.
Annunci online

 
Orpheus 
CHI HA IL CORAGGIO DI RIDERE E' PADRONE DEL MONDO
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Dallapartedeltorto
Alessandro/Orcinus
Miralanza-Roberto
Angelo D'Amore
Alman's page
Maralai
Press
Blog.it
300705
Il Berretto a sonagli
Il Fazioso Liberale
Fort
Gabbiano urlante
Invisigoth-Bounty Hunter
Mara Carfagna
A DESTRA-L'italia agli italiani
Luigi Turci
Il lupo di Gubbio
MILLEEUNA DONNA
Simpaticissima Clio-Endor
Caffé nero-Cap e Pike
Alef
L'angolo di Bolina-un punto di vista di sinistra
il blog di Barbara
Il cielo sopra Kabul
CONTROCORRENTE
Countrygirl
Cavmi-La grande forza delle idee
C'é Walter
Deborah Fait
Esperimento
Fanny
Germanynews
Il Giulivo
Hoka Hey
imitidicthulhu-satira intelligente
Italian blog4Darfour
Informazione corretta
L'importanza delle parole
Lisistrata
Liberali per Israele
Legno storto
Luca-Liberodipensare
Lontana
Max-Altrimenti
Magdi Allam Forum
Manu
Maedhros
Max-Altrimenti
PA
Pseudosauro
La pulce
Periclitor
PARBLEU! di Jeanne ed Emile de la Penne
Il Reazionario
Sauraplesio
Sarcastycon
Tocqueville
Una voce che urla nel deserto
Zanzara
  cerca

Orpheus

Promuovi anche tu la tua Pagina

 

 

Nardana Talachian  scrive:


“Aiutateci a rompere il silenzio.

Aiutateci a tenere vivo il verde.

Aiutateci a salvare quel poco che e' rimasto dell'Iran.

Aiutateci a credere che l'umanità' esiste ancora.

Non vi chiediamo molto: basta portate qualcosa di verde,

fosse anche una semplice foglia attaccata sulla camicia.”


Avviso

 

In questo blog i commenti ai post
non saranno immediatamente visibili
ma  verranno pubblicati

dopo la mia approvazione.

 

Sono stata costretta a ricorrere

a tale funzione a causa di continui
insulti e aggressioni verbali da
parte di utenti di sinistra, che mi
hanno PRIVATO della libertà di
lasciare i commenti liberi a tutti.
 
 

bimbi
                    SCUDI UMANI

Avviso:
Coloro che lasciano un commento
devono evitare le offese personali
gratuite alla sottoscritta o ad altri.
Tutti i commenti che non contengono
obiezioni di natura politica, ma
attacchi personali
VERRANNO CANCELLATI.
Capisco che per gli elettori di 
sinistra che non hanno altri 
argomenti sia più facile e
sbrigativo insultare, ma non é
obbligatorio leggermi e men che meno
lasciare un commento.
Chi lo fa ricordi che é in "casa
d'altri" e si comporti con rispetto.
Grazie

Salviamo Pegah





Un sito per i nostri piccoli amici
          che cercano casa
se ne accoglierete uno vi ripagherà
con fedeltà, compagnia e amore per
tutta la vita.








 

Il Giardino delle Esperidi
Un angolo incantato dove
 Orpheus, Nessie e Lontana
svestiranno l'armatura dei
blog politici, per indossare
gli impalpabili veli delle
Esperidi e parlare
di arte, musica e poesia.
Un “isola dei Beati”
immersa
Nella bellezza, nel lusso,
nella calma E nella voluttà
 

Leonora Carrigton
The Giantess - 1950



La pedofilia “al pari di qualunque
 orientamento e preferenza sessuale,
 non può essere considerata un reato

Daniele Capezzone (5/12/2000)
I pedofili di qualsiasi razza e religio-
ne
RINGRAZIANO
ma migliaia di bambine come
Madeleine Mc Cann ogni anno
spariscono vittime
dei pedofili.

Bambini Scomparsi - Troviamo i Bambini



Giorno del ricordo 2007







QUANTE SAMIA
DOBBIAMO ANCORA VEDERE?


