.
Annunci online

 
Orpheus 
CHI HA IL CORAGGIO DI RIDERE E' PADRONE DEL MONDO
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Dallapartedeltorto
Alessandro/Orcinus
Miralanza-Roberto
Angelo D'Amore
Alman's page
Maralai
Press
Blog.it
300705
Il Berretto a sonagli
Il Fazioso Liberale
Fort
Gabbiano urlante
Invisigoth-Bounty Hunter
Mara Carfagna
A DESTRA-L'italia agli italiani
Luigi Turci
Il lupo di Gubbio
MILLEEUNA DONNA
Simpaticissima Clio-Endor
Caffé nero-Cap e Pike
Alef
L'angolo di Bolina-un punto di vista di sinistra
il blog di Barbara
Il cielo sopra Kabul
CONTROCORRENTE
Countrygirl
Cavmi-La grande forza delle idee
C'é Walter
Deborah Fait
Esperimento
Fanny
Germanynews
Il Giulivo
Hoka Hey
imitidicthulhu-satira intelligente
Italian blog4Darfour
Informazione corretta
L'importanza delle parole
Lisistrata
Liberali per Israele
Legno storto
Luca-Liberodipensare
Lontana
Max-Altrimenti
Magdi Allam Forum
Manu
Maedhros
Max-Altrimenti
PA
Pseudosauro
La pulce
Periclitor
PARBLEU! di Jeanne ed Emile de la Penne
Il Reazionario
Sauraplesio
Sarcastycon
Tocqueville
Una voce che urla nel deserto
Zanzara
  cerca

Orpheus

Promuovi anche tu la tua Pagina

 

 

Nardana Talachian  scrive:


“Aiutateci a rompere il silenzio.

Aiutateci a tenere vivo il verde.

Aiutateci a salvare quel poco che e' rimasto dell'Iran.

Aiutateci a credere che l'umanità' esiste ancora.

Non vi chiediamo molto: basta portate qualcosa di verde,

fosse anche una semplice foglia attaccata sulla camicia.”


Avviso

 

In questo blog i commenti ai post
non saranno immediatamente visibili
ma  verranno pubblicati

dopo la mia approvazione.

 

Sono stata costretta a ricorrere

a tale funzione a causa di continui
insulti e aggressioni verbali da
parte di utenti di sinistra, che mi
hanno PRIVATO della libertà di
lasciare i commenti liberi a tutti.
 
 

bimbi
                    SCUDI UMANI

Avviso:
Coloro che lasciano un commento
devono evitare le offese personali
gratuite alla sottoscritta o ad altri.
Tutti i commenti che non contengono
obiezioni di natura politica, ma
attacchi personali
VERRANNO CANCELLATI.
Capisco che per gli elettori di 
sinistra che non hanno altri 
argomenti sia più facile e
sbrigativo insultare, ma non é
obbligatorio leggermi e men che meno
lasciare un commento.
Chi lo fa ricordi che é in "casa
d'altri" e si comporti con rispetto.
Grazie

Salviamo Pegah





Un sito per i nostri piccoli amici
          che cercano casa
se ne accoglierete uno vi ripagherà
con fedeltà, compagnia e amore per
tutta la vita.








 

Il Giardino delle Esperidi
Un angolo incantato dove
 Orpheus, Nessie e Lontana
svestiranno l'armatura dei
blog politici, per indossare
gli impalpabili veli delle
Esperidi e parlare
di arte, musica e poesia.
Un “isola dei Beati”
immersa
Nella bellezza, nel lusso,
nella calma E nella voluttà
 

Leonora Carrigton
The Giantess - 1950



La pedofilia “al pari di qualunque
 orientamento e preferenza sessuale,
 non può essere considerata un reato

Daniele Capezzone (5/12/2000)
I pedofili di qualsiasi razza e religio-
ne
RINGRAZIANO
ma migliaia di bambine come
Madeleine Mc Cann ogni anno
spariscono vittime
dei pedofili.

Bambini Scomparsi - Troviamo i Bambini



Giorno del ricordo 2007







QUANTE SAMIA
DOBBIAMO ANCORA VEDERE?


Talebani in azione



" A volte arrivo a pensare che quello
che fecero durante gli anni di piombo
é asai meno devastante di quello che
stanno facendo oggi per occultare la
verità. E quello che fa ancora più
rabbia, é che lo fanno con gli strumenti
di quello stesso potere che ieri volevano
abbattere con le armi"
Giovanni Berardi, figlio di Rosario
ucciso dalle BR







Sono un mammifero come te
Sono intellingente
Sono simpatico
NON MANGIARMI...
Non comprare "musciame"
é fatto con la mia carne.
Firma la petizione per
protestare contro le mattanze
giapponesi




Questo blog commemora i 
nostri ragazzi caduti per la
Pace. Al contrario del governo 
Prodi che annulla le celebrazioni
per il 12 novembre e permette
che i
no global picchino il padre
di Matteo Vanzan per averlo
commemorato.
Onore ai caduti di Nassiriya
12 Novenbre  2003
12 Novembre 2006
       

Mi riservo con fermezza,
il diritto di contraddirmi.
Attenzione questo blog è di
centro-destra, chi cerca
"qualcosa di sinistra" é
pregato di rivolgersi a Nanni
Moretti ed eviti di scocciare la
sottoscritta. Inoltre verranno
cancelati  i commenti che hanno
come unica finalità insultare
l'interlocutore in modo gratuito
e provocatorio e nulla apportano
alla discussione in atto.
Grazie Mary

IPSE DIXIT
Non tutti quelli che votano
sinistra
sono coglioni,
ma tutti i coglioni votano  
sinistra
.

   Orgoglioni di essere di sinistra


sprechirossi.it

Armata Rossa

Anticomunismo: un dovere morale

100% Anti-communist
Pubblicità Progresso
Il comunismo é come
l'AIDS.
Se lo conosci
lo eviti.
(IM)MORALISTI










Sinistre pidocchierie e
coglionaggini
in rete
Un sito tutto da vedere
per farsi 4 risate...




