.
Annunci online

 
Orpheus 
CHI HA IL CORAGGIO DI RIDERE E' PADRONE DEL MONDO
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Dallapartedeltorto
Alessandro/Orcinus
Miralanza-Roberto
Angelo D'Amore
Alman's page
Maralai
Press
Blog.it
300705
Il Berretto a sonagli
Il Fazioso Liberale
Fort
Gabbiano urlante
Invisigoth-Bounty Hunter
Mara Carfagna
A DESTRA-L'italia agli italiani
Luigi Turci
Il lupo di Gubbio
MILLEEUNA DONNA
Simpaticissima Clio-Endor
Caffé nero-Cap e Pike
Alef
L'angolo di Bolina-un punto di vista di sinistra
il blog di Barbara
Il cielo sopra Kabul
CONTROCORRENTE
Countrygirl
Cavmi-La grande forza delle idee
C'é Walter
Deborah Fait
Esperimento
Fanny
Germanynews
Il Giulivo
Hoka Hey
imitidicthulhu-satira intelligente
Italian blog4Darfour
Informazione corretta
L'importanza delle parole
Lisistrata
Liberali per Israele
Legno storto
Luca-Liberodipensare
Lontana
Max-Altrimenti
Magdi Allam Forum
Manu
Maedhros
Max-Altrimenti
PA
Pseudosauro
La pulce
Periclitor
PARBLEU! di Jeanne ed Emile de la Penne
Il Reazionario
Sauraplesio
Sarcastycon
Tocqueville
Una voce che urla nel deserto
Zanzara
  cerca

Orpheus

Promuovi anche tu la tua Pagina

 

 

Nardana Talachian  scrive:


“Aiutateci a rompere il silenzio.

Aiutateci a tenere vivo il verde.

Aiutateci a salvare quel poco che e' rimasto dell'Iran.

Aiutateci a credere che l'umanità' esiste ancora.

Non vi chiediamo molto: basta portate qualcosa di verde,

fosse anche una semplice foglia attaccata sulla camicia.”


Avviso

 

In questo blog i commenti ai post
non saranno immediatamente visibili
ma  verranno pubblicati

dopo la mia approvazione.

 

Sono stata costretta a ricorrere

a tale funzione a causa di continui
insulti e aggressioni verbali da
parte di utenti di sinistra, che mi
hanno PRIVATO della libertà di
lasciare i commenti liberi a tutti.
 
 

bimbi
                    SCUDI UMANI

Avviso:
Coloro che lasciano un commento
devono evitare le offese personali
gratuite alla sottoscritta o ad altri.
Tutti i commenti che non contengono
obiezioni di natura politica, ma
attacchi personali
VERRANNO CANCELLATI.
Capisco che per gli elettori di 
sinistra che non hanno altri 
argomenti sia più facile e
sbrigativo insultare, ma non é
obbligatorio leggermi e men che meno
lasciare un commento.
Chi lo fa ricordi che é in "casa
d'altri" e si comporti con rispetto.
Grazie

Salviamo Pegah





Un sito per i nostri piccoli amici
          che cercano casa
se ne accoglierete uno vi ripagherà
con fedeltà, compagnia e amore per
tutta la vita.








 

Il Giardino delle Esperidi
Un angolo incantato dove
 Orpheus, Nessie e Lontana
svestiranno l'armatura dei
blog politici, per indossare
gli impalpabili veli delle
Esperidi e parlare
di arte, musica e poesia.
Un “isola dei Beati”
immersa
Nella bellezza, nel lusso,
nella calma E nella voluttà
 

Leonora Carrigton
The Giantess - 1950



La pedofilia “al pari di qualunque
 orientamento e preferenza sessuale,
 non può essere considerata un reato

Daniele Capezzone (5/12/2000)
I pedofili di qualsiasi razza e religio-
ne
RINGRAZIANO
ma migliaia di bambine come
Madeleine Mc Cann ogni anno
spariscono vittime
dei pedofili.

Bambini Scomparsi - Troviamo i Bambini



Giorno del ricordo 2007







QUANTE SAMIA
DOBBIAMO ANCORA VEDERE?


