.
Annunci online

 
Orpheus 
CHI HA IL CORAGGIO DI RIDERE E' PADRONE DEL MONDO
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Dallapartedeltorto
Alessandro/Orcinus
Miralanza-Roberto
Angelo D'Amore
Alman's page
Maralai
Press
Blog.it
300705
Il Berretto a sonagli
Il Fazioso Liberale
Fort
Gabbiano urlante
Invisigoth-Bounty Hunter
Mara Carfagna
A DESTRA-L'italia agli italiani
Luigi Turci
Il lupo di Gubbio
MILLEEUNA DONNA
Simpaticissima Clio-Endor
Caffé nero-Cap e Pike
Alef
L'angolo di Bolina-un punto di vista di sinistra
il blog di Barbara
Il cielo sopra Kabul
CONTROCORRENTE
Countrygirl
Cavmi-La grande forza delle idee
C'é Walter
Deborah Fait
Esperimento
Fanny
Germanynews
Il Giulivo
Hoka Hey
imitidicthulhu-satira intelligente
Italian blog4Darfour
Informazione corretta
L'importanza delle parole
Lisistrata
Liberali per Israele
Legno storto
Luca-Liberodipensare
Lontana
Max-Altrimenti
Magdi Allam Forum
Manu
Maedhros
Max-Altrimenti
PA
Pseudosauro
La pulce
Periclitor
PARBLEU! di Jeanne ed Emile de la Penne
Il Reazionario
Sauraplesio
Sarcastycon
Tocqueville
Una voce che urla nel deserto
Zanzara
  cerca

Orpheus

Promuovi anche tu la tua Pagina

 

 

Nardana Talachian  scrive:


“Aiutateci a rompere il silenzio.

Aiutateci a tenere vivo il verde.

Aiutateci a salvare quel poco che e' rimasto dell'Iran.

Aiutateci a credere che l'umanità' esiste ancora.

Non vi chiediamo molto: basta portate qualcosa di verde,

fosse anche una semplice foglia attaccata sulla camicia.”


Avviso

 

In questo blog i commenti ai post
non saranno immediatamente visibili
ma  verranno pubblicati

dopo la mia approvazione.

 

Sono stata costretta a ricorrere

a tale funzione a causa di continui
insulti e aggressioni verbali da
parte di utenti di sinistra, che mi
hanno PRIVATO della libertà di
lasciare i commenti liberi a tutti.
 
 

bimbi
                    SCUDI UMANI

Avviso:
Coloro che lasciano un commento
devono evitare le offese personali
gratuite alla sottoscritta o ad altri.
Tutti i commenti che non contengono
obiezioni di natura politica, ma
attacchi personali
VERRANNO CANCELLATI.
Capisco che per gli elettori di 
sinistra che non hanno altri 
argomenti sia più facile e
sbrigativo insultare, ma non é
obbligatorio leggermi e men che meno
lasciare un commento.
Chi lo fa ricordi che é in "casa
d'altri" e si comporti con rispetto.
Grazie

Salviamo Pegah





Un sito per i nostri piccoli amici
          che cercano casa
se ne accoglierete uno vi ripagherà
con fedeltà, compagnia e amore per
tutta la vita.








 

Il Giardino delle Esperidi
Un angolo incantato dove
 Orpheus, Nessie e Lontana
svestiranno l'armatura dei
blog politici, per indossare
gli impalpabili veli delle
Esperidi e parlare
di arte, musica e poesia.
Un “isola dei Beati”
immersa
Nella bellezza, nel lusso,
nella calma E nella voluttà
 

Leonora Carrigton
The Giantess - 1950



La pedofilia “al pari di qualunque
 orientamento e preferenza sessuale,
 non può essere considerata un reato

Daniele Capezzone (5/12/2000)
I pedofili di qualsiasi razza e religio-
ne
RINGRAZIANO
ma migliaia di bambine come
Madeleine Mc Cann ogni anno
spariscono vittime
dei pedofili.

Bambini Scomparsi - Troviamo i Bambini



Giorno del ricordo 2007







QUANTE SAMIA
DOBBIAMO ANCORA VEDERE?


