.
Annunci online

 
Orpheus 
CHI HA IL CORAGGIO DI RIDERE E' PADRONE DEL MONDO
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Dallapartedeltorto
Alessandro/Orcinus
Miralanza-Roberto
Angelo D'Amore
Alman's page
Maralai
Press
Blog.it
300705
Il Berretto a sonagli
Il Fazioso Liberale
Fort
Gabbiano urlante
Invisigoth-Bounty Hunter
Mara Carfagna
A DESTRA-L'italia agli italiani
Luigi Turci
Il lupo di Gubbio
MILLEEUNA DONNA
Simpaticissima Clio-Endor
Caffé nero-Cap e Pike
Alef
L'angolo di Bolina-un punto di vista di sinistra
il blog di Barbara
Il cielo sopra Kabul
CONTROCORRENTE
Countrygirl
Cavmi-La grande forza delle idee
C'é Walter
Deborah Fait
Esperimento
Fanny
Germanynews
Il Giulivo
Hoka Hey
imitidicthulhu-satira intelligente
Italian blog4Darfour
Informazione corretta
L'importanza delle parole
Lisistrata
Liberali per Israele
Legno storto
Luca-Liberodipensare
Lontana
Max-Altrimenti
Magdi Allam Forum
Manu
Maedhros
Max-Altrimenti
PA
Pseudosauro
La pulce
Periclitor
PARBLEU! di Jeanne ed Emile de la Penne
Il Reazionario
Sauraplesio
Sarcastycon
Tocqueville
Una voce che urla nel deserto
Zanzara
  cerca

Orpheus

Promuovi anche tu la tua Pagina

 

 

Nardana Talachian  scrive:


“Aiutateci a rompere il silenzio.

Aiutateci a tenere vivo il verde.

Aiutateci a salvare quel poco che e' rimasto dell'Iran.

Aiutateci a credere che l'umanità' esiste ancora.

Non vi chiediamo molto: basta portate qualcosa di verde,

fosse anche una semplice foglia attaccata sulla camicia.”


Avviso

 

In questo blog i commenti ai post
non saranno immediatamente visibili
ma  verranno pubblicati

dopo la mia approvazione.

 

Sono stata costretta a ricorrere

a tale funzione a causa di continui
insulti e aggressioni verbali da
parte di utenti di sinistra, che mi
hanno PRIVATO della libertà di
lasciare i commenti liberi a tutti.
 
 

bimbi
                    SCUDI UMANI

Avviso:
Coloro che lasciano un commento
devono evitare le offese personali
gratuite alla sottoscritta o ad altri.
Tutti i commenti che non contengono
obiezioni di natura politica, ma
attacchi personali
VERRANNO CANCELLATI.
Capisco che per gli elettori di 
sinistra che non hanno altri 
argomenti sia più facile e
sbrigativo insultare, ma non é
obbligatorio leggermi e men che meno
lasciare un commento.
Chi lo fa ricordi che é in "casa
d'altri" e si comporti con rispetto.
Grazie

Salviamo Pegah





Un sito per i nostri piccoli amici
          che cercano casa
se ne accoglierete uno vi ripagherà
con fedeltà, compagnia e amore per
tutta la vita.








 

Il Giardino delle Esperidi
Un angolo incantato dove
 Orpheus, Nessie e Lontana
svestiranno l'armatura dei
blog politici, per indossare
gli impalpabili veli delle
Esperidi e parlare
di arte, musica e poesia.
Un “isola dei Beati”
immersa
Nella bellezza, nel lusso,
nella calma E nella voluttà
 

Leonora Carrigton
The Giantess - 1950



La pedofilia “al pari di qualunque
 orientamento e preferenza sessuale,
 non può essere considerata un reato

Daniele Capezzone (5/12/2000)
I pedofili di qualsiasi razza e religio-
ne
RINGRAZIANO
ma migliaia di bambine come
Madeleine Mc Cann ogni anno
spariscono vittime
dei pedofili.

Bambini Scomparsi - Troviamo i Bambini



Giorno del ricordo 2007







QUANTE SAMIA
DOBBIAMO ANCORA VEDERE?


Talebani in azione



" A volte arrivo a pensare che quello
che fecero durante gli anni di piombo
é asai meno devastante di quello che
stanno facendo oggi per occultare la
verità. E quello che fa ancora più
rabbia, é che lo fanno con gli strumenti
di quello stesso potere che ieri volevano
abbattere con le armi"
Giovanni Berardi, figlio di Rosario
ucciso dalle BR







Sono un mammifero come te
Sono intellingente
Sono simpatico
NON MANGIARMI...
Non comprare "musciame"
é fatto con la mia carne.
Firma la petizione per
protestare contro le mattanze
giapponesi




Questo blog commemora i 
nostri ragazzi caduti per la
Pace. Al contrario del governo 
Prodi che annulla le celebrazioni
per il 12 novembre e permette
che i
no global picchino il padre
di Matteo Vanzan per averlo
commemorato.
Onore ai caduti di Nassiriya
12 Novenbre  2003
12 Novembre 2006
       

Mi riservo con fermezza,
il diritto di contraddirmi.
Attenzione questo blog è di
centro-destra, chi cerca
"qualcosa di sinistra" é
pregato di rivolgersi a Nanni
Moretti ed eviti di scocciare la
sottoscritta. Inoltre verranno
cancelati  i commenti che hanno
come unica finalità insultare
l'interlocutore in modo gratuito
e provocatorio e nulla apportano
alla discussione in atto.
Grazie Mary

IPSE DIXIT
Non tutti quelli che votano
sinistra
sono coglioni,
ma tutti i coglioni votano  
sinistra
.

