.
Annunci online

 
Orpheus 
CHI HA IL CORAGGIO DI RIDERE E' PADRONE DEL MONDO
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Dallapartedeltorto
Alessandro/Orcinus
Miralanza-Roberto
Angelo D'Amore
Alman's page
Maralai
Press
Blog.it
300705
Il Berretto a sonagli
Il Fazioso Liberale
Fort
Gabbiano urlante
Invisigoth-Bounty Hunter
Mara Carfagna
A DESTRA-L'italia agli italiani
Luigi Turci
Il lupo di Gubbio
MILLEEUNA DONNA
Simpaticissima Clio-Endor
Caffé nero-Cap e Pike
Alef
L'angolo di Bolina-un punto di vista di sinistra
il blog di Barbara
Il cielo sopra Kabul
CONTROCORRENTE
Countrygirl
Cavmi-La grande forza delle idee
C'é Walter
Deborah Fait
Esperimento
Fanny
Germanynews
Il Giulivo
Hoka Hey
imitidicthulhu-satira intelligente
Italian blog4Darfour
Informazione corretta
L'importanza delle parole
Lisistrata
Liberali per Israele
Legno storto
Luca-Liberodipensare
Lontana
Max-Altrimenti
Magdi Allam Forum
Manu
Maedhros
Max-Altrimenti
PA
Pseudosauro
La pulce
Periclitor
PARBLEU! di Jeanne ed Emile de la Penne
Il Reazionario
Sauraplesio
Sarcastycon
Tocqueville
Una voce che urla nel deserto
Zanzara
  cerca

Orpheus

Promuovi anche tu la tua Pagina

 

 

Nardana Talachian  scrive:


“Aiutateci a rompere il silenzio.

Aiutateci a tenere vivo il verde.

Aiutateci a salvare quel poco che e' rimasto dell'Iran.

Aiutateci a credere che l'umanità' esiste ancora.

Non vi chiediamo molto: basta portate qualcosa di verde,

fosse anche una semplice foglia attaccata sulla camicia.”


Avviso

 

In questo blog i commenti ai post
non saranno immediatamente visibili
ma  verranno pubblicati

dopo la mia approvazione.

 

Sono stata costretta a ricorrere

a tale funzione a causa di continui
insulti e aggressioni verbali da
parte di utenti di sinistra, che mi
hanno PRIVATO della libertà di
lasciare i commenti liberi a tutti.
 
 

bimbi
                    SCUDI UMANI

Avviso:
Coloro che lasciano un commento
devono evitare le offese personali
gratuite alla sottoscritta o ad altri.
Tutti i commenti che non contengono
obiezioni di natura politica, ma
attacchi personali
VERRANNO CANCELLATI.
Capisco che per gli elettori di 
sinistra che non hanno altri 
argomenti sia più facile e
sbrigativo insultare, ma non é
obbligatorio leggermi e men che meno
lasciare un commento.
Chi lo fa ricordi che é in "casa
d'altri" e si comporti con rispetto.
Grazie

Salviamo Pegah





Un sito per i nostri piccoli amici
          che cercano casa
se ne accoglierete uno vi ripagherà
con fedeltà, compagnia e amore per
tutta la vita.








 

Il Giardino delle Esperidi
Un angolo incantato dove
 Orpheus, Nessie e Lontana
svestiranno l'armatura dei
blog politici, per indossare
gli impalpabili veli delle
Esperidi e parlare
di arte, musica e poesia.
Un “isola dei Beati”
immersa
Nella bellezza, nel lusso,
nella calma E nella voluttà
 

Leonora Carrigton
The Giantess - 1950



La pedofilia “al pari di qualunque
 orientamento e preferenza sessuale,
 non può essere considerata un reato

Daniele Capezzone (5/12/2000)
I pedofili di qualsiasi razza e religio-
ne
RINGRAZIANO
ma migliaia di bambine come
Madeleine Mc Cann ogni anno
spariscono vittime
dei pedofili.

Bambini Scomparsi - Troviamo i Bambini



Giorno del ricordo 2007







QUANTE SAMIA
DOBBIAMO ANCORA VEDERE?


Talebani in azione



" A volte arrivo a pensare che quello
che fecero durante gli anni di piombo
é asai meno devastante di quello che
stanno facendo oggi per occultare la
verità. E quello che fa ancora più
rabbia, é che lo fanno con gli strumenti
di quello stesso potere che ieri volevano
abbattere con le armi"
Giovanni Berardi, figlio di Rosario
ucciso dalle BR







Sono un mammifero come te
Sono intellingente
Sono simpatico
NON MANGIARMI...
Non comprare "musciame"
é fatto con la mia carne.
Firma la petizione per
protestare contro le mattanze
giapponesi




Questo blog commemora i 
nostri ragazzi caduti per la
Pace. Al contrario del governo 
Prodi che annulla le celebrazioni
per il 12 novembre e permette
che i
no global picchino il padre
di Matteo Vanzan per averlo
commemorato.
Onore ai caduti di Nassiriya
12 Novenbre  2003
12 Novembre 2006
       

Mi riservo con fermezza,
il diritto di contraddirmi.
Attenzione questo blog è di
centro-destra, chi cerca
"qualcosa di sinistra" é
pregato di rivolgersi a Nanni
Moretti ed eviti di scocciare la
sottoscritta. Inoltre verranno
cancelati  i commenti che hanno
come unica finalità insultare
l'interlocutore in modo gratuito
e provocatorio e nulla apportano
alla discussione in atto.
Grazie Mary

IPSE DIXIT
Non tutti quelli che votano
sinistra
sono coglioni,
ma tutti i coglioni votano  
sinistra
.

   Orgoglioni di essere di sinistra


sprechirossi.it

Armata Rossa

Anticomunismo: un dovere morale

100% Anti-communist
Pubblicità Progresso
Il comunismo é come
l'AIDS.
Se lo conosci
lo eviti.
(IM)MORALISTI










Sinistre pidocchierie e
coglionaggini
in rete
Un sito tutto da vedere
per farsi 4 risate...




Internet Para Farinas y Todos Los Cubanos

Starving for Freedom

Sergio D'Elia terrorista di Prima
Linea condannato a 25 anni
di carcere e PROMOSSO
da questo "governo" Segretario
di Presidenza alla Camera.
 