Talebani in azione



" A volte arrivo a pensare che quello
che fecero durante gli anni di piombo
é asai meno devastante di quello che
stanno facendo oggi per occultare la
verità. E quello che fa ancora più
rabbia, é che lo fanno con gli strumenti
di quello stesso potere che ieri volevano
abbattere con le armi"
Giovanni Berardi, figlio di Rosario
ucciso dalle BR







Sono un mammifero come te
Sono intellingente
Sono simpatico
NON MANGIARMI...
Non comprare "musciame"
é fatto con la mia carne.
Firma la petizione per
protestare contro le mattanze
giapponesi




Questo blog commemora i 
nostri ragazzi caduti per la
Pace. Al contrario del governo 
Prodi che annulla le celebrazioni
per il 12 novembre e permette
che i
no global picchino il padre
di Matteo Vanzan per averlo
commemorato.
Onore ai caduti di Nassiriya
12 Novenbre  2003
12 Novembre 2006
       

Mi riservo con fermezza,
il diritto di contraddirmi.
Attenzione questo blog è di
centro-destra, chi cerca
"qualcosa di sinistra" é
pregato di rivolgersi a Nanni
Moretti ed eviti di scocciare la
sottoscritta. Inoltre verranno
cancelati  i commenti che hanno
come unica finalità insultare
l'interlocutore in modo gratuito
e provocatorio e nulla apportano
alla discussione in atto.
Grazie Mary

IPSE DIXIT
Non tutti quelli che votano
sinistra
sono coglioni,
ma tutti i coglioni votano  
sinistra
.

   Orgoglioni di essere di sinistra


sprechirossi.it

Armata Rossa

Anticomunismo: un dovere morale

100% Anti-communist
Pubblicità Progresso
Il comunismo é come
l'AIDS.
Se lo conosci
lo eviti.
(IM)MORALISTI










Sinistre pidocchierie e
coglionaggini
in rete
Un sito tutto da vedere
per farsi 4 risate...




Internet Para Farinas y Todos Los Cubanos

Starving for Freedom

Sergio D'Elia terrorista di Prima
Linea condannato a 25 anni
di carcere e PROMOSSO
da questo "governo" Segretario
di Presidenza alla Camera.
 

...CREPI PURE ABELE
Enrico Pedenovi-
consigliere comunale Msi
Alfredo Paolella-
docente antropologia criminale
Giuseppe Lo Russo-
agente di custodia
Emilio Alessandrini-
giudice
Emanuele Iurilli-
un passante
Carmine Civitate-
proprietraio di un bar
Guido Galli-
docente criminologia
Carlo Ghiglieno-
ingegnere
Paolo Paoletti-
responsabile produzione Icmesa
Fausto Dionisi-
agente di polizia
Antonio Chionna-
carabiniere
Ippolito Cortellessa-
carabiniere
Pietro Cuzzoli-
carabiniere
Filippo Giuseppe-
agente di polizia

VITTIME DI PRIMA LINEA
Ricordiamole NOI, visto che
questo governo le ha "uccise"
per la seconda volta.




Il maggiore MarK Bieger mentre 
culla Farah, una bimba irachena
colpita a morte dallo scoppio di 
un'autobomba, che coinvolse 
brutalmente un gruppo di bambini
mentre correvano incontro ai 
militari americani. 
Questa é la "Resistenza" irachena.

 
 ONORE E GRAZIE 
AI NOSTRI RAGAZZI



             Ilam Halimi 
Spero con tutta l'anima che 
i tuoi carnefici paghino un prezzo
altissimo per ciò che ti hanno fatto.
   
    


Se li abbandonate i bastardi
siete voi




La Bellezza non ha causa:
Esiste.
Inseguila e sparisce.
Non inseguirla e rimane.
Sai afferrare le crespe
del prato, quando il vento,
vi avvolge le sue dita?
Iddio provvederà
perché non ti riesca.



Un piccolo fiore
che il buon Dio ci ha donato
per spiegarci l'amore


"Non dormo più.
Ho soltanto incubi.
Vedo gente che viene verso
di me lanciando pietre.
Cerco di scappare ma
i sassi mi colpiscono
non ho vie di fuga."
Amina Lawal








GRAZIE ORIANA

Ho sempre amato la vita.
Chi ama la vita non riesce mai
ad adeguarsi, subire,
farsi comandare.
Chi ama la vita é sempre
con il fucile alla finestra
per difendere la vita...
Un essere umano 
che si adegua, che subisce,
che si fa comandare, non é
un essere umano.
Oriana Fallaci 1979

"Non tutti i musulmani
sono terroristi,
ma tutti i terroristi
sono musulmani."
Abdel Rahman al-Rashed.