Internet Para Farinas y Todos Los Cubanos

Starving for Freedom

Sergio D'Elia terrorista di Prima
Linea condannato a 25 anni
di carcere e PROMOSSO
da questo "governo" Segretario
di Presidenza alla Camera.
 

...CREPI PURE ABELE
Enrico Pedenovi-
consigliere comunale Msi
Alfredo Paolella-
docente antropologia criminale
Giuseppe Lo Russo-
agente di custodia
Emilio Alessandrini-
giudice
Emanuele Iurilli-
un passante
Carmine Civitate-
proprietraio di un bar
Guido Galli-
docente criminologia
Carlo Ghiglieno-
ingegnere
Paolo Paoletti-
responsabile produzione Icmesa
Fausto Dionisi-
agente di polizia
Antonio Chionna-
carabiniere
Ippolito Cortellessa-
carabiniere
Pietro Cuzzoli-
carabiniere
Filippo Giuseppe-
agente di polizia

VITTIME DI PRIMA LINEA
Ricordiamole NOI, visto che
questo governo le ha "uccise"
per la seconda volta.




Il maggiore MarK Bieger mentre 
culla Farah, una bimba irachena
colpita a morte dallo scoppio di 
un'autobomba, che coinvolse 
brutalmente un gruppo di bambini
mentre correvano incontro ai 
militari americani. 
Questa é la "Resistenza" irachena.

 
 ONORE E GRAZIE 
AI NOSTRI RAGAZZI



             Ilam Halimi 
Spero con tutta l'anima che 
i tuoi carnefici paghino un prezzo
altissimo per ciò che ti hanno fatto.
   
    


Se li abbandonate i bastardi
siete voi




La Bellezza non ha causa:
Esiste.
Inseguila e sparisce.
Non inseguirla e rimane.
Sai afferrare le crespe
del prato, quando il vento,
vi avvolge le sue dita?
Iddio provvederà
perché non ti riesca.



Un piccolo fiore
che il buon Dio ci ha donato
per spiegarci l'amore


"Non dormo più.
Ho soltanto incubi.
Vedo gente che viene verso
di me lanciando pietre.
Cerco di scappare ma
i sassi mi colpiscono
non ho vie di fuga."
Amina Lawal








GRAZIE ORIANA

Ho sempre amato la vita.
Chi ama la vita non riesce mai
ad adeguarsi, subire,
farsi comandare.
Chi ama la vita é sempre
con il fucile alla finestra
per difendere la vita...
Un essere umano 
che si adegua, che subisce,
che si fa comandare, non é
un essere umano.
Oriana Fallaci 1979

"Non tutti i musulmani
sono terroristi,
ma tutti i terroristi
sono musulmani."
Abdel Rahman al-Rashed.

Mohammed Cartoons
No Turchia in Europa

Stop Violence on Women! We're all Hina Saleem!


"L'Islam é una cultura e una
religione nemica delle donne"



"Non lasciateci soli,
concedeteci un Voltaire.
Lasciate che i Voltaire di oggi
possano adoperarsi per
l'illuminismo dell'Islam
in un ambiente sicuro"


Ayaan Hirsi Ali

Submission - The Movie

Italian Blogs for Darfur



Beslan 3 settembre 2004
156 bambini massacrati
NON DIMENTICHIAMO MAI


In memoria di Nadia Anjuman
morta a 25 anni perché amava la
poesia.
...Dopo questo purgatorio
che partorisce morte
se il mare si calma
se la nuvola svuota il cuore
dai rancori
se la figlia della luna
s'innamora
donerà sorrisi
se il cuore della montagna
s'intenerisce,
nascerà erba verde...


















Questo BLOG non rappresenta

una testata giornalistica in quanto

viene aggiornato senza alcuna
periodicità.
Non può pertanto considerarsi
un prodotto ed
itoriale ai sensi della legge
n. 62
del 7.03.2001.Questo blog è un sito
no-profit.
Le mie fonti sono sempre indicate da un
link,
quando il materiale pubblicato non è
stato
creato da me, e non vi è alcuna
intenzione
di infrangere copyrights
esistenti.
Se il titolare di testi o immagini da me
postate
desiderasse la rimozione
del materiale
di sua proprietà,
basta contattarmi.

directory blog italia



Io sto con Benedetto XVI
non si bruciano Chiese e
uccidono innocenti in
nome di Dio.
Dio é amore e non ODIO





Tributo alle vittime dell'11 settembre 2001
Un tributo alle vittime
dell'11 settembre 2001


LA VERITA' E' UNA SOLA
          200 PAGINE DI
RICOSTRUZIONE STORICA







La guerra invisibile

E' ora che il mondo pianga
anche le vittime israeliane



Azzurri imitate il ghanese

Photo Sharing and Video Hosting at Photobucket
Lista degli attentati patiti dal popolo
israeliano


"La libertà, la giustizia e la de-
mocrazia, per ogni persona sono
sono vitali e necessari come il
respiro. 
Valiollah Feyz Mahdavi
Martire per la libertà, giustizia e 
democrazia del popolo iraniano.
Non ti dimenticherò mai.

                Spina Bifida: 
c'è chi vorrebbe abortirli e chi
   sopprimerli "dolcemente" 
     e dire che basterebbe:
                   CURARLI


           Il discorso di Berlusconi al Congresso degli Stati Uniti
           Non tutti sanno che...

