta. Inoltre verranno
cancelati  i commenti che hanno
come unica finalità insultare
l'interlocutore in modo gratuito
e provocatorio e nulla apportano
alla discussione in atto.
Grazie Mary

IPSE DIXIT
Non tutti quelli che votano
sinistra
sono coglioni,
ma tutti i coglioni votano  
sinistra
.

   Orgoglioni di essere di sinistra


sprechirossi.it

Armata Rossa

Anticomunismo: un dovere morale

100% Anti-communist
Pubblicità Progresso
Il comunismo é come
l'AIDS.
Se lo conosci
lo eviti.
(IM)MORALISTI










Sinistre pidocchierie e
coglionaggini
in rete
Un sito tutto da vedere
per farsi 4 risate...




Internet Para Farinas y Todos Los Cubanos

Starving for Freedom

Sergio D'Elia terrorista di Prima
Linea condannato a 25 anni
di carcere e PROMOSSO
da questo "governo" Segretario
di Presidenza alla Camera.
 

...CREPI PURE ABELE
Enrico Pedenovi-
consigliere comunale Msi
Alfredo Paolella-
docente antropologia criminale
Giuseppe Lo Russo-
agente di custodia
Emilio Alessandrini-
giudice
Emanuele Iurilli-
un passante
Carmine Civitate-
proprietraio di un bar
Guido Galli-
docente criminologia
Carlo Ghiglieno-
ingegnere
Paolo Paoletti-
responsabile produzione Icmesa
Fausto Dionisi-
agente di polizia
Antonio Chionna-
carabiniere
Ippolito Cortellessa-
carabiniere
Pietro Cuzzoli-
carabiniere
Filippo Giuseppe-
agente di polizia

VITTIME DI PRIMA LINEA
Ricordiamole NOI, visto che
questo governo le ha "uccise"
per la seconda volta.




Il maggiore MarK Bieger mentre 
culla Farah, una bimba irachena
colpita a morte dallo scoppio di 
un'autobomba, che coinvolse 
brutalmente un gruppo di bambini
mentre correvano incontro ai 
militari americani. 
Questa é la "Resistenza" irachena.

 
 ONORE E GRAZIE 
AI NOSTRI RAGAZZI



             Ilam Halimi 
Spero con tutta l'anima che 
i tuoi carnefici paghino un prezzo
altissimo per ciò che ti hanno fatto.
   
    


Se li abbandonate i bastardi
siete voi




La Bellezza non ha causa:
Esiste.
Inseguila e sparisce.
Non inseguirla e rimane.
Sai afferrare le crespe
del prato, quando il vento,
vi avvolge le sue dita?
Iddio provvederà
perché non ti riesca.



Un piccolo fiore
che il buon Dio ci ha donato
per spiegarci l'amore


"Non dormo più.
Ho soltanto incubi.
Vedo gente che viene verso
di me lanciando pietre.
Cerco di scappare ma
i sassi mi colpiscono
non ho vie di fuga."
Amina Lawal








GRAZIE ORIANA

Ho sempre amato la vita.
Chi ama la vita non riesce mai
ad adeguarsi, subire,
farsi comandare.
Chi ama la vita é sempre
con il fucile alla finestra
per difendere la vita...
Un essere umano 
che si adegua, che subisce,
che si fa comandare, non é
un essere umano.
Oriana Fallaci 1979

"Non tutti i musulmani
sono terroristi,
ma tutti i terroristi
sono musulmani."
Abdel Rahman al-Rashed.

Mohammed Cartoons
No Turchia in Europa

Stop Violence on Women! We're all Hina Saleem!


"L'Islam é una cultura e una
religione nemica delle donne"



"Non lasciateci soli,
concedeteci un Voltaire.
Lasciate che i Voltaire di oggi
possano adoperarsi per
l'illuminismo dell'Islam
in un ambiente sicuro"


Ayaan Hirsi Ali

Submission - The Movie

Italian Blogs for Darfur



Beslan 3 settembre 2004
156 bambini massacrati
NON DIMENTICHIAMO MAI


In memoria di Nadia Anjuman
morta a 25 anni perché amava la
poesia.
...Dopo questo purgatorio
che partorisce morte
se il mare si calma
se la nuvola svuota il cuore
dai rancori
se la figlia della luna
s'innamora
donerà sorrisi
se il cuore della montagna
s'intenerisce,
nascerà erba verde...


















Questo BLOG non rappresenta

una testata giornalistica in quanto

viene aggiornato senza alcuna
periodicità.
Non può pertanto considerarsi
un prodotto ed
itoriale ai sensi della legge
n. 62
del 7.03.2001.Questo blog è un sito
no-profit.
Le mie fonti sono sempre indicate da un
link,
quando il materiale pubblicato non è
stato
creato da me, e non vi è alcuna
intenzione
di infrangere copyrights
esistenti.
Se il titolare di testi o immagini da me
postate
desiderasse la rimozione
del materiale
di sua proprietà,
basta contattarmi.

directory blog italia



Io sto con Benedetto XVI
non si bruciano Chiese e
uccidono innocenti in
nome di Dio.
Dio é amore e non ODIO





Tributo alle vittime dell'11 settembre 2001
Un tributo alle vittime
dell'11 settembre 2001


LA VERITA' E' UNA SOLA
          200 PAGINE DI
RICOSTRUZIONE STORICA







La guerra invisibile

E' ora che il mondo pianga
anche le vittime israeliane



Azzurri imitate il ghanese

Photo Sharing and Video Hosting at Photobucket
Lista degli attentati patiti dal popolo
israeliano


"La libertà, la giustizia e la de-
mocrazia, per ogni persona sono
sono vitali e necessari come il
respiro. 
Valiollah Feyz Mahdavi
Martire per la libertà, giustizia e 
democrazia del popolo iraniano.
Non ti dimenticherò mai.

                Spina Bifida: 
c'è chi vorrebbe abortirli e chi
   sopprimerli "dolcemente" 
     e dire che basterebbe:
                   CURARLI


           Il discorso di Berlusconi al Congresso degli Stati Uniti
           Non tutti sanno che...

"Non vedo proprio persecuzioni
 religiose in Cina".
"E' grottesco,
é ridicolodire che questo paese è
sottoposto ad una dittatura
marxista,se mai é vero il
contrario:c'è troppo poco dibattito
teorico sul marxismo".
Fausto Bertinotti



PACIFINTI IN AZIONE



Bisogna avere in se il caos
per partorire una stella che
danzi. F.Nietzsche


 

Diario | l'Asinistra | Diritti Umani | Islam | PDL | Vittime del terrorismo | Sprechi rossi e tasse | Etica e religione | EVIDENZA: immigrazione | cronaca | Nessuno tocchi i bambini | crimini e censura rossa | Amici a quattro zampe | Appelli e petizioni | Giustizia indecente | Sinistra indegna | Eurabia | Israele nel cuore | Elezioni | America | Satira | EVIDENZA: emergenza stupri | INFORMAZIONE SCORRETTA | Lotta alla mafia e all'evasione | PILLOLE di buon senso | Berlusconi persecuzioni sinistre | Zingaropoli |
 
Sinistra indegna
1visite.