Mohammed Cartoons
No Turchia in Europa

Stop Violence on Women! We're all Hina Saleem!


"L'Islam é una cultura e una
religione nemica delle donne"



"Non lasciateci soli,
concedeteci un Voltaire.
Lasciate che i Voltaire di oggi
possano adoperarsi per
l'illuminismo dell'Islam
in un ambiente sicuro"


Ayaan Hirsi Ali

Submission - The Movie

Italian Blogs for Darfur



Beslan 3 settembre 2004
156 bambini massacrati
NON DIMENTICHIAMO MAI


In memoria di Nadia Anjuman
morta a 25 anni perché amava la
poesia.
...Dopo questo purgatorio
che partorisce morte
se il mare si calma
se la nuvola svuota il cuore
dai rancori
se la figlia della luna
s'innamora
donerà sorrisi
se il cuore della montagna
s'intenerisce,
nascerà erba verde...


















Questo BLOG non rappresenta

una testata giornalistica in quanto

viene aggiornato senza alcuna
periodicità.
Non può pertanto considerarsi
un prodotto ed
itoriale ai sensi della legge
n. 62
del 7.03.2001.Questo blog è un sito
no-profit.
Le mie fonti sono sempre indicate da un
link,
quando il materiale pubblicato non è
stato
creato da me, e non vi è alcuna
intenzione
di infrangere copyrights
esistenti.
Se il titolare di testi o immagini da me
postate
desiderasse la rimozione
del materiale
di sua proprietà,
basta contattarmi.

directory blog italia



Io sto con Benedetto XVI
non si bruciano Chiese e
uccidono innocenti in
nome di Dio.
Dio é amore e non ODIO





Tributo alle vittime dell'11 settembre 2001
Un tributo alle vittime
dell'11 settembre 2001


LA VERITA' E' UNA SOLA
          200 PAGINE DI
RICOSTRUZIONE STORICA







La guerra invisibile

E' ora che il mondo pianga
anche le vittime israeliane



Azzurri imitate il ghanese

Photo Sharing and Video Hosting at Photobucket
Lista degli attentati patiti dal popolo
israeliano


"La libertà, la giustizia e la de-
mocrazia, per ogni persona sono
sono vitali e necessari come il
respiro. 
Valiollah Feyz Mahdavi
Martire per la libertà, giustizia e 
democrazia del popolo iraniano.
Non ti dimenticherò mai.

                Spina Bifida: 
c'è chi vorrebbe abortirli e chi
   sopprimerli "dolcemente" 
     e dire che basterebbe:
                   CURARLI


           Il discorso di Berlusconi al Congresso degli Stati Uniti
           Non tutti sanno che...

"Non vedo proprio persecuzioni
 religiose in Cina".
"E' grottesco,
é ridicolodire che questo paese è
sottoposto ad una dittatura
marxista,se mai é vero il
contrario:c'è troppo poco dibattito
teorico sul marxismo".
Fausto Bertinotti



PACIFINTI IN AZIONE



Bisogna avere in se il caos
per partorire una stella che
danzi. F.Nietzsche


 

Diario | l'Asinistra | Diritti Umani | Islam | PDL | Vittime del terrorismo | Sprechi rossi e tasse | Etica e religione | EVIDENZA: immigrazione | cronaca | Nessuno tocchi i bambini | crimini e censura rossa | Amici a quattro zampe | Appelli e petizioni | Giustizia indecente | Sinistra indegna | Eurabia | Israele nel cuore | Elezioni | America | Satira | EVIDENZA: emergenza stupri | INFORMAZIONE SCORRETTA | Lotta alla mafia e all'evasione | PILLOLE di buon senso | Berlusconi persecuzioni sinistre | Zingaropoli |
 
Diario
1visite.