Talebani in azione



" A volte arrivo a pensare che quello
che fecero durante gli anni di piombo
é asai meno devastante di quello che
stanno facendo oggi per occultare la
verità. E quello che fa ancora più
rabbia, é che lo fanno con gli strumenti
di quello stesso potere che ieri volevano
abbattere con le armi"
Giovanni Berardi, figlio di Rosario
ucciso dalle BR







Sono un mammifero come te
Sono intellingente
Sono simpatico
NON MANGIARMI...
Non comprare "musciame"
é fatto con la mia carne.
Firma la petizione per
protestare contro le mattanze
giapponesi




Questo blog commemora i 
nostri ragazzi caduti per la
Pace. Al contrario del governo 
Prodi che annulla le celebrazioni
per il 12 novembre e permette
che i
no global picchino il padre
di Matteo Vanzan per averlo
commemorato.
Onore ai caduti di Nassiriya
12 Novenbre  2003
12 Novembre 2006
       

Mi riservo con fermezza,
il diritto di contraddirmi.
Attenzione questo blog è di
centro-destra, chi cerca
"qualcosa di sinistra" é
pregato di rivolgersi a Nanni
Moretti ed eviti di scocciare la
sottoscritta. Inoltre verranno
cancelati  i commenti che hanno
come unica finalità insultare
l'interlocutore in modo gratuito
e provocatorio e nulla apportano
alla discussione in atto.
Grazie Mary

IPSE DIXIT
Non tutti quelli che votano
sinistra
sono coglioni,
ma tutti i coglioni votano  
sinistra
.

   Orgoglioni di essere di sinistra


sprechirossi.it

Armata Rossa

Anticomunismo: un dovere morale

100% Anti-communist
Pubblicità Progresso
Il comunismo é come
l'AIDS.
Se lo conosci
lo eviti.
(IM)MORALISTI










Sinistre pidocchierie e
coglionaggini
in rete
Un sito tutto da vedere
per farsi 4 risate...




Internet Para Farinas y Todos Los Cubanos

Starving for Freedom

Sergio D'Elia terrorista di Prima
Linea condannato a 25 anni
di carcere e PROMOSSO
da questo "governo" Segretario
di Presidenza alla Camera.
 

...CREPI PURE ABELE
Enrico Pedenovi-
consigliere comunale Msi
Alfredo Paolella-
docente antropologia criminale
Giuseppe Lo Russo-
agente di custodia
Emilio Alessandrini-
giudice
Emanuele Iurilli-
un passante
Carmine Civitate-
proprietraio di un bar
Guido Galli-
docente criminologia
Carlo Ghiglieno-
ingegnere
Paolo Paoletti-
responsabile produzione Icmesa
Fausto Dionisi-
agente di polizia
Antonio Chionna-
carabiniere
Ippolito Cortellessa-
carabiniere
Pietro Cuzzoli-
carabiniere
Filippo Giuseppe-
agente di polizia

VITTIME DI PRIMA LINEA
Ricordiamole NOI, visto che
questo governo le ha "uccise"
per la seconda volta.




Il maggiore MarK Bieger mentre 
culla Farah, una bimba irachena
colpita a morte dallo scoppio di 
un'autobomba, che coinvolse 
brutalmente un gruppo di bambini
mentre correvano incontro ai 
militari americani. 
Questa é la "Resistenza" irachena.

 
 ONORE E GRAZIE 
AI NOSTRI RAGAZZI



             Ilam Halimi 
Spero con tutta l'anima che 
i tuoi carnefici paghino un prezzo
altissimo per ciò che ti hanno fatto.
   
    


Se li abbandonate i bastardi
siete voi




La Bellezza non ha causa:
Esiste.
Inseguila e sparisce.
Non inseguirla e rimane.
Sai afferrare le crespe
del prato, quando il vento,
vi avvolge le sue dita?
Iddio provvederà
perché non ti riesca.



Un piccolo fiore
che il buon Dio ci ha donato
per spiegarci l'amore


"Non dormo più.
Ho soltanto incubi.
Vedo gente che viene verso
di me lanciando pietre.
Cerco di scappare ma
i sassi mi colpiscono
non ho vie di fuga."
Amina Lawal








GRAZIE ORIANA

Ho sempre amato la vita.
Chi ama la vita non riesce mai
ad adeguarsi, subire,
farsi comandare.
Chi ama la vita é sempre
con il fucile alla finestra
per difendere la vita...
Un essere umano 
che si adegua, che subisce,
che si fa comandare, non é
un essere umano.
Oriana Fallaci 1979

"Non tutti i musulmani
sono terroristi,
ma tutti i terroristi
sono musulmani."
Abdel Rahman al-Rashed.