27 giugno 2011

Politicanti senza coscienza e teppisti senza cervello


"E' inaccettabile l'idea che al dissenso legittimo delle popolazioni si debba rispondere con la violenza e con la repressione"
, parola di Nichi Vendola, che ha commentato così gli scontri in Val di Susa per i lavori della Tav.
E ancora appello di Don Ciotti per fermare la violenza delle forze dell'ordine, subito firmato da Vendola.
Paolo Ferrero: ”Le modalita  d'intervento della polizia mettono a rischio l'incolumità dei manifestanti”(e qui mi viene da ridere, visto che il maggior numero dei feriti è proprio fra le forze dell'ordine).
Infine non poteva mancare il Grillo Parlante :"Chi sta manifestando in Val di Susa sono donne, padri di famiglia, sindaci. Persone per bene, persone", la Tav è una truffa e amenità simili.
In questa slide è illustrato chi sono le "persone per bene" armate di
bombe carta, molotov, spranghe, massi di pietra, bastoni, mazze chiodate, caschi, estintori da lanciare contro le forze dell'ordine, composte, queste si, da BRAVE PERSONE che per poco più di mille euro al mese, vanno a farsi spaccare la testa, da questa teppaglia delinquente.
Come riporta il Corriere della Sera "a sostenere la protesta, sono stati quasi tutti militanti dei centri sociali del Nord, giunti a Chiomonte domenica notte. Sul piazzale, invece, non c'erano più abitanti della Valsusa. Al punto che, nel corso della mattinata, la loro presenza è stata richiesta a gran voce dagli incappucciati neri non pratici della zona".
Certo la teppaglia ha diritto di voto quindi i soliti noti della politica più deleteria che affligge il nostro paese, sono scesi in campo a lisciare il pelo a questa marmaglia di nullafacenti, mantenuti e violenti.
E' veramente incredibile che in un paese moderno nel 2011, un tunnel in una montagna scateni una "guerra" civile, che necessita della presenza di 2500 agenti per permettere l'apertura di un normalissimo cantiere.
Se sti' beoti violenti ci fossero stati negli anni 60', quando è stata costruita la rete autostradale, andremmo ancora in giro in calesse.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. scontri no tav

permalink | inviato da Orpheus il 27/6/2011 alle 18:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa

12 giugno 2011

Dal referendum burla al referendum truffa


Fa quasi tenerezza vedere come le truppe cammellate di sinistra si agitano per raggiungere il quorum di questo referendum. Un tam-tam in internet pressante come non mai (che dipinge gli astenuti come spregevoli individui, colpevoli di un reato inesistente), promozioni varie e assortite del tipo "tu dai un voto a me, io dò un panino o una colazione a te" (che se l'avesse fatto il centro destra, si sarebbero aperte le cateratte del Nilo dell'indignazione per il vile "voto di scambio"), persino "l'Altissimo" hanno cooptato e  suore e preti danno indicazioni di voto dall'altare e da Piazza San Pietro.

Ma se tutto ciò non bastasse a convincere gli italiani su questo referendum truffa, ecco in arrivo un aiutino dalle solerti toghe rosse, sempre pronte a dare il loro contributo a favore della causa (persa, il più delle volte).

L’esito del referendum potrebbe essere “congelato” fino a giovedì, nel caso il quorum non venisse raggiunto. La Cassazione infatti,  ha in calendario per giovedì la decisione sull’ammissiblità del voto degli italiani all’estero. In ballo c’è molto: se il voto dall’estero verrà cancellato, il quorum si abbasserà.  La Cassazione lo deciderà ad urne chiuse. Quando i giochi saranno fatti. Questa la chiamano democrazia dalla parte di Bersani&Company.

Orpheus

PS. Oggi non riesco a mettere i link, li inserirò appena posso



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. referendum

permalink | inviato da Orpheus il 12/6/2011 alle 20:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa

2 giugno 2011

La fabbrica dell'odio della sinistra becera


Gli islamici usano la stessa tecnica, usano i bambini per i loro scopi.
Li indottrinano, li fanno crescere nell'odio per il nemico, distruggono la loro infanzia portando nel loro mondo le miserie degli adulti.

Così fa anche la sinistra, quella che si erge ad esempio di moralità e onestà.
Ma cosa c'è di morale, retto e anche lontanamente intelligente nel chiudere dei bambini in una stanza e ammaestrarli come scimmiette del circo a cantare una "canzone", non solo piena di livore contro un avversario politico, ma infarcita di volgarità degne di un camionista.

Come può un genitore degno di questo nome, con un briciolo d'amore e rispetto per il proprio figlio, insegnargli  volgarità di questo livello? :“Faccia di merda, faccia di merda, faccia di merda,  fatti la cacca in una mano e poi datti una sberla”. “Faccia di merda, faccia di merda, sei un buffone”.

Questo il testo per intero:
Sei riecco e prepotente ma sei solo e triste sai
ai il cuore di un serpente, l’amore non ce l’hai
coi tacchi e il parrucchino, la plastica e il cerone
tu sembri il manichino di un imbroglione

FAI LA CACCA IN UNA MANO E POI DATTI UNA SBERLA

FACCIA DI MERDA, FACCIA DI MERDA, FACCIA DI MERDA
SEI UN BUFFONE SE UN BUFFONE

Tua moglie ti ha lasciato perché dici le bugie
e poi che sei malato e fai le porcherie
ma noi bambini non vogliamo un padre come te

FAI LA CACCA IN UNA MANO E POI DATTI UNA SBERLA

FACCIA DI MERDA, FACCIA DI MERDA, FACCIA DI MERDA
SEI UN BUFFONE SE UN BUFFONE.

L’autore di questa porcheria si chiama Gianni Tirelli, un cantante fallito, che forse spera così di assurgere alle luci della ribalta e fare quattrini sulla pelle di Berlusconi e pazienza, ma anche su quella di bambini innocenti, al pari dei  tanti mentecatti incapaci che si spacciano per cantanti, registi, attori, comici ecc. il cui unico (de) merito è spargere odio contro Berlusconi. 

Mi unisco a chi chiede: "Lasciate giocare i bambini, lasciateli in pace. Lasciateli lontani della vostre patetiche ossessioni."

Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. sinistra odio

permalink | inviato da Orpheus il 2/6/2011 alle 20:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (23) | Versione per la stampa

24 febbraio 2011

Spregevoli ipocriti: gli "inchini" della sinistra ai più spietati tiranni mondiali


Prodi e Napolitano ricevono con tutti gli onori Omar al-Bashir incriminato per genocidio

Sempre Prodi con quel "buontempone" di Ahmadinejad che ha l'hobby di far tortura e impiccare i dissidenti e gli avversari politici e lapidare le adultere.

Assistere all'ennesimo avanspettacolo di moralismo e doppiopesismo della sinistra non so quanto possa essere esilarante, ma sicuramente è disgustoso.

Loro se la cantano e se la suonano e non potendo nascondere che, con i peggiori dittatori e GENOCIDI del mondo, sono stati "culo e camicia" ricorrono al loro status per nascita, direttamente impartitogli dal Supremo, di Esseri "antropologicamente superiori".
Gheddafi è diventato un "tiranno sanguinario e genocida" e Berlusconi, orrore!!!!...il suo lacchè.
Quando invece erano loro a genuflettersi davanti al leader libico, Gheddafi era un amico, un caro amico 
supportato ed aiutato nel riportare la Libia nella comunità internazionale. Non hanno problemi a stringere mani grondanti sangue, si sa sono mani "antropologicamente superiori" le loro, autopulenti e anti-macchia.
Altrimenti ci sarebbe da chiedersi come si possa stringere quelle di Al-Bashir e Ahmadinejad, quelle del compagno Fidel e degli assassini Hezbollah.
Quando il genocida sudanese fu accolto con tutti gli onori da Prodi&C. Amnesty e tutta l'Europa protestarono.
La politica estera italiana è ancora una volta al centro della bufera. Stavolta a finire sul banco degli imputati è il presidente del Consiglio Romano Prodi (e anche quello della repubblica Giorgio Napolitano) per l'accoglienza con tutti gli onori riservata al presidente golpista della repubblica islamica del Sudan, Omar Hassan el Bashir, da ieri notte in visita ufficiale nel nostro paese. Ad aprire le ostilità contro la scelta italiana di ricevere un dittatore che molti vorrebbero davanti al tribunale dell'Aja per i crimini contro l'umanità sono stati 25 deputati inglesi e francesi al parlamento europeo che hanno scritto una pesante lettera aperta allo stesso Prodi. E ieri la polemica era stata ripresa anche da Amnesty international, per una volta non strabica nelle proprie denuncie contro chi viola i diritti umani. Oggi poi l'International Herald Tribune dava molto risalto a questa polemica in un articolo intitolato "La visita in Italia del leader del Sudan fa crescere la preoccupazione internazionale".