"Non vedo proprio persecuzioni
 religiose in Cina".
"E' grottesco,
é ridicolodire che questo paese è
sottoposto ad una dittatura
marxista,se mai é vero il
contrario:c'è troppo poco dibattito
teorico sul marxismo".
Fausto Bertinotti



PACIFINTI IN AZIONE



Bisogna avere in se il caos
per partorire una stella che
danzi. F.Nietzsche


 

Diario | l'Asinistra | Diritti Umani | Islam | PDL | Vittime del terrorismo | Sprechi rossi e tasse | Etica e religione | EVIDENZA: immigrazione | cronaca | Nessuno tocchi i bambini | crimini e censura rossa | Amici a quattro zampe | Appelli e petizioni | Giustizia indecente | Sinistra indegna | Eurabia | Israele nel cuore | Elezioni | America | Satira | EVIDENZA: emergenza stupri | INFORMAZIONE SCORRETTA | Lotta alla mafia e all'evasione | PILLOLE di buon senso | Berlusconi persecuzioni sinistre | Zingaropoli |
 
Satira
1visite.

2 dicembre 2009

Fini ha perso la trebis-onda…


Delirio di onnipotenza o di onnipresenza? Ormai Fini è in cielo, in terra e in ogni luogo. Se Berlusconi è un monarca, lui è diventato il “Giove Tonante” del Parlamento Italiano che scaglia saette contro gli “stronzi” , il “divino” dispensatore di bontà e saggezza “multiculti” (inframmezzate da stilettate nelle scapole del Cav.) da Fazio, Floris, Vespa, Annunziata e Santoro (solo in quest’ultimo mese), in convegni, convention e ritiri, dibattiti, talk-shaw e sagre di paese. Gli manca solo la Festa dell’Unità e fa “cappotto” accaparrandosi così, il primato del Presidente della Camera più gettonato (a sinistra) della storia della Repubblica italiana.  Accendi la Tv è Fini è lì, cambi canale e c’è ancora lui…come se non bastasse l’onda, ora ci propinano anche i "fuori onda", se per Berlusconi la misura è colma, per il suo elettorato ormai ha rotto gli argini provocando un “Polesine”  e un “Vajont” di  scoramento, scontentezza e incazzatura ad ogni “comparsata” finiana…il che vuol dire praticamente più volte al giorno, visto la “logorrea” irrefrenabile del presidente della camera!
Roba da far impallidire persino la Parietti.
Un turbinio di presenze, un diluvio universale di parole,  un’apoteosi di distinguo, un tripudio di lezioncine morali  politically correct e un elogio incessante all’immigrazione “ gioia e felicità senza se e senza ma” .
Da donna maliziosetta mi chiedo ma dove trova il tempo per  “coltivare” anche la sua prorompente virilità? Delle due è una: o in Parlamento non fanno un fico secco, o lui è SuperMan, l’Uomo Ragno e Mandrake messi insieme, più naturalmente Rocco Siffredi…
Orpheus




Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Fini sempre Fini uffa....

permalink | inviato da Orpheus il 2/12/2009 alle 12:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (12) | Versione per la stampa

1 dicembre 2009

Ridiamoci su..

Due vignette di Krancic molto simpatiche...



Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. satira

permalink | inviato da Orpheus il 1/12/2009 alle 22:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

7 settembre 2009

Chi di penna....grande Krancic!!!


Immagino che le anime belle di sinistra si stracceranno le mutande per questa satira così volgarmente "omofoba"...io mi sono sparata una sana risata.

Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Satira

permalink | inviato da Orpheus il 7/9/2009 alle 21:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa

29 giugno 2009

Tori e vacche il gossip si arricchisce


Patty si sta dando molto da fare, è sempre stata pronta a tutto pur di emergere e pazienza se le sue dichiarazioni sono molto fantasiose, ma molto fantasiose, la signora a quanto pare  di fantasia ne ha in abbondanza.
 Lei le spara grosse, sempre più grosse, giornalisti senza etica pronti a pubblicare offese e menzogne ne trova ovunque, anche all’estero.
Infatti è la volta del Sunday Times,  che ha fregato lo "scop" a "Repubica" dove Patty in arte Patricia Brummel racconta la sua “notte d'amore” con il Cav: “Non ho mai dormito era instancabile, un toro”.
Secondo la sua ricostruzione, il premier la condusse in camera da letto quasi alle 4 del mattino, dopo che le altre ragazze se n'erano andate.
La D'Addario dice che Berlusconi fece mezza dozzina di docce ghiacciate durante la notte e lei lo raggiunse sotto la doccia a sua richiesta. A un certo punto, secondo quanto la donna ha raccontato in seguito a un amico, “d'improvviso smise di muoversi e pensai fra me e me, grazie a Dio, si è addormentato. Ma non durò molto”.
Dunque un toro e molto accaldato, forse lei, malgrado non più di primo pelo e nemmeno di secondo, lo infiammava, ben SEI docce ghiacciate e nemmeno un raffredddore. Che UOMO!!!! Una salute di ferro, fra l'altro, visto che si trattava di Novembre o giù di lì...

Ecco se avevamo un dubbio sulla veridicità delle sue affermazioni è sparito, un 73enne operato alla prostata che è instancabile come un toro e si fa sei docce gelate in piena notte a Novembre, o è una frottola monumentale o è Superman e in questo caso se lui è un toro, lei è una vacca.
Senza offesa naturalmente.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. d'addario satira berlusconi

permalink | inviato da Orpheus il 29/6/2009 alle 19:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa

16 maggio 2009

Mission impossible: Franceschini all'inseguimento del biglietto introvabile

 [dario-franceschini-ferroviere.jpg]
L’altro giorno quegli eroici assistenti di Dario Franceschini, che dopo la genialata finiranno a distribuire volantini elettorali sul Gran Sasso, sono stati avvistati in missione speciale in un oscuro cunicolo sotterraneo, popolato da strani macchinari metallici semoventi: la linea A della metropolitana di Roma.
I portaborse del segretario, affascinati da questa misteriosa civiltà di cui Veltroni ogni tanto gli aveva parlato, si sono avventurati in una cripta inesplorata sormontata da un interessante geroglifico luminoso: “Direzione Anagnina”. E atterriti da un’invisibile presenza demoniaca che gli intimava di non oltrepassare la linea gialla, hanno chiesto lumi agli aborigeni: “Scusi, dove si comprano i biglietti della metropolitana? Dal tabaccaio o in edicola?”.
La cronaca diItalia Oggi racconta le gesta della truppa di franceschiniani estasiati da questa nuova invenzione, la metropolitana, che ai loro occhi è come il cavallo dei Conquistadores per gli indigeni americani: mai visto.
“Scusi, ma i biglietti si acquistano nelle macchinette? O c’è un controllore o un bigliettaio sul convoglio?”.
Figuratevi la faccia dell’impiegato dell’Atac: “Ma da dove venite, dalla Val Brembana?”. No, dall’ufficio di Franceschini.
Gli 007 del Pd erano in avanscoperta: preparavano “un blitz” del segretario sui vagoni, per parlare con i passeggeri della provocazione leghista sugli stranieri nei mezzi pubblici. Idea accattivante fallita dinanzi al dilemma ascetico: dove lo compro il biglietto per salire? Dal tabaccaio o dal salumiere?
Ecco: questo per dire che fine ha fatto il vecchio partito degli operai, quelli che il metrò lo prendevano tutti i santi giorni per andare a Sesto San Giovanni a lavorare sull’altoforno.
Il glorioso partito che lottava per la scala mobile, oggi arranca sulla scala mobile della fermata Ponte Mammolo.
Il bello è che solo una settimana fa Franceschini faceva il bullo: “Invito il premier ad andare tra la gente comune, in autobus o in metropolitana”. Forse cercava solo un accompagnatore: del resto al Pd non sanno neanche acquistare il biglietto, figuriamoci se possono orientarsi. E non è una bella immagine, quella del segretario e i suoi, che vagano senza meta a tarda notte alla fermata Baldo degli Ubaldi.
Potremmo dire che con questa storia al Pd sono arrivati al capolinea, ma per arrivare al capolinea bisogna prima salire in carrozza: e comprare il biglietto, a volte, è davvero un’impresa…
Riassunto da Federico Novella
E meno male che il LeggenDario vive nel paese reale, ma dev'essere quello delle contessine Borromeo...
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. satira

permalink | inviato da Orpheus il 16/5/2009 alle 20:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

15 maggio 2009

''RETORICA XENOFOBA''? CON CHI CE L'HA NAPOLITANO?

 
SVELATO IL MISTERO: CE L'HA CON SUA MOGLIE CHE CHIAMO' NAOMI CAMPBELL "BRUTTA NEGRA"

Scenario, una estate a Stromboli Gabbana racconta: "Lei (la signora Clio ndr) ha fatto una figuraccia. Noi eravamo in terrazzo dopo pranzo. Alle tre di pomeriggio, eravamo in quindici, si ascoltava un po' di musica. A un certo punto vediamo questa specie di spettro che esce da una finestra.... Questa signora anziana e scompigliata esce dicendo che eravamo dei delinquenti, disgraziati, farabutti. Con noi c'era Naomi Campbell e lei dice 'quella brutta negra'. Allora io le ho detto: guardi signora, lei può essere mia nonna ma non la voglio insultare".
Da Una via per Oriana
Eh l'età gioca brutti scherzi...
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. satira napolitano

permalink | inviato da Orpheus il 15/5/2009 alle 22:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa

22 marzo 2009

IL Genio del lampaDario

                                                   
 Mai la sinistra ebbe leader più illuminato. Una torcia umana, meglio una pila atomica con le sue illuminazioni si potrebbe ovviare alla costruzioni di centrali nucleari, ponendo fine quindi all’ annoso problema.

La notte carica le pile, e il giorno esterna il suo illuminato pensiero in ogni dove: piazze, palchi, studi tv, un vero ‘Genio del lampaDario’, forse se proviamo a sfregare un’abat-jour, lui compare persino nel salotto di casa nostra per spiegarci, per catechizzarci, per avvisarci del pericolo che incombe sulle nostre teste ignare di poveri elettori, obnubilati dal potere mediatico del Cavaliere Oscuro. Non passa giorno che con la sua vocina querula, non ci illustri un’ideona, un lampo di genio, a cui nessuno, secondo lui, aveva mai pensato.
Una trovata fulminante dietro l’altra. C’è di che rimanere scossi.
Molto simpatico l’articolo di Federico Novella sull’argomento: il lampaDario si trasforma in un faro per rischiarare la notte buia del Pd : Un Franecschini, ma anche un Veltroni, due menti e un loft, o se preferite due al prezzo di uno o meglio ancora nulla di nuovo sotto il sole, sempre le solite 'ombre' .
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Satira Franceschini

permalink | inviato da Orpheus il 22/3/2009 alle 13:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

22 febbraio 2009

Partito Dinosauri alla riscossa

 

Continuate così fatevi del male.
Il Dariosauro Franceschini oggi alle 16 sarà a Ferrara a giurare fedeltà al partito.
Lo farà fra squilli di tromba(mento) e cariatidi varie e assortite, nella sua Ferrara, .
E per capire la portata del valore simbolico dell'evento, la cosa migliore è citare le parole pronunciate ieri dal Dariosauro: “se sarò eletto, andrò nella pianura Padana che è terra di valori e di antifascismo: e per questo andrò al castello Estense dove nel 1943 furono trucidati 13 cittadini innocenti come monito contro i partigiani. E lì davanti chiederò a mio padre, che allora era un giovane partigiano di portare la copia della Costituzione, e giurerò sopra la mia fedeltà".
Seguono pianti si commozione del Fassinopteryx, baci della Bindosaura e abbracci del pericolosissimo Dalemosauro Rex, che s’è già “magnato” il mite e soporifero Veltronodonte.
Ma l’indomito Dariosauro in uno scatto di puro coraggio autolesionista ha sfidato anche il Cavaliere Azzurro, già terminatore di ben sette o otto esemplari di rarissimi suoi predecessori: “Egli- ha detto-disprezza i principi della nostra democrazia e offende la Costituzione. E noi riformisti dobbiamo anche saper alzare la voce. Berlusconi non vuole governare il Paese ha in mente di diventare il padrone d'Italia e vuole una forma di autoritarismo. Attacca la Costituzione, cinicamente, davanti al letto di una ragazza morente. Autorizza le ronde facendoci vergognare nel mondo".
Alla parola RIFORMISTI si é sentito un boato.
Uno sconvolgimento tellurico?
L’eruzione di un vulcano primordiale?
Il Big Bang?
No, metà Italia che è scoppiata a ridere…
Non so se le ronde ci faranno vergognare nel mondo, ma sono sicura che una sinistra ormai sommersa dal ridicolo, come questa, fa vergognare chi l’ha votata.
Continuate così fatevi del male.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. satira franceschini giuramento