Mohammed Cartoons
No Turchia in Europa

Stop Violence on Women! We're all Hina Saleem!


"L'Islam é una cultura e una
religione nemica delle donne"



"Non lasciateci soli,
concedeteci un Voltaire.
Lasciate che i Voltaire di oggi
possano adoperarsi per
l'illuminismo dell'Islam
in un ambiente sicuro"


Ayaan Hirsi Ali

Submission - The Movie

Italian Blogs for Darfur



Beslan 3 settembre 2004
156 bambini massacrati
NON DIMENTICHIAMO MAI


In memoria di Nadia Anjuman
morta a 25 anni perché amava la
poesia.
...Dopo questo purgatorio
che partorisce morte
se il mare si calma
se la nuvola svuota il cuore
dai rancori
se la figlia della luna
s'innamora
donerà sorrisi
se il cuore della montagna
s'intenerisce,
nascerà erba verde...


















Questo BLOG non rappresenta

una testata giornalistica in quanto

viene aggiornato senza alcuna
periodicità.
Non può pertanto considerarsi
un prodotto ed
itoriale ai sensi della legge
n. 62
del 7.03.2001.Questo blog è un sito
no-profit.
Le mie fonti sono sempre indicate da un
link,
quando il materiale pubblicato non è
stato
creato da me, e non vi è alcuna
intenzione
di infrangere copyrights
esistenti.
Se il titolare di testi o immagini da me
postate
desiderasse la rimozione
del materiale
di sua proprietà,
basta contattarmi.

directory blog italia



Io sto con Benedetto XVI
non si bruciano Chiese e
uccidono innocenti in
nome di Dio.
Dio é amore e non ODIO





Tributo alle vittime dell'11 settembre 2001
Un tributo alle vittime
dell'11 settembre 2001


LA VERITA' E' UNA SOLA
          200 PAGINE DI
RICOSTRUZIONE STORICA







La guerra invisibile

E' ora che il mondo pianga
anche le vittime israeliane



Azzurri imitate il ghanese

Photo Sharing and Video Hosting at Photobucket
Lista degli attentati patiti dal popolo
israeliano


"La libertà, la giustizia e la de-
mocrazia, per ogni persona sono
sono vitali e necessari come il
respiro. 
Valiollah Feyz Mahdavi
Martire per la libertà, giustizia e 
democrazia del popolo iraniano.
Non ti dimenticherò mai.

                Spina Bifida: 
c'è chi vorrebbe abortirli e chi
   sopprimerli "dolcemente" 
     e dire che basterebbe:
                   CURARLI


           Il discorso di Berlusconi al Congresso degli Stati Uniti
           Non tutti sanno che...

"Non vedo proprio persecuzioni
 religiose in Cina".
"E' grottesco,
é ridicolodire che questo paese è
sottoposto ad una dittatura
marxista,se mai é vero il
contrario:c'è troppo poco dibattito
teorico sul marxismo".
Fausto Bertinotti



PACIFINTI IN AZIONE



Bisogna avere in se il caos
per partorire una stella che
danzi. F.Nietzsche


 

Diario | l'Asinistra | Diritti Umani | Islam | PDL | Vittime del terrorismo | Sprechi rossi e tasse | Etica e religione | EVIDENZA: immigrazione | cronaca | Nessuno tocchi i bambini | crimini e censura rossa | Amici a quattro zampe | Appelli e petizioni | Giustizia indecente | Sinistra indegna | Eurabia | Israele nel cuore | Elezioni | America | Satira | EVIDENZA: emergenza stupri | INFORMAZIONE SCORRETTA | Lotta alla mafia e all'evasione | PILLOLE di buon senso | Berlusconi persecuzioni sinistre | Zingaropoli |
 
Diario
1visite.

