.
Annunci online

 
Orpheus 
CHI HA IL CORAGGIO DI RIDERE E' PADRONE DEL MONDO
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Dallapartedeltorto
Alessandro/Orcinus
Miralanza-Roberto
Angelo D'Amore
Alman's page
Maralai
Press
Blog.it
300705
Il Berretto a sonagli
Il Fazioso Liberale
Fort
Gabbiano urlante
Invisigoth-Bounty Hunter
Mara Carfagna
A DESTRA-L'italia agli italiani
Luigi Turci
Il lupo di Gubbio
MILLEEUNA DONNA
Simpaticissima Clio-Endor
Caffé nero-Cap e Pike
Alef
L'angolo di Bolina-un punto di vista di sinistra
il blog di Barbara
Il cielo sopra Kabul
CONTROCORRENTE
Countrygirl
Cavmi-La grande forza delle idee
C'é Walter
Deborah Fait
Esperimento
Fanny
Germanynews
Il Giulivo
Hoka Hey
imitidicthulhu-satira intelligente
Italian blog4Darfour
Informazione corretta
L'importanza delle parole
Lisistrata
Liberali per Israele
Legno storto
Luca-Liberodipensare
Lontana
Max-Altrimenti
Magdi Allam Forum
Manu
Maedhros
Max-Altrimenti
PA
Pseudosauro
La pulce
Periclitor
PARBLEU! di Jeanne ed Emile de la Penne
Il Reazionario
Sauraplesio
Sarcastycon
Tocqueville
Una voce che urla nel deserto
Zanzara
  cerca

Orpheus

Promuovi anche tu la tua Pagina

 

 

Nardana Talachian  scrive:


“Aiutateci a rompere il silenzio.

Aiutateci a tenere vivo il verde.

Aiutateci a salvare quel poco che e' rimasto dell'Iran.

Aiutateci a credere che l'umanità' esiste ancora.

Non vi chiediamo molto: basta portate qualcosa di verde,

fosse anche una semplice foglia attaccata sulla camicia.”


Avviso

 

In questo blog i commenti ai post
non saranno immediatamente visibili
ma  verranno pubblicati

dopo la mia approvazione.

 

Sono stata costretta a ricorrere

a tale funzione a causa di continui
insulti e aggressioni verbali da
parte di utenti di sinistra, che mi
hanno PRIVATO della libertà di
lasciare i commenti liberi a tutti.
 
 

bimbi
                    SCUDI UMANI

Avviso:
Coloro che lasciano un commento
devono evitare le offese personali
gratuite alla sottoscritta o ad altri.
Tutti i commenti che non contengono
obiezioni di natura politica, ma
attacchi personali
VERRANNO CANCELLATI.
Capisco che per gli elettori di 
sinistra che non hanno altri 
argomenti sia più facile e
sbrigativo insultare, ma non é
obbligatorio leggermi e men che meno
lasciare un commento.
Chi lo fa ricordi che é in "casa
d'altri" e si comporti con rispetto.
Grazie

Salviamo Pegah





Un sito per i nostri piccoli amici
          che cercano casa
se ne accoglierete uno vi ripagherà
con fedeltà, compagnia e amore per
tutta la vita.








 

Il Giardino delle Esperidi
Un angolo incantato dove
 Orpheus, Nessie e Lontana
svestiranno l'armatura dei
blog politici, per indossare
gli impalpabili veli delle
Esperidi e parlare
di arte, musica e poesia.
Un “isola dei Beati”
immersa
Nella bellezza, nel lusso,
nella calma E nella voluttà
 

Leonora Carrigton
The Giantess - 1950



La pedofilia “al pari di qualunque
 orientamento e preferenza sessuale,
 non può essere considerata un reato

Daniele Capezzone (5/12/2000)
I pedofili di qualsiasi razza e religio-
ne
RINGRAZIANO
ma migliaia di bambine come
Madeleine Mc Cann ogni anno
spariscono vittime
dei pedofili.

Bambini Scomparsi - Troviamo i Bambini



Giorno del ricordo 2007







QUANTE SAMIA
DOBBIAMO ANCORA VEDERE?