   Orgoglioni di essere di sinistra


sprechirossi.it

Armata Rossa

Anticomunismo: un dovere morale

100% Anti-communist
Pubblicità Progresso
Il comunismo é come
l'AIDS.
Se lo conosci
lo eviti.
(IM)MORALISTI










Sinistre pidocchierie e
coglionaggini
in rete
Un sito tutto da vedere
per farsi 4 risate...




Internet Para Farinas y Todos Los Cubanos

Starving for Freedom

Sergio D'Elia terrorista di Prima
Linea condannato a 25 anni
di carcere e PROMOSSO
da questo "governo" Segretario
di Presidenza alla Camera.
 

...CREPI PURE ABELE
Enrico Pedenovi-
consigliere comunale Msi
Alfredo Paolella-
docente antropologia criminale
Giuseppe Lo Russo-
agente di custodia
Emilio Alessandrini-
giudice
Emanuele Iurilli-
un passante
Carmine Civitate-
proprietraio di un bar
Guido Galli-
docente criminologia
Carlo Ghiglieno-
ingegnere
Paolo Paoletti-
responsabile produzione Icmesa
Fausto Dionisi-
agente di polizia
Antonio Chionna-
carabiniere
Ippolito Cortellessa-
carabiniere
Pietro Cuzzoli-
carabiniere
Filippo Giuseppe-
agente di polizia

VITTIME DI PRIMA LINEA
Ricordiamole NOI, visto che
questo governo le ha "uccise"
per la seconda volta.




Il maggiore MarK Bieger mentre 
culla Farah, una bimba irachena
colpita a morte dallo scoppio di 
un'autobomba, che coinvolse 
brutalmente un gruppo di bambini
mentre correvano incontro ai 
militari americani. 
Questa é la "Resistenza" irachena.

 
 ONORE E GRAZIE 
AI NOSTRI RAGAZZI



             Ilam Halimi 
Spero con tutta l'anima che 
i tuoi carnefici paghino un prezzo
altissimo per ciò che ti hanno fatto.
   
    


Se li abbandonate i bastardi
siete voi




La Bellezza non ha causa:
Esiste.
Inseguila e sparisce.
Non inseguirla e rimane.
Sai afferrare le crespe
del prato, quando il vento,
vi avvolge le sue dita?
Iddio provvederà
perché non ti riesca.



Un piccolo fiore
che il buon Dio ci ha donato
per spiegarci l'amore


"Non dormo più.
Ho soltanto incubi.
Vedo gente che viene verso
di me lanciando pietre.
Cerco di scappare ma
i sassi mi colpiscono
non ho vie di fuga."
Amina Lawal








GRAZIE ORIANA

Ho sempre amato la vita.
Chi ama la vita non riesce mai
ad adeguarsi, subire,
farsi comandare.
Chi ama la vita é sempre
con il fucile alla finestra
per difendere la vita...
Un essere umano 
che si adegua, che subisce,
che si fa comandare, non é
un essere umano.
Oriana Fallaci 1979

"Non tutti i musulmani
sono terroristi,
ma tutti i terroristi
sono musulmani."
Abdel Rahman al-Rashed.

Mohammed Cartoons
No Turchia in Europa

Stop Violence on Women! We're all Hina Saleem!


"L'Islam é una cultura e una
religione nemica delle donne"



"Non lasciateci soli,
concedeteci un Voltaire.
Lasciate che i Voltaire di oggi
possano adoperarsi per
l'illuminismo dell'Islam
in un ambiente sicuro"


Ayaan Hirsi Ali

Submission - The Movie

Italian Blogs for Darfur



Beslan 3 settembre 2004
156 bambini massacrati
NON DIMENTICHIAMO MAI


In memoria di Nadia Anjuman
morta a 25 anni perché amava la
poesia.
...Dopo questo purgatorio
che partorisce morte
se il mare si calma
se la nuvola svuota il cuore
dai rancori
se la figlia della luna
s'innamora
donerà sorrisi
se il cuore della montagna
s'intenerisce,
nascerà erba verde...


















Questo BLOG non rappresenta

una testata giornalistica in quanto

viene aggiornato senza alcuna
periodicità.
Non può pertanto considerarsi
un prodotto ed
itoriale ai sensi della legge
n. 62
del 7.03.2001.Questo blog è un sito
no-profit.
Le mie fonti sono sempre indicate da un
link,
quando il materiale pubblicato non è
stato
creato da me, e non vi è alcuna
intenzione
di infrangere copyrights
esistenti.
Se il titolare di testi o immagini da me
postate
desiderasse la rimozione
del materiale
di sua proprietà,
basta contattarmi.

directory blog italia



Io sto con Benedetto XVI
non si bruciano Chiese e
uccidono innocenti in
nome di Dio.
Dio é amore e non ODIO





Tributo alle vittime dell'11 settembre 2001
Un tributo alle vittime
dell'11 settembre 2001


LA VERITA' E' UNA SOLA
          200 PAGINE DI
RICOSTRUZIONE STORICA







La guerra invisibile

E' ora che il mondo pianga
anche le vittime israeliane



Azzurri imitate il ghanese

Photo Sharing and Video Hosting at Photobucket
Lista degli attentati patiti dal popolo
israeliano


"La libertà, la giustizia e la de-
mocrazia, per ogni persona sono
sono vitali e necessari come il
respiro. 
Valiollah Feyz Mahdavi
Martire per la libertà, giustizia e 
democrazia del popolo iraniano.
Non ti dimenticherò mai.