Talebani in azione



" A volte arrivo a pensare che quello
che fecero durante gli anni di piombo
é asai meno devastante di quello che
stanno facendo oggi per occultare la
verità. E quello che fa ancora più
rabbia, é che lo fanno con gli strumenti
di quello stesso potere che ieri volevano
abbattere con le armi"
Giovanni Berardi, figlio di Rosario
ucciso dalle BR







Sono un mammifero come te
Sono intellingente
Sono simpatico
NON MANGIARMI...
Non comprare "musciame"
é fatto con la mia carne.
Firma la petizione per
protestare contro le mattanze
giapponesi




Questo blog commemora i 
nostri ragazzi caduti per la
Pace. Al contrario del governo 
Prodi che annulla le celebrazioni
per il 12 novembre e permette
che i
no global picchino il padre
di Matteo Vanzan per averlo
commemorato.
Onore ai caduti di Nassiriya
12 Novenbre  2003
12 Novembre 2006
       

Mi riservo con fermezza,
il diritto di contraddirmi.
Attenzione questo blog è di
centro-destra, chi cerca
"qualcosa di sinistra" é
pregato di rivolgersi a Nanni
Moretti ed eviti di scocciare la
sottoscritta. Inoltre verranno
cancelati  i commenti che hanno
come unica finalità insultare
l'interlocutore in modo gratuito
e provocatorio e nulla apportano
alla discussione in atto.
Grazie Mary

IPSE DIXIT
Non tutti quelli che votano
sinistra
sono coglioni,
ma tutti i coglioni votano  
sinistra
.

   Orgoglioni di essere di sinistra


sprechirossi.it

Armata Rossa

Anticomunismo: un dovere morale

100% Anti-communist
Pubblicità Progresso
Il comunismo é come
l'AIDS.
Se lo conosci
lo eviti.
(IM)MORALISTI










Sinistre pidocchierie e
coglionaggini
in rete
Un sito tutto da vedere
per farsi 4 risate...




Internet Para Farinas y Todos Los Cubanos

Starving for Freedom

Sergio D'Elia terrorista di Prima
Linea condannato a 25 anni
di carcere e PROMOSSO
da questo "governo" Segretario
di Presidenza alla Camera.
 

...CREPI PURE ABELE
Enrico Pedenovi-
consigliere comunale Msi
Alfredo Paolella-
docente antropologia criminale
Giuseppe Lo Russo-
agente di custodia
Emilio Alessandrini-
giudice
Emanuele Iurilli-
un passante
Carmine Civitate-
proprietraio di un bar
Guido Galli-
docente criminologia
Carlo Ghiglieno-
ingegnere
Paolo Paoletti-
responsabile produzione Icmesa
Fausto Dionisi-
agente di polizia
Antonio Chionna-
carabiniere
Ippolito Cortellessa-
carabiniere
Pietro Cuzzoli-
carabiniere
Filippo Giuseppe-
agente di polizia

VITTIME DI PRIMA LINEA
Ricordiamole NOI, visto che
questo governo le ha "uccise"
per la seconda volta.




Il maggiore MarK Bieger mentre 
culla Farah, una bimba irachena
colpita a morte dallo scoppio di 
un'autobomba, che coinvolse 
brutalmente un gruppo di bambini
mentre correvano incontro ai 
militari americani. 
Questa é la "Resistenza" irachena.

 
 ONORE E GRAZIE 
AI NOSTRI RAGAZZI



             Ilam Halimi 
Spero con tutta l'anima che 
i tuoi carnefici paghino un prezzo
altissimo per ciò che ti hanno fatto.
   
    


Se li abbandonate i bastardi
siete voi




La Bellezza non ha causa:
Esiste.
Inseguila e sparisce.
Non inseguirla e rimane.
Sai afferrare le crespe
del prato, quando il vento,
vi avvolge le sue dita?
Iddio provvederà
perché non ti riesca.



Un piccolo fiore
che il buon Dio ci ha donato
per spiegarci l'amore


"Non dormo più.
Ho soltanto incubi.
Vedo gente che viene verso
di me lanciando pietre.
Cerco di scappare ma
i sassi mi colpiscono
non ho vie di fuga."
Amina Lawal








GRAZIE ORIANA

Ho sempre amato la vita.
Chi ama la vita non riesce mai
ad adeguarsi, subire,
farsi comandare.
Chi ama la vita é sempre
con il fucile alla finestra
per difendere la vita...
Un essere umano 
che si adegua, che subisce,
che si fa comandare, non é
un essere umano.
Oriana Fallaci 1979

"Non tutti i musulmani
sono terroristi,
ma tutti i terroristi
sono musulmani."
Abdel Rahman al-Rashed.