Ma il vero sconcio, non è il doppiopesismo della miserrima sinistra italiana a cui siamo abituati,  è che si parla del "baciamano di Berlusconi" e non delle NAVI DA GUERRA IRANIANE entrate nel mediterraneo e in "visita amichevole" alla Siria. Non si fa nemmeno cenno alle spaventose conseguenze a cui ciò potrebbe portare.
E non si proferisce sillaba sulla deriva integralista che ha alzato la cresta nei paesi "liberati", e non si fiata nemmeno in questo caso, delle gravissime ripercussioni che ciò potrebbe significare per l'Occidente, tanto per gradire chiusura del Canale di Suez.
Si piccano per le "200 ragazze islamizzate" a Roma e non gliene frega nulla se "fondamentalizzarsi" sarà l'intero Maghreb. Più idioti di così!!!
Orpheus



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. sinistra ahmadinejad al-bashir

permalink | inviato da Orpheus il 24/2/2011 alle 12:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa

10 novembre 2010

Ipse dixit


A l'Infedele di Lerner, Asor Rosa, che tanto rosa non è, se ne è uscito così: " dopo la caduta di Berlusconi, va cambiata o eliminata dal tessuto politico e sociale ogni traccia di berlusconismo".
Come mettendoci tutti in un campo di rieducazione?... niente male come obiettivo!
E hanno il coraggio anche di definirsi progressisti, democratici e liberali!!!
Certo come lo furono i signori qui sopra.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. comunisti

permalink | inviato da Orpheus il 10/11/2010 alle 23:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (28) | Versione per la stampa

7 novembre 2010

Fini e accoliti in marcia su Roma


"Uno sbrego istituzionale al cospetto del quale impallidisce perfino quello che a suo tempo provoco' la marcia su Roma -afferma Quagliariello (Pdl) commentando il discorso di Fini- Non si era mai visto che ministri rimettessero il loro mandato nelle mani del presidente della Camera. Fini ha di fatto chiesto l'apertura di una crisi extraparlamentare. Se la sinistra ritenesse che un minino di correttezza istituzionale e' un bene comune farebbe sentire la propria voce accanto alla nostra".
Il discorso di Fini è di un'abiezione politica e morale, da non aver precedenti nella storia republicana, ma è anche il discorso ricattatorio e arrogante di chi sa di avere le "spalle coperte" e Santi in Paradiso, cioè chi, davanti a questa barbarie istituzionale e allo scempio della democrazia,  TACE.
Siamo ai giochi di Palazzo che riportano il Paese alla Prima Repubblica, quella dei governi baleari, degli inciuci e del malaffare, tanto gradito, a chi il potere non può conquistarlo in altro modo: un calderone che imbarca il peggio del peggio della politica italiana. Senza programmi, senza una linea politica comune con Vendola, paladino gay e Casini paladino della famiglia etero, Di Pietro giustizialista, PD, FLI e tutti quelli che riusciranno ad imbarcarsi sull'arca della santa alleanza berlusconiana.
Scipperrano il potere, infischiandosene del voto e della volontà popolare, e del momento storico (con Cina e India che ci soffiano sul collo e la globalizzazione che sta sfasciando l'Occidente), per darci un avvenire d' instabilità, insicurezza e immobilismo politico all'insegna del passato.
Chi pagherà un conto salato, per tutto questo saranno gli italiani.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Discorso Fini

permalink | inviato da Orpheus il 7/11/2010 alle 19:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (12) | Versione per la stampa

4 novembre 2010

IPSE DIXIT: Di Pietro meglio "tombeur de femme che tombeur d'homme"


E' meglio tombeur de femme che tombeur d' homme
e alla domanda lei è macho?: Grazie a Dio!!! Risponde Tonino.
Se qualcuno a sinistra volesse essere così gentile da spiegarmi la differenza fra la frase di Di Pietro (a parte l'italiano maccheronico) e quella di Berlsuconi, ne sarei felice.
E come mai Arcigay, i Radicali, i Verdi, Italia dei valori (???), il Partito democratico, Sinistra e liberta’ e il circolo omosessuale ‘Mario Mieli non hanno organizzato nessun sit in di protesta per la frase "omofoba" di Tonino? Nè cori di sdegno e richieste di dimissioni?
E ancora come mai per i radicali, che sostenevano:
“è del tutto inaccettabile la criminalizzazione di un orientamento sessuale in quanto tale. Si tratta di affermare il diritto di tutti e di ciascuno a non essere condannati e nemmeno giudicati, sulla base della riprovazione morale che altri possono provare nei confronti delle loro preferenze sessuali. Criminalizzare i pedofili in quanto tali, al contrario, non serve a tutelare i minori, ma solo a creare un clima incivile…” adesso la pedofilia è un crimine da condannare?
Eh, domande che rimarranno senza risposta, perchè non hanno risposta se non nell'ipocrisia, nell'opportunismo, nell'assoluta disonestà intellettuale e morale di una sinistra che smentisce se stessa, un giorno si e l'altro anche, incapace di trovare contenuti nella sua linea poltica, che NON passino per la camera da letto di Berlusconi.
Chi é meglio? Lui o questa gentaglia, culo e camicia con i pedofili, che si indigna solo per la pedofilia dei preti e di Berlusconi e facendolo specula sulla pelle di milioni di bambini abusati, torturati e violentati in tutto il mondo.
Orpheus

25 ottobre 2010

Bertolaso salvaci tu!


Quando l'emergenza si fa dura, i duri tornano a giocare, ossia a Bertolaso è nuovamente toccata la "patata" bollente dei rifiuti campani.

Ci sono da fare alcune serie riflessioni su questo "problema", che problema non dovrebbe essere se gli amministratori locali, invece di rigirarsi i pollici a uso e consumo della camorra, facessero quello per cui sono stati eletti: il loro dovere di istituzioni.
Si, perchè non è colpa del governo, la situazione caotica e da terzo mondo che puntualmente si verifica in Campania. Proprio no. E' colpa di chi localmente non sa o NON VUOLE gestire il problema.
C'é un unico modo per non essere sommersi dalla monnezza, mettere in essere, e far funzionare la raccolta differenziata. In tutto il nord, la popolazione è stata educata a questa pratica di CIVILTA'. Perchè al sud, no? Soprattutto in quelle amministrazioni della sinistra "progressista", "perbenista" ed "ecologista"?
Perchè la Russo Jervolino invece di
gracchiare castronerie inimmaginabili, non ha fatto quello che fanno e hanno fatto i sindaci di paesi e città del nord?
Come si può definire una popolazione "normalmente serena", bande di delinquenti che da domenica ad oggi hanno ferito agenti delle forze dell'ordine, distrutto undici automezzi per un ammontare di 2 milioni e 170mila euro, mandato all'ospedale cinque  5 autisti e SEQUESTRATO gli altri per un totale 13.500 ore di straordinario da corrispondere. SEQUESTRATO, lo ribadisco.
Questa è la "POPOLAZIONE SERENA" della Jervolino? ma chi vuole prendere in giro?

Mancano i soldi? Vogliamo parlare degli sprechi e della voragine di bilancio campana e della mancanza di volontà, nonchè delle responsabilità, per le quali non viene attuata la differenziata?
La puzza della mano della camorra in questa vergognosa faccenda arriva fin qui, eppure al naso di Rosita, NO. Come mai? C'è da chiederselo o no?
Però se Bertolaso è chiamanto a risolvere l'emergenza, ovviamente con deroghe e scappatoie, si alzano gli scandalizzati di turno. Gli si fa le pulci, lo si attacca su tutti i fronti, anche quello privato (giusto perchè qualche schizzo di fango arrivi fino al Governo).
E anche i magistrati che dormono fra due guanciali, su altre questioni ben più losche, nel caso dei collaboratori di Bertolaso, sono stati presi dal sacro fuoco del rispetto della legge.
Quanti erano stati messi al lavoro per sgomberare le strade dal pattume e ficcarlo da qualche parte si sentivano per telefono, non immaginando di dover procedere a pizzini, e si dicevano che nella tale discarica c’era ancora possibilità di operare, c’era ancora posto, quindi di procedere. Ma la discarica in questione aveva superato i limiti previsti dalla legge, quindi quei signori sono stati perseguiti come delinquenti. (leggi QUI)
Essì i veri delinquenti sono "cittadini sereni", e chi aiuta la popolazione nell'emergenza causata da incacità nel migliore dei casi, quando non connivenza con la camorra,  è un delinquente.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. bertolaso emergenza rifiuti

permalink | inviato da Orpheus il 25/10/2010 alle 17:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (38) | Versione per la stampa