7 maggio 2009

L’Onu si sveglia sui diritti umani e richiama…l’Italia

 

E’ talmente abnorme l’ultimo atto di presenza dell’Onu, da cadere nel ridicolo.
Si perché, da sempre addormentata sui diritti umani (al punto da far parlare ad una conferenza sugli stessi, Ahmadinejad il boia di Teheran) si è svegliata per richiamare all’ordine l’Italia.
Che avremo mai fatto? Impiccato gay, apostati e criminali vari? Lapidato adultere, torturato a morte innocenti, massacrato intere popolazioni, calpestato i diritti umani di minoranze etniche e religiose? Sgozzato ostaggi, tagliato mani, piedi, cavato occhi? Permesso e benedetto matrimoni di bambine di otto anni con uomini adulti e vecchi bavosi?
No, abbiamo rispedito al mittente un carico di migranti senza torcergli un capello
Per la prima volta FINALMENTE, le nostre motovedette hanno rimandato in Libia un barcone con 227 immigrati clandestini che cercavano di entrare ILLEGALMENTE nel nostro paese.
Non abbiamo sparato sui migranti come successe a Ceuta e Melilla nel 2005, per ordine di Zapatero, che fece erigere, nel contempo una barriera di filo spinato, con trappole anti-clandestini consistenti in getti di spray al peperoncino. Barriera costata 30 milioni di euro e gentilmente PAGATA dalla Ue.
Dove nei territori limitrofi si sono consumati e si consumano abusi su centinaia e migliaia di migranti, violenze che non hanno scosso le anime belle dell'Onu, dal loro sonno profondo sul rispetto dei diritti umani. Niente richiami allora per la Spagna e il Marocco, come ha denunciato l'organizzazione Medici senza Frontiere e rapporti ignorati su ferimenti con pallottole di piombo, bastonate, morsicature di cani, stupri e lacerazioni gravi causate dal filo spinato, traumi e fratture di varie entità.
Insomma noi rimandiamo per la prima volta indietro un barcone e si scatenano le accuse di razzismo e balle varie, gli altri i migranti li rispediscono indietro a pezzi o cadaveri e la comunità internazionale tace, seppellendo la Convenzione di Ginevra sotto un silenzio negligente e ipocrita.
Ma come funziona questo rispetto dei diritti umani? A senso unico solo per l'Italia?
Qui un'altra chicca sulle "deportazioni" di marocchini  della polizia spagnola (datate marzo 2009), quante notizie interessanti si trovano su internet, possibile che all'Onu non ne conoscano l'uso?
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. immigrazione spagna onu ceuta melilla

permalink | inviato da Orpheus il 7/5/2009 alle 19:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa

19 maggio 2008

Protestiamo contro le ingerenze intollerabili del Governo spagnolo

 
Un indizio è un indizio, due indizi sono due indizi. Tre indizi sono una prova. In virtù del famoso motto di Agatha Christie non ce la sentiamo di unirci al coro di chi dice che non è successo niente: tre ministri spagnoli ci hanno attaccato in modo violento e volgare nel giro di tre giorni. Qualcosa dev’essere successo. A meno che gli esponenti del governo Zapatero non siano rimasti vittima di indigestione di paella, tortillas e vino dell’Andalusia. Nel qual caso li inviteremmo alla sobrietà. O, se non altro, a provare il barolo, che evidentemente fa meno male.
In attesa di provare formalmente la nostra superiorità, anche in fatto di gastronomia, ci limitiamo ad osservare che gli spagnoli hanno trasformato l’arena politica europea in una corrida. E a noi italiani hanno assegnato la parte del toro. Olé. La prima banderilla l’ha piantata la vice di Zapatero, Maria Teresa Fernandez de la Vega, che tre giorni fa ci ha accusato di xenofobia e razzismo. Olé. La seconda banderilla l’ha piantata ieri il ministro del Lavoro Celestino (di nome, rosso di fatto) Corbacho, che ha detto che l’Italia vuole «criminalizzare i diversi». Olé. E la terza banderilla, pochi minuti dopo, è arrivata da un altro ministro, la trentunenne Aidò Almagro, che ha ipotizzato nientemeno che cure psichiatriche per il nostro premier Berlusconi. Olé. Stiamo aspettando il prossimo: che dirà? Che gli italiani mangiano i bambini? Che Pulcinella era un trans? Che il Colosseo è un groviera mascherato? E la Madonnina di Milano un insulto alla laicità dello Stato?
Sarebbe facile rispondere usando gli stessi toni, magari prendendo a prestito il titolo del Manifesto dell’altro giorno: «Cabrones», caproni. Oppure sarebbe divertente (festa popolare per festa popolare) ricordare Pamplona, con tutti quegli spagnoli che corrono per le vie facendosi infilzare da bovini infuriati: ecco, lì sì che ci piacerebbe far la parte dei tori. Più seriamente si potrebbe ribattere alle accuse punto su punto, soprattutto in fatto di politiche di immigrazione. Zapatero erige muri e fa sparare sui clandestini: come fa ad accusarci di xenofobia?
Per altro la scena, ripetutasi negli ultimi giorni, è piuttosto patetica. A ogni sparata ministeriale a ruota libera, infatti, segue intervento ufficiale del governo che cerca di precisare, sminuire, rettificare. Un flamenco di diplomazie incrociate che finisce con l’essere più stucchevole un dolce di Siviglia. Ma com’è possibile che il potente premier spagnolo non riesca a controllare la favella impazzita dei suoi ministri? Vuol forse emulare il record di Prodi con la gaffe di Di Pietro e Pecoraro Scanio? O piuttosto, più o meno surrettiziamente, vuol comunicarci qualcosa?
Naturalmente è possibile dare una lettura tutta interna delle esternazioni spagnole: il governo di Madrid pare sia sotto pressione in patria proprio per alcune misure troppo dure sull’immigrazione. E così cerca di conquistarsi consensi a sinistra attaccando l’Italia, che come sport nazionale in Spagna oggi funziona meglio del calcio (dove sono il Barça e il Real?). E comunque è sempre gradito ai giornali.
Ma forse c’è anche qualcosa di più e, soprattutto, che ci riguarda più da vicino. In fondo Zapatero è pur sempre quello di Viva Zapatero della Dandini, quello dei matrimoni gay, degli aiuti ai transgender, del divorzio breve, della laicità dello Stato, cannabis e fecondazione assistita. È quello che ispirava Crozza quando sconsolato attaccava Prodi: «Yo sognavo Che Guevara e c’è Bordon, habemos candidato anche Mastela, Zapatero Zapatera l’un per ciento de tu carisma ce serve aqui». È l’ultimo leader rimasto alla sinistra in Europa, l’ultima roccaforte di uno schieramento politico e culturale che è stato sconfitto nel resto del continente. E forse è per questo che chiede ai suoi di alzare la voce. Di scendere nell’arena e sventolare il drappo, naturalmente rosso.
Da il Giornale-
Qualunque siano i motivi é una grave ingerenza che non ha scusanti.
Invito chi mi legge a protestare per il comporamento intollerabile del Governo Spagnolo.

Scrivete all'ambasciata. Io l'ho fatto:
il
link all'ambasciata spagnola non funziona,  così ho inviato un' e-mail a 

infospagna@interbusiness.it      con il seguente testo:

Come cittadina italiana, protesto vibratamente per il comportamento scorretto dei ministri Maria Teresa Fernandez de la Vega, Celestino Corbacho e Aidò Almagro.
Ritengo i loro attacchi strumentali e gratuiti, oltre che intollerabili perchè volti a condizionare la politica interna di un paese straniero.
Il comportamento dei vostri ministri mi ha indotto ad escludere la Spagna come meta delle mie prossime vacanze.

Chi volesse far prevenire una protesta direttamente al Governo spagnolo clicchi QUI  (più di questi caratteri non ci stanno)
Protesto contra la ingerencia del gobierno español en los asuntos interiores de Italia, y contra la mala educaciòn de sus ministros que ofendiendo al Primer Ministro Italiano han ofendido a todo mi Pais.(grazie a Dayanki)

SOMMERGIAMOLI DI MAIL
FATE GIRARE.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. immigrazione spagna protesta

permalink | inviato da Orpheus il 19/5/2008 alle 11:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (15) | Versione per la stampa