Mohammed Cartoons
No Turchia in Europa

Stop Violence on Women! We're all Hina Saleem!


"L'Islam é una cultura e una
religione nemica delle donne"



"Non lasciateci soli,
concedeteci un Voltaire.
Lasciate che i Voltaire di oggi
possano adoperarsi per
l'illuminismo dell'Islam
in un ambiente sicuro"


Ayaan Hirsi Ali

Submission - The Movie

Italian Blogs for Darfur



Beslan 3 settembre 2004
156 bambini massacrati
NON DIMENTICHIAMO MAI


In memoria di Nadia Anjuman
morta a 25 anni perché amava la
poesia.
...Dopo questo purgatorio
che partorisce morte
se il mare si calma
se la nuvola svuota il cuore
dai rancori
se la figlia della luna
s'innamora
donerà sorrisi
se il cuore della montagna
s'intenerisce,
nascerà erba verde...


















Questo BLOG non rappresenta

una testata giornalistica in quanto

viene aggiornato senza alcuna
periodicità.
Non può pertanto considerarsi
un prodotto ed
itoriale ai sensi della legge
n. 62
del 7.03.2001.Questo blog è un sito
no-profit.
Le mie fonti sono sempre indicate da un
link,
quando il materiale pubblicato non è
stato
creato da me, e non vi è alcuna
intenzione
di infrangere copyrights
esistenti.
Se il titolare di testi o immagini da me
postate
desiderasse la rimozione
del materiale
di sua proprietà,
basta contattarmi.

directory blog italia



Io sto con Benedetto XVI
non si bruciano Chiese e
uccidono innocenti in
nome di Dio.
Dio é amore e non ODIO





Tributo alle vittime dell'11 settembre 2001
Un tributo alle vittime
dell'11 settembre 2001


LA VERITA' E' UNA SOLA
          200 PAGINE DI
RICOSTRUZIONE STORICA







La guerra invisibile

E' ora che il mondo pianga
anche le vittime israeliane



Azzurri imitate il ghanese

Photo Sharing and Video Hosting at Photobucket
Lista degli attentati patiti dal popolo
israeliano


"La libertà, la giustizia e la de-
mocrazia, per ogni persona sono
sono vitali e necessari come il
respiro. 
Valiollah Feyz Mahdavi
Martire per la libertà, giustizia e 
democrazia del popolo iraniano.
Non ti dimenticherò mai.

                Spina Bifida: 
c'è chi vorrebbe abortirli e chi
   sopprimerli "dolcemente" 
     e dire che basterebbe:
                   CURARLI


           Il discorso di Berlusconi al Congresso degli Stati Uniti
           Non tutti sanno che...

"Non vedo proprio persecuzioni
 religiose in Cina".
"E' grottesco,
é ridicolodire che questo paese è
sottoposto ad una dittatura
marxista,se mai é vero il
contrario:c'è troppo poco dibattito
teorico sul marxismo".
Fausto Bertinotti



PACIFINTI IN AZIONE



Bisogna avere in se il caos
per partorire una stella che
danzi. F.Nietzsche


 

Diario | l'Asinistra | Diritti Umani | Islam | PDL | Vittime del terrorismo | Sprechi rossi e tasse | Etica e religione | EVIDENZA: immigrazione | cronaca | Nessuno tocchi i bambini | crimini e censura rossa | Amici a quattro zampe | Appelli e petizioni | Giustizia indecente | Sinistra indegna | Eurabia | Israele nel cuore | Elezioni | America | Satira | EVIDENZA: emergenza stupri | INFORMAZIONE SCORRETTA | Lotta alla mafia e all'evasione | PILLOLE di buon senso | Berlusconi persecuzioni sinistre | Zingaropoli |
 
Diario
1visite.

