.
Annunci online

 
Orpheus 
CHI HA IL CORAGGIO DI RIDERE E' PADRONE DEL MONDO
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Dallapartedeltorto
Alessandro/Orcinus
Miralanza-Roberto
Angelo D'Amore
Alman's page
Maralai
Press
Blog.it
300705
Il Berretto a sonagli
Il Fazioso Liberale
Fort
Gabbiano urlante
Invisigoth-Bounty Hunter
Mara Carfagna
A DESTRA-L'italia agli italiani
Luigi Turci
Il lupo di Gubbio
MILLEEUNA DONNA
Simpaticissima Clio-Endor
Caffé nero-Cap e Pike
Alef
L'angolo di Bolina-un punto di vista di sinistra
il blog di Barbara
Il cielo sopra Kabul
CONTROCORRENTE
Countrygirl
Cavmi-La grande forza delle idee
C'é Walter
Deborah Fait
Esperimento
Fanny
Germanynews
Il Giulivo
Hoka Hey
imitidicthulhu-satira intelligente
Italian blog4Darfour
Informazione corretta
L'importanza delle parole
Lisistrata
Liberali per Israele
Legno storto
Luca-Liberodipensare
Lontana
Max-Altrimenti
Magdi Allam Forum
Manu
Maedhros
Max-Altrimenti
PA
Pseudosauro
La pulce
Periclitor
PARBLEU! di Jeanne ed Emile de la Penne
Il Reazionario
Sauraplesio
Sarcastycon
Tocqueville
Una voce che urla nel deserto
Zanzara
  cerca

Orpheus

Promuovi anche tu la tua Pagina

 

 

Nardana Talachian  scrive:


“Aiutateci a rompere il silenzio.

Aiutateci a tenere vivo il verde.

Aiutateci a salvare quel poco che e' rimasto dell'Iran.

Aiutateci a credere che l'umanità' esiste ancora.

Non vi chiediamo molto: basta portate qualcosa di verde,

fosse anche una semplice foglia attaccata sulla camicia.”


Avviso

 

In questo blog i commenti ai post
non saranno immediatamente visibili
ma  verranno pubblicati

dopo la mia approvazione.

 

Sono stata costretta a ricorrere

a tale funzione a causa di continui
insulti e aggressioni verbali da
parte di utenti di sinistra, che mi
hanno PRIVATO della libertà di
lasciare i commenti liberi a tutti.
 
 

bimbi
                    SCUDI UMANI

Avviso:
Coloro che lasciano un commento
devono evitare le offese personali
gratuite alla sottoscritta o ad altri.
Tutti i commenti che non contengono
obiezioni di natura politica, ma
attacchi personali
VERRANNO CANCELLATI.
Capisco che per gli elettori di 
sinistra che non hanno altri 
argomenti sia più facile e
sbrigativo insultare, ma non é
obbligatorio leggermi e men che meno
lasciare un commento.
Chi lo fa ricordi che é in "casa
d'altri" e si comporti con rispetto.
Grazie

Salviamo Pegah





Un sito per i nostri piccoli amici
          che cercano casa
se ne accoglierete uno vi ripagherà
con fedeltà, compagnia e amore per
tutta la vita.








 

Il Giardino delle Esperidi
Un angolo incantato dove
 Orpheus, Nessie e Lontana
svestiranno l'armatura dei
blog politici, per indossare
gli impalpabili veli delle
Esperidi e parlare
di arte, musica e poesia.
Un “isola dei Beati”
immersa
Nella bellezza, nel lusso,
nella calma E nella voluttà
 

Leonora Carrigton
The Giantess - 1950



La pedofilia “al pari di qualunque
 orientamento e preferenza sessuale,
 non può essere considerata un reato

Daniele Capezzone (5/12/2000)
I pedofili di qualsiasi razza e religio-
ne
RINGRAZIANO
ma migliaia di bambine come
Madeleine Mc Cann ogni anno
spariscono vittime
dei pedofili.

Bambini Scomparsi - Troviamo i Bambini



Giorno del ricordo 2007







QUANTE SAMIA
DOBBIAMO ANCORA VEDERE?