7 settembre 2010

la sinistra che tifa Islam, non si ferma nemmeno davanti alla lapidazione di Sakineh


Sono orgogliosa di essere di destra, lo sono veramente malgrado al suo interno si annidino politici politicanti e “arraffoni”, come in tutte le categorie. Sono orgogliosa perchè i nostri valori sono quelli della difesa della vita e dei più deboli.
E li portiamo avanti con coerenza e non a senso unico, senza se e senza ma.
La destra si sta’ spendendo per la vita di Sakineh, come giusto che sia, perchè solo un barbaro ignorante o uno psicopatico può trovare “giusta” la pena imposta a questa povera donna, le torture a cui è sottoposta in carcere.
Ma che fa la sinistra? Quella che s’indigna per una frase del Premier e inscena proteste con tanto di maglietta “Siamo tutte Rosy Bindi” o di calzini azzurri, o Burkini...quella che berciava contro gli USA (uso il passato perchè grazie ad Obama, improvvisamente la pena di morte è diventata una “pinzillavìcchera” su cui soprassedere).
Ecco la sinistra, non solo tace ma scrive pezzi di “colore” rosso, come il sangue di Sakineh, e di tutte le altre, pezzi, che pesano più delle pietre usate, per lapidare donne innocenti.
Leggete che abiezione l’articolo di Massimo Fini sul  Fatto-quotidiano, che difende la condanna di Sakinek, con queste argomentazioni:
“La pena di morte è in vigore anche in Paesi considerati campioni della civiltà, come gli Stati Uniti, e nessuno Stato lascerebbe a piede libero un assassino (ma da qui a lapidarlo, ce ne passa, o no?)
Quanto all'adulterio è considerato un reato meritevole della pena capitale non solo in Iran ma in molti altri Paesi islamici che hanno una cultura e una morale diversissime dalle nostre soprattutto per quel che riguarda la famiglia (ah beh allora lasciamo fare, notare che parla di “cultura e morale)
La domanda è questa: le sentenze di un Tribunale iraniano su fatti che quel Paese considera reati gravi sono ancora sentenze di uno Stato sovrano o devono essere sottoposte ai Tribunali popolari dell'Occidente? (i diritti umani sono un optional da usare per la Bindi)
E può Sarkozy dichiarare che Sakineh è sotto la protezione della Francia?
Allora sia coerente e dichiari formalmente guerra all'Iran in nome dei principi in cui dice di credere [...] L'Iran non ha alcun obbligo giuridico di fornire all'occidente le prove che la sentenza del suo Tribunale è giusta; anche perché qui non ci troviamo (di fronte a un oppositore politico ma a una persona accusata di reati comuni e non si vede quale interesse avrebbe mai la giustizia iraniana ad accanirsi arbitrariamente su di essa.
Ma l'Iran è per un grande, colto e civile Paese, molto più civile di quanto lo facciano gli occidentali, e dovrebbe avere la sensibilità, anche politica, di capire che su un caso che è comunque sotto gli occhi di tutto il mondo ha l'obbligo morale di dare sulla reale colpevolezza di Sakineh informazioni maggiori e più trasparenti di quante ne abbia date finora, senza per questo sentirsi diminuito nella propria sovranità (in tal caso ben venga la lapidazione, magari può andare a dare una mano, il sig. Fini..)
anche se sappiamo benissimo che questa vicenda viene strumentalizzata in funzione della tambureggiante campagna contro Teheran di Stati Uniti e Israele. Perché, a questo punto, un'esecuzione al buio sarebbe altrettanto inaccettabile di quella liberazione al buio che vorrebbero il ministro Frattini e Bernard-Henri Lévy." (questo è uno che vaneggia per giustificare l'ingiustificabile, ma che la sinistra sia filo-islamica è un dato di fatto notorio)

Non ho altro da aggiungere, solo che vorrei espellere, il Sig. Fini  "forse" omosessuale, che definisce le donne una razza nemica, in Iran, perchè possa apprezzare personalmente la giustizia iraniana e la  sua  grande Cultura e la Civiltà, pendendo e scalciando  da una gru, mentre i polmoni bruciano e la corda sega la carne delicata del collo, ergo quello che succede agli omosessuali, condannati perchè tali, all'impiccagione.
Che Dio maledica, coloro la cui ideologia, passa sopra la vita e la sofferenza di altri esseri umani!!!
Orpheus

30 agosto 2010

Politica monnezza o Monnezza politica


La sinistra c'è abituata alla monnezza, l'era "Bassolino e Jervolino", il fu governo Prodi ci hanno sguazzato per anni, quindi non stupisce la loro linea politica.
Il Paese che si "fotta", gli italiani che si arrangino, l'importante è acchiappare il potere, bypassando la volontà popolare, perchè si sa loro sono "democratici", e alle urne non ci vanno, perchè altrimenti prendono SONORE bastonate.
A "leggere" il loro programma c'è da inorridire, eppure viene presentato agli italiani come la salvezza del Paese in mano del perfido cavaliere nero di Arcore.
"L'obiettivo è mandare dritto a casa Silvio Berlusconi. Ma chi sarà insediato al suo posto? Poco importa, va bene chiunque. Insomma. Anche la nobiltà dei mezzi usati lascia un po’ a desiderare. Per far nascere una maggioranza diversa rispetto quella partorita dalle urne si stanno mettendo insieme persone che prima si siedono al tavolo insieme e poi si lanciano piatti a coltelli. Dunque: come è possibile tenerli insieme nella stessa maggioranza e nello stesso governo? Semplice: provando a comprarsela. L’offerta è lì. È stata esposta in prima pagina su Repubblica dal segretario del Pd, Pier Luigi Bersani: chiunque voglia una legge elettorale su misura, prego, si faccia avanti.  Bersani vorrebbe fare un “Governo di transizione” che abbia lo scopo di introdurre alcuni correttivi, «a cominciare dalla legge elettorale», con dentro tutti quelli che ci stanno. Non vuole tornare al voto perché, se così fosse, con l’attuale legge elettorale Bersani annuncia che il suo partito proporrà di trasformare questo minestrone in una coalizione elettorale (ovvero una riedizione del caravanserraglio Prodi) che tenga dentro tutte le «forze contrarie al berlusconismo» (e quindi anche i finiani e l’Udc di Pier Ferdinando Casini), «energie esterne ai partiti» e chi più ne ha più metta. Il tutto per fare insieme le riforme, ovviamente «a cominciare da una nuova legge elettorale».

Quando il PdL ha lanciato l’idea di un “Governo tecnico” con lo scopo di cambiare la legge elettorale, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, ha risposto che governi tecnici non esistono. Esistono solo governi legittimati dal parlamento che, in altre parole, significa: se alle Camere si troveranno i voti per ribaltare il voto degli italiani, lui non avrà problemi ad avallare l’operazione. (D'altronde è un comunista, che ci si può aspettare alla resa dei conti?N.dO.)