22 settembre 2009

A-ridatece il “travagliato” speciale


Propongo una petizione in favore di marconiglio, affinchè gli sia restituito il suo “habitat”televisivo,  il pantano mediatico dove razzola nel fango e lo tira a badilate in faccia altrui, senza prove e contraddittorio, mistificando la realtà e adattandola all’audience e alla simpatie politiche sue e del suo "capò".
Si, anch’io che ho più volte criticato marconiglio, voglio che la Rai lo chiami a fare Anno Zero. Tanto non lo guardo nemmeno sotto tortura, ma purtroppo leggo i giornali e guardo i TG, quindi non sopporterei  lo tsunami di proteste isteriche che invaderebbero l’etere. Con la sua faccia perennemente in primo piano e lo sgrammaticato-manettaro che  ci ammorberebbe con il tuo italiano maccheronico e la sua fanta-politica da cabaret.
Mi unisco, quindi agli strepiti di dolore di Sant’Oro che già grida al martirio: “In questo Paese c’è una lista di farabutti e vigilati speciali, tu - ha detto Sant’Oro rivolto a marconiglio - sei un vigilato speciale. Noi questo non lo possiamo accettare". (Minchiolina chissà cosa farebbe se il Berlusca avesse chiuso, non il programma, ma la televisione, come il compagno "revolusionario" Chavez....)
Per favore un altro “martire” della dittatura mediatica del Cav, che invece di finire in galera o sotto terra, finisce all’europarlamento, a sputtanare l’Italia e ad intascare migliaia di euro di stipendio. No, proprio No.
Preferisco il marconiglio in televisione, che senza alcun contraddittorio offende, calunnia e insulta, è la PROVA vivente di tutte le cazzate che la sinistra e il trattorista-manettaro, sparano sulla libertà di informazione.
Preferisco il marconiglio che si esibisce nel suo triste monovaneggiamento imperniato 11 volte su 10 sul “mafioso” Berlusca, perché per lui, si può parafrasare il detto “tutte le strade portano a Roma” con “Tutti i pistolotti pseudo-moralistici portano a Berlusconi”. Parla del disboscamento dell’Amazzonia, ci si può mettere il cronometro, tempo un minuto, arriva al Cav. reo di far abbattere alberi per pavimentare i suoi chalet di montagna. Parla del panda in estinzione, zac…finisce a dare la colpa al Berlusca, reo di avere nella veranda della sua mega-villa in Sardegna un salottino in bambù…e i panda meschinetti non arrivano a fine mese con i germogli di bambù.
Insomma diamo a marconiglio il suo pulpito televisivo dove con l’amichetto del cuore (l’intervista è strappalacrime),  può esercitare il suo giornalismo “taglia e cuci” nel pieno rispetto della Santa Inquisizione.
Una trasmissione in più o in meno contro il Governo e contro Berlusconi, non posta di una virgola il gradimento dell'uno e dell’altro.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. anno zero santoro televisione marconiglio satira

permalink | inviato da Orpheus il 22/9/2009 alle 21:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

25 novembre 2008

Dall’obamania alla luxuriamania

 
La sinistra radicale è in festa finalmente ha vinto qualcosa
Il vento sta cambiando, vuoi vedere che il prossimo anno vincono anche La Talpa? 
Per adesso si accontentano dell'Isola dei Famosi, reality trash (fino all’altro ieri) di Rai due assurto a programma di grande spessore “intellettual-chic” nonché "politically correct" per aver permesso la vittoria di un transgender.
L’eroina ex parlamentare di Prc è la risposta italiana a Barack Obama perché ha rotto “il tabù dell'eterosessualità a tutti i costi”, questo secondo la redazione di Liberazione, che a seguito delle ripetute e sonore batoste elettorali deve aver perso il senso della misura, e cosa ancor più tragica, anche quello del ridicolo.