Talebani in azione



" A volte arrivo a pensare che quello
che fecero durante gli anni di piombo
é asai meno devastante di quello che
stanno facendo oggi per occultare la
verità. E quello che fa ancora più
rabbia, é che lo fanno con gli strumenti
di quello stesso potere che ieri volevano
abbattere con le armi"
Giovanni Berardi, figlio di Rosario
ucciso dalle BR







Sono un mammifero come te
Sono intellingente
Sono simpatico
NON MANGIARMI...
Non comprare "musciame"
é fatto con la mia carne.
Firma la petizione per
protestare contro le mattanze
giapponesi




Questo blog commemora i 
nostri ragazzi caduti per la
Pace. Al contrario del governo 
Prodi che annulla le celebrazioni
per il 12 novembre e permette
che i
no global picchino il padre
di Matteo Vanzan per averlo
commemorato.
Onore ai caduti di Nassiriya
12 Novenbre  2003
12 Novembre 2006
       

Mi riservo con fermezza,
il diritto di contraddirmi.
Attenzione questo blog è di
centro-destra, chi cerca
"qualcosa di sinistra" é
pregato di rivolgersi a Nanni
Moretti ed eviti di scocciare la
sottoscritta. Inoltre verranno
cancelati  i commenti che hanno
come unica finalità insultare
l'interlocutore in modo gratuito
e provocatorio e nulla apportano
alla discussione in atto.
Grazie Mary

IPSE DIXIT
Non tutti quelli che votano
sinistra
sono coglioni,
ma tutti i coglioni votano  
sinistra
.

   Orgoglioni di essere di sinistra


sprechirossi.it

Armata Rossa

Anticomunismo: un dovere morale

100% Anti-communist
Pubblicità Progresso
Il comunismo é come
l'AIDS.
Se lo conosci
lo eviti.
(IM)MORALISTI










Sinistre pidocchierie e
coglionaggini
in rete
Un sito tutto da vedere
per farsi 4 risate...




Internet Para Farinas y Todos Los Cubanos

Starving for Freedom

Sergio D'Elia terrorista di Prima
Linea condannato a 25 anni
di carcere e PROMOSSO
da questo "governo" Segretario
di Presidenza alla Camera.
 

...CREPI PURE ABELE
Enrico Pedenovi-
consigliere comunale Msi
Alfredo Paolella-
docente antropologia criminale
Giuseppe Lo Russo-
agente di custodia
Emilio Alessandrini-
giudice
Emanuele Iurilli-
un passante
Carmine Civitate-
proprietraio di un bar
Guido Galli-
docente criminologia
Carlo Ghiglieno-
ingegnere
Paolo Paoletti-
responsabile produzione Icmesa
Fausto Dionisi-
agente di polizia
Antonio Chionna-
carabiniere
Ippolito Cortellessa-
carabiniere
Pietro Cuzzoli-
carabiniere
Filippo Giuseppe-
agente di polizia

VITTIME DI PRIMA LINEA
Ricordiamole NOI, visto che
questo governo le ha "uccise"
per la seconda volta.




Il maggiore MarK Bieger mentre 
culla Farah, una bimba irachena
colpita a morte dallo scoppio di 
un'autobomba, che coinvolse 
brutalmente un gruppo di bambini
mentre correvano incontro ai 
militari americani. 
Questa é la "Resistenza" irachena.

 
 ONORE E GRAZIE 
AI NOSTRI RAGAZZI



             Ilam Halimi 
Spero con tutta l'anima che 
i tuoi carnefici paghino un prezzo
altissimo per ciò che ti hanno fatto.
   
    


Se li abbandonate i bastardi
siete voi




La Bellezza non ha causa:
Esiste.
Inseguila e sparisce.
Non inseguirla e rimane.
Sai afferrare le crespe
del prato, quando il vento,
vi avvolge le sue dita?
Iddio provvederà
perché non ti riesca.



Un piccolo fiore
che il buon Dio ci ha donato
per spiegarci l'amore


"Non dormo più.
Ho soltanto incubi.
Vedo gente che viene verso
di me lanciando pietre.
Cerco di scappare ma
i sassi mi colpiscono
non ho vie di fuga."
Amina Lawal








GRAZIE ORIANA

Ho sempre amato la vita.
Chi ama la vita non riesce mai
ad adeguarsi, subire,
farsi comandare.
Chi ama la vita é sempre
con il fucile alla finestra
per difendere la vita...
Un essere umano 
che si adegua, che subisce,
che si fa comandare, non é
un essere umano.
Oriana Fallaci 1979

"Non tutti i musulmani
sono terroristi,
ma tutti i terroristi
sono musulmani."
Abdel Rahman al-Rashed.