...CREPI PURE ABELE
Enrico Pedenovi-
consigliere comunale Msi
Alfredo Paolella-
docente antropologia criminale
Giuseppe Lo Russo-
agente di custodia
Emilio Alessandrini-
giudice
Emanuele Iurilli-
un passante
Carmine Civitate-
proprietraio di un bar
Guido Galli-
docente criminologia
Carlo Ghiglieno-
ingegnere
Paolo Paoletti-
responsabile produzione Icmesa
Fausto Dionisi-
agente di polizia
Antonio Chionna-
carabiniere
Ippolito Cortellessa-
carabiniere
Pietro Cuzzoli-
carabiniere
Filippo Giuseppe-
agente di polizia

VITTIME DI PRIMA LINEA
Ricordiamole NOI, visto che
questo governo le ha "uccise"
per la seconda volta.




Il maggiore MarK Bieger mentre 
culla Farah, una bimba irachena
colpita a morte dallo scoppio di 
un'autobomba, che coinvolse 
brutalmente un gruppo di bambini
mentre correvano incontro ai 
militari americani. 
Questa é la "Resistenza" irachena.

 
 ONORE E GRAZIE 
AI NOSTRI RAGAZZI



             Ilam Halimi 
Spero con tutta l'anima che 
i tuoi carnefici paghino un prezzo
altissimo per ciò che ti hanno fatto.
   
    


Se li abbandonate i bastardi
siete voi




La Bellezza non ha causa:
Esiste.
Inseguila e sparisce.
Non inseguirla e rimane.
Sai afferrare le crespe
del prato, quando il vento,
vi avvolge le sue dita?
Iddio provvederà
perché non ti riesca.



Un piccolo fiore
che il buon Dio ci ha donato
per spiegarci l'amore


"Non dormo più.
Ho soltanto incubi.
Vedo gente che viene verso
di me lanciando pietre.
Cerco di scappare ma
i sassi mi colpiscono
non ho vie di fuga."
Amina Lawal








GRAZIE ORIANA

Ho sempre amato la vita.
Chi ama la vita non riesce mai
ad adeguarsi, subire,
farsi comandare.
Chi ama la vita é sempre
con il fucile alla finestra
per difendere la vita...
Un essere umano 
che si adegua, che subisce,
che si fa comandare, non é
un essere umano.
Oriana Fallaci 1979

"Non tutti i musulmani
sono terroristi,
ma tutti i terroristi
sono musulmani."
Abdel Rahman al-Rashed.

Mohammed Cartoons
No Turchia in Europa

Stop Violence on Women! We're all Hina Saleem!


"L'Islam é una cultura e una
religione nemica delle donne"



"Non lasciateci soli,
concedeteci un Voltaire.
Lasciate che i Voltaire di oggi
possano adoperarsi per
l'illuminismo dell'Islam
in un ambiente sicuro"


Ayaan Hirsi Ali

Submission - The Movie

Italian Blogs for Darfur



Beslan 3 settembre 2004
156 bambini massacrati
NON DIMENTICHIAMO MAI


In memoria di Nadia Anjuman
morta a 25 anni perché amava la
poesia.
...Dopo questo purgatorio
che partorisce morte
se il mare si calma
se la nuvola svuota il cuore
dai rancori
se la figlia della luna
s'innamora
donerà sorrisi
se il cuore della montagna
s'intenerisce,
nascerà erba verde...


















Questo BLOG non rappresenta

una testata giornalistica in quanto

viene aggiornato senza alcuna
periodicità.
Non può pertanto considerarsi
un prodotto ed
itoriale ai sensi della legge
n. 62
del 7.03.2001.Questo blog è un sito
no-profit.
Le mie fonti sono sempre indicate da un
link,
quando il materiale pubblicato non è
stato
creato da me, e non vi è alcuna
intenzione
di infrangere copyrights
esistenti.
Se il titolare di testi o immagini da me
postate
desiderasse la rimozione
del materiale
di sua proprietà,
basta contattarmi.

directory blog italia



Io sto con Benedetto XVI
non si bruciano Chiese e
uccidono innocenti in
nome di Dio.
Dio é amore e non ODIO





Tributo alle vittime dell'11 settembre 2001
Un tributo alle vittime
dell'11 settembre 2001


LA VERITA' E' UNA SOLA
          200 PAGINE DI
RICOSTRUZIONE STORICA







La guerra invisibile

E' ora che il mondo pianga
anche le vittime israeliane



Azzurri imitate il ghanese

Photo Sharing and Video Hosting at Photobucket
Lista degli attentati patiti dal popolo
israeliano


"La libertà, la giustizia e la de-
mocrazia, per ogni persona sono
sono vitali e necessari come il
respiro. 
Valiollah Feyz Mahdavi
Martire per la libertà, giustizia e 
democrazia del popolo iraniano.
Non ti dimenticherò mai.

                Spina Bifida: 
c'è chi vorrebbe abortirli e chi
   sopprimerli "dolcemente" 
     e dire che basterebbe:
                   CURARLI


           Il discorso di Berlusconi al Congresso degli Stati Uniti
           Non tutti sanno che...

"Non vedo proprio persecuzioni
 religiose in Cina".
"E' grottesco,
é ridicolodire che questo paese è
sottoposto ad una dittatura
marxista,se mai é vero il
contrario:c'è troppo poco dibattito
teorico sul marxismo".
Fausto Bertinotti



PACIFINTI IN AZIONE



Bisogna avere in se il caos
per partorire una stella che
danzi. F.Nietzsche


 

Diario | l'Asinistra | Diritti Umani | Islam | PDL | Vittime del terrorismo | Sprechi rossi e tasse | Etica e religione | EVIDENZA: immigrazione | cronaca | Nessuno tocchi i bambini | crimini e censura rossa | Amici a quattro zampe | Appelli e petizioni | Giustizia indecente | Sinistra indegna | Eurabia | Israele nel cuore | Elezioni | America | Satira | EVIDENZA: emergenza stupri | INFORMAZIONE SCORRETTA | Lotta alla mafia e all'evasione | PILLOLE di buon senso | Berlusconi persecuzioni sinistre | Zingaropoli |
 
EVIDENZA: emergenza stupri
1visite.