Chissà che direbbero  Marx, Lenin e Mao di questa nuova icona dei compagni duri e puri: Wladimir Luxuria (all’anagrafe Vladimiro Guadagno) che con in testa le mutande della Marini a mo’ di bandana, ha ringraziato e pianto di commozione nel momento del trionfo, conformemente al clichè delle miss di tutti i tempi.
Non solo ma come una qualsiasi “casalinga di Voghera” ha fatto la spia, moraleggiando pubblicamente su un bacio che pare si fossero scambiati due concorrenti, lui sposato e lei fidanzata: “E’ bene che i vostri compagni di vita sappiano chi hanno accanto, adesso ho la coscienza a posto” ha esordito con tono acido, da massaia frustrata e sessofobica.
E così il reality è diventato un “servizio pubblico” per questa vittoria progressista, internazionale, istruttiva ecc.ecc. e Vlady la nuova paladina della sinistra, che Ferrero candiderebbe seduta stante all’Europarlamento (sai che risate si farebbero in Europa alle nostre spalle…)

Poi stanno ancora a chiedersi come mai gli italiani li hanno cacciati “senza se e senza ma” fuori dall’arco costituzionale.
Orpheus

9 dicembre 2007

Luttazzi il "genio della tazza"

 
Non vale la pena di sprecare più di tre parole per questo pseudo-comico, che chiama "satira", l'odio ideologico infarcito di volgarità che semina, appena gli è possibile, contro Berlusconi.
E' un fallito, elevato a "martire" dalla solita "intellighenzia" rossa,  che grazie a lui e agli sfigati come lui  ("cresciuti e pasciuti" a suon d'insulti a Berlusconi), ha potuto propagandare la bufala della "democrazia in pericolo" a causa del perfido Cav.
Adesso che la "democrazia non é più in pericolo", le sue cialtronate gli hanno fruttato un bel calcio in quel posto da La7.
La satira se la prende con il potere, questi poveri sfigati sempre e solo con Berlusconi, malgrado che lui non sia più premier e Prodi fornisca talmente tanti e tali spunti, da fare sbellicare dalle risate le prossime due generazioni.
E invece tutti in fila, come tante marionette, a sbeffeggiare Berlusconi.
Poveracci, fanno quasi pena, cosa non si deve fare per mettere in tavola...
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. televisione luttazzi

permalink | inviato da Orpheus il 9/12/2007 alle 21:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

30 novembre 2007

Come non pagare il canone Rai ed essere in regola

 
Oggi su Libero c'era un'interessante "dritta" su come NON PAGARE IL CANONE RAI, che riporto qui sotto.
Infatti questa obbligatorietà di pagamento del canone, proprio non l'ho mai capita, personalmente non guardo quasi mai la Rai, perchè ogni volta che lo faccio mi incavolo. La Rai non é un servizio pubblico, ed é ben lontana dal pluralismo dell'informazione.
Solo per quella "marchetta" di Celentano varrebbe la pena smettere di pagare.