17 maggio 2008

Modello Madrid: spari e filo spinato


Ha ragione
la ministra spagnola  María Fernández de la Vega noi siamo razzisti a volerci LIBERARE di chi stupra le nostre donne e ruba nelle nostre case.
Siamo razzisti a volerci liberare di chi
vende neonati  come fossero "quarti di bue", di chi spaccia droga davanti alle scuole dei nostri figli e obbliga ragazzine a prostituirsi e, se si ribellano, le massacra a calci e pugni.
Dobbiamo prendere esempio da loro, gli spagnoli, vero faro di umanità e carità cristiana nel mondo.
Come ci fa sapere Amnesty International.
Dobbiamo alzare un bel reticolato alto sei metri con "dissuasori antipersona", che suona così tecnico, ma altri non sono che spray al peperoncino, spruzzati ad altezza occhi dei clandestini e se non basta  far internire un drappello di militari a mettere in  atto un'altra forma di "dissuasione", in cui il clandestino viene usato a mo' di palla...come é umano il Governo Zapatero provvede anche allo "svago" dei poveri migranti appena arrivati.
Per i più testardi, quelli che superano peperoncino e calci, c'è la soluzione definitiva, una bella pallottola, Ceuta e Melilla docet.
E QUESTA GENTE FA LA MORALE A NOI?
La verità é che a tutta Europa ha fatto un gran comodo, che i delinquenti dell'est europeo e non solo, arrivassero a frotte in Italia, grazie alla politica lassista del precedente governo Prodi.
Era successa una cosa analoga al Governo Zapatero, dopo la legalizzazione di 1.000.000 di clandestini, e il premier spagnolo ha preso le citate contromisure, nessuno ha gridato alla xenofobia. O no? 
Ma selo facciamo noi si indignano. Chissà come mai?
Orpheus
Ps. il doppio pesismo ipocrita della sinistra é uguale ovunque:  sono sempre i primi ad "alzare il ditino" e hanno "montagne di cadaveri nell'armadio".

2 luglio 2007

La jiad non conosce gratitudine


Qualche somaro capo di governo pensa che accontentando le richieste degli islamici fondamentalisti avrà un occhio di riguardo da parte di Al qaeda e degli altri gruppi terroristici.
Pensa che inchinandosi agli imam, accondiscendendo ad ogni richiesta in patria, facendo sorgere moschee ovunque e senza controlli, appoggiando istanze e rivendicazioni che vanno contro le nostre stesse radici e costituzioni, scusandosi per ipotetiche offese ad Allah e quant’altro, i terroristi andranno a far saltare i kattivoni americani e i loro concittadini e risparmieranno i bravi europei così “multiculti” e politicamente corretti con l’Islam.
Mai errore di valutazione fu più grande e le cronache di questi giorni ne sono la prova provata o lampante che dir si voglia.
Due delle nazioni della vecchia Europa, che più hanno calato le brache davanti ai “resistenti islamici” e ai fondamentalisti sono la Spagna e la Gran Bretagna. La Spagna di Zapatero, all’indomani degli attentati di Madrid, ha ceduto al ricatto terrorista ed ha ritirato le truppe, permettendo così ad Alqaeda di influenzare la formazione del suo governo. La Gran Bretagna, anche se non ha ritirato le truppe, ha elargito tanti e tali concessioni all’Islam radicale da meritarsi a pieno titolo, l’appellativo di Londonistan, in riferimento a Londra.
Pochi giorni fa sei soldati spagnoli ONU sono morti per un autobomba e oggi una jeep piena di spagnoli è stata fatta saltare in aria, causando la morte di altri nove spagnoli e per giunta CIVILI.
Quanto alla GB gli attentati di questi giorni non hanno causato una strage come quella del 2005, ma sono la prova che il fuoco terrorista cova nelle viscere della società britannica ed é pronto ad esplodere in qualsiasi momento.
Tutto ciò dovrebbe far ben comprendere che la jiad non è una favoletta inventata dai razzisti che ce l’hanno a morte con i poveri musulmani, ma una realtà che fatichiamo ad accettare, perché ci sembra impossibile che qualcuno all’alba del terzo millennio sia talmente imbevuto di fanatismo religioso da uccidere e uccidersi in nome del suo dio. Eppure è così. E' così e niente può cambiare il fatto che  come noi amiamo e rispettiamo la vita, i terroristi islamici amano e rispettano la morte.
Trasformare l’Europa in Eurabia non ci salverà, a meno che non accetteremo di convertirci ad Allah e diventeremo tutti buoni musulmani sottomessi alla Sharia, perché la jiad non è una guerra di liberazione come qualche “bamba” nostrano continua a ripetere, ma è una guerra contro gli infedeli, e l’unico modo per salvarsi è convertirsi o combattere.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Islam attentati Spagna Inghilterra jiad

permalink | inviato da Orpheus il 2/7/2007 alle 22:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
sfoglia
aprile        giugno