Ma poi ieri, attraverso il Corriere della Sera, ha fatto sapere che gli esponenti del partito del Premier sbagliano a dire che «a decidere è sempre e solo il popolo» (in effetti per i comunisti il popolo-bue conta zero, è solo da spremere e vessare )
Il Capo dello Stato ha riportato l’esempio del Regno Unito dove conservatori e liberal-democratici sono alleati nell’attuale governo.  Forse il paragone con la Gran Bretagna fa un po’ sorridere considerate le differenze tra i due sistemi, ma il messaggio arriva forte e chiaro: se il Governo Berlusconi cade, il presidente della Repubblica non intende sciogliere le Camere. Non prima, almeno, di averle provate tutte.
Pare che quella vista sinora è la parte “pulita” della faccenda.
L’indicibile, avviene sottoterra. Ma ogni tanto qualcosa affiora. Se l’asse PdL-Lega tiene non ce n’è né per Bersani né per nessun altro. Al Senato i due partiti, insieme, controllano la maggioranza dei voti. Dunque è lì che bisogna colpire. Tramite Bersani, il Pd ha già fatto capire che non avrebbe problemi a votare un governo guidato da Giulio Tremonti. proprio quel ministro che, secondo lo stesso partito, sta mandando l’Italia in rovina. Ed è ovvio che Tremonti serve a garantire la Lega anche se, per ora, non se ne fa nulla. Ma le proposte del centrosinistra nei confronti suoi e del Carroccio hanno appena preso il via e, al momento decisivo, diventeranno ben più indecenti di quanto siano state sinora.
da Filippo Facci
Come ho detto questa sinistra è vera monnezza e mi auguro che l'asse PdL Lega, le faccia fare la fine che si merita, in una discarica.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. napolitano bersani governo transizione

permalink | inviato da Orpheus il 30/8/2010 alle 15:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa

1 luglio 2010

Demenza catto-comunista: San Giorgio con la Kefiah


E’ ancora caldo il corpo del povero mons. Padovese trucidato a coltellate e quasi decapitato in Turchia,  con tanto di ritornello in onore di Allah “Ho ammazzato il grande satana! Allah Akbar!” e che ti escogitano i catto-comunisti toscani?
Un bel palio a Siena sotto l’insegna dell’Islam. San Giorgio con tanto di Kefiah e versetti dedicati ad Allah, mi sembra giusto!!!
Complimenti...applausi a scena aperta per il sindaco di Siena che ha concepito  questa iniziativa oltraggiosa per tutti i cristiani e i cattolici, perseguitati e massacrati nel mondo islamico.
Dove appunto nessuno parla di “abbraccio tra Dio e Allah” , ma di “cani infedeli” o “proselitismo” o “apostasia”...tutti epiteti che portano ad “abbracci mortali” nei quali i cristiani, in genere “perdono la testa” letteralmente.
Non si tratta di scatenare una guerra di religione, ma tutta questa piaggeria nei confronti dell’islam, da parte della sinistra, è non solo ignobile, ma anche ottusa e pericolosa.
Posso capire che nel Dna dei rossi ci sia la lotta alla Chiesa cattolica in favore di uno stato laico, ma proprio mi riesce difficile da digerire, questa “conversione” in stile mangia-preti e leccaculi-imam, ad una religione assolutista, liberticida e che calpesta i diritti umani. E' una vergogna.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. sinistra islam

permalink | inviato da Orpheus il 1/7/2010 alle 13:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (38) | Versione per la stampa

16 giugno 2010

Un esempio illuminante della superiorità morale della sinistra





Questa è la lapide dei caduti in Iraq


Ieri come commento a questo post ho ricevuto il solito sproloquio volgare e aggressivo, di un elettore di sinistra che non condivideva la mia difesa nei confronti di Bertolaso.

Questa la “dotta” argomentazione e il fine eloquio del "signor" Bruno:

ma perche' non ti suicidi???? queste merdate che hai scritto funzionano solo su canale 5,rete4,rai 1 e kuei kanali sfigati del nanerottolo!!!?su internet non vanno bene perke ti ridono tutti in faccia!!! kome vedi non ce' nemmeno un kommento xke li avrai kancellati tutti xke tutti ti fanno a pezzi!!!?e meglio se kontinui a fare la prostituta o megliio la escort (skusa) almeno puoi trovare un posto in parlamento!!!?fai pena,non fai kommentare kome silvio xke fai kome lui,hai paura delle risposte e delle domande!!! fatti inkulare da bossi ke cel'ha duro,zokkola!! vergognati di kuel ke skrivi e rispetta gli aquilani, bitch!!!

Di solito non rispondo e censuro queste  aggressioni verbali, ma stavolta, no.
Stavolta l’ho messo in chiaro, affinchè tutti leggessero.
Sono stanca di sopportare come un “male inevitabile”, questa violenza becera, volgare e maschilista, di cui sono oggetto, per il semplice motivo di appartenere al centro-destra, essere donna ed esprimere il mio pensiero.
Questo “signore”, mi dice di “vergognarmi” e di che cosa?
Ho insultato o diffamato qualcuno? No. Ho espresso la mia opinione. Chi deve vergognarsi, quindi?
E non mi si venga a dire che è un "caso isolato" un povero pazzo volgare e frustrato, non è così.
Pur senza generalizzare, non si può tacere che a sinistra di questa "gente" se ne trova a iosa, così si esprimono sui loro blog, nei forum, sui blog altrui, su Facebook, sui giornali e ovunque possano vomitare la loro bile.
Questo "signore" è l'altra faccia della medaglia della sinistra politica, che campa, non sui programmi, le idee e gli uomini, ma sulla demonizzazione costante e pervicace del centro-destra e dei suoi elettori: dipinti come sub-umani o venduti perchè votano PdL o Lega.
E come sub-umani veniamo trattati da questa, mi si permetta l'espressione, feccia che si sente superiore a noi, nella propria abissale ignoranza, e si permette ogni genere di insulto e minaccia.
Questo è il male che divide l'Italia, altro che le quisquillie su inni cantati prima o dopo o su chi tifa o non tifa la nazionale!
Questa è la vera DIVISIONE,  è l'odio sparso a piene mani da Bersani (e tutti quelli prima di lui), Di Pietro, Grillo, Guzzanti, da intellettuoloidi e registucoli, e via dicendo, i quali, non tutti usano i toni  volgari del "signore" di cui sopra, ma la sostanza è la medesima: odio allo stato puro.
Odio che si manifesta in ogni occasione, e che prende la forma di aggressioni fisiche nei confronti di Berlusconi e attacchi beceri e volgari in piazza nei confronti del Ministro Carfagna, di insulti razzisti contro il Ministro Brunetta e volgari contro Bertolaso in un ristorante...
 
Noi non siamo alla loro "altezza",  noi donne siamo escort, prostitute, zoccole nell'immaginario dei "moralmente superiori" di sinistra, al servizio di puttanieri, corrotti e disonesti. Gli uomini dei venduti, dei prezzolati e il popolino é bue ed ebete e vota Berlusconi, perchè ottenebrato dal suo "strapotere" mediatico.
Ecco questa è la visione che la sinistra HA E PROPAGANDA di metà del popolo italiano, una visione a dir poco razzista, sicuramente cieca quanto arrogante, sicuramente antitaliana, incostituzionale (visto che tirano fuori la costituzione ogni stormir di fronda), becera e ignorante.
Che ha purtroppo una pesante ricaduta, forgiare "spiriti" superiori come il sig. Bruno, autore del commento.
Orpheus




permalink | inviato da Orpheus il 16/6/2010 alle 18:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (41) | Versione per la stampa

15 giugno 2010

La sinistra che "chiagne e fotte"...