12 ottobre 2009

Immigrazione clandestina=STUPRI solito bollettino di guerra


Ripropongo un argomento di cui ho già parlato QUI aggiornato in data odierna.
Il tema riguarda l’immigrazione clandestina e gli stupri, equazione che ormai corrisponde ad una tragica realtà, e che viene consumata sulla pelle di noi donne, le uniche e vere discriminate in questo paese da una parte politica che fa un can can per le presunte offese del Premier alle donne e poi TACE criminalmente sugli stupri etnici  dei loro "protetti" immigrati (che siano etnici è provato anche dallo stupro alle anziane).
Si, perché è la sinistra con il beneplacito del Vaticano e la collaborazione dei magistrati,  a volere un’Italia multietnica,  dove qualsiasi “disperato” (anche se proviene da Marocco, Tunisia ecc.) può rifugiarsi.  Un’Italia che, come dimostro, senza tema di smentita, sta scivolando verso L’IMBARBARIMENTO SOCIALE, e a pagarne il prezzo pesantissimo, siamo noi donne, consegnate come agnelli sacrificali ai lupi.
E per quale scopo? Far del bene a chi usa il nostro Paese come terra di conquista? Mi si spieghi il perché, che senso ha e che vantaggio sarebbe per gli italiani.
Basta prendersi l’incomodo di fare qualche  lunga e noiosa ricerca in rete per scoprire l’acqua calda e cioè che  NOVE STUPRI SU DIECI sono a carico degli immigrati. Non c’è età (le vittime vanno da 7 a 74 anni), luogo o orario del giorno che mette a riparo dal pericolo di stupro, la'unica variante FISSA variante è quella che vede colpevole di stupro un IMMIGRATO.
Eccovi il mio rapporto, ovviamente “empirico” e quindi sicuramente sbagliato per difetto.

11 ottobre 2009 due romeni, rapinano, picchiano con calci e pugni e stuprano, anziana di 77 anni
10 ottobre 2009 marocchino tenta stupro poi MASSACRA con bottiglia una 44enne alle 10 di mattino sulla passeggiata mare: la donna  ha riportato numerosi profondi colpi da taglio al fianco sinistro e sotto alla costola, all'addome e al quinto dito della mano sinistra. Tagli profondi inoltre vicino alla zona cervicale accanto alla giugulare che potrebbero, vista la gravità delle lesioni riportate dalla vittima, aggiungere per il fermato un ulteriore capo d'accusa: quello di tentato omicidio.
9 ottobre 2009 marocchino violenta 23enne dopo averla rapita alle 8 del mattino, alla fermata del bus e malmenata
6 ottobre 2009 bulgaro aggredisce stupra e minaccia di morte una giovane connazionale
6 ottobre 2009 rumeno stupra connazionale nel giardino di casa sua, mentre il marito è fuori casa 
27 settembre 2009 tunisino segue peruviana di 41 anni prima la immobilizzarla tra le recinzioni di un  cantiere e tenta di violentarla. A salvarla, un residente che passava per caso e ha visto l’uomo sopra la sua vittima, mentre stava per stuprarla
18 settembre 2009 Nigeriano picchia, stupra e tenta di strangolare la convivente
16 settembre 2009 rumeno stupra ripetutamente  e tenta di strangolare giovane studentessa italiana che aspettava l’autobus
16 settembre 2009 rumeno 19enne stupra badante ucraina
13 settembre 2009 rumeno 17enne tenta di stuprare bambina di sette anni, fermato dalla madre della piccola
1 settembre 2009 arrestato pakistano (stupratore seriale) responsabile di tentati stupri e rapine ai danni di donne sole, a piedi o in bici. La prima aggressione il 20 luglio: una correggese di 56 anni rapinata e ferita con un coltello. Il 29 luglio si verificò invece un'aggressione sessuale ai danni di una 18enne. Sempre un aggressione sessuale ai danni di una studentessa 24enne aggredita mentre faceva jogging. Infine il 24 agosto una nuova rapina, in via Carletti, ai danni di una donna.
29 agosto 2009 senegalese s’introduce in casa di connazionale e tenta di stuprarla minacciandola con un coltello
29 agosto 2009 rumeno perseguita stupra e minaccia di morte ex-compagna italiana
28 agosto 2009 ghanese ladro e stupratore seriale evade, il suo curriculum tentato stupro e rapine a coetanei a 15 anni, furti a 17, stupro con sevizie a 18, aggressione a una guardia e fuga dal carcere, ancora un aggressione a una donna il giorno dopo l’evasione. 
11agosto 2009 tre rumeni e un indiano stuprano in branco una badante rumena
11 agosto 2009 un marocchino e due bosniaci stuprano in branco giovane rumena ad un matrimonio
10 agosto 2009 due rumeni stuprano e ammazzano di botte, riducendola in fin di vita, connazionale di 41 anni
7 agosto 2009 ivoriano maltratta e stupra la moglie 
28 luglio 2009 recidivo stupratore rumeno lasciato non si sa perché in libertà, stupra un’altra connazionale (lo terranno in galera adesso?)
22 luglio 2009 rumeno picchia, sevizia bruciandole il seno e il braccio sinistro con una sigaretta giovane italiana 22enne. L’aggressore  azzannato e messo in fuga dal pastore tedesco della ragazza, prima che riuscisse a stuprarla
16 luglio 2009 nordafricano minaccia con un coltello e violenta sotto il portone di casa italiana 30enne
13 luglio 2009 rumeno lavavetri, dopo aver lavato alla donna al volante, l’aggredisce sessualmente
13 luglio 2009 senegalese stupra ripetutamente badante bielorussa
 9 luglio 2009 ucraino stupra connazionale nel parco alla festa del compleanno della vittima
3 luglio 2009 due rumeni stuprano nigeriana
20 giugno 2009 ecuadoregno stupra picchia selvaggiamente la moglie davanti al figlio piccolo, lei finisce all’ospedale
29 giugno 2009 branco rumeno rapisce stupra 18enne connazionale per 15 giorni
4 giugno 2009 egiziano aggredisce sessualmente e tenta di stuprare italiana 39enne con cui ha diviso il taxi,  dopo averla seguita, la ragazza salvata da un passante
28 giugno 2009 tunisino stupra, picchia e minaccia italiana
28 maggio 2009 nordafricano aggredisce e tenta di violentare 17enne italiana, all’uscita del metrò salvata da una pattuglia dei carabinieri
25 maggio 2009 marocchino deruba e stupra italiana di 30 anni, e un altro marocchino (forse di passaggio) tenta di violentarla nuovamente. Dall'inizio dell'anno le violenze consumate “per strada” sono state 25 e in 23 casi gli autori erano stranieri.
16 maggio 2009 sudanese di 41 anni, stupratore seriale, condannato  a 12 anni: 5 donne tutte italiane le vittime
26 aprile 2009 banda di quattro slavi aggredisce coppia di ragazzi italiani, lui picchiato a sangue, lei violentata a turno
 24 aprile 2009 egiziano 33 anni stupra donna malata
12 aprile 2009 ecuadoregno  stupra, picchia e abbandona nuda per strada giovane uruguayana
10 aprile 2009 due nordafricani hanno picchiato e violentato connazionale
1 aprile 2009 straniero droga, deruba e violenta 51enne italiana in stazione centrale
1 aprile 2009 marocchino tenta di stuprare, sequestra, picchia e rapina, collega rumena
31 marzo 2009 rumeno aggredisce sessualmente donna italiana in un giardino, ma il suo cane morde lo stronzo al polpaccio impedendo così l’ennesima violenza