È dicembre, e si avvicina il pagamento del canone Rai. Io non lo pago da 15 anni. E sono in regola. Forse è necessaria una spiegazione. Quindici anni fa, dopo svariati anni senza televisione, io e mia moglie decidemmo di comprare un piccolo apparecchio da usare con molta moderazione. Quando fu l'ora di pagare il canone, scrissi una lettera: «Cara Rai, dato che tengo la televisione in cantina e la uso 2 o 3 volte l'anno, non credo di dover pagare». La simpatica risposta non si fece attendere: «Egregio Signore, Lei è tenuto per legge a pagare il canone. Se non vuole usufruire dei servizi radiotelevisivi, deve versare 10.000 lire sul conto corrente della Rai, rinunciare all'abbonamento e chiedere il suggellamento degli apparecchi. Dato che Lei non ha seguito tale procedura abbiamo passato la pratica al Tribunale di Torino che ha emesso un decreto ingiuntivo nei Suoi confronti". Il decreto ingiuntivo seguì a breve, e io pagai. L'anno successivo seguii alla lettera quanto mi aveva suggerito la stessa Rai. A dicembre versai le mie 10.000 lire con un vaglia postale e rinunciai all'abbonamento. Da allora, e sono passati 15 anni, attendo i tecnici Rai per il suggellamento del televisore. Nel frattempo il piccolo apparecchio si è rotto, ne abbiamo comprati due più grandi, la tv ha preso posto in sala, ad essa è stato attaccato un videoregistratore, poi si sono aggiunti un lettore dvd e una Playstation dai fili perennemente tra i piedi. Nel corso degli anni ho cambiato casa più volte e ad ogni trasloco ho ricevuto una lettera della Rai: «Egregio Signore, il Suo nominativo non risulta presente negli elenchi degli abbonati alla televisione. Le ricordiamo che l'ac quisto o la detenzione di uno o più apparecchi comporta per legge l'obbligo di corrispondere il canone d'abbo namento. Le ricordiamo altresì che l'Amministrazione finanziaria potrà procedere a verifiche ecc. ecc.». Ad ogni lettera, io rispondevo: «Cara Rai, vai a vedere il mio vaglia del giorno tal dei tali». E tutto finiva lì. Un anno infine si presentò uno dei temutissimi "incaricati dell'Amministrazione finanziaria". Io gli presentai la ricevuta del vaglia. Lui fece la faccia interrogativa, telefonò a un funzionario Rai e mi restituì il vaglia: «Lei è in regola». Perfetto. Una volta, del tutto casualmente, sentii a una radio tipo Radio Padania un suggerimento leghista contro il canone di "Roma ladrona". Diceva: andate da uno sfasciacarrozze, compratevi una tv da rottamare e mettetela in cantina; quindi pagate le 10mila lire, rinunciate all'ab bonamento e chiedete il suggellamento del televisore. Se si presenta qualcuno con l'in carico di controllare, non fatelo entrare in casa (non ne ha il diritto!), tenetelo sul pianerottolo e portategli la tivurottame. Una volta che lui ha suggellato quella, voi siete formalmente a posto e potete andare in sala a guardarvi la vostra tv al plasma con schermo panoramico. Come dire: quello che io avevo fatto con coscienza pulita veniva suggerito come mezzo di boicottaggio nei confronti dello Stato. Io invece, dato che sono persona di coscienza, una volta che la tv aveva preso ad abitare costantemente in sala, ho cercato di mettermi in regola: «Cara Rai, da diversi anni, avendo cessato l'abbona mento, non pago il canone. Vi prego di restituirmi la cifra allora versata, così da consentirmi di riprendere l'ab bonamento». Sono passati anni e la Rai non si è fatta sentire. Evidentemente ha rinunciato al mio contributo. La spiegazione di questa rinuncia risiede forse nel burocratismo degli enti di Stato. Più interessante potrebbe invece essere il motivo per cui nessuno si è mai presentato a casa mia a suggellare l'appa recchio. La legge a cui fa riferimento la Rai per il pagamento del canone è un Regio Decreto del 1938, quando, in tempi di assoluto monopolio, l'equivalenza "Rai = televisore" era perfettamente ragionevole. Era pertanto logico suggellare la tv a chi intendeva rinunciare ai programmi della televisione di Stato. Già 15 anni fa suggellare l'appa recchio a chi non intendeva vedere i tre canali Rai era difficile da sostenere. Oggi, anche se il sito web della Rai afferma che «trattandosi di un'imposta sul possesso dell'apparecchio il canone deve essere pagato indipendentemente dall'uso o dalla scelta delle emittenti», la cosa è ancor più dubbia: davvero i miei figli non possono vedere un dvd o giocare alla Playstation sul televisore di casa se io non pago il canone? E invece anche oggi, se uno vuole cessare l'abbonamen to, deve versare entro dicembre 5,16 euro allo Sportello abbonamenti Tv di Torino e richiedere il suggellamento degli apparecchi. Logica vorrebbe, invece, che la Rai criptasse i suoi programmi e consegnasse a chi paga il canone un decoder. Esattamente come fa Sky. Mentre i funzionari pensano a una soluzione meno monopolistica, io aspetto che mi vengano restituiti i miei 5,16 euro o, in subordine, che compaia alla porta di casa il famoso "suggellatore". La mia vecchia tv, rottame quasi commovente, è sempre in cantina che lo aspetta.
Gino Savorani-Libero
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. televisione canone

permalink | inviato da Orpheus il 30/11/2007 alle 21:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

9 giugno 2007

Le falsità e le omissioni di Matrix. Perchè Mediaset le permette?