18 settembre 2010

Certi PM..."cani attaccati" alla catena


I pentiti servono alla “giustizia” italiana, eccome!
Servono alle nostre "beneamate" toghe per costruire castelli giudiziari con carte truccate, per perseguire i loro fini politici, per condannare innocenti alla gnogna mediatica, che spesso è peggio del carcere (al quale il più delle volte non approdano, perché il castello crolla, ma ormai il danno è fatto), per trafficare, per ribaltare il volere popolare, per calpestare, infangare, violentare la Giustizia e la Democrazia, lo stesso semplice concetto di Civiltà.
Capita così che feccia umana come "Giovanni Brusca l’uomo (che fece saltare in aria Giovanni Falcone e che fece sciogliere nell’acido un bambino, dopo averlo ridotto ad una larva ed averlo fatto strangolare con la faccia rivolta verso il muro) è oggi indagato perché, nella sua posizione di pentito e potendo muoversi e operare, ha comodamente ripreso la sua attività di criminale".  Assurdo vero?
Ma ancor più allucinante è quello che si legge qui. E leggete perchè sono fatti e notizie, di cui non trapela NULLA, che solo poche voci libere hanno il coraggio di denunciare.
Un’altra “personcina raccomandabile” Baldassare di Maggio ha definito i tre PM del processo Andreotti “cani attaccati”. Ecco questo sono certi Pm, “cani attaccati” alla catena di criminali senza scrupoli, mostri che sciolgono bambini innocenti nell’acido, e la fanno franca, perchè i pm che consento loro privilegi in nome del "do ut des", i giudici che sentenziano fuori di ogni logica e diritto, hanno paura, che si chieda loro ragione delle loro menzogne e chi le ha suggerite.
E se tutto questo non fa INDIGNARE, IMBESTIALIRE chi legge, ...non è morta e sepolta anche la giustizia, ma la coscienza  di chi guarda e volta la testa dall’altra parte.
Beh...io non ci sto!
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pentiti

permalink | inviato da Orpheus il 18/9/2010 alle 14:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

8 febbraio 2010

La premiata ditta delle bufale Pentiti&Magistrati


Per parlare dello scandaloso modo in cui vengono “utilizzati” i pentiti, riporto parte di un articolo di Mario Yuri Grasso del 21 agosto 1996, tratto dal libro che sto leggendo “Corsivi Corsari”, non c’è migliore sistema per inquadrare il torbido legame fra il pentitismo a comando e una parte di magistratura politicizzata e o irresponsabile.
Calogero Gangi, 100 persone assassinate; Domenico Cuomo, 100 persone assassinate; Giovanni Drago, 44 persone assassinate; Francesco Marino Mannoia, 25 persone assassinate, Felice Maniero, 25 persone assassinate; Baldassarre di Maggio, 25 persone asassinate; Per Gaspare Mutolo il conteggio è più complicato: ha partecipato almeno a 70 omicidi ma non ricorda quanti ne ha compiuti personalmente.
Un bel gruppetto: insieme hanno fatto fuori oltre 300 persone. A un certo punto lor signori magistarti domandano:" Volete farvi 30 ergastoli o pentirvi, andarvene a spasso in Ferrari, con tanto di vacanze-premio, scorta e stipendio di stato?"
Manco a dirlo tutti pentiti. E lo stato ha già speso (nel 1996 N.d.R) per questi delinquenti certi
oltre 100 miliardi all'anno.
E' servito a qualcosa questo spreco? Manco pa'capa!
Così prosegue Grasso nel suo articolo:
Già una spesa per la "giustizia". Pensate che con questi 100 miliardi si sia ridotto il traffico di eroina? Muoiono meno giovani per overdose?
No: gli indici sono in aumento.
Ci sono meno delitti di di camorra e mafia? Macchè. Si sono liberati i commercianti di Napoli, Palermo o Torrette di Mercogliano, dal pizzo? Non pensanteci...

Ecco, a questo quadro già devastante va aggiunto
il caso di Bruno Contrada, che  langue in galera solo sulla base della dichiarazione di pentiti e quello di EnzoTortora arrestato unicamente grazie alle “chiacchiere” non provate di un manipolo di pentiti, e che fu successivamente assolto (dopo tre anni) con formula piena dalla Corte d’Appello di Napoli e in Cassazione.
Adesso abbiamo il ciarlatano  Massimo Ciancimino accreditato  ad esibirsi, come una "star" delle aule di giustizia, che vomita infamie NON provate contro un Governo democraticamente eletto. Deleggittimandolo. Basterebbe porsi una semplice domanda per smontare tutte le bufale che racconta Ciancimino...ma a lor signor magistrati piacciono le luci della ribalta, tanto se mandano in galera un innocente non pagano pegno. La gente ci lascia la pelle, e loro fanno carriera!
UNA VERGOGNA senza senza ma.
Orpheus

23 gennaio 2010

Il Coraggio di Carmela

 

Il coraggio di Carmela dovrebbe essere il coraggio di tutti i siciliani e di tutti coloro che vivono “schiavi” della criminalità organizzata nel meridione. Di quell’Italia del Sud,  dove la natura è di una bellezza che rapisce l’anima e il calore della sua gente ti fa sentire sempre a casa,  ma che la mafia inquina in tutti i modi in cui è possibile farlo.