Talebani in azione



" A volte arrivo a pensare che quello
che fecero durante gli anni di piombo
é asai meno devastante di quello che
stanno facendo oggi per occultare la
verità. E quello che fa ancora più
rabbia, é che lo fanno con gli strumenti
di quello stesso potere che ieri volevano
abbattere con le armi"
Giovanni Berardi, figlio di Rosario
ucciso dalle BR







Sono un mammifero come te
Sono intellingente
Sono simpatico
NON MANGIARMI...
Non comprare "musciame"
é fatto con la mia carne.
Firma la petizione per
protestare contro le mattanze
giapponesi




Questo blog commemora i 
nostri ragazzi caduti per la
Pace. Al contrario del governo 
Prodi che annulla le celebrazioni
per il 12 novembre e permette
che i
no global picchino il padre
di Matteo Vanzan per averlo
commemorato.
Onore ai caduti di Nassiriya
12 Novenbre  2003
12 Novembre 2006
       

Mi riservo con fermezza,
il diritto di contraddirmi.
Attenzione questo blog è di
centro-destra, chi cerca
"qualcosa di sinistra" é
pregato di rivolgersi a Nanni
Moretti ed eviti di scocciare la
sottoscritta. Inoltre verranno
cancelati  i commenti che hanno
come unica finalità insultare
l'interlocutore in modo gratuito
e provocatorio e nulla apportano
alla discussione in atto.
Grazie Mary

IPSE DIXIT
Non tutti quelli che votano
sinistra
sono coglioni,
ma tutti i coglioni votano  
sinistra
.

   Orgoglioni di essere di sinistra


sprechirossi.it

Armata Rossa

Anticomunismo: un dovere morale

100% Anti-communist
Pubblicità Progresso
Il comunismo é come
l'AIDS.
Se lo conosci
lo eviti.
(IM)MORALISTI










Sinistre pidocchierie e
coglionaggini
in rete
Un sito tutto da vedere
per farsi 4 risate...




Internet Para Farinas y Todos Los Cubanos

Starving for Freedom

Sergio D'Elia terrorista di Prima
Linea condannato a 25 anni
di carcere e PROMOSSO
da questo "governo" Segretario
di Presidenza alla Camera.
 

...CREPI PURE ABELE
Enrico Pedenovi-
consigliere comunale Msi
Alfredo Paolella-
docente antropologia criminale
Giuseppe Lo Russo-
agente di custodia
Emilio Alessandrini-
giudice
Emanuele Iurilli-
un passante
Carmine Civitate-
proprietraio di un bar
Guido Galli-
docente criminologia
Carlo Ghiglieno-
ingegnere
Paolo Paoletti-
responsabile produzione Icmesa
Fausto Dionisi-
agente di polizia
Antonio Chionna-
carabiniere
Ippolito Cortellessa-
carabiniere
Pietro Cuzzoli-
carabiniere
Filippo Giuseppe-
agente di polizia

VITTIME DI PRIMA LINEA
Ricordiamole NOI, visto che
questo governo le ha "uccise"
per la seconda volta.




Il maggiore MarK Bieger mentre 
culla Farah, una bimba irachena
colpita a morte dallo scoppio di 
un'autobomba, che coinvolse 
brutalmente un gruppo di bambini
mentre correvano incontro ai 
militari americani. 
Questa é la "Resistenza" irachena.

 
 ONORE E GRAZIE 
AI NOSTRI RAGAZZI



             Ilam Halimi 
Spero con tutta l'anima che 
i tuoi carnefici paghino un prezzo
altissimo per ciò che ti hanno fatto.
   
    


Se li abbandonate i bastardi
siete voi




La Bellezza non ha causa:
Esiste.
Inseguila e sparisce.
Non inseguirla e rimane.
Sai afferrare le crespe
del prato, quando il vento,
vi avvolge le sue dita?
Iddio provvederà
perché non ti riesca.