In questo stesso lasso di tempo tre gli stupri a carico di italiani qui , qui e qui, incredibilmente il primo stupro é stato consumato in un circolo di RIFONDAZIONE COMUNISTA a Carbonia, pensate cosa sarebbe successo se il circolo fosse stato leghista....ma i compagnucci, si sa sono un po' strabici quando i colleghi di merende "sbagliano" .
Detto questo mi sembra lampante per TUTTI che il problema STUPRI é strettamente collegato all'immigrazione, e che bisogna prima di adeguarsi alla linea di partito, ragionare con la propria testa: io ho sempre votato PdL, alle ultime elezioni ho votato Lega, il perchè é ampiamente dimostrato in questo post.
A parti invertite, cioé con una sinistra che propone un stop all'immigrazione "senza se e senza ma", bene mi turerei il naso, ma voterei  persino "Franceschiello".
Ma io sono donna, quindi pragmatica.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. emergenza stupri immigrazione

permalink | inviato da Orpheus il 12/10/2009 alle 14:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (20) | Versione per la stampa

3 maggio 2009

Primo maggio con stupro (alcool e droga)

Il V-day a Milano 

C’era una volta il Primo Maggio, giorno in cui, i lavoratori sfilavano fra bandiere rosse e "O bella ciao" e si rifocillavano dalle camminate con qualche salsiccia e un bicchiere di vino.
Il massimo che ti poteva capitare era tornare a casa con i piedi gonfi.
C’è adesso il primo maggio, moderno, solita retorica comunista, ma accompagnata da concertoni, “fumo” e alcolici, perché lo sballo ormai è di rigore anche sotto la falce e il martello. Un diktat dei tempi moderni, assembrarsi, ubriacarsi, drogarsi e sballarsi, ogni volta che c’è un’occasione.
Capita quindi che una ragazza di 23 anni, completamente “andata”, cada in un sonno profondo e un clandestino egiziano le si butti addosso, con l’intenzione di stuprarla, lì davanti a tutti, come se fosse la cosa più normale del mondo: violentare una donna in un parco in mezzo a decine di persone.
Il fatto deprecabile impone due riflessioni: la prima ma cosa è diventato il primo maggio? Sono davvero necessari concerti rock, alcolici e canne per festeggiare i lavoratori? Mi viene il dubbio che i lavoratori veri rifuggano queste manifestazioni e i sindacati per far numero attirino i giovani con personaggi che nulla hanno a che fare con la lotta proletaria, a meno che non si considerino proletari, “paperoni” come Vasco Rossi.
Seconda riflessione, possibile che un clandestino sia talmente sicuro di non subire conseguenze, da violentare una ragazza italiana in mezzo alla sua gente?
Da dove gli nasce questa sicurezza, nonché sfacciataggine?
Non certo da alcolici e droga, perché i musulmani, non fanno uso di queste sostanza, e allora?
Io credo che ritengano le nostre città, il loro “parco giochi”, le nostre donne puttane che ognuno può prendersi, i nostri uomini castrati che gliele servono su un piatto d’argento.
Altrimenti non si spiegherebbe il comportamento dell’egiziano, a casa sua non ci penserebbe nemmeno, ad abusare di una donna durante un avvenimento pubblico, non rischierebbe il linciaggio, ma sarebbe linciato in loco, e se per qualche miracolo si salvasse, la sharia ne farebbe “polpette”.
Qui, non vanno in galera e se gli succede, diventano star, con visite di politici preoccupati dell’incolumità fisica dello stupratore.
Detto questo rimane la solita domanda di sempre, ma che ce ne facciamo di questi immigrati?
Quale beneficio apportano al nostro paese? Come contribuiscono al suo Pil?
Non solo non servono a nulla, ma portano malattie, violenza, crimine, degrado e sporcizia e noi dobbiamo avere pietà, di chi ci "fotte" letteralmente? E' razzismo volere città sicure e pulite?
Orpheus

Up date: IL PRIMO MAGGIO ROMANO
Il quartiere intorno a San Giovanni si è svegliato richiudendo gli occhi molto in fretta nel tentativo di soffocare l’odore acido di urina, decine e decine di ragazzi e ragazze che fino a tarda notte non hanno ritenuto opportuno utilizzare i numerosi bagni chimici predisposti lungo le vie principali hanno urinato per strada.
L’alcool non è stato l’unico sottofondo non musicale alla serata:
gli agenti hanno arrestato 53 giovani tra i 18 ed i 30 anni (tra cui 5 donne) per violazione della legge sugli stupefacenti. Migliaia di dosi di cocaina, marijuana e hashish sono state sequestrate insieme agli euro spesi per acquistarle.
Quasi mille gli spettatori soccorsi per le conseguenze di bevute eccessive, crisi di panico o svenimenti. Di questi, 66 sono stati portati in ospedale, con un caso di overdose grave.
Problemi minori sono arrivati da un migliaio di giovani che hanno tentato - invano - di prendere i treni di ritorno senza biglietto. Uno di loro, che incitava all’assalto ai convogli, è stato arrestato.
Ieri mattina sono stati raccolte dall’Ama 60 tonnellate di rifiuti vari solo nelle adiacenze di piazza San Giovanni.