La vicenda di Carmela deve essere raccontata perché è una storia di crescita interiore, libertà e di giustizia,  tutte cose indispensabili per un sud libero e un’Italia veramente unita.

Carmela Iuculano, siciliana di 36 anni che si è ribellata ad un destino di moglie del boss, complice del marito, ricca e “rispettata”, per “cambiare il mondo”, come sognava da bambina.

Ha cambiato il suo di mondo, sfidando Cosa Nostra ha spedito in galera un intero clan mafioso marito compreso, e adesso vive sotto protezione, occupandosi di anziani e facendo la collaboratrice domestica. Ai suoi figli scrive “Cari figli miei, non lasciatevi mai comprare dal denaro, non permettete a nessuno di calpestare la vostra dignità, regalate la vostra anima solo a Dio, non abbandonate mai i vostri sogni, perseguiteli sempre”.

Raccontando la storia della sua vita, Carmela  è un esempio per chi vive a stretto contatto con i boss mafiosi, a cui chiede d’intraprendere la strada difficile e pericolosa della ribellione al crimine organizzato, chiede di rompere il muro del silenzio che uccide, come fecero, anche Serafina Battaglia, prima donna di mafia a spezzare il muro dell’omertà per vendicare l’assassinio del figlio Salvatore. Rita Atria, che a soli 17 anni divenne testimone di giustizia e che si suicidò per la morte del giudice Paolo Borsellino.  Giusy Vitale, detta “Lady mafia”,  primo “boss in gonnella” e primo pentito donna. 

Ma l’esempio di Carmela  va oltre il problema del sud, è un esempio che chiunque dovrebbe seguire, per cercare, non di cambiare il mondo, ma di renderlo un posto migliore, ponendo riparo alle piccole ingiustizie, che sommate, diventano pesanti come macigni. L’indifferenza, l’appiattimento ai diktat di una società senza scrupoli e senza morale,  rende tutti schiavi, anche se non ce accorgiamo.

Raccontare la storia di queste donne coraggiose è un dovere morale, perché è vero che il silenzio uccide, in primis le coscienze.

Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Mafia pentiti Carmela Iuculano libro

permalink | inviato da Orpheus il 23/1/2010 alle 17:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

12 dicembre 2009

Minzolini, le "minchiate" e la cattiva magistratura


Ieri sera Il direttore di Rai uno Augusto Minzolini ha dato voce al pensiero della maggior parte degli italiani: “Nel nostro sistema giudiziario c’è qualcosa di sbagliato questo è un dato di fatto: un presunto pentito della mafia, pluriomicida e stragista, Gaspare Spatuzza, davanti alle telecamere di tutto il mondo ha raccontato che i suoi capi gli avevano confidato di essere in rapporti con il premier Berlusconi e con il senatore Dell’Utri. Poi il suo boss ha smentito tutto, dicendo che erano solo balle, “minchiate” che per una settimana sono circolate per il mondo infangando il premier e l’Italia”.
“Si poteva evitare? - si chiede il direttore -Sì, se si fosse seguita la legge che prevede che le deposizioni senza riscontri non siano neppure ammesse al processo. Invece ancora una volta il fascino mediatico dei teoremi ha avuto la meglio sui dati di fatto”.

Più che il “fascino mediatico” sono le sporche trame di chi vuol abbattere Berlusconi, che hanno avuto la meglio. Come l’interesse dell’opposizione ormai fantoccio imbelle, a rimestare fango per gettarlo addosso al Premier.
Non solo si poteva, ma si doveva evitare. Una vergogna, quindi e anche bella grossa. Eppure, malgrado ciò, si sono levate le solite proteste di coloro che scendono in piazza “per la libertà d’informazione”, la quale libertà è concepita solo se appartiene a giornalisti della loro parte politica. Quelli hanno libertà d’informazione e anche di diffamazione. Minzolini se esprime il suo pensiero è “avvocato e megafono di Berlusconi”. Quindi da censurare, non sia mai  che qualcuno degli "ananeuronizzati" apra gli occhi.