Un piccolo fiore
che il buon Dio ci ha donato
per spiegarci l'amore


"Non dormo più.
Ho soltanto incubi.
Vedo gente che viene verso
di me lanciando pietre.
Cerco di scappare ma
i sassi mi colpiscono
non ho vie di fuga."
Amina Lawal








GRAZIE ORIANA

Ho sempre amato la vita.
Chi ama la vita non riesce mai
ad adeguarsi, subire,
farsi comandare.
Chi ama la vita é sempre
con il fucile alla finestra
per difendere la vita...
Un essere umano 
che si adegua, che subisce,
che si fa comandare, non é
un essere umano.
Oriana Fallaci 1979

"Non tutti i musulmani
sono terroristi,
ma tutti i terroristi
sono musulmani."
Abdel Rahman al-Rashed.

Mohammed Cartoons
No Turchia in Europa

Stop Violence on Women! We're all Hina Saleem!


"L'Islam é una cultura e una
religione nemica delle donne"



"Non lasciateci soli,
concedeteci un Voltaire.
Lasciate che i Voltaire di oggi
possano adoperarsi per
l'illuminismo dell'Islam
in un ambiente sicuro"


Ayaan Hirsi Ali

Submission - The Movie

Italian Blogs for Darfur



Beslan 3 settembre 2004
156 bambini massacrati
NON DIMENTICHIAMO MAI


In memoria di Nadia Anjuman
morta a 25 anni perché amava la
poesia.
...Dopo questo purgatorio
che partorisce morte
se il mare si calma
se la nuvola svuota il cuore
dai rancori
se la figlia della luna
s'innamora
donerà sorrisi
se il cuore della montagna
s'intenerisce,
nascerà erba verde...


















Questo BLOG non rappresenta

una testata giornalistica in quanto

viene aggiornato senza alcuna
periodicità.
Non può pertanto considerarsi
un prodotto ed
itoriale ai sensi della legge
n. 62
del 7.03.2001.Questo blog è un sito
no-profit.
Le mie fonti sono sempre indicate da un
link,
quando il materiale pubblicato non è
stato
creato da me, e non vi è alcuna
intenzione
di infrangere copyrights
esistenti.
Se il titolare di testi o immagini da me
postate
desiderasse la rimozione
del materiale
di sua proprietà,
basta contattarmi.

directory blog italia



Io sto con Benedetto XVI
non si bruciano Chiese e
uccidono innocenti in
nome di Dio.
Dio é amore e non ODIO





Tributo alle vittime dell'11 settembre 2001
Un tributo alle vittime
dell'11 settembre 2001


LA VERITA' E' UNA SOLA
          200 PAGINE DI
RICOSTRUZIONE STORICA







La guerra invisibile

E' ora che il mondo pianga
anche le vittime israeliane



Azzurri imitate il ghanese

Photo Sharing and Video Hosting at Photobucket
Lista degli attentati patiti dal popolo
israeliano


"La libertà, la giustizia e la de-
mocrazia, per ogni persona sono
sono vitali e necessari come il
respiro. 
Valiollah Feyz Mahdavi
Martire per la libertà, giustizia e 
democrazia del popolo iraniano.
Non ti dimenticherò mai.

                Spina Bifida: 
c'è chi vorrebbe abortirli e chi
   sopprimerli "dolcemente" 
     e dire che basterebbe:
                   CURARLI


           Il discorso di Berlusconi al Congresso degli Stati Uniti
           Non tutti sanno che...

"Non vedo proprio persecuzioni
 religiose in Cina".
"E' grottesco,
é ridicolodire che questo paese è
sottoposto ad una dittatura
marxista,se mai é vero il
contrario:c'è troppo poco dibattito
teorico sul marxismo".
Fausto Bertinotti



PACIFINTI IN AZIONE



Bisogna avere in se il caos
per partorire una stella che
danzi. F.Nietzsche


 

Diario | l'Asinistra | Diritti Umani | Islam | PDL | Vittime del terrorismo | Sprechi rossi e tasse | Etica e religione | EVIDENZA: immigrazione | cronaca | Nessuno tocchi i bambini | crimini e censura rossa | Amici a quattro zampe | Appelli e petizioni | Giustizia indecente | Sinistra indegna | Eurabia | Israele nel cuore | Elezioni | America | Satira | EVIDENZA: emergenza stupri | INFORMAZIONE SCORRETTA | Lotta alla mafia e all'evasione | PILLOLE di buon senso | Berlusconi persecuzioni sinistre | Zingaropoli |
 
Diario
1visite.