Il sindaco dell’Aquila, Massimo Cialente, Pd, ha lanciato ieri un drammatico appello al Paese. Dice che le risorse sono finite, che la ricostruzione è ferma, che il Paese deve riaccendere i riflettori su una città allo stremo e bisognosa di aiuto.
Non dubitiamo, probabilmente tutto questo è vero. Il problema è un altro.
Perché Cialente, oltre che sindaco, è autorevole membro di un’area politica, quella di sinistra, che dal giorno dopo il sisma si è impegnata a tempo pieno per negare i successi dei soccorsi e dell’assistenza, per ridicolizzare il premier che di fatto si trasferì in pianta stabile in Abruzzo per guidare personalmente i primi interventi, per minimizzare quel miracolo italiano che è stata la costruzione a tempo di record degli alloggi antisismici per gli sfollati.
È la stessa area politica che ha messo nel mirino Bertolaso e la Protezione civile, indicandoli al Paese come il male assoluto, che si è battuta contro procedure speciali e vie preferenziali nella gestione delle emergenze, che ha trasformato una legittima inchiesta giudiziaria su fatti specifici (che al momento con l’Aquila ha poco a che fare) in una delegittimazione completa di un sistema di intervento che avrà avuto anche falle ma che in quanto a efficienza non è stato secondo a nessuno.
Già, quali riflettori vorrebbe riaccendere Cialente?
Forse quelli usati da Sabina Guzzanti per girare Draquila, il film cult della sinistra proiettato tra gli applausi a Cannes che fa passare il governo Berlusconi e i soccorritori come una manica di incapaci approfittatori?
O forse le luci che piacciono a Cialente sono quelle che hanno illuminato i collegamenti con Annozero e Santoro, durante i quali i pochi casi di inefficienza e ingiustizia venivano spacciati per regola generale?
O ancora, sono piaciuti al sindaco i riflettori che la stampa ha acceso sulla notizia che gli scienziati italiani, caso unico al mondo, sono finiti sotto inchiesta per non aver saputo prevedere giorno e ora della grande scossa?
Da otto mesi, caro sindaco, il suo segretario di partito, Bersani e la sua cricca sputano veleno, aggiungendo fango di parole a quello delle vostre montagne. Per una volta, evidentemente gli italiani hanno creduto alla sinistra: se lì dalle sue parti è tutto un magna magna e circolano soltanto imbecilli, mi sembra logico che sia scattato il disinnamoramento.
Avete messo il governo all’angolo e ora vi lamentate che non stia al centro del ring.
A fare che cosa? A prendere cazzotti da voi dovendo tenere le mani basse perché quando ci sono di mezzo morti e sofferenza non si può reagire anche se si è nel giusto?
Fino a che all’Aquila ci sono stati Berlusconi e Bertolaso i problemi sono stati affrontati e risolti. Li avete di fatto cacciati mettendo in piazza anche il popolo delle carriole e ora vi lamentate.
Avremmo voluto sentire forte la voce del sindaco contro la Guzzanti che portava nel mondo una immagine falsa del nostro Paese e del nostro governo. Non è successo. Se lo avesse fatto oggi sarebbe più credibile e autorevole nel chiedere aiuto. Anche se per l’autocritica, e le scuse, non è mai troppo tardi.
Il Giornale- Alessandro Sallusti
Esempio lampante della sinistra che "chiagne e fotte", giustamente nessuno da quelle parti si è mosso, per ristabilire la VERITA', anzi il povero Bertolaso, è finito sotto il fuoco dei cecchini togati, per aver fatto il suo lavoro splendidamente.
Dipinto come il male assoluto, insultato nel più feroce dei modi. E che ha fatto?
Ancora non si sa. Il processo è stato solo mediatico, idem la condanna.
Altro giro altro regalo, vorrei capire perchè l'inefficienza, la corruzione e la disonestà che regnano SOVRANE a sinistra, sono sempre "sussurrate", come se fossero "nei", marachelle, cosucce da nulla.
Prendiamo per esempio la gestione (questa si, disatrosa) di Antonio Bassolino, in qualità di Commissario straordinario dell'emergenza rifiuti in Campania, costata milioni e milioni di euro, vaporizzati, senza che un solo sacchetto di monnezza sparisse da Napoli. Certo in questo caso i processi, non mediateci (la stampa è più muta di una tomba) ma giuridici magicamente svaniscono, un rinvio dopo l'altro e come per incanto Bassolino è sempre 'nu bravo guaglione.
Questa è l'Italia della sinistra. Chiagne e fotte.
Orpheus



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. sinistra indecente

permalink | inviato da Orpheus il 15/6/2010 alle 19:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (16) | Versione per la stampa

12 giugno 2010

Memoria corta...eh...Di Pietro, Finocchiaro e compagnucci rossi


Bugiardi è un eufemismo, anzi un complimento, la definizione più appropriata sarebbe cialtroni in malafede. Non vedo come definire in altro modo coloro, che appena tre anni anni or sono, approvarono con maggioranza sovietica (447 sì, nessun no), a Montecitorio, il "famigerato" ddl Mastella.
Ops!!!
Ma forse sono afflitti da demenza senile precoce e hanno dimenticato tutto, e anche chi li vota deve esserne afflitto perchè  adesso riempie il web di s*****e su "bavagli" e "fine della democrazia",  quando per il ddl Mastella, tutto ciò non era contemplato, anzi era un "toccasana" per la democrazia.

C'é chi parla di Vietnam ORA, e si esibisce in show degni del defunto Merola, occupando i seggi del Senato.
Dove erano il 17 aprile 2007 mi chiedo?
Ah, già...smemorata anch'io: ERANO AL GOVERNO, quindi approvavano "bavagli" e "attentati alla democrazia" senza colpo ferire.

Da tutto questo teatrino se ne ricava un'unica deprimente considerazione, questa sinistra campa solo sugli espedienti più beceri, sulla sistematica disinformazione e sull'apatica, faziosa e ignorante creduloneria di una buona fetta del proprio elettorato (sono convinta e mi auguro non di tutto).
Poco gli importa se tutto ciò nuoce al paese, se va ad alimentare odio e se può creare un clima così teso da armare la mano di qualche pazzo scatenato, che a sinistra prosperano e prolificano tutt'ora.
Non hanno ancora imparato dai propri errori, malgrado la morte di tanti innocenti, ultimo il povero Marco Biagi, che le campagne d'odio generano il mostro della violenza peggiore, quella che colpisce un essere umano, colpevole solo di avere determinate idee. Tirano pietre come macigni, e poi nascondono la mano, e se succede l'irreparabile, spremono lacrimucce ipocrite, prendendo le distanze da coloro, che hanno "armato" con la politica dell'odio.
Questa poi, è la ciliegina sulla torta, il Governo gli cava le "castagne dal fuoco" approvando una legge, che VOLEVANO anche a loro, e nel contempo, usano tale situazione per calunniare, mestare nel fango, incitare all'odio. Bel modo di far politica!!!!
Irresponsabili cialtroni, sarebbe anche una buona definizione, attaccati solo al potere e al proprio orticello personale.
Orpheus




permalink | inviato da Orpheus il 12/6/2010 alle 15:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (28) | Versione per la stampa

11 giugno 2010

Di Pietro perde il pelo ma non il vizio


Quello che è successo ieri non va preso sottogamba.
 A guidare l’occupazione dell’aula del Senato, ieri c’era Antonio Di Pietro, un ex magistrato, che si è messo sotto le scarpe la Costituzione, e che, non dimentichiamolo, fu il magistrato di punta dell’operazione Mani Pulite, che decapitò tutti i partiti, tranne quello comunista.
La Storia approfondirà quei lontani fatti, ma già ora se ne stanno prendendo le distanze, giacché, alla luce di ciò che è seguito quell’operazione comincia a prendere i contorni allucinanti di un tentativo di colpo di Stato.
Allora ci salvò la discesa in campo di Berlusconi.

Ieri al Senato, lo stesso magistrato ha compiuto un gesto che definire ignominioso è assai poco. Occupare i seggi del governo e rifiutare di allontanarsene, costringendo la presidenza a sospendere la seduta, per consentire al personale addetto di scollarli con la forza, significa aspirare a governare a prescindere dal voto popolare.

Caro Di Pietro, per governare e potersi sedere su quei seggi, ci vuole il consenso dei cittadini. E questo consenso è di là da venire. Non si può governare mettendosi a sedere sui posti assegnati al governo, se non ce li siamo meritati.
Non ho difficoltà a vedere in questo una esaltazione molto pericolosa per la democrazia.

Al gesto esecrabile si deve aggiungere che un altro ex magistrato, la senatrice Finocchiaro, nel mentre rivendicava la sacralità del Parlamento, non ha speso una parola per prendere le distanze dalla ferita inferta proprio al Parlamento dall’occupazione dipietrista. Anzi, a conclusione del suo intervento ha abbandonato l’aula con tutti i suoi senatori dichiarando di farlo per “il rispetto sacro di quest’aula”. Del rispetto sacro di “quest’aula” non glien’è fregato un bel niente quando si esibivano Di Pietro e i suoi masnadieri. Questa è ipocrisia. Doppiogioco. Gianobifrontismo. Ambiguità. Mancanza di chiarezza. Slealtà e tradimento nei confronti delle Istituzioni. Ciò significa anche non riuscire a capire neppure le proprie incoerenze. Manca il pudore della vergogna. Questa è la gente di cui si deve aver paura. Altro che Berlusconi.