 Ieri sera Matrix ha toccato livelli di faziosità inusitati, chi ha visto la puntata sa di cosa parlo, grazie allo spunto del libro di Stella e Rizzo "La Casta", il conduttore ha costruito un castello di accuse contro le regioni Lombardia, Veneto e Trentino Alto-Adige, più una stoccatina agli (stra) lussi del Quirinale e una lieve, ma quasi innocua tirata d'orecchi a Bassolino (giusto per dare una facciata d'impazialità). Gli sprechi veri di regioni come il Lazio, che ha fatto un buco di dieci milioni di euro, rattoppato dal Governo con un decreto a metà maggio, sono stati "dimenticati", Veltroni e Marrazzo eliminati dalla lista degli "spendaccioni".
La "simpatia" evidente per la sinistra si é sublimata in una repellente partigianeria con la presenza di De Aglio, che c'entrava?
Ho scritto a Matrix, la mia protesta...
La faziosità di Matrix é lampante, ma a tutto DEVE esserci un limite. Ieri sera quel limite é stato superato con una puntata indecente: si é parlato degli sprechi di due regioni "virtuose":Lombardia e Veneto. Si è tirato in ballo Formigoni che però NON ha munto le casse dello stato per tappare un buco da 10 miliardi come ha fatto Marrazzo. Il Lazio è stato tirato in ballo solo per gli sprechi del Quirinale e quelli della REGIONE? E quelli di Veltroni? Zitti e mosca. E l'indecenza campana é stata solo sfiorata. In compenso giù la mannaia con il Trentino.Alto Adige.
Che una simile falsità d'informazione sia propinata ad Anno Zero e Ballarò, é comprensibile. Che la faccia CHI MANGIA ALLA GREPPIA DI BERLUSCONI é una vergogna. E De Aglio che c'entrava con il tema della serata? L'indagine successiva all'uscita del video 'Uccidete la democrazia', si e' conclusa con la citazione diretta a giudizio di Enrico Deaglio e Beppe Cremagnani. Il pubblico ministero di Roma Salvatore Vitello ha citato a giudizio diretto i due autori contestando loro l'accusa di diffusione di notizie false e tendenziose atte a turbare l'ordine pubblico avendo denunciato irregolarita' nelle ultime elezioni politiche, irregolarita' che secondo le conclusioni del pubblico ministero sono risultate infondate.
Eppure era là, forse che "Uccidete la democrazia 2" non ha fatto il boom di vendite, come si aspettavano gli autori?...
Sig.Mentana faccia un favore a se stesso e agli telespettatori di mediaset, se sente d'appartenere fino a questo punto alla sinistra, sia coerente con la sua ideologia e la smetta di mangiare, vestirsi, viaggiare con i soldi di Berlusconi, che poi non si fa scrupolo di pugnalare alle spalle. Il suo NON è giornalismo, ma propoganda. Grazie
Servirà? Non credo ma almeno mi sono tolta un sassolino dalla scarpa
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. matrix mentana televisione de aglio

permalink | inviato da Orpheus il 9/6/2007 alle 11:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