25 marzo 2009

La sinistra si dimentica il colonialismo, e contro il Papa si allinea ai francesi

                                                    
Qualcuno lo sospettava da tempo ma oggi è cosa certa.  E cioè: a dare la linea a quel che resta della sinistra oggi son rimasti i comici. Sì, è la truppa degli zelig, cresciuti a Mediaset e finiti a servizio della maison rouge. Guitti con la  penna rossa e il cachet prepagato. Toujours sulle barricate, ma sempre con i mobili degli altri.
Così, nei giorni scorsi, bastava dare un’occhiata alle prime pagine dei quotidiani della sinistra ex  militante e moderatamente comunista per rendersene conto. L’occasione: la denuncia dei vescovi italiani che con il loro capo, il cardinale Angelo Bagnasco, sul linciaggio mediatico e politico di  Papa Benedetto XVI in Africa.
Un esempio per tutti: Manifesto, quotidiano  comunista, passato dalle lotte operaie e quelle vaginali. Un grande disegno del solito Vauro, maestro del dileggio sacro, che disegna un Papa con la testa incappucciata da un grande profilattico. Sopra il titolo: “Oscurato dal preservativo”.  
Divertente? Ma, piuttosto battutaccia da bordello contro il capo del cattolicesimo mondiale.
Comunque, il kretinoski del Manifesto fa tanto il ganassa con Benedetto XVI  perché dargli della testa di c….   è satira, puro e finissimo distillato di arguzia progressista.  
Ma andate a spiegare a questi guitti col cappuccio rosso che sull’Aids gira una vera e propria economia, business e finanziamenti che possono venire meno se si comincia a mettere in discussione le strategie d’attacco alla malattia. Gli affari dei produttori preservativi, gli stessi che poi brevettano i farmaci anti hiv, vendendoli a carissimi prezzi. In Africa, non a Beverly Hills. Eppure, le cifre ufficiali dicono che in Italia l’Aids è sei volte più diffuso nelle regioni del Nord e del Centro che più fanno uso di profilattici, oppure che a Washington il tasso di infezione è pari a quello dell’Uganda. E ancora che in Africa l’uso di quel fragilissimo cappuccio di caucciù non potrà mai avere le stesse garanzie (peraltro teoriche) d’uso che da noi. E’ opinione comune tra gli operatori, laici e cattolici, che il preservativo non è la soluzione del problema, ma ne è parte. Perché viatico della promiscuità sessuale di massa, vera responsabile del contagio. Ma non aspettatevi che il Manifesto vada a raccogliere i loro pareri. No, oggi si trovano sullo stesso piano dei francesi che dopo aver colonizzato, sfruttato e massacrato le popolazioni del  nord Africa, ora si permettono pure di dare lezioni al Papa di umanità verso i poveri neri.
Una volta la sinistra  insegnava che la povertà e lo sfruttamento del Mondo sottosviluppato passavano anche attraverso la pianificazione delle nascite e le massicce campagne contraccettive lanciate dai grandi gruppi farmaceutici. Diceva no al preservativo e alla pillola perché erano la scorciatoia del capitale per sterilizzare  i popoli affamati e la ridistribuzione delle ricchezze. Oggi quegli stessi compagni  parlano con lo stesso linguaggio dei burocrati del Fondo monetario internazionale, delle Organizzazioni  per la pianificazione familiare finanziate dai produttori di anticoncezionali.
Rimasti senza più nemici e battaglie credibili, attaccano il Papa, il solo  a fare appello alla ragione e alla consapevolezza per difendere la vita su ogni trincea.
Da Libero-Luigi Santambrogio
Qualche dato  per confermare che l'uso del profilattico non risolverà mai il problema dell'Aids:
L'agenzia Onu per la lotta all’Aids ha dovuto confessare – in uno studio del 2003 - che il condom fallisce in almeno il 10% dei casi. Altri studi dimostrano che le percentuali di fallimento nel fermare l’epidemia raggiungono anche il 50%. In Thailandia, il dott. Somchai Pinyopornpanich, vicedirettore generale del dipartimento per il controllo delle malattie a Bangkok, afferma che si ammala di Aids il 46,9% di uomini che usano il preservativo e il 39,1% delle donne.
Quindi attribuire così tanta efficacia adun mezzo che così efficace non é, é incrementare, quel che si dice di voler combattere, la diffusione dell'Aids. 
Lo studio del dott. Edward Green del Centro sulla popolazione e lo sviluppo di Harvard che ha verificato il programma ABC (Abstinence; Be faithful; Condom, cioè astinenza, fedeltà, preservativo) applicato in Uganda dal 1986 e che, dal 1991, ha visto un declino delle infezioni dal 21% al 6%. Non va dimenticato che Green era un sostenitore del “sesso sicuro” con il condom e invece è divenuto un sostenitore dell’astinenza e della fedeltà nei rapporti di coppia.
Infine, nelle Filippine, Paese cattolico all’85% la percentuale di malati di Aids è dello 0,01%.
C'è di che meditare o no?
Oppure l'unico MODO con cui certi  "soloni" esteri e nostrani replicano a questi dati é insultando chi invita a riflettere,  su la reale efficacia, del solo uso del preservativo, per impedire la diffusione dell'Aids.
Orpheus