Mohammed Cartoons
No Turchia in Europa

Stop Violence on Women! We're all Hina Saleem!


"L'Islam é una cultura e una
religione nemica delle donne"



"Non lasciateci soli,
concedeteci un Voltaire.
Lasciate che i Voltaire di oggi
possano adoperarsi per
l'illuminismo dell'Islam
in un ambiente sicuro"


Ayaan Hirsi Ali

Submission - The Movie

Italian Blogs for Darfur



Beslan 3 settembre 2004
156 bambini massacrati
NON DIMENTICHIAMO MAI


In memoria di Nadia Anjuman
morta a 25 anni perché amava la
poesia.
...Dopo questo purgatorio
che partorisce morte
se il mare si calma
se la nuvola svuota il cuore
dai rancori
se la figlia della luna
s'innamora
donerà sorrisi
se il cuore della montagna
s'intenerisce,
nascerà erba verde...


















Questo BLOG non rappresenta

una testata giornalistica in quanto

viene aggiornato senza alcuna
periodicità.
Non può pertanto considerarsi
un prodotto ed
itoriale ai sensi della legge
n. 62
del 7.03.2001.Questo blog è un sito
no-profit.
Le mie fonti sono sempre indicate da un
link,
quando il materiale pubblicato non è
stato
creato da me, e non vi è alcuna
intenzione
di infrangere copyrights
esistenti.
Se il titolare di testi o immagini da me
postate
desiderasse la rimozione
del materiale
di sua proprietà,
basta contattarmi.

directory blog italia



Io sto con Benedetto XVI
non si bruciano Chiese e
uccidono innocenti in
nome di Dio.
Dio é amore e non ODIO





Tributo alle vittime dell'11 settembre 2001
Un tributo alle vittime
dell'11 settembre 2001


LA VERITA' E' UNA SOLA
          200 PAGINE DI
RICOSTRUZIONE STORICA







La guerra invisibile

E' ora che il mondo pianga
anche le vittime israeliane



Azzurri imitate il ghanese

Photo Sharing and Video Hosting at Photobucket
Lista degli attentati patiti dal popolo
israeliano


"La libertà, la giustizia e la de-
mocrazia, per ogni persona sono
sono vitali e necessari come il
respiro. 
Valiollah Feyz Mahdavi
Martire per la libertà, giustizia e 
democrazia del popolo iraniano.
Non ti dimenticherò mai.

                Spina Bifida: 
c'è chi vorrebbe abortirli e chi
   sopprimerli "dolcemente" 
     e dire che basterebbe:
                   CURARLI


           Il discorso di Berlusconi al Congresso degli Stati Uniti
           Non tutti sanno che...

"Non vedo proprio persecuzioni
 religiose in Cina".
"E' grottesco,
é ridicolodire che questo paese è
sottoposto ad una dittatura
marxista,se mai é vero il
contrario:c'è troppo poco dibattito
teorico sul marxismo".
Fausto Bertinotti



PACIFINTI IN AZIONE



Bisogna avere in se il caos
per partorire una stella che
danzi. F.Nietzsche


 

Diario | l'Asinistra | Diritti Umani | Islam | PDL | Vittime del terrorismo | Sprechi rossi e tasse | Etica e religione | EVIDENZA: immigrazione | cronaca | Nessuno tocchi i bambini | crimini e censura rossa | Amici a quattro zampe | Appelli e petizioni | Giustizia indecente | Sinistra indegna | Eurabia | Israele nel cuore | Elezioni | America | Satira | EVIDENZA: emergenza stupri | INFORMAZIONE SCORRETTA | Lotta alla mafia e all'evasione | PILLOLE di buon senso | Berlusconi persecuzioni sinistre | Zingaropoli |
 
Diario
1visite.