7 giugno 2007

Rutelli in diretta tv fa lo sciopero dell'intelligenza


Ballarò, programma televisivo condotto da Floris su Raitrè, martedì sera ha ottenuto il proprio record d'ascolti. Congratulazioni a Berlusconi, soprattutto, intervenuto in diretta per precisare, puntualizzare, chiosare. Si dà il caso che il picco, come usa definirsi il momento in cui si registra il massimo di sintonizzazioni su una rete, sia coinciso col discorsino telefonico del Cavaliere. Il che dimostra, nel bene e nel male, un fatto: l'ex premier è stato e continua ad essere il leader politico in grado di suscitare maggiore interesse (o maggiore curiosità) in chi segue la tivù. E siccome la seguono in molti, compresi quelli che sostengono di detestarla, ciò significa che gran parte degli italiani pendono dalle labbra di Silvio. Questo è il primo dato. Il secondo è più bello ancor. Nel corso di Ballarò, cui ho partecipato da esordiente in collegamento dalla sede milanese di Libero, Berlusconi era stato accusato da alcuni presenti di aver invitato i compatrioti a scioperare contro il fisco. Cosa grave per chi sia candidato a rientrare a Palazzo Chigi. Grave ma nella circostanza non vera. E non lo dico perché il Cavaliere ha smentito; infatti le sue smentite spesso sono paragonabili a escursioni sugli specchi. Lo dico perché Floris, da bravo giornalista (un po' troppo furbetto), a un certo - tardivo - punto ha riproposto la registrazione delle dichiarazioni "incriminate" di Berlusconi, dalla visione della quale si è avuta la prova che tali dichiarazioni erano state interpretate scorrettamente. Il Cavaliere non ha incitato il popolo a scioperare contro il fisco. Ha semplicemente rivolto all'interlocutore una domanda retorica: "si vuole che ci inventiamo qualche forma di sciopero fiscale? Non credo". Perfino gli ospiti di Ballarò sarebbero in teoria all'altezza di distinguere una domanda retorica da un'affermazione perentoria, ma non se offuscati da furor polemico aggravato da odio malcelato verso la persona che ha parlato. Se prevale il pregiudizio, l'intelligenza si ottunde. Così è stato. E alla frase di Berlusconi è stato attribuito un significato che non aveva. Il falso spacciato per autentico. Che pena ascoltare certe mistificazioni, certe forzature che rivelano soltanto una miseranda disonestà intellettuale. Non importa ragionare, ma aver ragione a ogni costo: ecco l'obiettivo dei governanti. Bisogna ammettere che nella mediocrità generale, a parte Floris cui va dato atto di capacità e cortesia, l'unico che sia riuscito a volare oltre le banalità è stato Pierferdinando Casini, il quale ha risposto colpo su colpo e con lucidità ai tentativi di Francesco Rutelli di minimizzare la portata della vicenda Visco-Speciale. Tentativi goffi e scentrati, tipici di chi non padroneggia la materia e si rifugia nella digressione melliflua allo scopo di perdere tempo, confondere le acque, evitare il nocciolo della questione contro cui la sua parlantina imparaticcia evaporerebbe. Rutelli incarna al meglio il peggior esemplare di politico senza qualità, l'uomo mediocre che non avendo imparato un mestiere, ma sostenuto dall'ambizione, si è infilato nelle truppe scalpitanti dei portaborse e, tra una gomitata e una spinta - per esempio di Pannella - si è trovato in prima fila con grande stupore, anzitutto di sé medesimo, e ne ha approfittato per piazzarsi. Si è piazzato bene. Segretario dei radicali. Sindaco di Roma. Padrone della Margherita. Candidato (sconfitto) premier. Ministro. Vicepremier. Un miracolo. Il signor Nessuno ha ricoperto tante cariche e non ha lasciato traccia. Un fantasma parlante. Un appendiabito. Che potrebbe addirittura fare una eccellente figura se si limitasse ad agire nell'ambito del genere frufrù a lui congeniale per spessore e cultura. Invece, sarà la posizione conquistata sulla carta (velina), sarà l'esibizionismo dei meno dotati, Francesco Cipria maritato Palombelli talvolta dimentica di essere gassosa e se la tira da frizzantino liberando dalla sua boccuccia di rosa una serie di luoghi comuni che ne rivelano la totale insipienza. Nonostante questo farebbe tenerezza, sennonché la rotonda spocchia dello Zero lo spinge oltre i confini della creanza e qui casca l'asino: Rutelli tradisce una villania contrastante con la bella presenza. Lo si costata spesso nelle sue apparizioni sul video, e ieri lo si è costatato ancora quando, al telefono Berlusconi, la telecamera lo ha colto in atteggiamento scomposto e cafonesco. Mentre il Cavaliere si ritagliava un legittimo spazio onde esprimere il proprio dissenso da quanto era stato detto di lui in studio, Rutelli scuoteva il capo, sbuffava infastidito da idee diverse dalle sue. Lo stesso comportamento ha tenuto allorché è toccato a me rispondere alle domande di Floris. Stupidaggini. Che il signor Vuoto dica: che palle, che palle, a commento delle mie richieste - osservazioni, non è offensivo. Non lo è per me né, probabilmente, per i telespettatori. Denuncia soltanto l'animo burino di un grimpeur privo di rispetto anche per sua madre che, si presume, gli abbia insegnato i rudimenti della buona educazione.

Vittorio Feltri-Libero 
Non mai letto un ritratto di cicciobello Rutelli, più realistico di questo di Feltri...
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Televisione Ballarò Feltri Rutelli

permalink | inviato da Orpheus il 7/6/2007 alle 23:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
sfoglia
agosto        ottobre