permalink | inviato da Orpheus il 22/2/2009 alle 16:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

13 febbraio 2009

Lettera aperta a Madamà Carlà Brunì in Sarkozy

 

Cara Madamà Carlà Brunì in Sarkozy
Non mi sembra che nessuno in Italia le abbia conferito il titolo di nostra ambasciatrice all’estero, e nemmeno di portavoce o commentatrice delle azioni del governo italiano, sul COME e QUANDO possano o debbano essere intraprese.
Pensi “aux petits choux” suoi e del suo autorevole consorte, evidentemente incapace di tenere a freno una moglie, che mette costantemente il naso negli AFFARI di un altro Stato, creando incidenti diplomatici.

Si dedichi alla beneficenza, accarezzando bambini denutriti e malati in completini di “haute couture”, con i quali si potrebbe sfamare un intero villaggio per sei mesi.

Oppure da brava comunista, dia in beneficenza gli 11.5 milioni di dollari incamerati per la vendita del Castello di famiglia (veri proletari!) di Castagneto del Po, una magione bellissima, di 40 stanze che il Comune di Castagneto non ha potuto rilevare a causa del prezzo alto.

Capisco lei si vergogna di essere italiana, è per questo che ha venduto il Castello ad uno sceicco.
Come non comprenderla lei nobile e ricca rappresentante della sinistra elitaria e snob, sempre in prima linea a difendere i “boia” brigatisti con le mani grondanti sangue di tanti poveri rappresentanti e tutori del“popolino”,  quel popolino così volgare, così “nazional-popolare”, tutto sudato e impegnato a sbarcare il lunario, completamente sprovvisto di quegli “alti” ideali, che la indirizzano verso le nobili battaglie pro ex-brigatisti.
Non si “preoccupi” per l’Italia solo quando può tirare frecciate al curaro (veramente fuori luogo, pour “une première dame”) al Governo Berlusconi, non affatichi il suo cervelletto, potrebbero venirle le rughe sul quel suo bel viso di marmo…o meglio di bronzo.

Con “affetto e dedizione”

sempre sua Orpheus

PS. Mi consenta una volgare curiosità, perché ha lasciato l’Italia all’età di tre anni pour la Ville Lumière?
Ah, si perché aveva paura di essere rapita dai Brigatisti Rossi, forse è per questo che adesso li difende. Mentre lei passeggiava spensierata per i Champs Elysées, tanti italiani crollavano per terra nel proprio sangue, colpiti alle spalle dai suoi "eroi".
... E sbaglio (mi corregga in tal caso) o il suo insigne consorte appartiene alla destra triviale e razzista, come Berlusconi?
E come aveva definito i “poveri migranti” delle banlieus? “Racailles”, “Feccia” vero?
Ha ragione a tacere,  mica si sputa nel piatto dove vi mangia, lei da gran dama, sputa nel piatto degli italiani.

PS. del PS. Guardi che, se lei visto la volgarità di questo paese e Governo, vuol rinunciare alla sua cittadinanza, sono già pronti fuochi artificiali e spumante a iosa (purtroppo niente Champagne millesimé, per festeggiare l’evento) in alternativa salsicce alla griglia e barbera, e ci scusi se siamo così nazional-popolari e non La meritiamo.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. satira madame sarkozy

permalink | inviato da Orpheus il 13/2/2009 alle 18:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (19) | Versione per la stampa

13 febbraio 2009

Cronache veltroniane, un fiasco da Oscar(Luigi Scalfaro)

 
All’armi, all’armi la sinistra è sul piede di guerra, e potremmo cantargli “Quarantaquattro rossi in fila per sei, col resto di due si unirono compatti, in fila per tre con resto di due, sei per sette 42 e più due 44”. Beh non erano 44, ma “pochi” di più, i paladini della Democrazia, gli strenui difensori delle “Tavole” Costituzionali avute direttamente sul “Mons Capitolinus” dai detentori (loro) della Verità Assoluta, i lacchè a senso unico alternato, del Colle, per cui un giorno tuonano in piazza contro Napolitano, definendolo “omertoso” e “mafioso” e il giorno dopo, sempre in piazza, si stracciano le vesti per gli oltraggi presunti del “Gengis-Berluscan” salito al potere con le sue Armate del Male, dopo aver ipnotizzato milioni di italiani tramite il POEM (Potere Occulto Etero-Mediatico).
Un fluido letale, che ci ha ridotto in pappa le cellule grigie, e ci ha impedito (dopo due anni di Prodilax, utile solo agli stitici) di ridare il potere a Visco e soci. E noi come zombi con le gambe rigide e gli occhi sbarrati, abbiamo messo la terribile crocetta sul simbolo che ci ha condannato a questa dittatura Mussolin-Videl-hitleriana (Oh, mai che facciano riferimento ad un boia comunista, chessò un Mao, un Castro, uno Stalin…).