"Povero Marx", la sinistra ha trasformato la festa dei lavoratori, nella festa degli urinatori, dei drogati, dei teppisti, degli ubriaconi e dell'immondizia.
Quanto costerà al comune una simile indecenza?

23 febbraio 2009

La stampa politically Correct cambia musica sul "caso romeno"


Che cosa leggono le mie esterrefatte pupille?
Omicidi, violenze, furti: il “caso romeno”
Il rapporto: primi tra gli stranieri nei reati più gravi. Sono il 15% degli accusati di omicidio e il 37% di chi ruba.

E ancora: “l problema, però, assume un altro peso se si esamina la quota-parte di gravi reati per i quali sono chiamati in causa i romeni. Nell'arco di tre anni, infatti, dal 2004 e al 2006, i romeni sono risultati al primo posto tra gli stranieri per gli omicidi volontari, primi per le violenze sessuali, primi per i furti in abitazione, con strappo e con destrezza, primi tra gli estortori e nelle rapine in esercizi commerciali, come dimostrano le elaborazioni sui dati del ministero dell'Interno. E hanno così scalzato il triste primato degli albanesi”.

“Gli stessi dati dimostrano che, mentre servono gli immigrati di dieci diversi Paesi per arrivare al 50% degli stranieri presenti in Italia, bastano solo romeni, marocchini e albanesi per mettere insieme la metà dei denunciati stranieri per furti con destrezza e in abitazione (e un terzo del totale delle denunce, italiani inclusi”).

.Un altro aspetto segnalato da Pittau sono i costi finanziari dei reati commessi dagli stranieri in Italia. Cita una ricerca di Andrea De Nicola, docente di Criminologia all'Università di Trento, secondo cui le violenze sessuali commesse da stranierinelle quali tristemente primeggiano i romeni — sono il reato singolo che incide di più: si tratta di 2,7 miliardi di euro di spesa all'anno.

Ma guarda quello che Maroni e il cdx ripetono da mesi beccandosi dei razzisti e degli xenofobi, perché si “criminalizza” un’ etnia. Fin’ora era vietato dire che i romeni sono quelli che delinquono di più.
Va da sé che non bisogna fare di “tutta l’erba un fascio”, come afferma Dmitru Jlnca, 38 anni.
Ma il governo e il centro-destra non hanno MAI FATTO nessun “fascio”, eppure si sono beccati l’epiteto di razzisti, di fomentatori di xenofobia, di novelli nazisti, dai soliti SEPOLCRI IMBIANCATI, semplicemente perché hanno dichiarato che i romeni sono gli immigrati che delinquono di più. La verità, come si evince da questo articolo.
Evidentemente qualcuno in “paradiso” ha fatto sapere alle proprie veline, che continuare sulla politica dell’ immigrato "bravo, bello e buono" A PRESCINDERE, era un atteggiamento SUICIDA.
E oggi il Conserva ha tirato fuori il “caso romeno”.
Quando si dicono le coincidenze…
Orpheus
Update
 E' morta l'anziana donna 83enne, violentata da un romeno, adesso il colpevole dovrebbe beccarsi l'ergastolo.
Update 2
I dati parlano chiaro. E spaventano. In Italia si trovano attualmente circa 2.700 cittadini romeni che sono in carcere in attesa di giudizio o condannati in via definitiva. Non solo. Sul territorio italiano si trova oltre il 40 per cento dei romeni ricercati con mandato internazionale. A rendere pubblici i dati sulla criminalità romena è stato lo stesso ministro della Giustiza romeno Catalin Preodiu nel corso di una conferenza stampa a Bucarest.




permalink | inviato da Orpheus il 23/2/2009 alle 12:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (14) | Versione per la stampa

22 febbraio 2009

"Io gridavo, loro erano fieri perché ho solo 15 anni"

 

Ci sono attimi nella vita, che la cambiamo profondamente e per sempre, attimi che lasciano il marchio del terrore, e che la notte ci fanno risvegliare coperti dal sudore gelido del panico incontrollabile.
La mia vita è cambiata nel momento in cui, io e Mimmo ci siamo seduti su quella panchina, il giorno di San Valentino con il cuore e la mente pieni d’amore e di sogni, e ci siamo ritrovati nel peggior incubo della nostra vita.
Loro le bestie si sono avvicinati, incuranti della nostra giovane età e della nostra vulnerabilità, o forse proprio per questo: eravamo prede facili.
Ci hanno derubato e obbligato, minacciandoci di morte, a seguirli in un punto appartato del parco, nascosto alla vista della gente, improvvisamente una delle due bestie, ha colpito Mimmo alla “schiena con un pugno dopo averlo costretto a sdraiarsi”, mentre l’altro mi costringeva ad allontanarsi ulteriormente con lui”.
Ero “terrorizzata”e ho seguito“il ragazzo dai capelli biondi”che mi ha stuprata “con rabbia”. Mentre l’altro teneva bloccato Mimmo costringendolo a guardare il mio stupro: io urlavo, urlavo, urlavo in preda al dolore e al panico, supplicandolo di smettere quella tortura, e il mio aguzzino si vantava, era “orgoglioso e fiero” che io avessi solo 15 anni.
Poco più di una bambina, che tutto si aspetta dalla vita, tranne di essere stuprata da una bestia in un parco pubblico alle sei di sera.
Appena” terminata la violenza l’uomo dai capelli biondi si scambiava i ruoli con il complice, passando lui a tenere bloccato Mimmo, arrivando a “fumargli sul volto” mentre l’altro mi costringeva ad un nuovo violento stupro.
Finito di violentarmi ci hanno intimato di “ incamminarci tenendo un atteggiamento tranquillo per non destare sospetti”, ci hanno ordinato “di rivestirci e di riacquistare un aspetto più dignitoso, chiedendomi cosa avrebbe detto mia madre vendendomi senza calze”. E infine mi hanno chiesto dei fazzoletti di carta, “in quanto volevano pulirsi”...”.
E l'ultima terribile minaccia:"Non seguiteci, siamo abituati ad ammazzare le persone".