25 aprile 2009

Gli antifascisti dai metodi "fascisti" e il PD tace

Un bell'esempio di come la sinistra "estrema" celebra la festa della Liberazione:
http://img15.imageshack.us/img15/8153/borghezio0001.jpg
http://img15.imageshack.us/img15/2841/borghezio0002.jpg
http://img407.imageshack.us/img407/6606/borghezio0004.jpg
Franceschini scenda dal pero, e invece di preoccuparsi dei repubblichini morti e sepolti, si preoccupi di questi delinquenti in "carne ed ossa" e forche che sono una costola della sinistra ed un concreto pericolo per la democrazia e la stabilità del paese.
Se il rigurgito "fascista" é un po' come l'uomo nero della favole, il terrorismo rosso é una triste e attuale realtà che ha sconvolto il paese pochi decenni or sono, che ancora recentemente ha ucciso innocenti e che non é affatto estinto ma gode di ottima salute.
A questa gente è permesso allestire forche, fare cortei folli inneggiando alla lotta di classe e armata, devastare tutto al loro passaggio, profanare bandiere ed inneggiare a massacri.

La solita spiccia, flebile nonchè opportunistica “dissociazione” della sinistra non basta, occorrono parole inconfutabili di condanna, senza se e senza ma, e occorre che la sinistra cosiddetta “moderata” non strizzi l’occhio a questa tepppaglia con la demonizzazione dell'avversario, per avere una vaga possibilità di vincere Berlusconi alle elezioni.
Fino a quando ciò non succederà si prendano l’intero pacco: i voti e la responsabilità di simili atti di odiosa intolleranza e teppismo.

Se Forza Nuova avesse fatto un manichino con la faccia di Franceschini, a quest’ora non ci sarebbe un solo media che non griderebbe al pericolo fascista incolpando di ciò il Governo. Non si capisce perché a parti invertite la sinistra debba passarla SEMPRE liscia, considerato che ha legittimato questa marmaglia portando un suo rappresentante in parlamento, ed eleggendo come presidente della Camera, il segretario del partito a cui fa riferimento.
Orpheus

20 novembre 2007

La giustizia italiana ha offeso le vittime del terrorismo per aiutare Diliberto e Rizzo

 
La giustizia italiana ha offeso in una sola volta le vittime del terrorismo e i morti di Nassirya, il tutto per aiutare gli onorevoli Oliviero Diliberto e Marco Rizzo”. Bruno Berardi, il figlio del maresciallo ucciso dalle Br, racconta che il 18 febbraio del 2006, aveva denunciato Diliberto e Rizzo per la loro presenza in una manifestazione pro Palestina dove erano state bruciate bandiere americane e israeliane e dove i due parlamentari marciavano sorridendo fianco a fianco con chi urlava “dieci, cento, mille Nassyria”. E oggi lo stesso Berardi si ritrova a dovere fronteggiare esose richieste milionarie dei due interessati.
Ecco la cronistoria. “Dalla stazione dei Carabinieri di San Lorenzo in Lucina in Roma – racconta Berardi in una lettera aperta indirizzata al ministro della Giustizia e a quello dell’Interno - la mia denuncia contro gli onorevoli Diliberto e Rizzo, per i reati di vilipendio alle Forze Armate, alla Nazione Italiana nonché di oltraggio verso i defunti, venne trasmessa solamente il 25 aprile 2006 alla Procura della Repubblica della stessa città”.
In compenso non arriverà mai la dovuta iscrizione al registro indagati dei due parlamentari. Come sia stata aggirata la legge lo spiega lo stesso Berardi nell’indignata missiva: “Ora Lei sa meglio di me, signor ministro della Giustizia che per legge il Pm deve iscrivere “immediatamente nell'apposito registro ogni notizia di reato, nonché contestualmente il nome delle persone alle quali il reato stesso è attribuito”. Nulla di strano dunque che i principali giornali Italiani, abbiano parlato di questa mia denuncia e della teoricamente conseguente iscrizione degli onorevoIi Rizzo e Dilìberto nel registro degli indagati”. Invece qualcosa di strano succede. E la teoria non si trasforma in pratica. Dilibero e Rizzo smentiscono di essere indagati e querelano sia Berardi sia i giornali che danno notizia della cosa. E la procura di Roma si affretta a venire in soccorso dei due parlamentari comunisti. Come? “…con un comunicato stampa del 29.04.2006, il Procuratore Capo della Repubblica di Roma, nello smentire la notizia apparsa sui giornali attestante l'avvenuta iscrizione degli onorevoli Diliberto e Rizzo nel registro degli indagati, affermava che la denuncia da me presentata nei confronti degli stessi era stata unita ad altro procedimento contro ignoti senza alcuna iscrizione”.
Inutile dire che fine abbia fatto quell’inchiesta: “il pubblico ministero, in detto procedimento, pur avendo la Digos corredato il fascicolo di una serie di foto dalle quali sono stati identificati numerosi partecipanti alla manifestazione di piazza, ha chiesto al Gip, con una contraddizione che sfiora il paradosso, l’archiviazione del procedimento: quanto alle persone ignote perché rimaste ignote, quanto ai due uomini politici perché non raggiunti da sufficienti indizi circa il loro comportamento di avallo agli illeciti che si andavano compiendo”.
Conseguenze di questi aiutini giudiziari? Rizzo e Diliberto hanno denunciato Berardi e la sua associazione nonché alcuni giornali che avevano dato la logica notizia dell’iscrizione a registro indagati dei due parlamentari. Così adesso, dice Berardi laconicamente nella lettera aperta, “a distanza di più di un anno da quell’episodio i due onorevoli del PdCi cercano di lucrare milioni dì euro dai giornali e dal legale dell'Associazione che presiedo per il ristoro dei danni derivati alla loro onorabilità uscita per la verità alquanto malconcia dalla manifestazione di piazza”.
Da Opinione.it
Ma guarda i due comunisti così sensibili davati alla mummia di Lenin, così garantisti quando si tratta di criminali, terroristi e teppisti si accaniscono contro il figlio di una vittima dei loro "amici di parrocchia"...
e io che pensavo fossero diventati gandhiani...
Orpheus