                Spina Bifida: 
c'è chi vorrebbe abortirli e chi
   sopprimerli "dolcemente" 
     e dire che basterebbe:
                   CURARLI


           Il discorso di Berlusconi al Congresso degli Stati Uniti
           Non tutti sanno che...

"Non vedo proprio persecuzioni
 religiose in Cina".
"E' grottesco,
é ridicolodire che questo paese è
sottoposto ad una dittatura
marxista,se mai é vero il
contrario:c'è troppo poco dibattito
teorico sul marxismo".
Fausto Bertinotti



PACIFINTI IN AZIONE



Bisogna avere in se il caos
per partorire una stella che
danzi. F.Nietzsche


 

Diario | l'Asinistra | Diritti Umani | Islam | PDL | Vittime del terrorismo | Sprechi rossi e tasse | Etica e religione | EVIDENZA: immigrazione | cronaca | Nessuno tocchi i bambini | crimini e censura rossa | Amici a quattro zampe | Appelli e petizioni | Giustizia indecente | Sinistra indegna | Eurabia | Israele nel cuore | Elezioni | America | Satira | EVIDENZA: emergenza stupri | INFORMAZIONE SCORRETTA | Lotta alla mafia e all'evasione | PILLOLE di buon senso | Berlusconi persecuzioni sinistre | Zingaropoli |
 
Diario
1visite.

13 marzo 2008

L'unica cosa che cresce con la sinistra è il naso di Pinocchio dei suoi rappresentanti

 Dal Corriere della Sera di giovedì 13 marzo 2008

I numeri della Trimestrale di cassa, ovvero del bilancio reale dei conti pubblici nell'ultimo trimestre disponibile, ci ha riservato una sorpresa (ovvia sorpresa, per noi del Pdl, proprio no, ma per chi magnificava la politica economica di TPS, credo proprio di si).
Dunque, l’Italia malgrado i geni della Lampada Tps e Prodi si riconferma fanalino di coda in Europa sia riguardo il Pil, che l’ammontare dei salari. Il tesoretto di cui il ministro dell’economia doveva comunicare l’ammontare è “lettera morta” chissà che fine ha fatto... (e Veltroni che voleva già distribuirlo agli operai, si dimostra o un impenitente bugiardo o un totale incompetente)
L’incremento del Pil è valutato in uno striminzito 0.6%, laddove i geni della Lampada avevano previsto più del doppio (1,5%).
Sorge spontanea una domanda: “Com’è possibile perdersi per strada quasi un punto di Pil su uno e mezzo, in pochi mesi?
Fra l’altro le previsioni di Confindustria sono ancora più nere, ci staremmo avvicinando alla crescita zero. Ergo una stagnazione che ci assegna la maglia nera.
Tutti i paesi dell’Europa hanno dovuto affrontare gli stessi problemi strutturali che affliggono la crescita italiana aumento del petrolio, in primis ma sono riusciti a mantenere una crescita media intorno all'1,4%. L'Italia no.
Si verifica insomma, esattamente quanto pronosticato dal centrodestra dopo la Finanziaria del 2006: la ''cura Visco-Padoa Schioppa'', tutta incentrata sull'incremento della pressione fiscale ha depresso i consumi e minato l'attività industriale (disastrosa la contrazione della produzione industriale, a partire dal settore automobilistico), portando il paese alla stagnazione.
Padoa Schioppa si fa bello della leggera flessione del debito pubblico (ma pur sempre al livello del 2003, governo Berlusconi) e continua a negare l’evidenza del fallimento della sua gestione che peraltro si accompagna a una impennata dell'inflazione: ormai superiore al 3%.
Siamo in piena stagflazione. Il peggio del peggio.
Ma per fortuna Veltroni ha messo capolista in Lazio la signorina Madia che fa della propria ''incompetenza politica'' il suo tratto distintivo e il suo vanto.
Una bella continuità.
Manca solo che ci prometta la Felicità...
Aggiungo anche questo pezzo da il Giornale:
Bancarotta di Governo