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. sinistra papa satira aids

permalink | inviato da Orpheus il 25/3/2009 alle 22:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa

22 gennaio 2008

E il Papa avrebbe dovuto "bigiare" la Sapienza...


 Fantasmagorico governo, ogni giorno assistiamo a spettacoli degni del circo Barnum al gran completo...
Il modo di operare di questo esecutivo mi ricorda l'eclettismo partenopeo di Pulcinella, la sua furbizia un po' "truffaldina" nel trovare soluzioni ai problemi più disparati, il tirare a 'campa' inventandosi soluzioni spesso esilaranti.
Come in questo caso.
Il Papa avrebbe dovuto bigiare la visita alla Sapienza (a causa delle note contestazioni ) FINGENDOSI MALATO.
Questa la trovata partorita da Viminale...Magari poteva anche presentare una giustificazione scritta dal Padreterno, già che c'era, così sarebbe stato ancor più credibile. Stupefacente.
L'arcivescovo di Genova Angelo Bagnasco, successore di Ruini, nel suo intervento, ha confermato le indiscrezioni secondo cui "la decisione era stata presa dal Papa e dai suoi collaboratori dopo una telefonata del titolare del Viminale, avvenuta nella serata di lunedì 14 gennaio. Parlando con il Segretario di Stato Tarcisio Bertone, il ministro dell’Interno Giuliano Amato, d’accordo con il premier, aveva suggerito al porporato di consigliare a Benedetto XVI l’annullamento della visita, paventando incidenti. Non solo, ma, apprende il Giornale, il ministro avrebbe persino suggerito che il Papa s’inventasse un’indisposizione «diplomatica». Ratzinger avrebbe cioè dovuto annunciare solo la mattina di giovedì 18 gennaio che l’influenza gli impediva di tenere la lezione all’università.
Come ho già detto stupefacente.
Orpheus



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. papa sapienza viminale

permalink | inviato da Orpheus il 22/1/2008 alle 20:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

19 gennaio 2008

Radicali "cazzari" spacciano dati falsi

  
Nei riguardi del Vaticano e del Papa non c'e' mai stata alcuna censura: lo dicono i Radicali che oggi, in Piazza San Pietro, hanno distribuito i dati relativi alla presenza degli esponenti della Chiesa cattolica nei telegiornali italiani. Il Vaticano, secondo i dati raccolti dall'osservatorio del Partito Radicale, complessivamente ha avuto accesso per 26h 35' sul TG1 (piu' del Presidente del Consiglio e del presidente della Repubblica); 20h 28' sul TG2 (pi- del Presidente del Consiglio e del presidente della Repubblica,); 19h 32' sul TG3. 
Corriere.It
Notare che i dati li ha raccolti "L'osservatorio del Partito Radicale", come se i dati sulle morti per  droga li raccogliese "L'Osservatorio del Cartello della Droga columbiano"....Ma per favore...