“La Costituzione siamo noi”, titolava ieri l’Unità.
Quando il Popolo Italiano ha appaltato la Costituzione a questi talebani del pensiero libero?
La Costituzione è di TUTTI gli italiani, e non del Pd, dell’IdV, o del PdL e DEVE rispettare I PRINCIPI di TUTTI gli Italiani e non solo quelli della sinistra ex-post-mai stata comunista.
La Costituzione non è un moloch intoccabile persino dopo 60 anni. I tempi cambiano, la Chiesa (secondo loro) si deve evolvere, ma la Costituzione no, a meno che non siano sempre LORO a modificarla, secondo i loro desideri.
Talebani, come ho appena scritto.

Vedette principale e star della adunata “lacustre” Oscar Luigi Scalfaro , il "presidente più odiato dagli Italiani", che ha espresso i tormenti dell’anima sua, applaudito persino quando ha detto che la laicità “me l’hanno insegnata i preti”.
A me invece “il cristianesimo me l’ha insegnato l’imam della moschea all’angolo”, come si suol dire in questi casi, questione di punti di vista.

Ma questa manifestazione di “alto valore morale” ha raggiunto il clou, quando un dipietrista ha gridato riferendosi a Berlusconi “Bisogna staccargli il sondino”.
E qui mi fermo, ha ragione Veltroni i suoi elettori, sono veramente diversi da noi. Per fortuna, nostra.
Orpheus


13 novembre 2008

Contrordine compagni Napoli è pulita e sono stato io, parola del compagno Prodi

 
Fino a pochi giorni fa l’informazione di sinistra (da Ballarò al TG3) ha portato avanti la tesi che Napoli è ancora piena di monnezza, e Berlusconi caccia frottole quando si attribuisce (giustamente) il merito di averla ripulita.  Anche il Pd sulla veltroniana Youdem si è prodigato per convincere gli italiani che Napoli è rimasta una pattumiera. Questa era la “vulgata” che girava fra i compagni, che impazzavano nei nostri blog, dandoci dei “boccaloni”.
E che mi va fare il compagno Prodi con serafica faccia di bronzo?
Contrordine compagni Napoli è pulita e sono stato ioquesto ha dichiarato in un'intervista a Report: “Berlusconi dice che in 58 giorni ha sgombrato Napoli? Non lo avrebbe mai potuto fare se non fosse stata pulita quasi per la totalità. Si può dire che noi l’abbiamo pulita, lui l’ha lucidata”.
E Allora perché Veltroni e gli altri sono mesi che affermano il contrario?
Si mettessero almeno d’accordo sulle balle da raccontare al loro elettorato, perché va beh, che da bravi compagni “ingurgitano” tutto e poi ripetono a pappagallo, ma alla stupidità c’è un limite, o almeno dovrebbe esserci.
E i soldati in Campania?
Anche questo è merito del compagno Prodi, che sfidando la caduta del suo governo pullulante comunisti “pacifisti” ha mandato l’esercito.
Ma forse il compagno Prodi parlava di un esercito “ombra”(si stava già allenando per il futuro all'opposizione) che nessuno ha visto. Nemmeno Bassolino che ha detto papale papale: “Allora certi strumenti, penso all’utilizzo dell’esercito, non potevano essere messi in campo. Quella di Prodi era una maggioranza troppo eterogenea, contraddittoria. Le soluzioni le avevamo prospettate anche allora, solo che non potevamo esercitare i nostri poteri per i continui veti che alcuni rappresentanti dell’allora coalizione ci imponevano”.
Ed è stato SOLO grazie al decreto varato a maggio dal governo Berlusconi, che ha trasformato le discariche e i termovalorizzatori in “zone militari di interesse strategico nazionale” che l’esercito è potuto intervenire.
Ma questo “insignificante” particolare il compagno Prodi lanciato come un razzo, nella sua auto-elegia se l’è "scordato".
Come ha verosimilmente rimosso la mancata autorizzazione a costruire un inceneritore al sindaco di Salerno Vincenzo De Luca (del csx), perchè nel caso contrario il compagno Pecoraro se lo sarebbe cucinato a fuoco vivo.
E anche di aver gettato nel cesso il piano Bertolaso, spedendo lo stesso via a calci nel lato B. Impedendo, quindi di realizzare discariche nei feudi elettorali di Ciriaco De Mita, di Clemente Mastella e dello stesso Pecoraro. E giungendo, infine alla decisione surreale di chiudere tutte le discariche.
A quanto pare il compagno Prodi la monnezza l'ha rimossa con le chiacchiere fatte a Report, che poi é l'unico modo con cui la sinistra risolve i problemi degli italiani.
Gli altri LAVORANO, poi arrivano i compagni "fo' tutto io" e mettono il cappello sui risultati altrui, tanto in questo paese vessato dal regime berlusconiano organi dell'informazione di stato, disposti a gridarlo ai quattro venti, ne trovano quanti ne vogliono.
Li si può definire in un solo modo: cazzari.
Orpheus  


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. prodi report emergenza rifiuti napoli

permalink | inviato da Orpheus il 13/11/2008 alle 11:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

9 novembre 2008

"Carlà" la terminator...

carla bruni nuda
 




















La première dame francaise é "felice di non essere più italiana, dopo le parole di Berlusconi".
Oh, lalà! Che anima nobile, si vede proprio che lei é "le plus beau du quartier, le bien aimé".
Se lei é felice di non essere italiana, molti italiani, anche illustri, sono altrettanto felici che non lo sia più e da un bel pezzo.
Questa miagolosa "snobbina",  dopo una pseudo-carriera di cantante, é diventata moglie di Sarkò ed ha un passato tutt'altro che integerrimo, ma si sa, sono proprio gli ipocriti, che raggiunta la rispettabilità, fanno i moralisti ad oltranza.
La chiamavano Terminator, nel senso di mangiauomini inferocita, preferibilmente mangiamariti.
E' passata con non chalance, come si addice a una vera signora, da Eric Clapton a
Mick Jagger a  Kevin Costner, Vincent Perez nonché Donald Trump (e ditemi se è poco), Louis Bertignac, Léos Carax, Charles Berling, Arno Klarsfeld, per approdare infine a Sarkozy, dopo aver cornificato e mollato l'ex-compagno Raphael e padre di suo figlio Aurélien.
Il quale avrebbe dovuto aspettettarselo perché conobbe il filosofo Raphael  Enthoven quando stava insieme a suo padre, che piantò per mettersi con il  giovin figlio.
Proprio lei che durante la campagna per le presidenziali aveva cantato per i socialisti, o meglio per Segolene Royal, e che é rigorosamente di sinistra (come tutti i ricchi e famosi con velleità intellettuali).