Sarebbe fin troppo facile dire: ecco l’eredità del governo Prodi, una crescita dell’economia poco superiore allo zero nel 2008!
Sappiamo che, in parte, il forte rallentamento economico deriva da condizioni internazionali molto negative. La crisi americana colpisce dappertutto, le Borse arrancano, il super-euro indebolisce le esportazioni, il petrolio a 110 dollari al barile colpisce duramente i Paesi consumatori come il nostro.
Tutto vero, però... Però altri Paesi europei avranno quest’anno tassi di crescita ben superiori al misero 0,6% italiano: la Germania crescerà dell’1,6%, l’Olanda del 2,9%, la Polonia del 5,3%. La media dell’area euro (ultimissimi dati della Commissione di Bruxelles) è pari all’1,8%. L’Italia è il «fanalino di coda» d’Europa.
Dunque, un terzo di responsabilità è internazionale, ma due terzi sono da attribuire alla politica economica di chi ha governato finora. Non solo. Il trio Prodi-Tps-Visco ci lascia anche un rapporto deficit-pil in aumento dall’1,9% del 2007 a un assai meno rassicurante 2,4%. Crescita poco oltre lo zero, deficit in forte aumento, inflazione fra il 2,6 e il 2,7%: alla faccia del «risanamento strutturale» rivendicato dal ministro dell’Economia. Tanto bravo, il ministro, da non aver trovato neppure un posticino nelle liste elettorali del Partito democratico.
Una parola, adesso, sul «tesoretto». Anzi, sui «tesoretti». Nel biennio 2006-2007 il fisco ha incassato - dice la Relazione sui conti - oltre 20 miliardi di euro derivanti da interventi anti-evasione e da un miglioramento spontaneo del comportamento dei contribuenti. È ovviamente una battuta da bar. Tutti sanno che le tasse sono aumentate, le dirette, le indirette, quelle locali: nel solo 2007 sono stati incassati 27 miliardi di maggiori entrate fiscali, oltre le previsioni. Questi miliardi sono stati utilizzati (leggi: buttati) per interventi a pioggia, elemosine natalizie, aumenti retributivi nel settore pubblico, investimenti dagli esiti a dir poco incerti. Non un euro è andato al risanamento dei conti (negli stessi anni la Germania, coi suoi tesoretti, ha azzerato il deficit di bilancio). Adesso scopriamo che il tesoretto 2008 probabilmente non c’è, e il disavanzo cresce. Neppure Vincenzo Visco, viceministro delle Finanze, ha trovato posto nelle liste del Pd: una ragione ci sarà.
L’unico pregio di questa Relazione sull’economia e sui conti pubblici è che fa chiarezza su una bufala elettorale del Partito democratico: la boutade secondo la quale il centrodestra avrebbe rifiutato di destinare il «tesoretto» ai salari e alle pensioni, insistendo perché si andasse rapidamente alle elezioni dopo la sfiducia al governo Prodi. La verità è che il tesoretto non c’era allora, in gennaio, e non c’è adesso. E questo ci porta al problema dei problemi: con questi chiari di luna, governare l’economia sarà un rompicapo. Deficit pubblico in aumento grazie alla Finanziaria elettorale; pressione fiscale al 43,3% del pil, la più elevata del decennio; nessun tesoretto da distribuire; prodotto interno lordo prossimo allo zero (che in una economia come quella italiana, per buona parte intermediata dalla pubblica amministrazione, significa di fatto stagnazione, se non addirittura recessione); prezzi in tensione e bollette energetiche alle stelle per il caro-petrolio. Un bel quadretto, non c’è che dire.
È allora giusto constatare amaramente che l’eredità del governo Prodi è la situazione economica che abbiamo appena descritto. Per raggiungere il pareggio di bilancio nel 2011 saranno necessarie, ammette la relazione di Padoa-Schioppa, tre manovre da 30 miliardi di euro ciascuna. Non c’è da stupirsi se il Professore - davanti a tali risultati - abbia deciso di non candidarsi neppure lui, come Visco e Tps. E mentre il Cincinnato bolognese passeggerà sotto i portici del Pavaglione, toccherà ad altri rimediare al disastro. Neppure Berlusconi dispone, tuttavia, di bacchette magiche. L’operazione straordinaria di vendita del patrimonio pubblico - prevista nel programma del Pdl - potrebbe essere risolutiva per abbattere il debito pubblico e liberare risorse per rilanciare l’economia. La riduzione, pur progressiva, del peso fiscale è essenziale per ridare fiducia alle famiglie e rilanciare i consumi. Non sarà facile, ma non ci sono alternative.
Orpheus


12 febbraio 2008

Tesoretto o non tesoretto questo é il dilemma...

 