Adesso diamo un'occhiata a dati un po' meno di parte, sulla presenza del Papa o la Chiesa nei Tg. basta collegarsi al
 sito dell’Isimm (che è l’Osservatorio che fornisce i dati sul minutaggio televisivo, all’Autorità garante per le telecomunicazioni, per appurarlo in prima persona.
In riferimento al periodo 1 gennaio - 30 giugno 2007, per quanto riguarda il Tg1, il tempo dedicato a Papa Ratzinger (e in più in generale all’argomento “religione”) è stato in valore assoluto pari a: 9 ore, 23 minuti e 34 secondi. Sul totale, la presenza di Benedetto XVI ha pesato per il 2,44% (dicasi 2,44%!).
Mentre ad esempio la politica, ha ottenuto spazi per un ammontare complessivo di 97 ore, 25 minuti e 05 secondi. Che in termini percentuali, fa il 25,16%.
Le cose non cambiano se si passa, ad esempio, al Tg5.
Alla voce “Religioni e questioni religiose” (la stessa analizzata sopra),si ottengono i seguenti dati: 8 ore, 4 minuti e 11 secondi. Cioè, in termini percentuali, l’1,43%.
Mentre alla voce “Politica e attività istituzionale” (la stessa considerata anche per il Tg1), si ottiene questo minutaggio: 92 ore, 13 minuti e 37 secondi. Pari al 16,39% del tempo complessivo.
Potete appurarlo da soli: anche valutando altri telegiornali - Mediaset o Rai, poco conta -, il dato non cambia.
(Da Camelotladestra ideale, la notizia relativa ai dati).

L'enorme bufala sulla inusitata presenza di Benedetto XVI in Tv,  il cazzaro Pannella, l'ha rifilata anche a PaP qualche sera fa.
Monsignor Fisichella in risposta, l'ha colpito e affondato con una battuta al fulmicotone: "Il Papa non ha bisogno di fare scioperi della fame per finire in televisione"...
Purtroppo ultimamente nessun dittatore sadico, genocida, guerrafondaio e terrorista é stato impiccato, quindi Giacinto non ha potuto fare scioperi della fame per finire in tv...sarà per questo che ha il dente così avvelenato o è demenza senile? 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Radicali Papa presenze TV

permalink | inviato da Orpheus il 19/1/2008 alle 21:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa

16 gennaio 2008

Appello di Magdi Allam: "Io sto con il Papa"

papa_vento_1.jpg
Appello che consiglio caldamente di sottoscrivere anche a chi é ateo, come molti "utili idioti" non hanno capito o fanno finta di non capire, quello che hanno messo in atto i collettivi di sinistra, appoggiati dai loro "cattivi maestri" é stato un vero gesto di sfregio alla nostra libertà, alla nostra democrazia e anche a quella costituzione, con cui si riempiono tanto la bocca quando c'è da difendere la religione islamica. Magdi Allam qui sotto spiega molto bene perchè.
E di certo non lo si può "accusare" di essere un "baciapile"...