9 novembre 2007

D'Elia, gli stupri e la rivoluzione


C'è una signora che ha deciso di raccontare una storia di trent'anni fa. Si chiama Giuliana Paladini, quando di anni ne aveva 13 viveva nella Firenze degli autonomi e di Prima Linea. Non aveva più i genitori, entrambi erano morti, e lei non ci aveva speso troppe lacrime visto che il padre l'aveva violentata per anni senza che la madre avesse il coraggio di impedirglielo. 
Di lei si occupava una tutrice nominata dal Giudice Tutelare e il fratello di 19 anni, dunque maggiorenne, che trascorreva il suo tempo a rubacchiare qui e là per raggranellare un po' di soldi per i suoi amici di Prima Linea. Giuliana andò a vivere a casa sua. Lì conobbe un amico del fratello. Aveva 27 anni, lei 13, una sera che era malata si infilò nel suo letto e la violentò. 'Si chiamava Giancarlo Menicalli. Alla fine disse che ero stata io a volerlo. La cosa continuò, senza che la tutrice dicesse nulla, anche se sapeva che ci vedevamo. Una sera entrò mio fratello, mi vide a letto con il suo amico. Ci guardò, poi disse: Giancarlo hai da prestarmi dei soldi per la cena?' E Giancarlo gli dette 5 mila lire.
Mio fratello mi ha venduta per 5 mila lire'. 
Dopo un anno e mezzo Giuliana fu chiusa in collegio.