Se c'è un tema dibattuto nella breve quanto devastante legislatura che si é conclusa  prematuramente, é stato quello del  "tesoretto": che alternativamente in questi 20 mesi, spariva e ricompariva a seconda dell'occasione.
Adesso in procinto di finire sotto le "forche caudine" delle elezioni, la sinistra arcobaleno, ossia Pdci, Prc e Verdi, si sono accorti che "le famiglie italiane non arrivano a fine mese" (chissà dov'erano quando il governo di cui facevano parte, approvava finanziarie "lacrime e sangue"...).
Comunque reclamano a gran voce l'uso del tesoretto per redistribuirlo ai ceti più bassi, ovvero  a coloro che hanno "spennato".
Peccato che l'ineffabile TPS abbia detto "papale, papale" che il "tesoretto non esiste".
Già NON esiste, lui TPS l'aveva già detto a dicembre "il tesoretto non esiste. E nel frattempo la situazione è peggiorata". 
Parole pesanti come macigni che hanno provocato una reazione inconsulta, nelle acque momentaneamente calme, dell'ex-governo Prodi.
Subito il presidente della Camera, Fausto Bertinotti, candidato premier della sinistra arcobaleno,  ribatte “le risorse ci sono e vanno usate per aumentare i salari”.
Ora, penso non sfugga a nessuno il fatto che Bertinotti dia del bugiardo a TPS e che fino ad oggi, 12 febbraio 2008, i salari non erano nelle prioprità del subcomandante Fausto. Ma si sa, niente più delle imminenti elezione muove a compassione i nobili cuori proletari dei compagni.
Nemmeno la Cisl crede alle ultime dichiarazioni del ministro dell’Economia: "Troppe volte ha detto una cosa e poi ci ha fatto trovare di fronte ad un’altra - spiega il segretario Bonanni - a noi risulta che l’extragettito ammonti a più di 10 miliardi di euro ed ecco perché riteniamo un errore non averlo ridistribuito, con agevolazioni fiscali, ai lavoratori e pensionatì" (non sarebbe bastato NON alzare le tasse a queste categorie?)."Colpisce - aggiunge - che il governo, anche sfiduciato, presenta le sue divisioni: è imbarazzante" .
Per Angeletti oltre che imbarazzante il governo é anche disonesto: "le risorse per realizzare l’intervento a favore dei salari c'erano e ci sono. Ma il governo troverà il modo di farle sparire per utilizzarle in un'altra direzione". (Teh..incarta e porta a casa...manco fosse un "qualsiasi" governo Berlusconi)
"Ciliegina sul Tesoretto" il governo è contraddetto dallo stesso governo, Damiano, ministro del Lavoro: "le risorse per i salari ci sono, secondo i dati che io conosco. Ma bisogna fare presto, perché diminuire la pressione fiscale sulle retribuzioni è un bene per il Paese al di là degli schieramenti politici" (anche qui, dov'era lui quando cammin facendo è salita al 50%? su Marte insieme a Veltroni?). 
Non sapendo che pesci pigliare l'ineffabile TPS, ha detto che "I dati aggiornati sull’esistenza o meno del tesoretto saranno disponibili solo tra un mese, quando verrà presentata la relazione unificata sull’economia e la finanza". Manco 10 mld di euro fossero noccioline che saltano fuori dal salvadanaio...
Giusto in tempo per poter sbolognare la lieta novella del tesoretto esistente in ogni dibattito TV, unitamente alle prodezze del governo Prodi...
Orpheus 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. bertinotti tesoretto sindacato tps

permalink | inviato da Orpheus il 12/2/2008 alle 22:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa

27 ottobre 2007

Bamboccioni ora dovete risparmiare...

 
Meno male che questo doveva essere il governo dalla parte dei giovani, dopo gli anni bui "dell'impero del male berlusconiano", quello che con la bacchetta magica e la formuletta "salagadulamencigabulabididodibum" avrebbe risolto TUTTI i loro problemi: la precarietà, i salari bassi, la difficoltà a trovare case dagli affitti abbordabili e quindi l'obbligatorietà a rimandare il matrimonio o anche la semplice autonomia abitativa.
In campagna elettorale questo governo aveva promesso: un lavoro sicuro (via la Biagi, perchè questo secondo il loro illuminato pensiero era l'unico ostacolo), stipendi più consistenti ed una politica di agevolazioni per la prima casa.
Bene andiamo ad esaminare i risultati del 'governo-dalla-parte-dei-giovani':
1-La 'precariatà' é rimasta, NON hanno cambiato nulla, men che meno sono stati così pazzi da togliere la riforma Biagi, altrimenti avrebbero trasformato la 'precarietà' in disoccupazione (vero signori della sinistra, facile cavalcare il populismo quando si sta all'opposizione?).
2-Gli stipendi sono tra i più bassi d'Europa.
3-Edilizia sociale, agevolazioni per chi va vivere da solo o si sposa ecct...chi li ha visti?
Per ora di sicuro c'è stato solo un'innalzamento dell'ICI.
4-in compenso, i giovani hanno ricevuto una sequela di apprezzamenti non propriamente lusinghieri, dall'alto della sua sprezzante arroganza, da quel simpaticone di TPS: prima si sono beccati dei bamboccioni, e ora degli spendaccioni che "devono imparare a risparmiare". Ma come da "poveri virgulti" vessati dal feroce governo Berlusconi a bamboccioni sperperatori?
Insomma ministro sono gli stessi ragazzi che un'anno e mezzo fa, avete IMBROGLIATO con le vostre false promesse in campagna elettorale e, che adesso ad Anno Zero, piangono perchè non sanno più per chi votare.
Ma dovrebbero versare calde lacrime per essersi fidati di voi, delle vostre bugie, della vostra ipocrita demagogia. 
Insultarli adesso, perchè non vi fa più buon gioco il loro voto, é proprio degno della sinistra di cui lei é un ragguardevole rappresentante.
Orpheus

11 ottobre 2007

Tps ha ragione con un aliquota del 9,75% le tasse sono bellissime...