L’università italiana oggi non ha alcuna esitazione ad accogliere dei predicatori d’odio e degli apologeti del terrorismo islamico, come Tariq Ramadan, Rached Ghannoushi e Nadia Yassine, ma non permette al Papa o all’ambasciatore d’Israele e degli Stati Uniti di accedervi. Il pregiudizio ideologico prevale su tutto, con il risultato che oggi l’Occidente è diventato il peggior nemico di se stesso.
E non ha alcun senso sostenere che tutto sommato si tratta di una piccola minoranza, 67 docenti su 4500, che hanno firmato l’appello contro il Papa o uno sparuto gruppo di studenti, un centinaio su 150 mila, che hanno occupato il Rettorato e hanno minacciato di impedire a tutti i costi l’intervento del Pontefice. Perché se questa minoranza di fanatici ideologizzati e violenti è in grado di conseguire il suo scopo, significa che la maggioranza si è di fatto arresa all’arbitrio e alla tirannia della minoranza. Ecco perché diciamo che si tratta di una cocente sconfitta dello Stato di diritto e del trionfo dell’estremismo e dell’oscurantismo. In uno Stato di diritto la predicazione d’odio e l’intimidazione violenta che hanno costretto il capo spirituale della Chiesa cattolica e capo dello Stato Vaticano ad annullare la sua visita alla Sapienza su invito formale del Rettore, dovrebbero essere sanzionati come reato penale. Invece difficilmente un magistrato solleverà il caso perché siamo in un paese dove l’istigazione all’intolleranza e la predicazione d’odio vengono considerati “libertà d’espressione” e dove fin troppo spesso la flagrante violazione della legge viene giustificata invocando la specificità sociale e politica di chi delinque. Peggio ancora siamo in balia di uno Stato e di istituzioni che si sono spinte fino a legittimare e a finanziare i cosiddetti “centri sociali”, che sono palesemente dei covi di sovversione e rivolta violenta contro lo stesso Stato e le stesse istituzioni. Ed è in questa assoluta commistione del lecito e dell’illecito e omologazione della legalità e dell’illegalità, che nel Tg1 delle ore 13,30 del 15 gennaio si è sostenuto che la sede del Rettorato della Sapienza sarebbe stato “occupato pacificamente”. Ora, se l’occupazione di un edificio o di un locale altrui è sancito dalla legge come reato, come si può immaginare che un reato possa essere compiuto “pacificamente”, con il sottinteso che non sarebbe stata violata la legge?
Ebbene, cari amici, anche se è alquanto probabile che la magistratura non perseguirà i docenti che hanno istigato all’intolleranza e gli studenti che hanno intimidito con la violenza, noi non possiamo sottrarci alla condanna netta e assoluta del loro operato. Noi chiediamo che ci sia quantomeno una sanzione disciplinare e morale nei confronti di educatori che diseducano e di studenti che praticano la violenza. Chiediamo che ci sia un provvedimento pubblico da parte del Rettore della Sapienza che vada al di là della ritualità formale delle scuse al Papa. Coloro che hanno incitato all’odio e minacciato Benedetto XVI devono essere sanzionati.(...)

Ecco perché cari amici, oggi noi dobbiamo assumere un’iniziativa che ci veda da protagonisti schierati dalla parte della verità. E la verità oggi significa dire: “Io sto con il Papa. Io condanno l’intolleranza laicista e l’intimidazione violenta. Io denuncio l’ipocrisia dei politici che sono i veri responsabili del degrado etico in cui versa l’Italia”.

Se siete anche voi d’accordo, vi prego di inviare un messaggio di adesione all’appello “Io sto con il Papa” all’indirizzoiostoconilpapa@magdiallam.it Per farlo è necessario indicare:
Nome
Cognome
Professione
Motivazione per cui si aderisce all’Appello
Non saranno accettati i messaggi di adesione che non contengano queste quattro indicazioni.
Magdi Allam (qui l'articolo per intero)
Ha ragione Allam é ora di ribellarsi a questi teppisti che in ogni occasione, usano la violenza verbale e materiale, per imporre il loro pensiero, a TUTTI. Se non fosse vergognoso, sarebbe ridicolo che il Papa ha potuto parlare in Turchia e NON a Roma, in Italia.
Orpheus


 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. papa appello magdi allam libertà di parola

permalink | inviato da Orpheus il 16/1/2008 alle 18:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa

15 gennaio 2008

Voltaire è morto, ma Stalin gode di ottima salute in Italia

 