Inoltre, la Finocchiaro con il Pd ci ha dato un’altra lezione di democrazia abbandonando l’aula nel momento in cui ha preso la parola il rappresentante della maggioranza. Deve sapere, la Finocchiaro, che la maggioranza ha diritto al massimo rispetto in quanto espressione della volontà maggioritaria dei cittadini. Ma che ne sa l’ex magistrato della democrazia e dell’importanza del voto? Ahimè, parlare di questo con la Finocchiaro è come parlare al muro. Se qualcuno aveva ancora dei dubbi sul pressapochismo della senatrice, ieri ne ha avuto la prova.

Mettendo insieme i vari addendi, non è difficile concludere che ieri al Senato abbiamo assistito ad una prova di colpo di Stato. A parti invertite, così la chiamerebbe, infatti, l’opposizione. E dunque chiamiamola in questo modo anche noi.

Nemmeno il senatore dell’Udc D’Alia, abituato a discettare spaccando il capello, ha avuto qualcosa da ridire, come se non si fosse accorto di nulla. Solo un senatore di Alleanza per l’Italia (di cui purtroppo non ricordo il nome, ma lo lodo), pur votando contro la fiducia, ha tenuto a condannare l’esibizione istrionica e folle di Di Pietro e dei suoi. A vederli in tv, spaparanzati sui banchi del governo, sembravano tanti zombi allucinati ed idioti. Ammorbati di irresponsabilità.

Dunque: questo è ciò che passa per la testa all’opposizione. Continui vulnus alla democrazia. Sfrontatamente. Con arroganza. Con follia. Sarebbe bene che l’ex capo dello Stato, Carlo Azeglio Ciampi, dicesse qualcosa su ciò che ieri è accaduto, e meditasse sui sospetti di colpo di Stato che gli attraversarono la mente negli anni 1992/1993. Berlusconi non può che essere escluso da quei sospetti, perché se è vero che vinse le elezioni, è vero pure che Scalfaro lo fece fuori in sei mesi. Nessun potere forte stava perciò dietro Berlusconi.

Tolto lui, veda un po’ Ciampi chi resta. E raffronti i fatti di allora con ciò che è successo al Senato ieri. C’è un filo logico. Ci sono comportamenti che hanno la stessa matrice giacobina. Non si nasconde certo nella maggioranza la voglia di colpo di Stato. La maggioranza il consenso se lo guadagna con il voto popolare.

Intanto, vediamo se qualche editorialista, invece di tingere a lutto il proprio giornale, avrà il coraggio di prendere le distanze dal gesto scellerato di Di Pietro.
Riassunto da Legnostorto

La democrazia del nostro povero Paese è si, dimezzata, ma non dal Cav. Nero, lui al potere ci è ANDATO CON I VOTI DEGLI ITALIANI, che hanno votato in MASSA e senza esitazioni il centrodestra.
La Democrazia è dimezzata dai gaglioffi (per non dir di peggio) che compongono la peggior sinistra del mondo, fatta eccezione per quella cinese e cubana.
Pagliacci senza progetti e idee, il cui unico obiettivo (e argomento "politico") é togliere di mezzo Berlusconi, con qualsiasi mezzo. Per poi far che? Una riedizione del caravanserraglio Prodi? Che in due anni di Governo non è nemmeno riuscito a togliere la monnezza dal centro di Napoli?
Una sinistra che dovrebbe depurarsi dalle scorie nocive come Di Pietro, cercarsi un leader che non abbia il carisma di un tortellino scondito e scotto, in grado di costruire un programma da presentare alle prossime elezioni BASATO su una comunità di obiettivi e intenti e non sull'odio ad personam, una sinistra che abbandoni i metodi del vecchio PC, e cioè la disinformazione sistematica, il disprezzo per il "popolino", e la vocazione irresistibile al colpo di stato.
Orpheus 
Immagine gentilmente fornita dal caro amico Berretto a Sonagli



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Sinistra Di Pietro

permalink | inviato da Orpheus il 11/6/2010 alle 10:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (29) | Versione per la stampa

17 maggio 2010

Ma al Pd la democrazia fa proprio schifo...



Il Pd è "pronto ad un governo che superi Berlusconi e vada oltre Berlusconi", annuncia Dario Franceschini.
Sul come e con chi farlo, ovviamente, si tiene sul vago, ma una cosa è chiara: mancando all’opposizione i numeri in Parlamento, il governo "oltre Berlusconi" andrebbe costituito con pezzi di maggioranza, tra Pdl e Lega, disponibili al "superamento" (la Lega se la sogna, non ha nessun interesse al "polpettone" di salute pubblica tanto auspicato da questi "golpisti" della domenica)
Sarebbe, spiega Franceschini, una necessaria "risposta di emergenza" nel caso in cui il governo entrasse in crisi. Ma, soprattutto, nel caso in cui Berlusconi "decidesse un colpo di mano per tornare sul terreno su cui è più bravo, quello delle elezioni anticipate". Ovvero dell'applicazione delle basilari REGOLE DEMOCRATICHE
Dunque, secondo il (dis)onorevole Franceschini il colpo di mano sono le ELEZIONI, cioè  il volere del POPOLO SOVRANO.
E' necessario "byapassarlo" per fare i propri porci comodi alle spalle e sulla pelle degli italiani, andando al Governo con le solite bieche e stantie manovre di palazzo che hanno portato il sistema Italia, sull'orlo del baratro. Una politica prezzolata, collusa con i poteri forti, compresi quelli ILLEGALI come mafia e camorra, una politica che depreda, e ci ha lasciato negli anni un debito pubblico spaventoso. Questo perchè una minoranza VUOLE il potere ad ogni COSTO, anche quello di condannare il Paese a fare la fine della Grecia.
Pezzi del Pd, con all'interno radicali e "paolotti", pezzi del PdL (gli infami traditori che stanno affossando questa legislatura per smania di potere) e il solito aum-aum dell'UDC, come possono pensare solamente di subentrare al Governo in carica, in questo momento tragico di crisi?
Come possono sperare di portare avanti quelle Riforme, che necessitano al Paese?
Quattro politicanti che inizierebbero a litigare tre ore dopo aver formato un "governo di salute pubblica".
Ma a parte tutto, possibile che la sinistra NON ABBIA ANCORA IMPARATO A RISPETTARE il volere del Popolo? Non potendo prendere il potere con i carrarmati, come fecero i loro "referenti" politici, ci provano con queste bieche manovre di palazzo, ma lo scopo è sempre lo stesso, bypassare il Popolo Sovrano, calpestando la democrazia.
Orpheus

PS. Purtroppo non ho aggiornato il blog per problemi...ma adesso è tutto Ok...e sono tornata


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. sinistra franceschini

permalink | inviato da Orpheus il 17/5/2010 alle 10:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (12) | Versione per la stampa

12 aprile 2010

Una sinistra di scorpioni suicidi....