Vi piacerebbe pagare solo il 9,75% di tasse?
Non il 23, il 33 o il 43%, come i comuni contribuenti, ma solo il 9,75%.
Facile, basta diventare  ministro.
È quanto paga sull'indennità da titolare del dicastero il "nostro amato" ministro dell'economia che domenica scorsa ha elogiato la bellezza di pagare le tasse su Rai Tre.
Ovvio che TPS trovi le tasse bellissime, paga il 10% ed usufruisce di privilegi che la maggioranza degli italiani manco si sognano.
Pecca però in coerenza, se ama tanto pagare le tasse perchè non mettere una norma in finanziaria che alzi il prelievo sulle indennità dei ministri?
Perchè TPS? Oppure gli italiani devono amare pagare le tasse e i ministri come lei amano solo infliggerle agli altri?
 A spiegare quanto paga sull'indennità ministeriale PadoaSchioppa è una circolare della Ragioneria generale dello Stato del 1 gennaio 2007, pubblicata ieri da "Italia Oggi".
E così si apprende che l'indennità mensile lorda da ministro non parlamentare è di 11.269,21 euro al mese e quella netta è di 10.170,46 euro. Il che, tradotto, fa un totale di 122.045 euro l'anno netti. E questo solo per l'indennità.
A cui il tassator cortese TPS aggiunge una pensioncina come ex-vicedirettore della Banca d'Italia, di 312.728 euro l'anno. Ovvero un assegno mensile (per 12 mesi) di 26.060 euro. Tra pensioni e indennità ministeriale il nostro ministro dell'Economia porta a casa ogni mese 36.200 euro netti. Ma ancora non basta. L'uomo che ama le tasse non disdegna le comodità. Tornato da Francoforte, Tps ha chiesto al servizio immobiliare della Banca d'Italia di poter usufruire di un alloggio. La direzione immobiliare non ha avuti tentennamenti e ha affittato al ministro un lussuosissimo appartamento dalle parti di Torre Argentina, nel centro di Roma. Il Direttorio, infatti, ha a disposizione un certo numero di appartamenti di pregio da affidare a alte personalità che ne facciano richiesta. Nel caso del nostro ministro dell'Economia si tratta di una decina di stanze restaurate senza lesinare in marmi e rifiniture. Una sola perplessità: con questo reddito c'era bisogno di chiedere anche un canone calmierato?
Notizia tratta da Libero
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. privilegi tps tasse bellissime

permalink | inviato da Orpheus il 11/10/2007 alle 22:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

9 settembre 2007

Ecco come Prodi e TPS abbasseranno le imposte

 Prodi diminuisce le imposte
In campagna elettorale avevano giurato e spergiurato che NON avrebbero alzato le tasse...adesso promettono che le abbasseranno.
Spero siano veramente in pochi a credergli...
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Tasse Prodi TPS

permalink | inviato da Orpheus il 9/9/2007 alle 21:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

7 settembre 2007

Sprechi studiati a suon di milioni

 

L’hanno chiamato libro verde. Forse perché a leggerlo si diventa verdi come la bile. O forse perché ci fa capire come mai siamo al verde. Il motivo è questo: siamo al verde perché bisogna pagare tasse da non dormirci la notte per mantenere una spesa pubblica così mostruosa che al confronto Loch Ness è miss Italia.
Volete un esempio? Dal 1990 a oggi i costi della giustizia sono aumentati del 140 per cento. Roba da far invidia alle stock option di Bill Gates: ma almeno lui fa girare i computer. La giustizia invece fa girare ben altro. In effetti negli ultimi 17 anni, mentre i costi aumentavano, i tempi si allungavano: 582 giorni per un divorzio, addirittura 1210 giorni per una violazione contrattuale. Perfetto, no? Paghiamo sempre di più per avere un servizio peggiore. Siamo dei tafazzi coatti, costretti dallo Stato al masochismo perpetuo.
Gli unici che nella situazione catastrofica riescono a trarre vantaggio sono i magistrati: dal 1990 a oggi, in effetti, sono aumentati di numero del 15 per cento. 15 per cento in più, proprio così: a giudicare dal passo di lumaca dei processi non si direbbe. E dai criminali impuniti, neppure. Ma che ci volete fare? Sotto a chi toga: se sbagliano non pagano, le promozioni arrivano automatiche, gli aumenti di stipendio pure. Vogliamo stare a guardare se l'unica cosa che non cresce in Italia è la giustizia? Sarà forse un loro problema?
Fra l'altro il libro verde rivela un'altra chicca: il 67 per cento dei magistrati giudicanti riceve uno stipendio superiore alle funzioni svolte. Cioè: è come se in una fabbrica di 100 operai, 67 fossero pagati come capireparto pur continuando a fare gli operai. Che ne dite? Non è una brutta idea? Volete proporla anche voi in ufficio domani? Spiacenti di comunicare che il privilegio vale solo per le toghe. Questione di giustizia, insomma. Anche se, come giustizia, è un po' particolare.
Del resto, mica per nulla la spesa pubblica italiana è la peggiore d'Europa. Oltre alla giustizia brillano per inefficienza il mondo universitario e gli enti locali. Negli stipendi del pubblico impiego ci sono lievitazioni da far impallidire Giucas Casella. E per un posto letto in ospedale gli italiani spendono 670 euro al giorno, cioè più di una doppia de luxe in un hotel a 5 stelle. Però dicono che la sanità va bene.
Ma il dato più assurdo è che la commissione tecnica del Tesoro che studia la spesa pubblica e dunque se la prende con gli sprechi è essa stessa uno spreco: costa 1,2 milioni di euro. Avete capito bene: spendiamo 1,2 milioni di euro per finanziare dei distinti signori che ci dicono che spendiamo troppo.
Grazie, l'avevamo capito da soli. In effetti: dovendo risparmiare, non potremmo cominciare a eliminare qualche commissione tecnica? Intanto Padoa-Schioppa lo sa: per lui tagliare le altre spese è un'impresa impossibile. Ha un bel presentare libretti verdi, poi arrivano sempre quelli col libretto rosso...
Mario Giordano-Il Giornale
E per mantenere questi sprechi i paladini del popolo, coloro che sono dalla parte degli operai, i buoni per eccellenza, i figli prodighi, i dispensatori di felicità hanno pensato bene di alzare di due punti percentuale le tasse....tanto di cappello!
Mi sa che il libro verde di TPS non é che l'ennesimo fumo senza arrosto. Per loro tagliare certe spese vuol dire andare a toccare il loro orticello elettorale, la loro mano lunga giudiziaria, i loro interessi più o meno occulti. NON lo faranno MAI.
Quanto alla sanità é allo sfascio, quei 670 euro sono spesi non si sa per cosa: gli ospedali sono fatiscenti (tranne qualche isola felice), il personale, tranne qualche eccezione, tira a campa', i malati sono buttati fuori ancora bisognosi di cure. Non parliamo poi dei malati cronici e dei portatori di handicap che devono affrontare problemi inimmaginabili.
Che almeno TPS non ci prenda per le chiappe scrivendo libri su sprechi che non verranno mai eliminati.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. TPS libro verde sprechi