Oggi Giuliana è una donna che è riuscita a trovare un lavoro che le piace, a creare una famiglia, ha un bel marito, due splendidi figli. Da qualche anno ha capito di dover affrontare il suo passato e ora si è decisa a raccontare tutto. Ha scritto due lettere. Una a Mario Calabresi, il figlio del commissario ammazzato da Lotta Continua, l'altra al Sap, il sindacato di Polizia.
"Perché voglio che sappiano chi erano quelli che ancora oggi raccontano di aver fatto degli sbagli perchè volevano fare la rivoluzione. Erano soltanto dei violenti, che si nascondevano dietro un'ideologia. E oggi noi vittime della loro violenza ancora una volta siamo gli unici a non avere alcun diritto se non il diritto alla Vergogna"
Ed ecco ora che cosa c'entra Sergio D'Elia che in quegli anni frequentava lo stesso ambiente del fratello di Giuliana e di Giancarlo, Prima Linea.
"Probabilmente l'ho anche incontrato qualche volta, anche se non lo ricordo - racconta Giuliana - Ora però lui che ha partecipato all'uccisione di un agente si è ricostruito una vita, è persino entrato nelle istituzioni come segretario d'aula alla Camera. E mio figlio, che è un ragazzino che non ha commesso nulla e sogna solo di diventare poliziotto, probabilmente non potrà farlo perché mio fratello è stato condannato per atti di terrorismo. E' giustizia questa?" 
Giuliana ha deciso di lottare per le donne vittime di violenza e fa parte dell'associazione
'Nessuno voti Caino' fondata dai familiari delle vittime del terrorismo.
Flavia Amabile-La Stampa
La discriminazione delle vittime del terrorismo rosso é una delle attività preferite dalla sinistra moralmente superiore e così "nobile e generosa". Al punto che nemmeno la morte violenta e ingiusta di un innocente ferma questi "profanatori di tombe". Dopo anni e anni tornano alla carica spargendo nefandezze e beffandosi di chi hanno contribuito ad ammazzare, Non é bastato togliere la vita a quegli innocenti, vittime di campagne d'odio scatenate dalla sinistra, anche dopo morti, seguitano ad ucciderne la memoria.
Dal 31 ottobre, a Milano va in scena  "Morte accidentale di un anarchico" di Dario Fo, 
datata 1970, dove si continua propagare, la menzogna che é costata la vita al Commissario Luigi Calabresi. Lo spettacolo ha procurato a Fo 40 processi, ma lu non demorde, vigliaccamente attacca chi NON può difendersi e lo deride: il commissario Definestra detto anche Cavalcioni, insomma Calabresi, ha spinto con le sue mani l'anarchico Pinelli, dopo averlo colpito con mosse da karate. Tutto lo spettacolo è una farsa giocata intorno a questa "certezza" nata dalla menzogna. 
Questi sono i moralmente superiori, non hanno rispetto nemmeno delle loro vittime.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. dario fo vittime terrorismo rosso calabresi

permalink | inviato da Orpheus il 9/11/2007 alle 19:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

24 giugno 2007

"Terrorista é lo Stato"...no, ma li protegge

 
No, lo stato non é terrorista, ma questo governo é amico dei terroristi di qualsiasi fatta.
Lo
"show" andato in onda ieri a Padova é indegno di un paese civile che si ritiene democratico.
Non solo l'apologia di terrorismo dovrebbe essere reato e quindi VIETATA, ma la violenza e l'arroganza di questi 'teppiterroristi' dovrebbe essere arginata o finiremo per essere ostaggi nelle loro mani.
Non capisco come un ministro dell'interno serio permetta questo scempio della democrazia, della giustizia e del buon senso.
Questi ragazzi sono 'bombe ad orologeria' pronti ad esplodere per ogni inezia, se Amato crede, permettendogli TUTTO, di tenerseli buoni, non ha capito la gravità del problema.
Da una piazza così aggressiva e senza alcun timore, può nascere un nuovo nucleo di terrorismo rosso, e riportarci ai "bei tempi" in cui poliziotti, giornalisti, magistrati, sindacalisti e chiunque fornisse un "motivo" veniva falciato con una sventagliata di proiettili.
Negli anni '70 sono state sacrificate centinaia di vite umane nella guerra del proletariato armato, possibile che i nostri politici NON abbiano imparato NULLA?
L'impunità e 5 anni passati a fomentare l'odio nei movimenti e a coccolarseli,  hanno preparato il terreno ad una nuova stagione rossa in tutti i sensi, che non si può fronteggiare facendo finta di nulla e con la frase dilibertiana "So' ragazzi..." saranno anche ragazzi ma sono anche fanatici e pieni d'odio, convinti di essere in debito con questa società 'ria e ingiusta', e fautori del TUTTO e SUBITO. Non conoscono DOVERI ma solo DIRITTI, che intendono far valere con la violenza.
Ignorare tutto questo é suicida.
Quello che più mi fa rabbia e che NON saranno i politici a pagare con la vita i propri sbagli, ma i principali obiettivi saranno i poliziotti, per 1200 euro al mese.
Orpheus

sfoglia
marzo        maggio