Gli avranno fatto il lavaggio del cervello.
Devono avergli offerto qualche escort.
Questo vecchio stronzo di merda.
Vecchio scarpone inutile.
Regalategli una tessera del Pdl. Vergogna. Mortacci sua.
Uè, Giorgio, mi firmi sta cambiale? Bastardo.
Per lui ci vuole il ricovero coatto.
Deve crepare nel peggio ospizio.
Non so se sia meglio un presidente così o un presidente pedofilo.
Lui e altri politici possono governare perché noi italiani non abbiamo il coraggio dei thailandesi di assaltare i loro palazzi.
È andato a inaugurare Vinitaly, forse c’è un nesso con il fatto che ha firmato quella legge infame.
Abbi un minimo di dignità: dimettiti!
Hanno preso la Costituzione e ci si sono puliti il culo: l’unica cosa che mi rallegra è che tra poco glie la faremo mangiare...
Qual'è la colpa del povero Napolitano? Aver firmato la legge sul legittimo impedimento, considerato un regalo al Caimano.
Adesso, che Napolitano faccia regali a Berlusconi, lo può credere solo chi ha due neuroni per giunta ottenebrati da un odio feroce.
Ma non è questo il tema del post, con il quale invece intendo analizzare, dopo aver letto l'articolo dell'ottimo Pansa, il clima d'odio che una larga fetta della sinistra (e direi la maggioranza) ha instaurato in questo Paese. Incapace di proporre altro, che non la demonizazzione feroce dell'avversario politico, visto e rappresentato come un nemico da abbattere.
Questa sinistra è come lo scorpione della favola, che punge la rana, ben sapendo che morirà affogato. Sa che "se la baracca Italia cadrà ci rimetterà la pelle". "Eppure non rinuncia a spargere veleno. Contro tutto e contro tutti".
Ieri con l'orribile vignetta di Staino, ci ha dato l'ennesima dimostrazione di quanto ottusa, violenta ed arrogante, sia.
E, se qualcuno come Napolitano si adopera per il bene dell'Italia (dubito che lo faccia per simpatia verso il premier) diventa un nemico da abbattere, insultare, denigrare volgarmente e vigliaccamente.
Come Pansa sono convinta che "abbiamo il dovere di credere che la moderazione sia sempre una virtù. Ecco un obbligo per i media. A cominciare dalla carta stampata. Ho l’impressione che la cattiveria non li aiuti più a crescere. I lettori stanno calando per tutti i giornali. Vogliamo domandarci il perché? Chi acquista un quotidiano o un settimanale desidera capire come va il mondo e non essere travolto da un diluvio di carognate.
Mi chiedete un esempio? Come ha rilevato ItaliaOggi, dall’inizio del 2009 alla fine del marzo 2010, un illustre settimanale ha stampato ben ventidue copertine contro Berlusconi. L’ultima prima del voto presentava la faccia del Caimano con il titolo “Stop a Silvio”. Eppure quella testata continua a perdere copie su copie. Vorrà dire qualcosa o no?

Vuol dire che gli italiani onesti sono stanchi del clima d'odio, creato da questa sinistra, ma che la stessa preferisce affogare, piuttosto che rinunciare a spargere il suo veleno.
Orpheus




permalink | inviato da Orpheus il 12/4/2010 alle 19:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (15) | Versione per la stampa

31 marzo 2010

Nichi "prodigio"Vendola si compra la governabilità...


Due notiziole su Niki “Prodigio” Vendola, il nuovo Eroe della sinistra, che non avranno mai ribalta, perché si sa, con il regime mediatico del Cav. queste notizie vengono oscurate, per non nuocere gli avversari (non si spara sulla Croce rossa).

Al novello governatore della Puglia, insieme alla nomina, è arrivata MOLTO opportunamente anche una richiesta di archiviazione dell'indagine della Procura di Bari che lo vedeva coinvolto. L'inchiesta riguarda un presunto sistema di potere che avrebbe imposto ai direttori generali le nomine di direttori amministrativi e sanitari e di primari in alcune Asl pugliesi. Nell'indagine Vendola era indagato per numerosi episodi di concussione che la pubblica accusa ha ritenuto non penalmente rilevanti. C’erano delle “belle” intercettazioni che lo inchiodavano, ma si sa…deve avere santi in Paradiso. E poi le intercettazioni si usano a secondo dell’intercettato, non a secondo del reato, “sa va sans dire” e lui poteva non sapere cosa faceva la sua giunta al gran completo (visto che l'ha azzerata).

Ecco come la sinistra si mantiene la sua “superiorità morale”,  con delle richieste di archiviazione ad hoc, tanto poi, sanno come ricompensare, il santo in Paradiso…con una bella poltrona in terra.

Seconda notiziola, è in arrivo per i pugliesi un camion carico di…tasse.

Infatti Niki “Prodigio” Vendola grazie alla sua esorbitante e sfolgorante vittoria per poter governare ha bisogno di un surplus di consiglieri, per la precisione otto, non previsti dallo statuto.

Questa pletora di consiglieri comporterà dei costi esorbitanti. Basta calcolare il solo stipendio: si parla di una cifra che si aggira intorno ai 150.000 euro all'anno per ogni consigliere. Praticamente 1milione 200mila euro.
Altri parlano di una spesa complessiva aggiuntiva che si aggirerebbe intorno ai due milioni e mezzo di euro. E chi paga, sono ovviamente i contribuenti.

Auguri amici pugliesi…buon Vendola vi faccia!

Orpheus

Ps, Questo è uno dei possibili candidati nel 2013....andiamo bene!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. sprechi archiviazione vendola

permalink | inviato da Orpheus il 31/3/2010 alle 19:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

30 marzo 2010

Il Fuksas furioso: insulti a Bertolaso e ceffoni ad signore con il figlio in braccio


La malattia della sinistra radical-chic é l'arroganza, ce l'ha nel Dna, si sente moralmente e intellettualmente superiore, ed  invece è volgare, violenta e indecente.  E' la sinistra dei Luttazzi, Santoro, Travaglio, Vauro, e Fuksas é il degno rappresentante di questa accozzaglia di "personaggi tristi" intrisi di un razzismo e di un odio verso gli altri, che fa accapponare la pelle.
Questo é quanto accaduto.
Fuksas si trovava in un noto ristorante romano, è entrato Guido Bertolaso, (e sta' caccola umana) ha inveito contro il capo della Protezione Civile,  ad alta voce e in modo volgare: "Dove deve sedere quel ladro, pezzo di m*****a".... a questo punto un cliente con il figlio in braccio,ha chiesto PER CORTESIA a Fuksas di moderare i temini in presenza di bambini. Da qui é partita la rissa, Fuksas, l'eccelso, ha dato un ceffone al signore di cui sopra ed ha tirato una formaggera, condendo il tutto con insulti anche ai camerieri. E' intervenuta la polizia, che ha messo tutto a verbale. Il locale si é svuotato.
Naturalmente l'eccelso si è guardato bene dallo scusarsi.
In tutto questo Bertolaso non solo non ha risposto agli insulti e le parolacce di Fuksas, ma si é scusato per quello che era successo. La differenza fra un cafone rifatto, nonchè pallone gonfiato e una persona intelligente, capace, educata e rispettosa di chi lavora, mi sembra evidente per chiunque.
Che devo dire se questa e la "mejo" italia, sono felice ed orgogliosa di appartenere all'Italia di Bertolaso e di Berlusconi.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. sinistra radical-chic

permalink | inviato da Orpheus il 30/3/2010 alle 18:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa

3 marzo 2010

La settimana razzista contro Israele: l'Italia ha il primato in Europa


Fra i tanti tristi primati abbiamo anche quello dell’antisemitismo militante. E' scioccante leggere che ci sarà una “Settimana contro l’Apartheid d’Israele”. Ovvero una settimana in cui centinaia di “coglioncelli” di sinistra che non fanno una piega contro il  regime castrista (recentemente ha fatto l’ennesima vittima), contro la dittatura cinese e i suoi genocidi, scenderanno nelle piazze, urlando e inveendo contro Israele. Uno Stato che ogni santo giorno, deve difendersi da orde d’integralisti, che lo vogliono cancellare dalle cartine geografiche.

Fa specie che in Occidente gli integralisti islamici (quelli che impiccano gay e lapidano adultere, tanto per ricordare) abbiano una sponda nelle istituzioni europee, nella sinistra moderata, nei media ad essa collegata, e negli aneuronici "coglioncelli" di sinistra, che in nome di un personalissimo concetto di "democrazia" e rispetto dei diritti umani, gridano slogan, che non stonerebbero nella bocca del boia iraniano, Ahmadinejad: “Israele non ha diritto di esistere”, “il popolo ebraico non esiste: è un’invenzione dell’occidente”, e “le vostre cose andatevele a fare in sinagoga”. 

Purtroppo a questa follia antisemita e razzista prendono parte anche  i soloni dell’Unione Europea,  che con una sentenza dell’omonima Corte, hanno decretato che “gli insediamenti ebraici nei Territori contesi dal 1967 non potranno essere etichettati come “israeliani”.

Chapeau, a quando la prossima sentenza che  istituirà i forni crematori per risolvere il “problema ebraico”? In fondo è già successo. E la storia di milioni di ebrei sterminati e ridotti in cenere, non ha insegnato nulla.

Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. razzismo antisemita

permalink | inviato da Orpheus il 3/3/2010 alle 14:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (14) | Versione per la stampa
sfoglia
febbraio