permalink | inviato da Orpheus il 7/9/2007 alle 19:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

6 luglio 2007

Ora va fermato: via lo scalone, Ue covo di Ultrà ortodossi

 

Nei cinque anni dell’esecutivo di centrodestra, da parte della sinistra, allora all’opposizione, era tutto un lodare la Ue, Tremonti è stato spesso accusato di “euroscetticismo” (come se fosse un’onta da lavare con il sangue), per non parlare della Lega più volte scomunicata perché notoriamente critica con Bruxelles. Gli scenari presentati come conseguenza di una rottura con la Ue erano tutti di un catastrofismo apocalittico declino, miseria, disoccupazione, fame, carestie e quant’altro. Adesso che abbiamo il governo più europeista del continente, che ha come premier un ex presidente della Commissione di Bruxelles e come ministro dell’Economia un ex banchiere di Francoforte, la Ue è diventata un covo di “ultrà ortodossi” Questo perché il suo Dpef è stato criticato in quanto non rispetta l’indicazione europea di ridurre in modo strutturale il deficit del 2008 (cosa per altro assodata, anche dagli uffici studi di Camera e Senato). Non solo ma l’ineffabile TPS ha detto che per far ciò sarebbe necessaria nel 2008 una manovra da 10 miliardi di euro e lui non intende agganciare alla legge finanziaria una manovra correttiva. Ovvio sono appena reduci da una finanziaria che ha portato la pressione fiscale a quasi il 43%, con che FACCIA possono aumentarla ancora? Che ne è stato dell’extra-gettito?
Ma non è finita. La Bce invita tutti gli Stati membri a non abbandonare la strada delle riforme strutturali, e quella della previdenza su tutte. «Ogni proposta che va nel senso dell’indebolimento della strada prescelta non sarebbe per noi raccomandabile e questo vale» anche per la riforma delle pensioni in Italia. Insomma, secondo la Bce non si deve toccare lo scalone previdenziale.
E che fanno gli insigni economisti al governo TPS e Prodi: blaterano di abolirlo, perché secondo l’incosciente che guida il nostro paese “Abolire lo scalone è doveroso, troveremo le risorse per farlo” (ancora nelle tasche degli italiani?)
E’ doveroso nei confronti di chi? Di chi si piega ai ricatti di una sinistra che nei paesi civili è AI BORDI dell’arco costituzionale e NON conta NULLA, mentre in questo paese ormai allo sfascio comanda, facendo leva sull’avidità di un governo inetto? C’è da sperare che la boutade di Prodi sia la solita fuffa per tener buoni i “talebani” accanto a lui e che come mille altre sue uscite ignominiose non abbia poi seguito. Intanto come al solito mezza maggioranza si ribella a tanta stupidità: Rutelli, Dini, la Bonino ecc.
Rimane un’unica spiegazione logica a tanta sconsideratezza: hanno deciso di staccare la spina a questo zombie che chiamano governo, non può sopravvivere nel 2007 un esecutivo in cui i comunisti comandino, pena ridurre l’Italia ai livelli della Bulgaria ai tempi dell’URSS. Solo quelli sono i risultati del comunismo.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. sinistra prodi ue riforma pensioni dpef tps

permalink | inviato da Orpheus il 6/7/2007 alle 11:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