La magistratura, ormai è un cancro che sta divorando la democrazia e la società civile. Un cancro che vuole sovvertire il responso delle urne. Un cancro che ha ridotto le aule di giustizia a “postriboli” dove belve come il boss mafioso assassino di Graziella Campagna (17enne uccisa con quattro colpi di lupara in pieno viso per aver "visto troppo) e trafficante di droga, viene “scarcerato” perché le sue condizioni fisiche “sono state giudicate non compatibili con la detenzione carceraria”, mentre al povero Bruno Contrada  hanno comminato “la pena di morte”, anche se la nostra Costituzione la vieta.
Qui c’è un gruppo di Facebook che appoggia la causa di Contrada.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. contrada pentiti censura rossa minziolini

permalink | inviato da Orpheus il 12/12/2009 alle 18:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

18 aprile 2009

Leggete e vergogniamoci, ma più che altro incazziamoci

 
C’è un’Italia che viene nascosta, inguardabile. E’ doveroso violare il silenzio. Leggete e vergogniamoci tutti.
Carmelo Canale è un tenente dei Carabinieri.
Fu
strettissimo collaboratore di Paolo Borsellino, che lo chiamava “fratello”. Quasi tutti ne hanno sentito parlare, ma arrivate in fondo per toccare la vergogna.
Canale era anche il cognato di Antonino Lombardo, altro Carabiniere, suicidatosi il 4 marzo del 1995.
Il 23 febbraio precedente Leoluca Orlando lo aveva accusato, televisivamente ospite di Michele Santoro (è sempre lì, sempre), d’essere connivente con la mafia. Il 26 Lombardo sarebbe dovuto partire per gli Usa, incaricato di prelevare Tano Badalamenti, mafioso temuto dalle procure, capace di smentire qualche teorema, che chiedeva fosse quel Carabiniere a garantire per la sua sicurezza. Il viaggio è annullato. Prima di spararsi, Lombardo scrive: “Mi sono ucciso per non dare la soddisfazione di farmi ammazzare e farmi passare per venduto e principalmente per non mettere in pericolo la vita di mia moglie e i miei figli che sono tutta la mia vita (…) la chiave della mia delegittimazione sta nei viaggi americani”. Due giorni dopo, Canale, dichiara: “A quanti pensano che mio cognato Antonio sia morto suicida, rispondo: sbagliate. Questo è un assassinio calcolato da tempo”.
Succede qualche cosa?
Sì, che dodici “pentiti” di mafia, dei mantenuti a spese dei cittadini, che escono di galera dopo avere squagliato i bambini nell’acido, accusano Canale d’essere al servizio della mafia. Indagato subito, rinviato a giudizio nel 1998 e poi sospeso dal servizio. E’ stato assolto due volte, in primo e secondo grado. Manca la cassazione. In tredici anni la malagiustizia italiana non è riuscita a condannare un colpevole o liberare un innocente. La sospensione, però, ha influito sulla carriera di Canale, che non essendo diventato maggiore ora viene messo in pensione, forzatamente. Per opporsi dovrà attendere che la giustizia si svegli. I “pentiti” sono in gran parte a spasso. Nessun magistrato ha pagato per gli errori. Le parole di Lombardo restano lettera morta. Le accuse ingiuste non sono state punite. Nessuno è responsabile di un accidente, ma Canale se ne deve andare, perché sul fratello di Borsellino, sul cognato di Lombardo, pesa ancora il sospetto. Vergogniamoci.
Davide Giacalone
 
Davide Giacalone di cui ho grande stima, dice "vergogniamoci",  ma é sbagliato vergognarsi, noi italiani non abbiamo né colpe, né responsabilità né tanto meno, alcuna influenza sull'operato OSCENO di certa magistratura. Non dobbiamo vergognarci, e nemmeno basta più indignarsi davanti a simili, lo ripeto OSCENITA' giuridiche, noi dobbiamo arrabbiarci, di più incazzarci, imbufalirci, imbestialirci.
Noi dobbiamo allestire metaforiche "gligliottine" e come le "tricoteuses" sferruzzare mentre cadono le teste dei giudici inefficienti, corrotti, pelandroni, le teste di una casta più intoccabile, di quella già privilegiata, dei politci.
Le teste di una casta assurta a "pantheon di divinità" grazie alla politica delle manette, quella stessa politica adesso, deve intervenire con riforme serie.
Orpheus

sfoglia
agosto        ottobre