Ho una sola curiosità come possa aver sposato un "razzista"  di destra come Sarkozy che nel 2007 ha espulso 23.000 poveri "migranti", troppo pochi, e per quest'anno conta di rispedirne ai suoli natii 26.000 con un giro di vite all'immigrazione che dovrebbe straziare l'animo della nobile Carlà, così sensibile alle parole di Berlusconi.

Come disse il saggio "Francia o Spagna, l'importante é che si magna" e all'Eliseo i cuochi sono sopraffini...
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. sarkò bruni satira berlusconi

permalink | inviato da Orpheus il 9/11/2008 alle 14:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (31) | Versione per la stampa

8 novembre 2008

L'Italia dei valori paranormali

 

L’Italia dei Valori, paranormali. Dopo il lodo Alfano, la dittatura strisciante e il maestro unico, Di Pietro ha scoperto un’altra nefandezza propinata dal governo: le scie chimiche.
Quelle strisce bianche che gli aerei lasciano dietro quando volano.
Tutti pensano siano semplici scie di vapore acqueo e gas espulsi dai motori. Invece no, dietro c’è l’inghippo, il complotto mondiale, e Di Pietro, da buon inquirente, lo ha scoperto.
Altro che vapore, quelle scie sono un pericolo per il pianeta, nascondono misteriose particelle "introdotte al fine di creare modificazioni climatiche".
Ha scritto proprio così Di Pietro, in un’interrogazione al ministro dell’Ambiente, "sostanze chimiche introdotte al fine di creare modificazioni climatiche". In pratica il leader Idv sospetta una specie di «Spectre», un’organizzazione segreta di cui è complice anche il governo italiano, e che metterebbe questi veleni dentro i motori degli aerei per cambiare il clima del pianeta. A che scopo? Per far sciogliere i ghiacciai e imbottigliare l’acqua? Per andare al mare anche a dicembre? Per risparmiare sul riscaldamento? Chissà.
 Ci aspettiamo un'interrogazione pure sul mostro di Loch Ness, sugli alieni che mangiano le capre, sui cerchi nel grano, sul triangolo delle Bermude...Anche su questi misteri il governo è stato piuttosto vago finora.

Continua qui dove viene anche smontata le tesi del divino Tonino.
Aggiungo solo che noi questa gente la paghiamo migliaia di euro, e che che dovrebbero avere almeno il buon gusto, di impiegare il loro tempo per risolvere i problemi dell'Italia, o almeno provarci, ma quando NON si ha nulla ci si attacca anche alle scie degli aerei...
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Satira Di Pietro scie aerei

permalink | inviato da Orpheus il 8/11/2008 alle 15:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa

26 ottobre 2008

In Veltroni veritas : 2.500.000...boom

 


Cala cala trinchetto....
Povero Uoltér prima di spararla doveva dare un'occhiata alle foto del saltellite.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Veltroni manifestazione

permalink | inviato da Orpheus il 26/10/2008 alle 22:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa

18 ottobre 2008

Travaglio? Un pupazzo che recita verbali a pappagallo

 

Più volte mi sono occupata del “virtuoso” Traraglio, quello che punta il ditino sulle amicizie mafiose altrui e poi va in vacanza con un mafioso e chiacchiera con lo stesso a bordo piscina, non potevo quindi esimermi dal riportare l’articolo di Facci, dove l’amico dei verbali, viene fatto a fettine e fa la solita figura d’asino.
Il tristo individuo, come lo definisce Facci ha lamentato che il Giornale, “Ha sbattuto la mia sentenza in prima pagina, dopo aver nascosto le sue”, di sentenze, cioè quelle di Facci, le quali corrisponderebbero a “una caterva di processi persi, con abbondanti risarcimenti ai danni dei pm di Mani pulite per le balle diffamatorie che lui rovescia loro addosso da una vita”.
Ribatte Filippo Facci: “Allora, il mio casellario giudiziale, semplicemente, non riporta nessuna condanna penale per querela dei pm di Mani pulite. E neppure per querela di altri magistrati amici suoi. Denunce del pool di Mani pulite ne ho avute diverse, di Antonio Di Pietro addirittura decine: tutte chiuse, vinte, archiviate, prescritte, in rari casi transate (decisione non mia) e comunque senza resipiscenza: non mi sono mai prostrato ai piedi di un querelante come invece fece Travaglio coll’amico Antonio Socci (febbraio 2008) affinché ritirasse la denuncia: “Riconosco di aver ecceduto usando toni e affermazioni ingiuste rispetto alla sua serietà e competenza professionale, e di ciò mi scuso anche pubblicamente con lui” scrisse sull’Unità.
Il sottoscritto ebbe, semmai, una denuncia per calunnia da parte del solito Di Pietro (pena sino a sei anni) il quale sosteneva che una serie di miei scritti, a metà degli anni Novanta, avevano originato alcune delle inchieste bresciane che nel 1996 l’avevano costretto a dimettersi dal ministero dei Lavori pubblici. Finì così: il tribunale decise infine il non luogo a procedere (presenti per nove ore Di Pietro e il sottoscritto) dopo aver stabilito che in effetti Di Pietro aveva ragione, gli scritti avevano ispirato parte delle inchieste: ma anziché chiamarlo reato lo chiamarono giornalismo. Può addirittura succedere che siano dei magistrati a sbirciare quello che scrivi tu: e non solo viceversa.