1 luglio 2007

Il Generale Speciale denuncia per diffamazione Prodi e TPS

 Clicca per l'immagine full size
E' scattata la controffensiva del generale Roberto Speciale, rimosso dal suo incarico, dopo aver denunciato le indebite pressioni di Visco per l'avvicendamento di quattro ufficiali che indagavano sul caso Unipol. "Il generale Speciale ha dato mandato ai propri legali di querelare per diffamazione e calunnia il ministro dell'Economia, TPS e il presidente del Consiglio Romano Prodi in relazione alle gravi accuse mosse contro il generale durante il dibattito al Senato sulla sua rimozione".
Questa la dichiarazione del presidente della commissione Difesa del Senato,Sergio De Gregorio (molto vicino a Speciale).
Nel centrodestra la decisione di Speciale suona come qualcosa di inevitabile. "C’è un conflitto tra istituzioni", afferma Altero Matteoli, presidente dei Senatori di An. "In 25 anni di Parlamento non ricordo una situazione simile. Sbagliavamo a prendercela con Visco, perché la responsabilità è di tutto l’esecutivo e non del singolo. Ora capisco Padoa-Schioppa, proteggeva il suo vice per difendere il governo". E sulla querela Matteoli rilancia: "Sentendo tanta cattiveria nel suo intervento in aula ho notato imbarazzo anche nella maggioranza. Non è possibile accusare un militare così in Parlamento. E mi sarei meravigliato - conclude - se Speciale non avesse fatto niente. Non solo per se stesso, ma per la divisa che indossa".
Ho seguito l'intervento di TPS per intero in televisione, ed é stato vergognoso, oltre al fatto che, né lui, né Visco HANNO MAI spiegato, PERCHE'  un militare con così GRAVI MANCANZE, E' STATO PROMOSSO  alla Corte dei Conti, invece di essere espulso dall'arma con disonore.
La verità é che prima hanno provato con le minacce (Visco), poi a torta fatta con le lusinghe (Corte dei Conti), ma gli é andata buca e allora da bravi comunisti hanno usato la diffamazione, convinti così di mettere un coperchio a questo pasticcio e salvare la faccia dell'esecutivo, hanno fatto male i loro conti: Speciale non s'è piegato, e grazie a Dio, ancora non si finisce in un gulag, se si muovono critiche al governo.
Orpheus
PS. Io me la rido, già immagino Repubblica che parla di "trame oscure" "poteri forti" e altre amenità da spystory di pessimo livello, per salvare la faccia al peggior governo del dopoguerra ad ora.
Chissà cosa avrebbe scritto se questo pasticciaccio fosse successo con Berlusconi premier...

27 giugno 2007

TPS l'Europa una "camicia di forza"-Il Governo una "farsa di Pulcinella"

LA VIGNETTA DI GIANNELLI Dal Corriere della Sera di mercoledì 27 giugno 2007

 La prospettiva del rigore di bilancio, della quale Padoa-Schioppa si era presentato come garante nei confronti delle istituzioni europee e internazionali, è crollata. Il ministro ha addirittura pronunciato frasi degne del peggior euroscettico sulla “camicia di forza” inaccettabile rappresentata dalle norme comunitarie. E’ stato inoltre il primo ministro dell’Economia italiano che non ha controfirmato il rapporto dell’Ocse. Ha poi “trovato” in un fine settimana un miliardo della cui esistenza non si era accorto, proprio quello che, secondo lui, servirà a placare l’ingordigia dei sindacati e della sinistra estrema, impegnati nella battaglia antistorica e di retroguardia per abbassare l’età pensionabile mentre tutto il resto dell’Europa l’aumenta.
Era inevitabile questa resa ingloriosa, che peraltro non si sa neppure se sarà sufficiente a salvare il governo? L’iniziale resistenza del Tesoro alle richieste demagogiche aveva trovato sponde nei settori moderati della maggioranza e nella Cisl, che si era detta disposta a una conclusione seria della trattativa, con l’appoggio del presidente del Senato, Franco Marini, che assumeva così un atteggiamento specularmente opposto al suo collega della Camera, Fausto Bertinotti. Insomma la battaglia era ancora aperta, ma la resa di Padoa-Schioppa, annunciata peraltro senza nemmeno una garanzia sull’ottenimento dell’accordo, ha fatto crollare il fronte del rigore. I moderati dell’Unione, da Francesco Rutelli a Clemente Mastella, visto che quella trincea era indifendibile, visto che il generale l’aveva abbandonata, hanno ripiegato sull’altra, quella delle richieste di compensazioni, per il ceto medio, delle elargizioni concesse alla logica distorta del “risarcimento sociale”. Abolizione dell’Ici e blocco della retroattività degli studi di settore sono diventati gli obiettivi dei moderati, non contrapposti, ma sommati a quelli dell’ultrasinistra. I conti salteranno, l’Europa s’irriterà, di riduzione delle tasse non si parlerà più e non è nemmeno detto che il ministro conserverà l’incarico.
Da il Foglio
E la commedia di Pulcinella s'arricchisce di un nuovo ed esaltante capitolo...
Speriamo che sia l'ultimo.
E io che all'inizio ho creduto TPS un ministro 'quasi' serio, insomma con tutti i titoli e l'aurea di ministro "tecnico". Quasi, quasi é più serio Mastella...
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. tps asinistra alla riscossa

permalink | inviato da Orpheus il 27/6/2007 alle 17:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
febbraio        aprile