Questala deposizione della quindicenne stuprata, che ho messo in prima persona, sperando che i “buonisti” del facciamo entrare tutti, s’immedesimino in Alice e in tutte le vittime come lei, e si rendano conto QUANTO sia costata e costi in termini di sofferenza alle vittime, l’utopia devastante e buonista che ha ridotto le nostre strade ad un “parco giochi” per la feccia arrivata (e che arriva) nel nostro paese con il preciso e UNICO intento di delinquere.
Una feccia che ha in se una barbarie inconcepibile, è di ieri l’ultima notizia, di un italiano, un povero pensionato di 63 anni, dal buon cuore, che è stato ucciso a martellate, smembrato e messo a pezzi in una valigia.
C’è poco da dire, solo che DOBBIAMO difenderci e se i nostri politici fanno orecchie da mercante(leggi Fini), dobbiamo far arrivare loro, la nostra voce alta e forte: via dal nostro paese i clandestini che invadono le nostre città, mettendo a repentaglio la nostra vita e quella di chi amiamo.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. emergenza stupri

permalink | inviato da Orpheus il 22/2/2009 alle 12:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (33) | Versione per la stampa

18 febbraio 2009

Lampedusa brucia: fuori dal nostro paese i violenti

 Il centro di identificazione ed espulsione in fiamme: una palazzina è andata distrutta. Secondo il questore di Agrigento sono stati gli immigrati ad appiccare il fuoco (Ansa)

Lampedusa brucia, nel centro di identificazione ed espulsione sono scoppiati violenti scontri tra immigrati e forze dell'ordine, quando alcuni tunisini hanno tentato di sfondare i cancelli per scappare.
I feriti sono 24 di cui 22 tra poliziotti e carabinieri .
Dopo gli stranieri hanno ammassato materassi, cuscini e arredi dando fuoco alla struttura in tre punti diversi: si è sviluppato un vasto incendio che ha causato molti danni. Il capannone centrale è stato distrutto e l'incendio ha colpito anche altri edifici.
Una GUERRIGLIA in piena regola nata dalla protesta di circa 300 tunisini, contro il rimpatrio coatto di 107 loro connazionali, avvenuto martedì.
La Tunisia non è un paese in guerra e non è un paese SOTTOSVILUPPATO, ci sono accordi precisi con il governo tunisino, e tutti questi facinorosi, sono entrati CLANDESTINAMENTE, in barba alle nostre leggi.
Tunisini e marocchini sono ai primi posti fra i poveri "migranti " che stuprano in Italia, siamo obbligati a tenerceli in nome di che?
Il sindaco De Rubeis ha rilasciato dichiarazioni inqualificabili per un uomo delle istituzioni, addossando la colpa di quanto accaduto al Governo e al Ministro Maroni, e dovrebbe rispondere delle sue avventate parole, in sede legale. Visto che il Cie, è un “lager” li accolga tutti a casa sua.
La colpa non é di Maroni ma di un manipolo di delinquenti e facinorosi, che non volendo essere rimpatriati hanno devastato un edificio pubblico sul suolo italiano,   visto tali fatti sarebbe oltremodo pericoloso permettere loro di circolare in Italia.
Quanto al Pd chiede al Governo di riferire: “la vicenda rappresenta un caso di gravità senza precedenti nella nostra storia di gestione di politiche dell'immigrazione”, per forza fin’ora abbiamo “scherzato” le espulsioni erano sulla carta e i clandestini in giro per il paese a delinquere.
Adesso il “gioco si fa duro” e la certezza dell’espulsione scatena violente reazioni, ma l’Italia è il nostro paese, e decidiamo noi chi può rimanere e chi deve tornarsene al suo paese, con le buone o con le cattive. Senza arrivare a sparare addosso ai migranti come nella Spagna di Zapatero, bisogna avere il pugno di ferro e non cedere alla violenza delle rivolte.
Perché la violenza, quando si richiede asilo è VERAMENTE fuori luogo.
Siamo arrivati al punto che certi "animali" stuprano per dispetto, ragazzine di 14 anni e ce lo sbattono anche in faccia, forti di magistrati che li liberano, com'è successo ad uno di questi due schifosi, liberato da un magistato di Bologna.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. emergenza immigrazione

permalink | inviato da Orpheus il 18/2/2009 alle 19:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa

17 febbraio 2009

Stupri, bollettino di guerra, stuprata anziana cieca

                                                      

Dacci oggi il nostro stupro quotidiano.

Ormai non passa giorno che una donna non sia vittima della violenza bestiale dello stupro.
Anche se questa volta l’orrore ha superato se stesso.
La vittima è un’anziana NON vedente di 83 anni.
Il carnefice, tanto per cambiare, un romeno ubriaco di 31 anni.
Uno stupro DETTATO solo dall’odio e dal desiderio di oltraggiare le nostre donne e la nostra terra, perché non è UMANAMENTE credibile, che un uomo di 31 anni, possa provare desiderio fisico per una 83enne (e non è la prima anziana a subire una simile onta).
L’anziana è stata sorpresa dal romeno ubriaco, all’interno della propria abitazione, nella notte tra sabato e domenica, adesso è ricoverata in prognosi riservata al San Matteo di Pavia.”Ho sentito mia zia che urlava, sono entrata subito in casa e ho visto quell’uomo sopra di lei sul letto”.

Altro giro altro regalo una donna russa è stata stuprata da quattro uomini nel garage condominiale della sua abitazione di Aviano, in provincia di Pordenone.
La donna, in stato confusionale, ha raccontato al marito che, arrivata in garage, e' stata aggredita da quattro uomini e che, mentre in tre la tenevano ferma, il quarto l'ha violentata. Sono in corso indagini.

Un bollettino di guerra.

Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. emergenza stupri

permalink | inviato da Orpheus il 17/2/2009 alle 16:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa

16 febbraio 2009

Urina, feci, vomito e spaccio le gioie del multiculturalismo

 

Consiglio vivamente ai sostenitori del multiculturalismo la visione di questo VIDEO, che mi ha gentilmente segnalato Mefisto, avverto che ci vuole stomaco forte.
Bene adesso che l’avete visto, vorrei chiedere ai sostenitori di cui sopra, come ci “arricchisce” questa “cultura”, che ormai ha devastato tanti centri storici delle nostre belle città, e tante periferie?
Ma veramente siete convinti che questo schifo ci arricchisce?
Forse i patiti del Villaggio Globale sono rimasti alla fase “anale” quella in cui i bambini sono attratti dalla loro “produzione” corporea. Ma la maggior parte degli Italiani avendo superata tale fase, sono veramente, ma veramente stufi.
Sono stufi di avere città ridotte a latrine a cielo aperto.
Sono stufi di essere ostaggio di ogni tipo di criminalità, da quella spicciola dei furti per strada, alle rapine, agli stupri, agli omicidi, alla pirateria stradale, allo prostituzione, allo spaccio di droga, ai regolamenti di conti che trasformano le nostre strade in un far-west.
SONO STUFI.
Chi lo chiama razzismo, o é cieco o é in malafede.
Non ci potrà mai essere INTEGRAZIONE, se chi verrà nel nostro paese non imparerà a rispettare le nostre città e le nostre leggi.
Un sindaco che permette tali livelli di degrado, andrebbe  rimosso dal suo incarico alla velocità della luce.
E' un incapace che danneggia tutto e tutti, italiani ed immigrati regolari che lavorano.

Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. immigrati padova degrado

permalink | inviato da Orpheus il 16/2/2009 alle 22:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa

16 febbraio 2009

Quanta disinformazione sugli stupri e sulla pelle delle donne

 
E’ scioccante come ci sia una campagna di disinformazione sugli stupri portata avanti da una sinistra, che “diluendo” la responsabilità degli stupri con le violenze domestiche a carico degli italiani, costruisce un comodo ALIBI morale agli immigrati.
La Stampa continua a riportare dati ormai obsoleti, la realtà è che la quota degli stranieri sul totale delle persone denunciate per stupro sono passate, negli ultimi 20 anni, dal 9 al 40%.

Gli ultimi dati dell'Istat sulle violenze, relativi al 2007, segnalano che un milione e 400 mila donne italiane (il 6,6% delle donne con età fra 16-70 anni) hanno subito una violenza fisica e sessuale prima dei 16 anni. I parenti (zii, padri, nonni) sono responsabili nel 23,8% mentre gli sconosciuti del 24,8%. E fra gli sconosciuti che perpetrano uno stupro OCCASIONALE, gli immigrati hanno questo triste primato.
In testa alla classifica degli stupratori stranieri, i romeni (più che raddoppiati in tre anni), seguono i marocchini e gli albanesi. Lo rileva il sociologo, Marzio Barbagli, dell'università di Bologna, in una pubblicazione uscita alla fine del 2008, Immigrazione e sicurezza in Italia in cui sono stati elaborati dati del ministero dell'interno.
Si tratta “di una quota altissima” anche se, in generale, “non siamo in grado di conoscere se gli stupri siano realmente aumentati, come appare dalle notizie di cronaca. Va infatti ricordato che solo una piccola parte delle violenze è denunciata”.
E qui apro una parentesi, mi si deve spiegare che senso ha , fare congetture su quello che non è dimostrabile perché NON ci sono le denunce.
Molte donne in passato hanno subito maltrattamenti in silenzio, ma i tempi sono cambiati, ed io sono convinta che le ITALIANE, che subiscono in silenzio, sono fortemente diminuite. Malgrado la magistratura ce la metta tutta a penalizzare le donne, con sentenze vergognose e scarcerazioni facili, ormai la maggior parte delle italiane, si ribella al proprio aguzzino.

Rispetto alla nazionalità degli autori di violenze sessuali (dal 2004 al 2007) spicca l'avanzamento significativo dei cittadini romeni (da 170 a 447). La classifica segue con i marocchini (243-296), gli albanesi (127-153), i tunisini (80-121), peruviani (22-40), equadoregni ( 30-35), indiani (25-42), algerini (23-19).
Per quanto riguarda le vittime, Barbagli sottolinea che nella maggior parte dei casi, le violenze sessuali avvengono all' interno della stessa nazionalità. Ad esempio, dal 2004 al 2006, delle violenze commesse da romeni, il 35,4% ha interessato italiane ma nel 46,6% le stesse romene.
E qui apro un'altra parentesi la violenza domestica, a mio parere, è più presente nelle famiglie di immigrati, per tante ragioni, non ultime quelle di carattere culturale e religioso, e perché le denunce delle donne immigrate, soprattutto se irregolari, sono ancora minori rispetto a quelle delle italiane perché temono conseguenze. Di fatto poi “la violenza su italiane - commenta Barbagli - trova più spazio sulla stampa, fa più clamore e gli italiani, siano padri o mariti, si identificano di più con i padri e i mariti colpiti (…)”.
Una particolare che ho notato anch’io con la mia ricerca casalinga su Google, gli stupri di straniere da parte di stranieri, vengono ignorati dalla stampa, a meno che non siano accaduti contemporaneamente a quelli di italiane”.
Se non è razzismo CONDANNARE le donne immigrate a subire violenze dai propri connazionali, in nome del politicamente corretto, che vuole NEGARE QUESTA EVIDENZA, ditemi voi cos’è?

Un razzismo che subiamo anche noi italiane. Un razzismo verso tutte le donne.

Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. emergenza stupri

permalink | inviato da Orpheus il 16/2/2009 alle 12:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa

15 febbraio 2009

Italia il “Bengodi” degli stupratori-E' emergenza stupri

 

Vengono in Italia e stuprano donne, con una prepotenza e una violenza che lascia di stucco. Non c’è età e razza. Italiane e straniere dai 12 agli 83 anni. Non c’è posto sicuro: strade, case, posto di lavoro, giardini, bar. Ovunque rischiamo di essere stuprate.
Se ne fregano delle nostre leggi, sicuri, a ragione, che non ci proteggeranno, sicuri che qualche “buon giudice” li manderà a casa, anche se gettano la vittima dal sesto piano di un palazzo. Mentre nei loro paesi sono condannati all'ergastolo.

Sicuri che qualche politico schifosamente ipocrita e “italianofobo” andrà a trovarli in galera, per accettarsi che non siamo stati malmenati dalla polizia, e ignorerà la vittima, di quelle belve, ferita, umiliata e stuprata. Purtroppo è noto che i Radicali “liberi di far stronzate”, nuocciono gravemente alla salute.
Sgombriamo il campo da equivoci, non stuprano solo gli stranieri, lo fanno anche gli italiani, ma lo stupro occasionale, lo stupro etnico, lo stupro che ci obbliga a vivere nella paura, lo stupro che mette a rischio TUTTE le donne in Italia, è nella quasi totalità, appannaggio degli immigrati. Loro dobbiamo temere perché loro stuprano dove capita. Ti vedono gli prende “lo schiribizzo”, ti minacciano, ti trascinano a botte in un angolo, ti strappano i vestiti di dosso e ti stuprano. Se capita ti derubano e sei fai “fiera resistenza” t’ammazzano come un animale.
A chi tocca, tocca.
Questo non vuol dire che bisogna dimenticare le vittime di violenza domestica, sono nostre sorelle e bisogna lottare anche per loro.
Ma adesso siano di fronte ad un’EMERGENZA, che negare con l’alibi dei maltrattamenti in famiglia, è moralmente DISONESTO e indegno.