C’è poi una chicca che certifica la superiorità morale del “tristo individuo”, sempre in cattedra a bacchettare i soliti noti: l’ente turistico di Cortina, nel 2004, cercò di organizzare un dibattito con ospiti Travaglio, Giancarlo Caselli, Piercamillo Davigo e Filippo Facci: ma Davigo disse che con Facci non voleva dibattere, perché in passato lo aveva querelato. E l’ebbe vinta con il sostegno di Travaglio che sentenziò: “Se fossi un giudice, e un giornalista mi accusasse di crimini inesistenti, forse farei lo stesso”.
Ecco la storia della querela. Davigo, nel 1982, arrestò un avvocato per traffico d’armi e lo tenne dentro per sei mesi. Le conseguenze furono orribili: il fratello dell’avvocato, pure arrestato, uscì di senno e fisicamente fu devastato, perse i capelli e addirittura le ciglia degli occhi: la compagna di questo avvocato, dopo l’arresto, si dileguò; il figlio di questo avvocato, l’unico figlio, si suicidò.
Dieci anni dopo, l’avvocato fu assolto in primo grado e denunciò Davigo, il quale lo controquerelò per calunnia: la notizia, data dal Giornale, fu approfondita dal sottoscritto che fu querelato a sua volta. L’avvocato, intanto, fu assolto anche in Appello: e una sua intervista televisiva, trasmessa da Mediaset e curata ancora dal sottoscritto, fu ancora querelata. La faccenda, per farla breve, si concluse con una piena assoluzione dei querelati: e resta, nell’insieme, una delle storie più schifose cui ho mai assistito in vita mia.
Ma averla raccontata, per Travaglio, corrispondeva invece a raccontare “crimini inesistenti”, ciò che meritava la mia esclusione da un pubblico dibattito. È fatto così, Pupazzo Travaglio: sembra uno di quei maialetti dell’autogrill che tu passi e loro ballano, lui invece ti legge un verbale. A pappagallo. A Travaglio.

Il bello è che Traraglio ci campa sui “crimini inesistenti”, sulle accuse formulate dimenticando o cancellando parti sostanziali della frase. Un esempio la campagna diffamatoria contro Previti, che gli è costata una condanna (‘scapolata’ grazie all’indulto).
Travaglio cita un verbale reso da Riccio, sempre nel 2001: “In quell’occasione, come in altre, presso lo studio dell’avv. Taormina era presente anche l’onorevole Previti”. E praticamente finisce l’articolo: l’ombra di Previti si allunga dunque su traffici giudiziari, patti con Cosa Nostra, regie superiori e occulte.
Il dettaglio, l’infamia, è che Travaglio non mette il seguito della frase. Eccola per intero: «In quell’occasione, come in altre, presso lo studio dell’avv. Taormina era presente anche l’onorevole Previti. Il Previti però era convenuto per altri motivi, legati alla comune attività politica con il Taormina, e non era presente al momento dei discorsi inerenti la posizione giudiziaria di Dell’Utri”
Incredibile come un simile mistificatore abbia anche un seguito.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Travaglio Facci Previti condanna indulto

permalink | inviato da Orpheus il 18/10/2008 alle 18:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa

11 settembre 2008

I travagli del giovane Marco....

 
Triste sorte per i fustigatori di costumi pubblici altrui, quando, a quanto pare, son beccati con le dita nel vasetto della marmellata.
Il Vangelo dice chi è senza peccato scagli la prima pietra, e Marcolino di accuse di mafia basate su ambigue frequentazione ne ha scagliate parecchie, pur avendo qualche “peccatuccio” all’attivo.
Si perché se basta frequentare un mafioso per esserlo a propria volta, anche lui è stato toccato da simili frequentazioni, e quindi secondo il suo teorema, anche lui è un mafioso.
Ma andiamo per ordine tutto è nato da un'intercettazione telefonica della procura di Palermo, dalla quale si apprendeva che Travaglio era andato in vacanza con un certo Pippo Ciuro, un tizio poi condannato per favoreggiamento del mafioso Michele Aiello. Non solo pare che Aiello avesse finanziato la vacanza a Marcolino e famiglia.

Ovviamente Marcolino ha smentito indignato, mostrando come prova del suo adamantino comportamento le ricevute che attestavano il pagamento del conto dell’albergo.
Peccato che tali ricevute si riferiscano ad un altro anno e ad un altro luogo: ha mostrato le ricevute dell’Hotel Torre Artale di Trabia, anno 2002, e non quelle del residence Golden Hill di Altavilla Milicia, anno 2003 (le vacanze oggetto del contendere).

Si è confuso? Uhmm tutto è possibile, intento com’è a dare del lombrico al presidente del Senato e del mafioso al solito Berlusconi, ma non dovrebbe esserci problema, come ha trovato le ricevute del 2002, potrà sicuramente reperire quelle del 2003 ed esibirle ai suoi fans delusi, che non l'hanno presa tanto bene.

Altrimenti sarà vittima del suo stesso teorema: avere incrociato un mafioso, anzi un tizio che soltanto DOPO è stato indagato e condannato per mafia, vuol dire davvero essere, sempre e in ogni caso, necessariamente, complice della mafia?
Secondo Marcolino fin’ora si, ed é per questo che ha dato del lombrico a Schifani.
Nel frattempo ci faccia anche sapere perché non nomina mai Pippo Ciuro.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Travaglio satira

permalink | inviato da Orpheus il 11/9/2008 alle 13:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (29) | Versione per la stampa

1 settembre 2008

Compagni gioite, la sinistra non é morta!

 Le vignette di Forattini
E per chiudere in bellezza la giornata...due risate, grazie al mitico Forattini....
Orpheus




permalink | inviato da Orpheus il 1/9/2008 alle 23:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia
settembre