Poveri ciuchi “menati” per le briglie,esultano.
Hanno vinto la loro crociata contro il Papa, contro la cultura e la libertà, contro Voltaire (non condivido la tua idea, ma darei la vita perché tu la possa esprimere) e il suo illuminismo, ma hanno perso la faccia.
Che differenza c’è fra loro e i fascisti che tanto aborrono?
Solo il colore, loro sono fascisti rossi, per giunta indottrinati che ripetono a pappagallo lezioncine confezionate da professori frustrati e arroganti, ignoranti e/o in malafede.
"Non ha vinto qualche fazione o gruppo, ma l'università laica del sapere autonomo (ah..quell’autonomo, come suona ridicolo in bocca a questi ignorantelli indottrinati) sottolinea Francesco Brancaccio, “leader” della Rete per l'autoformazione- si tratta dell'affermazione dell'indipendenza dell'università italiana (infatti il Papa, aveva intenzione di “OKKUPARE l’Università con le guardie svizzere, e non di confrontarsi in un discorso).
Che pena sentirli parlare d’indipendenza quando hanno il cervello catechizzato dal più stantio e gretto laicismo di stampo staliniano da generazioni di professori rossi.
"
Ora è molto importante che i giornali e la politica non utilizzino la decisione per criminalizzarci ulteriormente: non vogliamo che si dica che il papa non è venuto per la violenza".

Come no, non criminalizziamoli, loro poverini, che hanno mai fatto? Hanno occupato il rettorato, pazienza, hanno imposto la loro volontà a tutti gli studenti e professori della sapienza, hanno ragliato e minacciato, offeso i cattolici e il loro rappresentante più alto. Ma per carità non criminalizziamoli…so’ ragazziiii…

Cmq. Poveri beoti il Papa non avuto di certo paura di quattro “cannati” con i rasta, è stato in Turchia e là per i cattolici tira veramente una brutta aria. Se non è andato l’ha fatto unicamente per evitare all’Italia e agli italiani senzienti l’ennesima figura di cacca, in mondovisione, le televisioni di tutto il mondo ci sarebebro andate a nozze.

Detto questo il rettore di quell’università ha il carisma di un lombrico.
Il governo dovrebbe vergognarsi.
La sinistra italiana è la principale colpevole di questo sfascio della democrazia, delle istituzioni che vengono messe sotto le suole da un branco di ragazzetti nullafacenti dei collettivi di sinistra, ogni tre per due.
Noi ci preoccupiamo dell'immondizia di Napoli? Ma abbiamo ben altra immondizia di cui liberarci.
Questo paese in quanto a fondamentalismo, ormai non fa invidia nemmeno all’Arabia Saudita. Lo chiamano laicismo, ma censurare chi la pensa in modo diverso a casa mia è regime.
D’altronde Voltaire è morto, ma Stalin gode di ottima salute in Italia.
Orpheus

Aggiungo qui una postilla appena letta:

Dovranno rinunciare all'inaugurazione dell'anno accademico della Sapienza di Roma almeno mille persone.
Tante sono le richieste in esubero per assicurarsi un posto alla cerimonia che avrà papa Benedetto XVI come protagonista principale. Sono già tutti prenotati, infatti, i 960 posti dell'aula magna, di cui 300 destinati agli studenti. Sono, inoltre, stati allestiti 2 maxischermi presso la Cappella universitaria e l'aula I di Giurisprudenza, per un totale di altri 1000 posti. Saranno 35 i rettori, tra italiani e stranieri.
Tra gli ospiti istituzionali più importanti, invece, il ministro dell'Università Fabio Mussi, il ministro delle Politiche Giovanili, Giovanna Melandri, il sindaco di Roma Walter Veltroni e il senatore Giulio Andreotti. Per l'occasione l'università sta realizzando alcuni lavori di rifacimento del manto stradale, dei marciapiedi lungo il viale di accesso all'ateneo e lungo il percorso verso la Cappella universitaria che sarà fatto dal Papa giovedì.

Ecco a questa già nutrita folla di scienziati, personalità, studenti ecc. aggiungeteci anche tutti gli altri studenti e professori in disaccordo con quei quattro cretinetti dei collettivi di sinistra.
Questa dà l'esatta misura di come i comunisti gestiscano la democrazia, per loro esistono solo le loro idee, i loro valori, i loro desideri. Non ammettono il confronto civile, ma solo l'arroganza, l'inciviltà, l'offesa e la violenza verbale e fisica.



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. papa visita sapienza

permalink | inviato da Orpheus il 15/1/2008 alle 19:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (29) | Versione per la stampa
sfoglia
febbraio        aprile