Perché?

Perché lo 85% dei criminali arrestati a Milano è straniero, a Padova raggiunge il 90%. La media al Nord è del 70%. Ma NON dimentichiamo che gli italiani sono 59mln e gli immigrati 5mln (circa). COSA SUCCEDERA' quando questa cifra si raddoppierà, si triplicherà? Apriranno gli occhi i beoti dell'accoglienza "senza se e senza ma"?

Ecco una lista, di donne stuprate recentemente, reperita semplicemente inserendo in Google donna stuprata e poi cliccando news, 61 pagine (io sono arrivata solo a pag.16) fra fine gennaio e metà febbraio.

1-Bologna Stuprata a 15 anni di fronte a casa  14/02

2-Roma Fidanzatini aggrediti in due dell’est europeo abusano di una 14 enne (costretta anche ad un rapporto orale) 14/02

3-Milano stuprata 21enne sudamericana da nord-africano 14/02

4-
Trapani Romena schiavizzata e stuprata fermati 3 connazionali e un italiano 12/02

5-Romeno 33enne sevizia e picchia selvaggiamente la fidanzata La donna, dopo essere riuscita a sottrarsi alla furia del compagno, è corsa in strada, nuda e sanguinante 14/02

6-Bergamo LO FA ENTRARE IN CASA PER LAVORI, VIOLENTATA (60 anni) da un sudamericano 13/02

7-Milano Bovisasca violentata ai giardini mentre fumava una sigaretta (19 anni) da un nord-africano 9/02

8-Genova Violentata nel centro storico di Genova da due marocchini 24/01

9-Roma Stupro di Guidonia 23/01

10-Roma 41enne stuprata da due uomini carnagione scura dell’est europeo 23/01

11-Milano Stuprata in treno dal branco: 4 nordafricani 4/02

12-Verona sequestra e violenta l’ex-fidanzata, clandestino montenegrino 13/02

13-Ragusa giovane romena stuprata da tre maghrebini 1/02

14-Brescia ventenne psicologicamente fragile, violentata, picchiata, derubata e tenuta in stato di sottomissione per un anno intero da un marocchino 25enne. 13/02

15-Prato giovane cinese violentata, picchiata con ferocia alla testa, tagliuzzata sul viso e sul corpo da un connazionale che poi s’impicca (Uno stupratore in MENO ndO) 12/02

16-Padova donna di 37 anni é stata stuprata da tre marocchini 5/02

17-Trapani tunisino pregiudicato, aggredisce casalinga appena uscita di casa, la costringe a rientrare sotto la minaccia di un coltello, e tenta di violentarla, non ci riesce solo grazie alla “fiera resistenza della vittima 2/02

18-Napoli stessa storia che a Trapani donna scampa alla violenza di due romeni, grazie alla sua reazione 5/02

19-Cosenza branco di 5 romeni stupra connazionale 31/01

20-Milano coppia in auto aggredita da due romeni: lui reagisce e salva la fidanzata 13/02

21-Napoli tentato stupro:un romeno immobilizza la donna, l’altro si abbassa i pantaloni, per violentarla. Ma, lo stupro non è riuscito perché sono arrivati gli agenti della Polizia municipale, che l’hanno salvata 5/02

22-Empoli marocchino stupra anziana di OTTANTRE ANNI 3/02 (La signora che si era offerta di aiutarlo perché rimasto senza lavoro)

23-Donna 40enne aggredita da romeno mentre STENDEVA i panni, prima l’ha derubata, poi ha tentato di stuprarla, il figlio accorso alle grida ha salvato la madre 12/02

24-Cosenza minaccia, picchia e violenta donna e poi si “pente” 8/02

25-Torino Bimba zingara di 12 anni stuprata dal cugino per una faida interna 28/01

26-Milano Egiziano stupra la cassiera il primo giorno di lavoro 20/01

Ci dicono che l'Italia è xenofoba e razzista. Ci dicono che a Lampedusa dobbiamo accogliere e non rispedire in Patria. Però poi a Bologna, alle dieci di sera, una ragazzina di 15 anni viene aggredita e stuprata sotto casa. E guarda caso lui è un tunisino clandestino. Ed è già noto alle forze dell'ordine. Ed è già stato in galera per spaccio. Ma, sempre guarda caso, il 15 gennaio, un mese fa, è stato rilasciato per decorrenza dei termini. Ora noi non dovremmo indignarci. Non dovremmo avere voglia di prendere il tunisino clandestino che ha violentato una ragazzina di quindici anni, e chiuderlo in galera e buttare via la chiave. Jamel Moamid ha scelto una bambina che aspettava gli amici sotto casa, l'ha presa a schiaffi e pugni, l'ha trascinata in mezzo alle erbacce, le ha tolto i vestiti, le si è buttato addosso e l'ha stuprata. Lei ha urlato, ha chiesto aiuto, ha tentato di scappare, ma cosa può fare una ragazzina bloccata da un uomo di 33 anni? Chi avrebbe dovuto proteggerla, ieri sera non c'era. L'unico a sentire le sue urla un vicino di casa, che s'è affacciato al balcone troppo tardi. Jamel la farà franca ancora, ci scommettiamo. La ragazzina ha una vita distrutta: lui sarà libero di rifarlo presto, lei sarà ferita per sempre. Diteci voi chi è il buono e chi è il cattivo di questa assurda, solita storia. Albina Perri

QUESTA E' XENOFOBIA?
QUESTA E' GIUSTIZIA?
 Il Governo imponga una legge "marziale" che obblighi i giudici a tenere in carcere i criminali, questa LISTA é un bollettino di guerra e fuori dal nostro paese chi non ha lavoro e delinque.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. emergenza stupri

permalink | inviato da Orpheus il 15/2/2009 alle 12:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (64) | Versione per la stampa
sfoglia
maggio